FAST FIND : AR1756

Ultimo aggiornamento
18/12/2020

Pianificazione dei trasporti alla scala urbana. Dal piano urbano di traffico (PUT) al piano urbano della mobilità (PUM) al piano urbano per la mobilità sostenibile (PUMS). Parte III

Il quadro di riferimento evolutivo dottrinario, normativo e procedurale. PARTE III: mobilità, sostenibilità, mobilità sostenibile. Paradigmi normativo-funzionali e tecnico-amministrativi per il governo integrato territorio-trasporti degli strumenti di piano settoriali di trasporto a scala urbana e metropolitana.
A cura di:
  • Francesco Guzzo
  • Francesco Saverio Capaldo
  • Gennaro Nasti

Dalla redazione

  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica
  • Aree urbane

Pianificazione dei trasporti alla scala urbana: dal Piano urbano di traffico (PUT) al Piano urbano della mobilità (PUM) al Piano urbano per la mobilità sostenibile (PUMS) - Parte II

Il quadro di riferimento evolutivo dottrinario, normativo e procedurale. Direttive per la redazione, adozione ed attuazione dei Piani urbani del traffico 12 aprile 1995 (Art. 36 del decreto legislativo 30 aprile1992, n. 285. Nuovo codice della strada). Parte seconda
A cura di:
  • Francesco Guzzo
  • Francesco Saverio Capaldo
  • Gennaro Nasti
  • Trasporti
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica
  • Aree urbane

Pianificazione dei trasporti alla scala urbana: dal Piano urbano di traffico (PUT) al Piano urbano della mobilità (PUM) al Piano urbano per la mobilità sostenibile (PUMS) - Parte I

Il quadro di riferimento evolutivo dottrinario, normativo e procedurale: dall’elaborazione del Piano Generale dei Trasporti all’art. 36 del Decreto Legislativo n. 286/1992 (Nuovo Codice della Strada). Parte prima
A cura di:
  • Francesco Guzzo
  • Francesco Saverio Capaldo
  • Gennaro Nasti
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica
  • Aree urbane
  • Edilizia e immobili

La rigenerazione urbana ai tempi della pandemia

Di seguito un tentativo di riflessione sul futuro possibile della rigenerazione, urbana e territoriale, e sulla portata delle eterogenee norme inserite nell’articolo 10 del Decreto Semplificazione, alcune delle quali hanno prodotto reazioni eccessive, lasciando contemporaneamente insoluti aspetti significativi della pianificazione urbanistica e dei procedimenti edilizi.
A cura di:
  • Roberto Gallia
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia e immobili
  • Urbanistica
  • Aree urbane

Analisi e verifica dell’intorno nel progetto di riuso e recupero

Questo articolo ha lo scopo di sintetizzare le valutazioni possibili dell’intorno in chiave salubre. Non dobbiamo chiederci se l’intorno sia pubblico o privato, se sia di nostra competenza o meno; nella percezione comune è luogo di vita e specchio del benessere dei suoi abitanti. Dare importanza all’intorno, rispettarlo, migliorarlo – guarirlo, a volte – significa dare un contributo importante al benessere nelle varie scale: pubblica, privata, personale ed emozionale.
A cura di:
  • Donatella Wallnofer

Dalle Aziende

  • Informatica

Green Public Procurement: la Sostenibilità ambientale quale requisito obbligatorio per accedere alla detrazione fiscale Superbonus 110%

L’attività dei professionisti, chiamati all’applicazione del Green Public Procurement e quindi della sostenibilità ambientale anche per gli interventi che rientrano nell’ambito dei lavori privati. A stabilirlo è l’articolo 119 comma 1 lettera a) del Decreto Rilancio che impone, per i materiali isolanti, il rispetto dei criteri ambientali minimi quale requisito obbligatorio per usufruire delle detrazioni fiscali previste dall’Ecobonus e quindi applicabili alla più nota definizione Superbonus 110.
  • Informatica

Quali software preferire per la progettazione di edifici?

Facilità d’uso, affidabilità, performance, costi, integrazione: ecco cosa non può mancare al tuo software di progettazione architettonica
  • Informatica

Edifici a energia quasi zero: le novità!

Dal primo gennaio 2021 è obbligatorio progettare edifici a consumo zero, siano essi pubblici o privati.
  • Costruzioni
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Materiali e prodotti da costruzione
  • Norme tecniche

Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha certificato il primo sistema CRM: è RI-STRUTTURA di Fibre Net

A meno di un anno dall’ottenimento della Valutazione Tecnica Europea ETA (European Technical Assessment che attesta le prestazioni e l’idoneità all’impiego di un prodotto da costruzione in Comunità Europea) il sistema RI-STRUTTURA è oggi a tutti gli effetti il primo sistema CRM – Composite Reinforced Mortar – per uso strutturale certificato in Italia ai sensi del p.to 11.1 cap C del D.M.17.1.2018 e risulta, pertanto, conforme alle NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI 2018
  • Informatica

Esempio di analisi per Sisma Bonus di un edificio in muratura con Sismicad

Il calcolo strutturale di un edificio, necessario per gestire il sisma bonus, prevede diversi passi. Questo semplice caso di edificio in muratura fa riferimento alla norma per Sisma Bonus del DM 07/02/17, adotta le NTC 2018 e relativa Circolare esplicativa, e può aiutare a comprendere meglio l’approccio da adottare.
  • Informatica

I vantaggi nella progettazione di impianti fotovoltaici con gli ottimizzatori di potenza

Massimizzare la produttività dell’impianto fotovoltaico ed aumentarne la flessibilità di progettazione. Scopri tutti i vantaggi nella progettazione di impianti fotovoltaici anche con ottimizzatori con il software ACCA Solarius-PV
  • Informatica

Blumatica Detrazioni Fiscali: il software perfettamente in linea con il portale ENEA

ll software Blumatica per il calcolo e la gestione delle pratiche di detrazione fiscale, per gli interventi di risparmio energetico degli edifici è in linea con il portale ENEA.
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Norme tecniche

PRO_SAP Raddoppia!

A partire dal 12 marzo 2020 2S.I. ha fornito gratuitamente licenze Start-up ai progettisti che non avevano la possibilità di recarsi in ufficio. Ora 2S.I. ha pensato a sconti speciali per l’acquisto di licenze aggiuntive.