FAST FIND : NR42245

L. R. Friuli Venezia Giulia 06/11/2020, n. 21

Disciplina dell'assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni d'acqua a uso idroelettrico.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 09/06/2022, n. 8
- L.R. 14/05/2021, n. 6
Scarica il pdf completo
6915535 8844142
CAPO I - DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844143
Art. 1 - Oggetto e finalità

1. La presente legge, in attuazione del decreto legislativo 25 maggio 2001, n. 265 (Norme di attuazione dello Statuto speciale della regione Friuli-Venezia Giulia per il trasferimento di beni del demanio idrico e marittimo, nonché di funzioni in materia di risorse idriche e di difesa del suolo), del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844144
Art. 2 - Regime delle opere e dei beni

1. Nei casi di scadenza della concessione di grande derivazione d’acqua a uso idroelettrico o di decadenza o di revoca della concessione o di rinuncia alla concessione, il concessionario consegna le opere di cui all’articolo 25, primo comma, del regio decreto 1775/1933, in stato di regolare funzionamento, alla Regione che ne acquisisce la proprietà senza la corresponsione di alcun compenso al concessionario uscente.

2. Le opere di cui al comma 1 entrano a far parte del demanio idrico d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844145
Art. 3 - Rapporto di fine concessione

1. Il concessionario di una grande derivazione d’acqua a uso idroelettrico, tre anni prima della scadenza della concessione, è tenuto a presentare alla struttura regionale competente in materia di gestione delle risorse idriche un rapporto di fine concessione relativo alle opere, ai beni e ai rapporti giuridici afferenti l’esercizio della concessione.

2. Nei casi di decadenza o di revoca della concessione o di rinuncia alla concessione il concessionario

uscente presenta il rapporto di fine concessione di cui al comma 1 entro il termine fissato dalla struttura

regionale competente in materia di gestione delle risorse idriche.

3. Il rapporto di fine concessione contiene:

a) l’inventario delle opere di cui all’articolo 25, primo comma, del regio decreto 1775/1933;

b) l’inventario dei beni di cui all’articolo 25, secondo comma, del regio decreto 1775/1933, e di cui all’articolo 12, commi 1 e 1 ter, lettera n), del decreto legislativo 79/1999;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844146
Art. 4 - Concessioni di derivazione d’acqua interregionali

1. Nel caso in cui una concessione di grande derivazione d’acqua a uso idroelettrico interessi i territori della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e della Regione Veneto, le modalità di gestione della derivazione di c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844147
Art. 5 - Valutazione dell’uso idroelettrico

1. Ai fini dell’indizione della procedura a evidenza pubblica per l’assegnazione di una concessione di grande derivazione d’acqua a uso idroelettrico, la Regione valuta l’eventuale sussistenza di un prevalente interesse pubblico a un uso diverso delle acque incompatibile, in tutto o in parte, con il mantenimento dell’uso a fine idroelettrico.

2. La valutazione di cui al comma 1 è effettuata con deliberazione della Giunta regionale, sen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844148
Art. 6 - Modalità di assegnazione delle concessioni

1. Le concessioni di grande derivazione d’acqua a uso idroelettrico possono essere assegnate, secondo le seguenti modalità, in base alla deliberazione della Giunta regionale di cui all’articolo 10:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844149
Art. 7 - Società a capitale misto pubblico privato

1. Nel caso di cui all’articolo 6, comma 1, lettera b), la Regione è autorizzata a costituire società a capitale misto pubblico privato alle quali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844150
Art. 8 - Durata delle concessioni

1. La concessione di grande derivazione d’acqua a uso idroelettrico è rilasciata per una durata compresa tra venti e quaranta anni, che può essere

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844151
CAPO II - PROCEDURA DI ASSEGNAZIONE DELLE CONCESSIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844152
Art. 9 - Procedura di assegnazione

1. La procedura di assegnazione della concessione di grande derivazione d’acqua a uso idroelettrico, a esclusione del caso di cui all’articolo 6, comma 1, lettera c), si articola nelle seguenti fasi:

a) indizione della procedura di assegnazione ai sensi dell’articolo 10;

b) pubblicazione del bando di gara di cui all’articolo 11;

c) presentazione delle istanze di concessione, della documentazione tecnica, amministrativa ed economico-finanziaria prescritta;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844153
Art. 10 - Indizione della procedura di assegnazione

1. Almeno due anni prima della scadenza di una concessione di grande derivazione d’acqua a uso idroelettrico, ovvero in caso di nuova concessione, nonché nei casi di decadenza o di revoca della concessione o di rinuncia alla concessione, con deliberazione della Giunta regionale è indetta la procedura di assegnazione della concessione. N5

