FAST FIND : AR60

Ultimo aggiornamento
18/06/2020

Stima del costo di costruzione e utilizzo degli indici Istat

STIMA DEL COSTO DI COSTRUZIONE COL METODO PARAMETRICO (Calcolo del costo di costruzione di un’opera in fase preliminare; Il metodo parametrico; Procedimento di calcolo; Parametri che possono essere utilizzati) - UTILIZZO DEGLI INDICI ISTAT DEI COSTO DI COSTRUZIONE.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
284848 6454993
STIMA DEL COSTO DI COSTRUZIONE COL METODO PARAMETRICO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
284848 6454994
Calcolo del costo di costruzione di un’opera in fase preliminare

Quando si tratta di decidere in merito all’opportunità o meno di realizzare un’opera di ingegneria civile - che si tratti di un’opera da realizzare nell’ambito delle procedure gestite dal Codice dei contratti pubblici o di un’opera privata - è necessario effettuare una stima, almeno dell’ordine di grandezza, del relativo costo di costruzione, elemento essenziale da porre a base della scelta.

Ci si trova tuttavia, nella maggior parte dei casi, in una fase preliminare, avendo a disposizione - nella migliore delle ipotesi - documenti quali un progetto preliminare o uno stu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
284848 6454995
Il metodo parametrico

La risposta al quesito così posto non può che basarsi sulle tecniche estimative, ed in particolare sul procedimento indiretto sintetico-comparativo, procedimento che conduce alla stima del più probabile costo di un progetto attraverso la sua comparazione con progetti simili già realizzati, di cui sono noti caratteristiche specifiche e costo di costruzione.

Si tratta dunque di rilevare dei parametri significativi ai quali fare

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
284848 6454996
Procedimento di calcolo

Con il metodo di stima parametrico, per quanto doverosamente elaborato e studiato in tutti i possibili dettagli, si stima in realtà, come si è già osservato, poco più di un ordine di grandezza, il valore più probabile, in quanto non possono essere presi in considerazione i dati dettagliati derivanti da un progetto definitivo o esecutivo, che non si ha ancora a disposizione.

Il metodo mono-parametrico di stima viene infatti effettuato mediante l’utilizzo di un parametro significativo che misura l’entità generale dell’opera, al quale va applicato il corrispondente valore economico riferito ad opere similari, che può essere desunto, ad esempio, tramite quanto elaborato da alcune amministrazioni (es. Provincia di Bo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
284848 6454997
Parametri che possono essere utilizzati

La procedura di stima dipende strettamente dalla destinazione d’uso dell’opera e quindi la tipologia edilizia risulta il primo elemento da definire con attenzione.

In relazione alla tipologia dell’intervento, i parametri che in genere vengono utilizzati sono i seguenti:

- per gli edifici il metro quadrato di superficie lorda o il metro cubo “vuoto per pieno”, a seconda c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
284848 6454998
UTILIZZO DEGLI INDICI ISTAT DEI COSTO DI COSTRUZIONE

Si è detto che nell’ambito del metodo parametrico si deve porre molta attenzione al periodo temporale di riferimento dei dati disponibili, per potere aggiornare i costi così noti al momento della progettazione in corso.

Normalmente a tale scopo si fa riferimento agli indici Istat del costo di costruzione di manufatti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

La modulistica unica per l'edilizia e le attività produttive

Inquadramento normativo; Iter di adozione della modulistica a livello locale; Modulistica per l'edilizia; Modulistica per attività commerciali o assimilabili; Tutto quello che non può più essere richiesto a cittadini e imprese; Quadro riepilogativo regionale; Modulistica precedente.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Professioni
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria

Responsabilità del direttore dei lavori negli appalti privati

PREMESSA - NORMATIVA DI RIFERIMENTO Le disposizioni del Codice civile; Il Testo unico edilizia - D.P.R. 380/2001 - RESPONSABILITÀ CIVILE DEL DIRETTORE DEI LAVORI Obbligo di controllare la regolarità dell’esecuzione dell’opera; Il DL non è obbligato a vigilare sulle attività di semplice esecuzione; Responsabilità solidale del DL e dell’impresa per vizi dell'immobile; Responsabilità di DL e progettista; Responsabilità extracontrattuale del DL ex art. 1669 c.c. - RESPONSABILITÀ PENALE DEL DIRETTORE DEI LAVORI Responsabilità per mancata osservanza a permesso di costruire e leggi urbanistiche; Presupposti per l’esonero della responsabilità del DL; Responsabilità del DL per omessa vigilanza anche in caso di assenza dal cantiere; Responsabilità del DL anche per opere non rientranti nell'incarico.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Appalti di lavori privati
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Il subappalto di lavori privati in materia edilizia

NOZIONE E CONTESTO NORMATIVO - L’ASSENSO DEL COMMITTENTE (Assenso come mera autorizzazione; Possibilità di un consenso preventivo e generico; Assenza di rapporto diretto tra committente e subappaltatore) - AUTONOMIA TRA CONTRATTO DI SUBAPPALTO E CONTRATTO DI APPALTO (Autonomia contrattuale delle parti; Responsabilità per mancata consegna dell’area di cantiere; Accettazione senza riserve) - RESPONSABILITÀ DEL SUBCOMMITTENTE (Responsabilità per danni a terzi; Responsabilità per lavorazioni pericolose); RESPONSABILITÀ DEL SUBAPPALTATORE (Responsabilità per difformità e vizi dell’opera; Responsabilità per rovina e difetti di cose immobili; Denuncia dei vizi; Riconoscimento dei vizi; Obbligo di segnalare le istruzioni errate del subcommittente; Responsabilità in caso di infortuni sul lavoro).
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Appalti di lavori privati
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Il reato di abuso d'ufficio in materia edilizia

Contesto normativo - Elementi costitutivi del reato: la condotta dell’agente (violazione di norme di legge o regolamento, omissione di astensione in caso di conflitto di interessi), l’evento del reato (procurare un ingiusto vantaggio patrimoniale, arrecare un ingiusto danno) e la configurazione del dolo (dolo intenzionale come volontà di cagionare l’evento in via primaria, gli elementi sintomatici del dolo) - Concorso del privato nel reato.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili

La responsabilità del costruttore per gravi difetti dell’opera

Punto della giurisprudenza sui casi nei quali è applicabile la responsabilità del costruttore per rovina, pericolo di rovina o gravi difetti dell’opera, con particolare riguardo ai lavori di ristrutturazione, riparazione o modifica di edifici esistenti. A seguito del contrasto giurisprudenziale sorto sul caso, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione si sono pronunciate con la sentenza 27/03/2017, n. 7756.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Protezione civile
  • Norme tecniche

Contributi per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dal sisma a far data dal 24/08/2016