FAST FIND : FL6734

Flash news del
24/01/2023

Finanziamenti per messa in sicurezza di solai e controsoffitti negli edifici scolastici

Il Ministero dell’istruzione e del merito ha prorogato il termine per la conclusione dei lavori e la rendicontazione finale degli interventi di messa in sicurezza di solai e controsoffitti negli edifici scolastici.

Con Decreto del 06/08/2021, il Ministero dell’istruzione aveva assegnato le risorse destinate al finanziamento di interventi resisi necessari a seguito delle indagini diagnostiche su solai e controsoffitti di edifici pubblici adibiti ad uso scolastico, finanziate con Decreto del 08/01/2020, n. 2 (vedi Finanziamenti per verifiche di solai e controsoffitti nelle scuole: approvate le graduatorie).

Le risorse, complessivamente pari a 43.004.901 euro, sono state assegnate:
- per 25.900.000 euro, in favore dei comuni e delle unioni di comuni di cui all’allegato A al Decreto, che hanno presentato richieste di contributo per interventi di messa in sicurezza a seguito di indagini diagnostiche su solai e controsoffitti di importo superiore a 20.000 euro e che hanno eseguito per primi temporalmente le indagini e hanno caricato a sistema la relativa rendicontazione;
- per 17.104.901 euro, in favore di province e città metropolitane di cui all’allegato B al Decreto, che hanno presentato richieste di contributo per interventi di messa in sicurezza a seguito di indagini diagnostiche su solai e controsoffitti di importo superiore a 20.000 euro. 

Il termine ultimo per la rendicontazione finale degli interventi relativi al finanziamento era fissato al 31/12/2022, pena la decadenza dal contributo.

Con Decreto del 06/12/2022 (pubblicato nella G.U. del 23/01/2023, n. 18) il termine ultimo per la conclusione dei lavori e la relativa rendicontazione finale degli interventi è prorogato al 30/06/2023, per gli interventi già conclusi, e al 31/12/2023, per gli interventi non ancora avviati o in corso di esecuzione.

Ai sensi del Decreto, oltre che nei casi previsti dal D.M. del 06/08/2021, gli enti locali beneficiari che ne abbiano fatto richiesta alla Direzione generale competente del Ministero dell’istruzione ricevono l’anticipazione della somma, pari al 30% dell’importo di finanziamento, a condizione che, in occasione delle ricognizioni espletate dal Ministero, abbiano dichiarato l’ultimazione dei lavori di messa in sicurezza.

Dalla redazione