2. La procedura di assegnazione può essere indetta per una singola concessione di grande derivazione d’acqua a uso idroelettrico o per più concessioni insistenti su un medesimo bacino idro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844154
Art. 11 - Bando di gara

1. Il bando di gara per l’assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni d’acqua a uso idroelettrico contiene:

a) la descrizione dello stato di consistenza delle opere e dei beni di cui all’articolo 2;

b) l’indennizzo, posto a carico del concessionario subentrante, ai sensi dell’articolo 2, comma 3;

c) il prezzo dei beni di cui all’articolo 2, comma 4;

d) le modalità e gli obblighi per l’utilizzo delle opere di cui all’articolo 25, primo comma, del regio decreto 1775/1933;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844155
Art. 12 - Criteri di valutazione

1. I criteri di valutazione dei progetti presentati ai fini dell’assegnazione della concessione di grande derivazione d’acqua a uso idroelettrico sono i seguenti:

a) l’entità dell’offerta economica relativa all’incremento del canone di cui all’articolo 21, posto a base di gara, con riferimento sia alla parte variabile sia a quella fissa; N16

b) gli interventi e gli investimenti di cui all’articolo 14 per l’efficientamento della capacità produttiva degli impianti, finalizzati all’aumento dell’energia prodotta o della potenza degli impianti o all’aumento del grado tecnologico e di automazione dell’impianto idroelettrico, che conseguano un increment

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844156
Art. 13 - Obblighi e limitazioni gestionali

1. Gli obblighi e le limitazioni gestionali, subordinatamente ai quali sono ammissibili i progetti di utilizzo delle opere e delle acque, ai sensi dell’articolo 12, comma 1 ter, lettera g), del decreto legislativo 79/1999, si riferiscono in particolare:

a) agli obblighi e ai vincoli inerenti alla sicurezza delle persone e d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844157
Art. 14 - Miglioramenti energetici

1. In conformità agli obiettivi strategici nazionali in materia di sicurezza energetica e di fonti energetiche rinnovabili e agli indirizzi dettati dal Piano energetico regionale e dal Piano nazionale integrato per l’energia e il clima (PNIEC), nonché nel rispetto delle condizioni di sicurezza delle infrastrutture idriche, gli obiettivi minimi di miglioramento in termini energetici, di potenza di generazione e di producibilità, da

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844158
Art. 15 - Miglioramento e risanamento ambientale

1. In base a quanto stabilito dal Piano regionale di tutela delle acque e dal Piano paesaggistico regionale, gli obiettivi minimi da conseguire mediante la realizzazione di interventi di conservazione, di miglioramento e di risanamento ambientale del bacino idrografico di pertinenza, finalizzati alla tutela dei corpi idrici e alla mitigazione degli im

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844159
Art. 16 - Misure di compensazione

1. Le misure di compensazione ambientale e territoriale di cui all’articolo 12, comma 1 ter, lettera l), del decreto legislativo 79/1999, le quali non possono avere carattere esclusivamente patrimoniale o economico e devono esser

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844160
Art. 17 - Clausole sociali

1. Ai sensi dell’articolo 12, comma 1 ter, lettera o), del decreto legislativo 79/1999, e dell’articolo 50 del decreto legislativo 50/2016, nonché nel rispetto dei principi dell’Unione europea, nelle procedure

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844161
Art. 18 - Cessione di energia

1. I concessionari di grandi derivazioni d’acqua a uso idroelettrico sono obbligati a fornire gratuitamente e annualmente alla Regione, energia elett

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844162
Art. 19 - Requisiti di ammissione

1. Sono ammessi a partecipare alla procedura per l’assegnazione di una concessione di grande derivazione d’acqua a uso idroelettrico gli operatori economici di cui all’articolo 45 del decreto legislativo 50/2016:

a) per i quali non sussista alcuna delle cause di esclusione previste dall’articolo 80 del decre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844163
CAPO III - DISCIPLINA DELLE CONCESSIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844164
Art. 20 - Provvedimento di concessione

1. Entro novanta giorni dall’aggiudicazione della concessione di grande derivazione d’acqua a uso idroelettrico, la struttura regionale competente in materia di gestione delle risorse idriche emette il provvedimento di concessione di grande derivazione d’acqua.

2. Entro dieci giorni dall’emissione del provvedimento di concessione di cui al comma 1 la struttura regionale competente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844165
Art. 21 - Canone di concessione

1. A decorrere dal 2021, ai sensi dell’articolo 12, comma 1 quinquies, del decreto legislativo 79/1999, i concessionari di grandi derivazioni d’acqua a uso idroelettrico corrispondono alla Regione un canone annuale, versato in due rate semestrali, costituito da una componente fissa, rapportata alla potenza nominale media di concessione, e da una componente variabile, calcolata come percentuale dei ricavi normalizzati sulla base del rapporto tra la produzione dell’impianto al netto dell’energia fornita a titolo gratuito e il prezzo zonale dell’energia elettrica. I dati relativi all'energia elettrica immessa in rete per ciascun impianto idroelettrico su base annua sono trasmessi dal gestore della Rete elettrica di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844166
Art. 22 - Garanzie finanziarie

1. Il soggetto aggiudicatario, ai sensi dell’articolo 20, comma 3, lettera b), effettua il deposito cauzionale o presta la garanzia mediante polizza assicurativa o mediante fidejussione bancaria, di importo almeno pari a cinque volte l’ammontare del canone di cui all’articolo 21, a garanzia del rispetto degli obblighi previsti dal provvedimento di assegnazione della con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844167
CAPO IV - CLAUSOLA VALUTATIVA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844168
Art. 23 - Clausola valutativa

1. Il Consiglio regionale esercita il controllo sull’attuazione della presente legge al fine di valutare l’efficacia delle politiche poste in essere.

2. Per le finalità di cui al comma 1 la Giunta regionale:

a) decorso un anno dalla data di entrata in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844169
CAPO V - NORME TRANSITORIE, FINANZIARIE E FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844170
Art. 24 - Sanzioni

1. La mancata trasmissione del rapporto di fine concessione entro i termini di cui all’articolo 3, commi 1 e 2, comporta l’applicazione di una sanzione a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844171
Art. 25 - Norme transitorie

1. Ai sensi dell’articolo 12, comma 1-sexies, del decreto legislativo 79/1999, i concessionari di grandi derivazioni d’acqua a uso idroelettrico già scadute alla data di entrata in vigore della presente legge o in scadenza in data anteriore al 31 luglio 2024 proseguono, per conto della Regione, l’esercizio delle derivazioni, delle opere e degli impianti oltre la scadenza della concessione e per il tempo necessario al completamento delle procedure di assegnazione della concessione stessa, nel rispetto del disciplinare in base al quale è esercitata la derivazione, nonché delle ulteriori modalità e condizioni eventualmente stabilite con provvedimento della struttura regionale competente in materia di gestione delle risorse idriche.

2. Ai sensi dell’articolo 12, comma 1-septies, del decreto legislativo 79/1999, a decorrere dall'annualità 2021, i con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844172
Art. 26 - Norme finanziarie

1. L’attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 2, comma 4, avente natura programmatoria, è subordinata all’allocazione delle risorse finanziarie da disp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844173
Art. 27 - Abrogazioni

1. Il comma 64 dell’articolo 5 della legge regionale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844174
Art. 28 - Norme di rinvio

1. Il rinvio a leggi, regolamenti e atti comunitari contenuti nella presente legge si intende effettuato al testo vigente dei medesimi comprensivo dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6915535 8844175
Art. 29 - Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione.

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Impiantistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fonti alternative
  • Trasporti
  • Provvidenze
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Distributori di carburanti
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Emilia Romagna: 6,2 milioni di euro per sanità green e mobilità elettrica

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici delle aziende sanitarie regionali e di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica dei veicoli aziendali. La Regione Emilia-Romagna sostiene le Aziende sanitarie pubbliche regionali affinché vengano conseguiti obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e ad incentivare politiche di mobilità elettrica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Fonti alternative
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Titoli abilitativi

Fonti rinnovabili negli edifici nuovi e ristrutturati: obblighi e decorrenze

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Certificazione energetica

Requisiti minimi di prestazione energetica e vincoli per la progettazione di edifici e impianti

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Provvidenze
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica

Veneto: incentivi per i sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici - anno 2019

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Fonti alternative
  • Impiantistica

Lombardia: sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici - Bando accumulo 2019-2020

Destinatari del bando sono tutti i privati cittadini residenti in Lombardia che sono o saranno titolari entro il 31/12/2020 di un impianto fotovoltaico a servizio di un’utenza domestica. Si tratta di un contributo a fondo perduto di importo variabile fino ad un massimo di 3.000,00 euro e pari al 50% delle spese ammissibili sostenute, per acquistare e installare un sistema di accumulo elettrochimico connesso ad un impianto fotovoltaico di potenza nominale non superiore a 20 kW.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impiantistica
  • Professioni
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine