FAST FIND : GP8493

Sent.C. Stato 11/05/2009, n. 2885

51687 51687
1. Appalti ll.pp. - Cauzione provvisoria - Duplice finalità - Durata minima - Pari al termine minimo di irrevocabilità dell’offerta (180 gg. ex COD. LSF, artt. 11, c.6 e 75, c.5)
1. La cauzione provvisoria ha la duplice finalità di garantire la stazione appaltante della mancata sottoscrizione del contratto da parte dell’aggiudicatario e di assicurare l’affidabilità e la serietà dell’offerta presentata. Ha, pertanto, funzione indennitaria dei danni cagionati dall’eventuale rifiuto di stipulare il contratto e sanzionatoria degli inadempimenti procedimentali relativi alla veridicità delle dichiarazioni fornite in ordine al possesso dei requisiti di capacità economico finanziaria e tecnico organizzativa richiesti dal bando. La sua natura provvisoria (alla stipula del contratto viene sostituita da quella definitiva) e la sua specifica funzione comportano che la sua durata non può prescindere dalla durata di validità dell’offerta, risultandone diversamente pregiudicata la stessa ratio legis della cauzione provvisoria. Ed infatti nel Codice LSF, D.Lgs. 06/163, art. 11, c.6 e 75, c.5, il legislatore ha normativamente equiparato il termine minimo di irrevocabilità dell’offerta alla durata minima della cauzione, prevedendolo, in entrambi i casi, in 180 gg dalla scadenza del termine per la presentazione dell’offerta, tranne termini più ampi previsti dalla lex specialis di gara.

1. Ved. C.Stato IV 20 luglio 2007 n. 4098 R e V 30 giugno 2003 n. 3866 R. 1a. (CAUZ.3) - Ved. Cass. S.U. 4 febbraio 2009 n. 2534 [R=W4F092534].
(COD. LSF, D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163, artt. 11, c.6 e 75, c.5) R

Dalla redazione

  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Barriere architettoniche
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Locali di pubblico spettacolo

Sicilia: contributi per il miglioramento e la riqualificazione delle sale cinematografiche

L'Avviso pubblico disciplina la concessione di contributi a sostegno della realizzazione di progetti volti al miglioramento e alla qualificazione delle sale cinematografiche in Sicilia. La misura prevede 5 milioni di euro per la concessione di contributi a fondo perduto in una percentuale che varia dal 70 a 100% delle spese ritenute ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito
  • Imprese
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Previdenza professionale
  • Provvidenze

Le misure introdotte dal D.L. 104/2020 (c.d. “Decreto Agosto”)

Analisi delle disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel Decreto Agosto (D.L. 14/08/2020, n. 104, convertito in legge dalla L. 13/10/2020, n. 126), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Inquinamento atmosferico

Finanziamento di interventi di riforestazione nelle città metropolitane

Con Decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, vengono stabilite le modalità per la progettazione degli interventi e il riparto delle risorse per i finanziamenti del programma sperimentale per la creazione di foreste urbane e periurbane nelle città metropolitane. Le risorse stanziate ammontano a 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvidenze

Finanziamento di progetti di investimento in fonti rinnovabili per le isole minori non interconnesse

Il Bando destina 10 milioni di euro alle isole minori non interconnesse per la realizzazione di progetti per la progressiva copertura del fabbisogno energetico attraverso energia da fonti rinnovabili.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Provvidenze

Veneto: 10 mln per la rimozione dell’amianto dagli edifici pubblici

La Regione Veneto mette a disposizione dieci milioni di euro per interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto da edifici scolastici, ospedalieri e altri edifici di proprietà pubblica. Il bando dà priorità agli interventi riferiti ad edifici scolastici e ospedalieri, con la possibilità, una volta finanziata integralmente queste tipologie e in caso di ulteriori risorse, di dare sostegno anche a interventi su altri edifici pubblici. Tra le spese ammesse anche il trasporto dei rifiuti presso impianti autorizzati. Il contributo massimo sarà del 100% del costo ammissibile a finanziamento senza limite di importo.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2020

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo