FAST FIND : AR1690

Ultimo aggiornamento
27/02/2020

Contributi agli enti locali per l’adeguamento degli edifici scolastici alla normativa antincendio

I contributi sono erogati agli enti locali per l’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico. Stanziati 98 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
6085365 6166277
ULTIMI AGGIORNAMENTI

- 26/02/2020 - Circolare del Ministero dell’istruzione n. 3360/2020 riguardante la proroga del termine pe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6085365 6166278
INFORMAZIONI GENERALI

CONTESTO GEOGRAFICO

NAZIONALE

TIPOLOGIA

INIZIATIVA A SPORTELLO

NORMATIVA E PRASSI DI RIFERIMENTO

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6085365 6166279
BENEFICIARI

Possono presentare richiesta di finanziamento tutti gli enti locali con riferimento a uno o più edifici pubblici ad

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6085365 6166280
interventi AMMISSIBILI e importi dei contributi

Sono ammessi a finanziamento gli interventi finalizzati all’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico, secondo i livelli di priorità di cui al D. Min. Interno 21/03/2018.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6085365 6166281
valutazione delle candidature

La valutazione delle candidature ai fini dell’assegnazione dei contributi avviene sulla base dei seguenti criteri:

1) vetustà degli edifici adibiti a uso scolastico con particolare riferimento agli edifici costruiti prima del 1970 (max 10 punti)

2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Prevenzione Incendi
  • Scuole
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili

Antincendio scuole e asili nido: classificazione, normativa, adeguamento

CLASSIFICAZIONE DELLE SCUOLE A FINI DI PREVENZIONE INCENDI - NORME DI PREVENZIONE INCENDI PER LE STRUTTURE SCOLASTICHE - ADEGUAMENTO STRUTTURE SCOLASTICHE ESISTENTI (Ultima proroga al 31/12/2021; Definizione di priorità ai sensi del D.M. 21/03/2018; Classificazione delle scuole e requisiti per quelle di minori dimensioni; Adempimenti burocratici; Asili nido).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Procedimenti amministrativi
  • Locali di pubblico spettacolo
  • Pubblica Amministrazione
  • Prevenzione Incendi

La licenza di agibilità per i pubblici spettacoli ed i trattenimenti

PREMESSA (Quadro normativo; Documentazione aggiuntiva disponibile) - COMPOSIZIONE, MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO E ATTRIBUZIONI DELLE COMMISSIONI PER LA VIGILANZA (Compiti delle Commissioni di vigilanza; Quando è competente la Commissione provinciale; Controlli periodici) - LA RELAZIONE TECNICA SOSTITUTIVA DI PARERE, VERIFICHE ED ACCERTAMENTI; CASI IN CUI L’AUTORIZZAZIONE NON È NECESSARIA (L’intervento del D. Leg.vo 222/2016 e la tabella dei regimi; Eventi entro i 200 partecipanti che si svolgono entro le ore 24) - ALLESTIMENTI TEMPORANEI CHE SI RIPETONO NEL TEMPO - MANIFESTAZIONI IN LUOGHI E SPAZI ALL’APERTO SENZA RECINZIONI E ALLESTIMENTI PER IL PUBBLICO - NORMATIVA DI PREVENZIONE INCENDI E ALTRE NORME DI SICUREZZA APPLICABILI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Scuole
  • Prevenzione Incendi

Friuli Venezia Giulia: interventi urgenti di adeguamento antincendio di edifici scolastici

La Regione Friuli Venezia Giulia prevede la concessione di contributi in conto capitale in favore delle Amministrazioni comunali a sostegno delle spese di investimento per interventi urgenti di adeguamento alle prescrizioni antincendio degli edifici scolastici. Previsto 1 milione di euro per l'anno 2019 per gli edifici che siano già muniti di parere favorevole rilasciato dal dipartimento dei Vigili del Fuoco competente per territorio e per i quali vi sia l’obbligatorietà della presentazione della SCIA entro il 31/12/2021. Domande dal 28/10/2019 fino all'esaurimento delle risorse disponibili, secondo l'ordine di arrivo.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Prevenzione Incendi

Norme di Prevenzione incendi

NORMATIVA TECNICA DI PREVENZIONE INCENDI (Codice di prevenzione incendi (RTO) e successive modifiche; Attività “normate” e “non normate” ai fini della normativa di prevenzione incendi; Cessazione del “doppio binario” e normativa di prevenzione incendi applicabile; Norme tecniche alternative al Codice di prevenzione incendi; Attività cui si applica la RTO e possibili eccezioni) - REGOLE TECNICHE DI PREVENZIONE INCENDI E CHIARIMENTI; (Lavorazione, trasporto e distribuzione di gas infiammabili; Impianti di distribuzione carburanti e ricarica veicoli elettrici; Depositi o rivendite di alcoli; Autodemolizioni; Locali di pubblico spettacolo e impianti sportivi; Alberghi e strutture ricettive; Scuole; Ospedali e strutture sanitarie; Attività commerciali; Uffici; Biblioteche, archivi, musei, gallerie, edifici tutelati in genere; Impianti termici; Autorimesse, parcheggi, locali per ricovero natanti e aeromobili; Edifici di civile abitazione e condomini; Stazioni, aerostazioni, porti e metropolitane; Interporti; Gallerie stradali e ferroviarie; Varie).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Prevenzione Incendi
  • Uffici e luoghi di lavoro

Prevenzione incendi nei luoghi di lavoro

OBBLIGHI DI CARATTERE GENERALE - VALUTAZIONE DEL RISCHIO INCENDIO (Revisione della valutazione dei rischi di incendio) - MISURE DI CARATTERE ORGANIZZATIVO E TECNICO (Designazione e formazione degli addetti; Misure di carattere generale; Vie e uscite di emergenza; Misure per la rivelazione e l'allarme in caso di incendio; Mezzi per l’estinzione dell’incendio - Manutenzione e controllo; Controlli e manutenzione sulle misure di protezione antincendio; Informazione e formazione dei lavoratori) - PIANO E MISURE DI EMERGENZA (Contenuti e criteri di redazione del piano di emergenza; Assistenza alle persone disabili in caso di incendio) - RAPPORTO CON LA NORMATIVA ANTINCENDIO - SANZIONI - PREVENZIONE INCENDI PER LA PROGETTAZIONE, COSTRUZIONE E L’ESERCIZIO DI EDIFICI E/O LOCALI DESTINATI AD UFFICI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica