FAST FIND : GP17123

Sent. C. Stato 05/03/2019, n. 1524

5429534 5429534
1. Appalti e contratti pubblici - Requisiti di partecipazione alle gare - Contratti sotto soglia comunitaria - Principio di rotazione - Ratio e finalità - Nuova procedura di affidamento di tipo ristretto o negoziato - Invito al precedente affidatario - Carattere eccezionale - Modalità del precedente affidamento - Irrilevanza. 2. Appalti e contratti pubblici - Requisiti di partecipazione alle gare - Contratti sotto soglia comunitaria - Principio di rotazione - Effetti - Invito al precedente affidatario - Obbligo di specifica motivazione della stazione appaltante - Sussistenza. 3. Appalti e contratti pubblici - Requisiti di partecipazione alle gare - Contratti sotto soglia comunitaria - Principio di rotazione - Applicabilità - Presupposti - Identità anche parziale della prestazione principale - Rilevanza. 4. Appalti e contratti pubblici - Criteri di aggiudicazione dell’appalto - Servizi e forniture con caratteristiche standardizzate - Criterio del minor prezzo - Applicabilità - Servizi ad alta intensità di manodopera - Servizi di notevole contenuto tecnologico o che hanno un carattere innovativo - Diversità ontologica.

1. Il principio di rotazione trova fondamento nell’esigenza di evitare il consolidamento di rendite di posizione in capo al gestore uscente - la cui posizione di vantaggio deriva dalle informazioni acquisite durante il pregresso affidamento e non invece dalle modalità di affidamento, di tipo “aperto”, “ristretto” o “negoziato” - soprattutto nei mercati in cui il numero di operatori economici attivi non è elevato. Pertanto, anche al fine di dissuadere le pratiche di affidamenti senza gara – tanto più ove ripetuti nel tempo – che ostacolino l’ingresso delle piccole e medie imprese e di favorire, per contro, la distribuzione temporale delle opportunità di aggiudicazione tra tutti gli operatori potenzialmente idonei, il principio in questione comporta, in linea generale, che ove la procedura pres

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Soglie normativa comunitaria
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Il principio di rotazione degli affidamenti e degli inviti nei contratti pubblici sotto soglia

IL PRINCIPIO DI ROTAZIONE NEGLI AFFIDAMENTI SOTTO SOGLIA (Quando si applica; Quando non si applica; Cosa comporta; Schema grafico riepilogativo) - LA GIURISPRUDENZA SUL PRINCIPIO DI ROTAZIONE (Cogenza del principio; Principio di rotazione negli inviti; Invito all'affidatario uscente e motivazione; Necessità di valutazione caso per caso; Irrilevanza del tipo di procedura utilizzata per l’affidamento precedente; Mancato invito all'aggiudicatario uscente e pretese di quest’ultimo; Mancato rispetto del principio e scorrimento della graduatoria; Disapplicazione occasionale; Principio di rotazione nei contratti pubblici di concessione; Recesso prima del termine e precedente aggiudicatario).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Autorità di vigilanza
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Soglie normativa comunitaria
  • Appalti e contratti pubblici

L'affidamento di contratti pubblici sotto soglia comunitaria

PREMESSA E QUADRO NORMATIVO (Norme del D. Leg.vo 50/2016 e Linee guida ANAC; Valenza delle Linee guida ANAC n. 4 sui contratti sotto soglia) - AMBITO DI APPLICAZIONE: QUALI SONO I CONTRATTI SOTTO SOGLIA (Contratti cui si applica la disciplina del sotto soglia; Soglie di rilevanza comunitaria; Calcolo del valore stimato del contratto; Altre norme applicabili) - PRINCIPI COMUNI PER GLI AFFIDAMENTI SOTTO SOGLIA (Principi comuni; Sostenibilità energetica e ambientale; Conflitto di interessi; Clausole sociali; Il principio di rotazione degli affidamenti e degli inviti) - SCELTA DEL CONTRAENTE E CRITERI DI AGGIUDICAZIONE NEI CONTRATTI SOTTO SOGLIA (; Procedure di scelta del contraente; Procedura per i servizi pubblici di ingegneria e architettura sotto soglia; Criteri di aggiudicazione) - PROCEDURE DI AFFIDAMENTO PER I CONTRATTI SOTTO SOGLIA (L’amministrazione diretta; L’affidamento diretto; La procedura negoziata; Lavori di importo pari o superiore a 150.000 Euro).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Emanuela Greco
  • Beni culturali e paesaggio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici

I lavori pubblici su beni culturali

NORMATIVA DI RIFERIMENTO (Ambito di applicazione e contenuti del D.M. 154/2017; Entrata in vigore del D.M. 154/2017 e abrogazioni, possibile vuoto normativo in tema di progettazione) - REQUISITI DI QUALIFICAZIONE DEI SOGGETTI ESECUTORI (Idoneità tecnica - Certificazione dei lavori eseguiti; Qualificazione per affidamenti di importo inferiore a 150.000 euro; Idoneità tecnica - Idonea direzione tecnica; Mantenimento dei requisiti di qualificazione) - PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI (Progettazione; Direzione lavori e supporto al RUP; Tecnici interni alle stazioni appaltanti; Elaborati progettuali; Verifica dei progetti) - AFFIDAMENTO (Modalità di affidamento, procedure e criteri di scelta del contraente; Somma urgenza) - ESECUZIONE E COLLAUDO DEI LAVORI (Varianti; Collaudo; Consuntivo scientifico al termine dei lavori) - SPONSORIZZAZIONE.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Il subappalto nei contratti pubblici: nozione, limiti e condizioni

NOZIONE DI SUBAPPALTO E DIFFERENZA CON ALTRI TIPI DI CONTRATTO (Contratti che rientrano nella nozione di “subappalto”; Differenza tra subappalto e avvalimento; Esclusioni; Subcontratti che non costituiscono subappalto) - AUTORIZZAZIONE E LIMITI AL SUBAPPALTO (Autorizzazione al subappalto; Requisiti del subappaltatore; Limiti quantitativi del subappalto; Divieto del subappalto “a cascata” (o sub-subappalto)) - CONDIZIONI E ONERI VERSO LA STAZIONE APPALTANTE (Dichiarazione all’atto dell’offerta; Indicazione e requisiti dei subappaltatori; Violazione in sede di offerta delle percentuali subappaltabili; Mancato uso della modulistica; Trasmissione alla stazione appaltante dei documenti relativi al subappalto; Adempimenti verso la stazione appaltante - Autorizzazione del subappalto; Variazioni all’oggetto del subappalto).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Avvisi e bandi di gara
  • Appalti e contratti pubblici

Cause di esclusione degli operatori economici, criteri di selezione e soccorso istruttorio

GENERALITÀ; SCHEMA DELLE CAUSE DI ESCLUSIONE E CHIARIMENTI (Cause di esclusione riferite solo all’operatore economico; Cause di esclusione riferite sia all’operatore economico che al subappaltatore; Soggetti nei cui confronti deve essere verificata l’assenza di condanne penali) - CRITERI DI SELEZIONE E SOCCORSO ISTRUTTORIO (Requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnica; Attestazione SOA; Rating d’impresa; Dichiarazioni del concorrente e verifiche della stazione appaltante, il DGUE; Accertamento sul possesso dei requisiti; Soccorso istruttorio; Mezzi di prova e registro online dei certificati).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro