FAST FIND : AR1754

Ultimo aggiornamento
11/11/2020

Finanziamento di progetti di investimento in fonti rinnovabili per le isole minori non interconnesse

Il Bando destina 10 milioni di euro alle isole minori non interconnesse per la realizzazione di progetti per la progressiva copertura del fabbisogno energetico attraverso energia da fonti rinnovabili.
A cura di:
  • Emanuela Greco
6915513 6915529
ULTIMI AGGIORNAMENTI

- 28/10/2020 - Pubblicazione del Bando Progetti integrati innovativi per le isole minori non interconnesse.


6915513 6915530
INFORMAZIONI GENERALI

CONTESTO GEOGRAFICO

Nazionale (Isole minori non interconnesse)

TIPOLOGIA

PROCEDURA VALUTATIVA A SPORTELLO

NORMATIVA E PRASSI DI RIFERIMENTO

- Bando Progetti integrati innovativi per le isole minori non interconnesse

- D. Min. Sviluppo Econ. 14/02/2017 (art. 6)

DOCUMENTI ALLEGATI

- Testo del Bando Visualizza PDF

SITO WEB

Pagina dedicata:

https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/energia/isole-minori

SCADENZE ADEMPIMENTI

- 25/06/2021: termine finale per la presentazione delle domande, che devono essere trasmesse all’indirizzo PEC isole.minori@pec.mise.gov.it.



6915513 6915531
BENEFICIARI e progetti ammissibili
6915513 6915532
Beneficiari

Possono presentare i progetti i soggetti gestori del servizio elettrico nelle isole minori non interconnesse (Capraia, Giglio, Ponza, Ventotene, Capri, Tremiti, Favignana, Levanzo, Marettimo, Pantelleria, Ustica, Alicudi, Filicudi, Lipari, Panarea, Salina, Stromboli, Vulcano, Lampedusa e Linosa), anche in collaborazione con altri soggetti pubblici, ivi inclusi i comuni interessati, e con soggetti privati.


6915513 6915533
Progetti ammissibili

Sono ammissibili i progetti integrati che dimostrano, in ottemperanza agli obiettivi di cui all’articolo 6, comma 1, del D. Min. Sviluppo Econ. 14/02/2017, nel rispetto delle condizioni di sicurezza e continuità della fornitura, di ridurre la produzione elettrica annua convenzionale rispetto ai valori indicati nell’Allegato 1 al D. Min. Sviluppo Econ. 14/02/2017, almeno delle seguenti percentuali:

- il 50% per le isole con produzione elettrica annua convenzionale fino a 3000 MWh;

- il 40% per le isole con produzione elettrica annua convenzionale superiore a 3000 MWh e fino a 4000 MWh;

- il 30% per le isole con produzione elettrica annua convenzionale superiore a 4000 MWh e fino a 5000 MWh;

- il 20% per le isole con produzione elettrica annua convenzionale superiore a 5000 MWh.


I progetti integrati devono essere costituiti da:

a) un piano di interventi volti a ridurre la produzione elettrica annua convenzionale tramite la realizzazione di impianti a fonti rinnovabili, ovvero tramite interventi di efficienza energetica volti alla riduzione della domanda elettrica, ovvero tramite interventi di efficientamento della produzione elettrica da fonti convenzionali; in quest’ultimo caso il relativo contributo alla riduzione non può superare il limite del 30%;

b) un piano di opere e interventi innovativi sulla rete elettrica e sulle infrastrutture connesse, che consentano la gestione in sicurezza del sistema isolano in presenza di quote crescenti di generazione da fonti rinnovabili intermittenti, quali:

- dispositivi di accumulo e sistemi per il loro impiego efficiente;

- opere e interventi per garantire l’integrazione in rete della mobilità elettrica;

- opere e interventi per garantire l’integrazione del sistema elettrico con il sistema idrico isolano e con la domanda modulabile presente sull’isola, anche attraverso l’impiego di impianti di microcogenerazione installati in sostituzione di scaldaacqua elettrici presso utenze non domestiche;

- sistemi di ottimizzazione delle prestazioni della rete e degli impianti secondo i concetti di reti intelligenti, volti a incrementare la percentuale di fonti rinnovabili accoglibile in sicurezza, anche attraverso la sperimentazione di sistemi di gestione di carichi e produzioni innovativi;

- sistemi per il monitoraggio delle prestazioni elettro-energetiche degli interventi, ivi inclusi quelli di cui alla lettera a).



6915513 6915534
spese ammissibili

Le spese ammissibili sono le spese di investimento connesse ai componenti, sistemi e interventi di cui alla summenzionata lettera b), nonché le spese direttamente collegabili e funzionali alla realizzazione e messa in esercizio degli stessi.


Le spese sono relative alle seguenti voci:

a) macchinari, impianti e attrezzature hardware e software, comprese le spese per la loro installazione e messa in esercizio;

b) spese di progettazione, direzione lavori, sicurezza e collaudi, compresi costi per visure, perizie e indagini propedeutiche alla progettazione strettamente funzionali alla realizzazione delle opere, nel limite massimo del 10% della spesa ammissibile totale dell’investimento;

c) acquisto di terreni non edificati, nel limite del 10% della spesa ammissibile totale del progetto e comunque non oltre l’eventuale limite imposto dalla normativa vigente, e l’acquisizione di diritti di superficie e di servitù;

d) acquisto e costruzione di fabbricati e opere edili strettamente necessarie alla realizzazione dell’intervento, nonché gli oneri obbligatori legati alla sicurezza dei lavori;

e) altri beni ad utilità pluriennale; rientrano in questa categoria beni di investimento di natura materiale o immateriale strettamente connessi con gli interventi (tra questi, a mero titolo esemplificativo, le spese per garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari nonché le spese di natura previdenziale ed assicurativa).


Per le spese ammissibili è concesso un contributo in conto capitale nel limite massimo del 60% della spesa ammissibile totale consuntivata e nei limiti delle risorse massime disponibili.




legislazionetecnica.it

Riproduzione riservata

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Condominio

La manutenzione e l'utilizzo del tetto condominiale

A cura di:
  • Maurizio Tarantino
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

I concorsi di progettazione e di idee negli appalti pubblici

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Partenariato pubblico privato
  • Appalti e contratti pubblici

I contratti di Partenariato Pubblico Privato (PPP)

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Finanza pubblica
  • Provvedimenti di proroga termini

D.L. “Milleproroghe” 183/2020 (L. 21/2021), tutte le disposizioni di interesse tecnico

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Finanza pubblica

La Legge di bilancio 2021 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di bilancio 2021 (L. 30 dicembre 2020, n. 178), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Energia e risparmio energetico
  • Mercato del gas e dell'energia

Certificazione dei gestori dei sistemi di stoccaggio del gas

  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione

  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2022

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali