FAST FIND : NN14695

Circ. INAIL 21/03/2016, n. 10

Decreto legislativo 14 settembre 2015, n.151. Articolo 21, commi 1, lettere b), c), d), e), f), 2 e 3. Modifiche agli articoli 53, 54, 56, 139, 238, 251 d.p.r. 1124/1965.
Scarica il pdf completo
2648912 2670669
Testo del provvedimento


Al Dirigente generale Vicario

Ai Responsabili di tutte le Strutture Centrali e Territoriali

e p.c. a: Organi Istituzionali

Magistrato della Corte dei conti delegato all'esercizio del controllo

Organismo indipendente di Valutazione della performance

Comitati consultivi provinciali


Quadro Normativo

- Decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124: “Testo Unico delle disposizioni per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali”. Articoli 53, 54, 56, 139, 238, 251;

- Circolare Inail 22 del 2 aprile 1998 “Articolo 53 del Testo Unico: sanzione amministrativa di cui all’articolo 2, comma 1, lettera b), della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670670
Premessa

Il decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 151 R, all’articolo 21, reca varie semplificazioni in materia di adempimenti formali concernenti gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670671
1. Modifiche all’articolo 53 d.p.r. 1124/1965. Obbligo di invio telematico del certificato medico

1.1 L’articolo 53 d.p.r. 1124/1965 R, come modificato dall’articolo 21, comma 1), lettera b) del decreto legislativo in oggetto dispone che “qualunque medico presti la prima assistenza a un lavoratore infortunato sul lavoro o affetto da malattia professionale è obbligato a rilasciare certificato ai fini degli obblighi di denuncia di cui al presente articolo e a trasmetterlo esclusivamente per via telematica all’Istituto assicuratore.

Ogni certificato di infortunio sul lavoro o di malattia professionale deve essere trasmesso esclusivamente per via telematica all’Istituto assicuratore, direttamente dal medico o dalla struttura sanitaria competente al rilascio, contestualmente alla sua compilazione.

La trasmissione per via telematica del certificato di infortunio sul lavoro o di malattia professionale, di cui ai commi ottavo e nono, è effettuata utilizzando i servizi telematici messi a disposizione dall’Istituto assicuratore. I dati delle certificazioni sono resi disponibili telematicamente dall&r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670672
2. Modifiche all’articolo 238 d.p.r. 1124/1965. Obbligo di invio telematico del certificato medico in agricoltura (infortuni)

La disposizione di cui al comma 1, lettera e), salvo quanto previsto dall’art. 25 d.lgs. 38/2000 R, modifica l’art. 238 del d.p.r. n. 1124 del 1965, il quale disciplina per il settore agricolo la denuncia di infortunio.

Si riassume, per ragioni esplicative, l’attuale disciplina della denuncia di infortunio vigente per il settore agricolo.

Infortunio agricolo. Per i lavoratori agricoli a t

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670673
3. Modifiche all’articolo 251 d.p.r. 1124/1965. Obbligo di invio telematico del certificato medico in agricoltura (malattie professionali)

La disposizione di cui al comma 1, lettera f), modifica l’art. 251 del d.p.r. n. 1124 del 1965, il quale disciplina per il settore agricolo la denuncia di malattia professionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670674
4. Modifiche all’articolo 54 d.p.r. 1124/1965. Trasmissione telematica delle denunce all’autorità locale di pubblica sicurezza

Il comma 1, lettera c), dell’art. 21 del decreto legislativo in esame ha modificato l’art. 54 del d.p.r. n. 1124 del 1965 ponendo a carico dell’INAIL l’obbligo di trasmissione all’autorità di pubblica sicurezza delle informazioni relative alle denunce di infortunio in cooperazione applicativa ed es

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670675
5. Modifiche all’articolo 56 d.p.r. 1124/1965. Inchiesta sugli infortuni

La disposizione di cui al comma 1, lettera d), del suddetto articolo 21, modificando l’art. 56 del d.p.r. n. 1124 del 1965, prevede che l’Istituto metta a dispo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670676
6. Modifiche all’art. 139 d.p.r. 1124/1965. Obbligo denuncia segnalazione

Dal 22 marzo 2016 N9, con la trasmissione per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670677
7. Decorrenza

L’art. 21 del decreto in esame, al comma 2 prevede che le modifiche sopra indicate, apportate dal comma 1, lettere

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670678
8. Nuovi servizi per gli utenti

Sul portale dell’Istituto, dal 22 marzo 2016, sono disponibili per l’utenza

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670679
9. Istruzioni per i medici e i presidi sanitari in sede di compilazione dei certificati

I medici all’atto della redazione del certificato medico con modalità telematica devono fornire al lavoratore as

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670680
10. Istruzioni per i lavoratori

Il lavoratore in caso di infortunio o di manifestazione di una malattia professionale deve fornire al datore di lavoro il numero identificativo del certificato, la data di rilascio e i giorni di prognosi in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670681
11. Istruzioni per i datori di lavoro

Dal 22 marzo 2016 tutti i datori di lavoro sono esonerati dall’obbligo di trasmettere all’Inail il certificato medico di infortunio o di malattia professionale.

La certificazione medica, infatti, è acquisita dall’Inail direttamente dal medico o dalla struttura sanitaria che la rilascia e viene resa disponibile a tutti i datori di lavoro attraverso la funzione “Ricerca Certificati Medici” disponibile all’interno dei Servizi Denunce di Infortunio, Malattia professionale e Silicosi/Asbestosi.

I datori di lavoro e i loro intermediari possono consultare nel predetto applicativo la certificazione trasmessa telematicamente all’Inail tramite i seguenti dati obbligatori:

- Codice fiscale del lavoratore

- Numero identifica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670682
12. Istruzioni per la profilazione delle strutture sanitarie e dei medici

Le strutture sanitarie e i medici, già in possesso delle abilitazioni rilasciate dall’Inail, che trasmettono telematicamente i certificati medici di infortunio continueranno regolarmente ad operare con le seguenti modalità già operative da tempo:

1. Modalità on line – accedendo al portale INAIL con credenziali dispositive, il medico, ha la possibilità di compilare e inviare i certificati di infortunio e malattia professionale.alleg

2. Modalità off line – accedendo al portale INAIL è possibile trasmettere il contenuto informativo della certificazione di infortunio in formato txt e xml, accedendo alla funzione “Certificati tramite file” del servizio on line “certificati medici di infortunio” del macro gruppo “Prestazioni”. In tale area sono presenti le specifiche tecniche per il confezionamento del file da trasmettere.

3. Cooperazione Applicativa - metodologia di interazione per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670683
13. Assistenza

Per informazioni ed assistenza sulla procedura di fornitura credenziali o sull’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2648912 2670684
Allegato 1

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici
  • Fisco e Previdenza
  • Lavoro e pensioni

La responsabilità solidale tra committente, appaltatore e subappaltatore negli appalti pubblici e privati

DISCIPLINA DELLA SOLIDARIETÀ RETRIBUTIVA E CONTRIBUTIVA (Normativa di riferimento per appalti pubblici e privati; Ambito applicativo; Durata del vincolo di obbligazione in solido; Modifiche introdotte dal D.L. 25/2017) - ULTERIORI NORME SPECIFICHE PER GLI APPALTI PUBBLICI - TUTELA GENERALE IN VIA RESIDUALE DISPOSTA DAL CODICE CIVILE - SICUREZZA SUL LAVORO - SOLIDARIETÀ FISCALE, LE NORME ORA SOPPRESSE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Imposte indirette
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Protezione civile
  • Pubblica Amministrazione
  • Lavoro e pensioni

Sisma centro Italia 2016: scadenzario sospensione dei termini per adempimenti tributari, previdenziali e vari

Catasto dei rifiuti, comunicazioni ambientali e MUD - Rate mutui, finanziamenti e contratti di leasing - Sospensione pagamento utenze e fatture varie - Esenzione imposta di bollo istanze verso la P.A. - Sospensione termini adempimenti contributivi e assicurativi - Sospensione atti di pagamento e riscossione - Sospensione versamenti e adempimenti tributari - Sospensione versamenti sostituti d’imposta - Sospensione dei termini processuali - Obblighi di pubblicazione in materia di anticorruzione e trasparenza - Adempimenti connessi alle attività dell'ISTAT.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Tariffa Professionale e compensi
  • Lavoro e pensioni
  • Professioni
  • Fisco e Previdenza

Costi chilometrici ACI per il calcolo del “fringe benefit” e per i rimborsi spese

Concessione al dipendente di un mezzo di trasporto in “uso promiscuo” (“fringe benefit”) - Utilizzo dei costi chilometrici per la quantificazione del “fringe benefit” - Rimborsi al dipendente o al professionista che utilizza il proprio veicolo personale.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Lavoro e pensioni
  • Sgravi contributivi imprese edili

Sgravi contributivi per i lavoratori delle imprese edili

Contesto normativo - Soggetti beneficiari e condizioni - Il decreto annuale, scadenza e riduzione contributiva "nelle more" - Indicazioni operative - Tabella dei decreti annuali.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Imprese
  • Fisco e Previdenza
  • Finanza pubblica

Marche: 15 milioni di euro per il sostegno alla creazione di impresa

La Regione Marche ha destinato 15 milioni di euro alla creazione di nuove realtà produttive o di servizi, con sede legale e/o operativa nel territorio regionale, in grado di creare anche nuova occupazione. La misura si applica a tutti i settori e si rivolge ai giovani e meno giovani disoccupati. I contributi saranno concessi per un importo fino ad un massimo di 35.000 euro. Potranno essere finanziabili anche i liberi professionisti e gli studi professionali.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni