FAST FIND : AR1633

Ultimo aggiornamento
11/06/2020

Campania: contributi alle imprese per i piani di investimento nell’efficienza energetica

La Regione Campania concede contributi in conto capitale a fondo perduto a favore delle imprese per la realizzazione di investimenti finalizzati all'efficienza energetica e all'utilizzo delle fonti rinnovabili di energia. In particolare, saranno ammissibili al contributo attività finalizzate all'aumento dell'efficienza energetica nei processi produttivi, l'installazione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento, attività finalizzate all'aumento dell'efficienza energetica degli edifici dove si svolge il ciclo produttivo e attività di installazione di impianti a fonti rinnovabili. Lo stanziamento previsto ammonta a 20 milioni di euro e per la partecipazione è prevista la propedeudicità della diagnosi energetica.
A cura di:
  • Anna Petricca
5622550 6433262
ULTIMI AGGIORNAMENTI

08/06/2020 - Approvazione allegati (D. Dirig. 04/06/2020, n. 223 pubblicato sul BURC 08/06/2020, n. 123).



5622550 6433263
INFORMAZIONI GENERALI

CONTESTO GEOGRAFICO

REGIONE: CAMPANIA

TIPOLOGIA

INIZIATIVA VALUTATIVA A SPORTELLO

NORMATIVA E PRASSI DI RIFERIMENTO

Decreto Dirigenziale 03/06/2019 n. 170 Visualizza PDF

POR FESR 2014 - 20. O.S. 4.2: Approvazione Avviso pubblico per la concessione di contributi a favore delle Imprese per la realizzazione di investimenti per l'efficienza energetica e l'utilizzo delle fonti di energia rinnovabile e relativi Allegati A e B.

Decreto Dirigenziale 04/06/2020 n. 223 Visualizza PDF

POR FESR 2014 - 20. O.S. 4.2: Avviso pubblico per la concessione di contributi a favore delle imprese per la realizzazione di investimenti per l'efficienza energetica e l'utilizzo delle fonti di energia rinnovabile: approvazione allegati.

SITO WEB

Pagina dedicata sul sito della Campania

http://porfesr.regione.campania.it/it/opportunita-e-bandi/opportunita-di-finanziamento/efficientamento-energetico-contributi-alle-imprese-per-i-piani-di-investimento?page=1

SCADENZE ADEMPIMENTI

Dal 02/07/2019 al 18/10/2019 - FASE DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

A partire dal 02/07/2019 le imprese interessate dovranno accedere e registrarsi alla piattaforma informatica dedicata: http://sid2017.sviluppocampania.it

Dalle ore 10:00 del 26/09/2019 alle ore 13:00 del 18/10/2019 le imprese richiedenti dovranno inviare la domanda di contributo.



5622550 6433264
FINALITÀ

L’Avviso intende favorire l’uso dell’energia proveniente da fonti rinnovabili e ridurre i consumi energetici dei processi produttivi, favorendo la diminuzione dei costi legati alla domanda energetica, il miglioramento della competitività e la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra.



5622550 6433265
DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria disponibile è pari a 20.000.000,00 euro a valere sulle risorse dell’Asse 4 - Priorità di investimento 4b "Promuovere l'efficienza energetica e l'uso dell'energia rinnovabile nelle imprese”, Obiettivo Specifico 4.2 “Riduzione dei consumi energetici e delle emissioni nelle imprese e integrazione di fonti rinnovabili” del POR FESR Campania 2014/20. L’Amministrazione Regionale si riserva la facoltà di integrare la dotazione finanziaria mediante eventuali risorse finanziarie aggiuntive.



5622550 6433266
BENEFICIARI

Possono presentare la domanda di contributo:

- le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) e Grandi imprese che, alla data di inoltro della candidatura telematica, siano già costituite e iscritte nel Registro delle Imprese;

- i liberi professionisti che esercitino in forma individuale, associata o societaria, in possesso di partita IVA ed iscritti ai relativi albi/elenchi/ordini professionali.



5622550 6433267
FORMA E INTENSITÀ DI AIUTO

Si tratta di un contributo in conto capitale a fondo perduto e sono ammissibili a finanziamento esclusivamente i Piani di investimento aziendale con un importo pari o superiore a 50.000,00 €.

L’intensità massima di aiuto concedibile è il 50% delle spese ammissibili e comunque il contributo può essere concesso nella misura massima di 200.000,00 €. Non sono posti limiti massimi al Piano di Investimento, fermo restante il limite di contributo di € 200.000,00; pertanto, laddove il piano di investimento dovesse superare l’importo di € 400.000,00, l’intensità di aiuto scenderebbe al di sotto del 50%.

La concessione del contributo, per i contributi di importo superiore a 150.000,00 €, è subordinata all’acquisizione della documentazione antimafia.



