FAST FIND : AR1158

Ultimo aggiornamento
05/12/2016

La delega di funzioni nella sicurezza sul lavoro

CHE COSA È LA DELEGA DI FUNZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO - REQUISITI E CONDIZIONI DELLA DELEGA DI FUNZIONI (Requisiti di forma; Requisiti di sostanza) - EFFETTI DELLA DELEGA E OBBLIGHI NON DELEGABILI (Esonero di responsabilità; Obbligo di vigilanza che permane; Funzioni non delegabili; Delega parzialmente invalida; Invalidità della delega ed esercizio di fatto) - DIFFERENZE TRA LA DELEGA ED ALTRE FATTISPECIE (Nomina di altre figure; La subdelega).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
2261458 4975164
CHE COSA È LA DELEGA DI FUNZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

La delega delle funzioni relative alla sicurezza sul lavoro è una possibilità - attribuita al “datore di lavoro” nonché al “dirigente”, al “preposto” e ad altre figure - che risponde

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975165
REQUISITI E CONDIZIONI DELLA DELEGA DI FUNZIONI

Le condizioni per l’esistenza e la validità della delega di funzioni sono fissate dal menzionato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975166
Requisiti di forma


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975167
Data certa

Riguardo ai requisiti di forma sopra esposti, si richiama l’attenzione sulle modalità attraverso le quali è possibile assicurare all’atto di delega - certamente classificabile, almeno nei casi in cui non si scelga di rilasciarla tramite atto pubblico, come “scrittura privata” - la “data certa”.

A tale proposito ci si deve ricollegare alla disciplina civilistica contenuta nell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975168
Accettazione

Come ribadito anche dall’Interpello n. 7/2015, l’accettazione formale è requisito indispensabile, ed è pertanto evid

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975169
Pubblicità

Quanto poi alla pubblicità che deve essere data alla delega, questa deve essere efficace ed assicurare la conosc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975170
Requisiti di sostanza


Requisiti professionali del delegato

Il delegato deve possedere tutti i requisiti di professionalità ed

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975171
EFFETTI DELLA DELEGA E OBBLIGHI NON DELEGABILI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975172
Esonero di responsabilità

Ai sensi del comma 3 dell’art. 16 del D. Leg.vo 81/2008, la delega correttamente conferita sulla base dei requisiti for

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975173
Obbligo di vigilanza che permane

L’obbligo di vigilanza del delegante in ordine al corretto espletamento da parte del delegato delle funzioni trasferite - che

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975174
Funzioni non delegabili

In ogni caso, ai sensi dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975175
Delega parzialmente invalida

Qualora nell’ambito della delega vengano conferite anche funzioni non delegabili per espressa volontà della l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975176
Invalidità della delega ed esercizio di fatto

Si chiarisce inoltre che l’invalidità della delega rilasciata dal datore di lavoro (ad esempio per via della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975177
DIFFERENZE TRA LA DELEGA ED ALTRE FATTISPECIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975178
Nomina di altre figure

La delega di funzioni è differente da altri adempimenti formali come la nomina da parte del datore di lavoro di altre figure, quali ad esempio il dirigente N8 o il preposto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2261458 4975179
La subdelega

Ai sensi dell’art. 16 del D. Leg.vo 81/2008, comma 3-bis, il soggetto delegato può a sua volta, previa intesa con il datore di lavoro, delegare specifiche funzioni, alle medesime condizioni per le quali è prevista la delega. È pertanto da ritenere che debbano ritenersi valide ed operanti, relativamente all’istituto della subdelega, tutte le considerazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Sicurezza
  • Cantieri temporanei e mobili

Sicurezza in cantiere e obblighi di committente, responsabile lavori, coordinatore sicurezza, imprese affidatarie ed esecutrici

COMMITTENTE E RESPONSABILE DEI LAVORI (Il committente nella normativa sulla sicurezza in cantiere; Il responsabile dei lavori e la delega da parte del committente; Sintesi degli obblighi del committente) - NOMINA DEL COORDINATORE PER LA SICUREZZA (Quando è obbligatoria la nomina, tempistiche; Lavori privati non soggetti a permesso di costruire e inferiori a 100.000 Euro ; Tabella riepilogativa obbligo di nomina del coordinatore per la sicurezza) - NOTIFICA PRELIMINARE - ULTERIORI ADEMPIMENTI DEL COMMITTENTE (Verifica dell’idoneità tecnico-professionale di imprese e lavoratori autonomi; Dichiarazione dell’organico medio annuo e del CCNL applicato; Trasmissione di copia della notifica preliminare; Assenza notifica preliminare o DURC) - COORDINATORE PER LA SICUREZZA (Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione; Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione) - IMPRESA AFFIDATARIA E IMPRESA ESECUTRICE, DIFFERENZA E CASISTICHE - VERIFICA IDONEITÀ PROFESSIONALE DELLE IMPRESE - OBBLIGHI DELL’IMPRESA AFFIDATARIA (Obblighi connessi all’appalto con l’impresa esecutrice; Gestione pratica dei lavori; Obblighi contrattuali nei confronti delle imprese esecutrici; Lavori pubblici) - COMUNICAZIONE LAVORI RELATIVI A EDIFICI ADIBITI A LAVORAZIONI INDUSTRIALI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Sicurezza
  • Uffici e luoghi di lavoro

Protezione dei lavoratori da sostanze pericolose (agenti chimici, cancerogeni e amianto)

AGENTI CHIMICI (Normativa di riferimento; Valori limite di esposizione professionale (VLEP); Obblighi del datore di lavoro nel D. Leg.vo 81/2008) - AGENTI CANCEROGENI O MUTAGENI (Normativa di riferimento; Modifiche alla Direttiva 2004/37/CE non ancora recepite; Valori limite di esposizione; Obblighi del datore di lavoro nel D. Leg.vo 81/2008) - AMIANTO (Premessa e normativa di riferimento; Valori limite di esposizione; Obblighi del datore di lavoro e valutazione del rischio) - SANZIONI.
A cura di:
  • Angela Perazzolo
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Sicurezza
  • Agenti fisici

Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici

PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO - AMBITO DI APPLICAZIONE - MISURE DI PREVENZIONE GENERALI (Dimostrazione del rispetto dei valori limite; Superamento dei valori limite) - VALORI LIMITE (Grandezze; Effetti non termici; Effetti termici; Deroghe ai valori limite; Deroghe ministeriali) - VALUTAZIONE DEI RISCHI E VERIFICA DEL SUPERAMENTO DEI VALORI LIMITE (Precisazione delle misure adottate; Luoghi accessibili al pubblico già oggetto di valutazione; Accesso al documento elaborato da datori di lavoro privati; Accesso al documento elaborato da datori di lavoro pubblici; Aggiornamento della valutazione dei rischi) - INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI LAVORATORI - MISURE SPECIFICHE ALLA LUCE DEGLI ESITI DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI (Superamento dei VA; Superamento dei VLE; Misure specifiche in caso di superamento di VLE relativi agli effetti sanitari; Personalizzazione delle misure di sicurezza; Segnaletica) - SORVEGLIANZA SANITARIA (Lavoratori che segnalano effetti indesiderati; Superamento dei VLE) - SANZIONI (Sanzioni a carico del datore di lavoro; Sanzioni a carico del datore di lavoro e/o del dirigente; Sanzioni a carico del medico competente) - RAPPORTO CON LA DISCIPLINA SUGLI AGENTI FISICI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Sicurezza
  • Impianti tecnici e tecnologici

La sicurezza nei lavori sotto tensione

I lavori sotto tensione nel Testo unico della sicurezza; Il decreto ministeriale attuativo 04/02/2011; Esecuzione di lavori sotto tensione (autorizzazione alle aziende, abilitazione ai lavoratori a seguito di formazione, autorizzazione all’esecuzione dei corsi, attrezzature e DPI, autorizzazioni conseguite in vigenza delle norme pregresse).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Sicurezza

Attrezzature di lavoro: requisiti, obblighi, verifiche, abilitazioni all’utilizzo

LE NORME DEL T.U. SICUREZZA SULLE ATTREZZATURE DI LAVORO (Definizioni; Requisiti di sicurezza; Obblighi del datore di lavoro; Obblighi dei venditori, dei noleggiatori e dei concedenti in uso) - VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO (Definizioni del D.M. 11/04/2011; Attrezzature oggetto di verifica, modalità tecniche e procedurali; Procedure per l’inoltro delle richieste di verifica da parte dei datori di lavoro; Banca dati delle attrezzature di lavoro presso l’INAIL; Prima verifica periodica; Successive verifiche periodiche; Data di effettuazione delle richieste di verifica; Adempimenti in capo ai datori di lavoro per lo svolgimento delle verifiche; Abilitazione ad effettuare le verifiche; Elenchi dei soggetti abilitati, Tariffe applicabili; Norme che restano in vigore e rapporti con la legislazione regionale) - ATTREZZATURE DI LAVORO CHE RICHIEDONO SPECIFICA ABILITAZIONE E FORMAZIONE DEGLI OPERATORI (Macchine agricole).
A cura di:
  • Alfonso Mancini