5622550 6433268
INTERVENTI AMMISSIBILI

Gli investimenti ammissibili ad agevolazione devono essere compresi tra quelli suggeriti dalla diagnosi energetica eseguita secondo le specifiche di cui all’allegato 2 del D. Leg.vo n. 102/2014 nonché secondo le indicazioni e i contenuti minimi che saranno pubblicati entro la data del 02/07/2019 sulla piattaforma informatica predisposta per la registrazione e il caricamento delle domande di contributo e degli allegati.

La presenza della diagnosi energetica costituisce requisito propedeutico per la partecipazione all’Avviso. La diagnosi energetica dovrà essere predisposta da un tecnico esterno all’organizzazione del proponente e senza vincoli di dipendenza con l’impresa. Gli interventi ammessi sono i seguenti:

- attività finalizzate all’aumento dell’efficienza energetica nei processi produttivi tali da determinare un effettivo risparmio annuo di energia primaria (es. sostituzione dei sistemi di riscaldamento, condizionamento, alimentazione elettrica e illuminazione, ecc.);

- installazione d’impianti di cogenerazione ad alto rendimento e/o di trigenerazione;

- attività finalizzate all’aumento dell’efficienza energetica degli edifici nell’unità locale oggetto dell’investimento (es. rivestimenti, infissi, isolanti). Non sono ammissibili interventi di natura strutturale sugli immobili;

- sostituzione puntuale di sistemi e componenti a bassa efficienza con altri a maggiore efficienza;

- attività di ottimizzazione tecnologica, miglioramento delle centraline e cabine elettriche, installazione di sistemi di controllo e regolazione capaci di ridurre l’incidenza energetica sul processo produttivo dell'impresa;

- attività di installazione di impianti a fonti rinnovabili a condizione che l’energia prodotta sia destinata all’autoconsumo della sede operativa oggetto del programma d’investimento candidato.



5622550 6433269
SPESE AMMISSIBILI

La tipologia di spese ammesse è la seguente:

a. spese per la progettazione e la direzione dei lavori connesse agli interventi ammissibili ai sensi dell’articolo 9 dell’Avviso nel limite massimo del 5% delle spese ammissibili del piano degli investimenti e comunque fino ad un contributo massimo di 5.000 euro;

b. spese per la diagnosi energetica (ad esclusione di quelle effettuate dalle Grandi Imprese e dalle imprese energivore) fatturate da tecnico esterno all’impresa ed eseguita in conformità al D. Leg.vo n. 102/2014 nonché ai contenuti minimi che saranno pubblicati sulla piattaforma informatica entro il 02/07/2019: nel limite massimo del 10% delle spese ammissibili del piano degli investimenti e comunque fino ad un contributo massimo di 5.000 euro;

c. materiali inventariabili: costi relativi all’acquisto di macchinari, impianti, attrezzature, sistemi e componenti;

d. opere murarie strettamente connesse e dimensionate, anche dal punto di vista funzionale, agli interventi ammissibili nel limite massimo del 30% delle spese ammissibili del piano degli investimenti di cui all’art. 9 comma 2, esclusi gli interventi di cui alla lett. c) per cui tale limite non si applica;

e. installazione e posa in opera degli impianti e dei componenti degli involucri edilizi ove strettamente funzionali ad uno degli interventi ammissibili;

f. sistemi intelligenti di automazione e controllo per l’illuminazione e la climatizzazione interna sempre che siano utilizzati i sensori di luminosità, presenza, movimento, concentrazione di umidità, CO2 o inquinanti;

g. installazione di impianti per la produzione di energia da fonte rinnovabile destinata all’autoconsumo.

Le spese ammissibili a contributo sono esclusivamente le spese riferite a interventi avviati dall’impresa dopo la pubblicazione dell’avviso (avvenuta sul BURC 03/06/2019, n. 31) e al netto dell’IVA.


legislazionetecnica.it

Riproduzione riservata

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Condominio

La manutenzione e l'utilizzo del tetto condominiale

A cura di:
  • Maurizio Tarantino
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

I concorsi di progettazione e di idee negli appalti pubblici

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Partenariato pubblico privato
  • Appalti e contratti pubblici

I contratti di Partenariato Pubblico Privato (PPP)

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Finanza pubblica
  • Provvedimenti di proroga termini

D.L. “Milleproroghe” 183/2020 (L. 21/2021), tutte le disposizioni di interesse tecnico

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Finanza pubblica

La Legge di bilancio 2021 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di bilancio 2021 (L. 30 dicembre 2020, n. 178), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Energia e risparmio energetico
  • Mercato del gas e dell'energia

Certificazione dei gestori dei sistemi di stoccaggio del gas

  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione

  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2022

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali