FAST FIND : NR40617

L. R. Sicilia 21/05/2019, n. 7

Disposizioni per i procedimenti amministrativi e la funzionalità dell'azione amministrativa.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 07/07/2020, n. 13
Scarica il pdf completo
5587173 6651498
TITOLO I Principi generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651499
Art. 1. Ambito di applicazione e principi generali dell’attività amministrativa

1. L’attività amministrativa della Regione, degli enti, istituti e aziende dipendenti dalla Regione e/o comunque sottoposti a controllo, tutela o vigilanza della medesima, degli enti locali territoriali e/o istituzionali nonché degli enti, istituti e a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651500
Art. 2. - Tempi di conclusione del procedimento

1. Ove il procedimento consegua obbligatoriamente ad una istanza, ovvero debba essere iniziato d’ufficio, la pubblica amministrazione ha il dovere di concluderlo mediante l’adozione di un provvedimento espresso. Se ravvisano la manifesta irricevibilità, inammissibilità, improcedibilità o infondatezza della domanda, le pubbliche amministrazioni concludono il procedimento con un provvedimento espresso redatto in forma semplificata, la cui motivazione può consistere in un sintetico riferimento al punto di fatto o di diritto ritenuto risolutivo.

2. Nei casi in cui le leggi o i regolamenti adottati ai sensi dei commi 3 e 4 non prevedano un termine diverso, le pubbliche amministrazioni hanno il dovere di concludere il procedimento entro il termine di trenta giorni. Tale termine decorre dall’inizio d’ufficio del procedimento o dal ricevimento della domanda se il procedimento è ad iniziativa di parte.

3. Con decreto del Presidente della Regione su proposta dell’Assessore regionale competente, le amministrazioni regionali individuano i termini, non superiori a sessanta giorni, entro i quali deve essere concluso il procedimento. Gli altri enti di cui all’articolo 1 provvedono a fissare, secon

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651501
Art. 3. - Motivazione del provvedimento

1. Ogni provvedimento amministrativo, compresi quelli concernenti l’organizzazione amministrativa, lo svolgimento dei pubblici concorsi ed il personale, deve essere motivato, salvo che nelle ipot

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651502
TITOLO II - Responsabile del procedimento
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651503
Art. 4. - Unità organizzative responsabili del procedimento

1. Ove non sia già direttamente stabilito per legge o per regolamento, le amministrazioni di cui all’articolo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651504
Art. 5. - Responsabile del procedimento

1. Allorquando l’unità organizzativa, individuata ai sensi dell’articolo 4, è responsabile sia dell’istruttoria sia dell’adozione del provvedimento finale, il dirigente della medesima unità organizzativa provvede ad assegnare a sé o ad altro dipendente addetto all’unità la responsabilità dell’istruttoria e di ogni altro adempimento inerente al singolo p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651505
Art. 6. - Conflitto di interessi e obbligo di astensione

1. Il responsabile del procedimento e i titolari degli uffici competenti ad adottare i pareri, le valutazioni tecniche, gli atti endoprocedimentali e il provvedimento finale devono astenersi in caso di conflitto di inte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651506
Art. 7. - Compiti del responsabile del procedimento

1. II responsabile del procedimento:

a) valuta, ai fini istruttori, le condizioni di ammissibilità, i requisiti di legittimazione ed i presupposti che siano rilevanti per l’emanazione del provvedimento;

b) accerta d’ufficio i fatti, disponendo il compimento degli atti all’uopo necessari, e adotta ogni misura per l’adeguato e sollecito svolgimento dell’istruttoria, in particolare, può chiedere il rilascio di dichiarazioni e la rettifica di dichiarazioni o istanze erronee o incomplete e può esperire accertamenti tecnici ed ispezioni ed ordinare esibizioni documentali;

c) propo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651507
Art. 8. - Fase decisoria

1. Qualora l’adozione del provvedimento finale rientri nella competenza del responsabile del procedimento, questi è tenuto ad adottare il provvedimento stesso subito dopo la definizione del procedimento. Nei casi di cui al comma 2 il dirigente, entro tre giorni lavorativi dalla definizione dell’istruttoria, e comunque almeno dieci giorni prima della scadenza del termine di cui all’articolo 2, trasmette la proposta, corredata degli atti necessari e di una relazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651508
TITOLO III - Partecipazione al procedimento amministrativo
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651509
Art. 9. - Comunicazione di avvio del procedimento

1. L’amministrazione comunica l’avvio del procedimento amministrativo ai soggetti nei confronti dei quali il provvedimento finale è destinato a produrre effetti ed ai

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651510
Art. 10. - Modalità e contenuti della comunicazione di avvio del procedimento

1. L’amministrazione provvede a dare notizia dell’avvio del procedimento mediante comunicazione personale.

2. Nella comunicazione debbono essere indicati:

a) l’amministraz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651511
Art. 11. - Intervento nel procedimento

1. Qualunque soggetto, portatore di interessi pubblici o privati, nonché i portatori di interessi diffusi costituit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651512
Art. 12. - Diritti dei partecipanti al procedimento

1. I soggetti cui all’articolo 9 e quelli intervenuti ai sensi dell’articolo 11 hanno diritto:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651513
Art. 13. - Comunicazione dei motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza

1. Nei procedimenti ad istanza di parte il responsabile del procedimento o l’autorità competente, prima della formale adozione di un provvedimento negativo, comunica tempestivamente agli istanti i motivi che ostano all’accogliment

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651514
Art. 14. - Accordi integrativi o sostitutivi del provvedimento finale

1. In accoglimento di osservazioni e proposte presentate a norma dell’articolo 11, l’amministrazione procedente può concludere, senza pregiudizio dei diritti dei terzi, e in ogni caso nel perseguimento del pubblico interesse, accordi con gli interessati al fine di determinare il contenuto discrezionale del provvedimento finale ovvero in sostituzione di questo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651515
Art. 15. - Provvedimenti attributivi di vantaggi economici

1. La concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l’attribuzione di vantaggi economici di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651516
Art. 16. - Ambito di applicazione delle norme sulla partecipazione

1. Le disposizioni del presente titolo non si applicano nei confronti dell’attività della pubblica amministra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651517
TITOLO IV - Semplificazione dell’azione amministrativa
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651518
Art. 17. - Conferenze di servizi

1. La conferenza di servizi istruttoria può essere indetta dall’amministrazione procedente, anche su richiesta di altra amministrazione coinvolta nel procedimento o del privato interessato, quando lo ritenga opportuno per effettuare un esame contestuale degli interessi pubblici coinvolti in un procedimento amministrativo, ovvero in più procedimenti amministrativi connessi, riguardanti medesime attività o risultati. Tale conferenza si svolge con le modalità previste dall’articolo 18 o con modalità diverse, definite dall’amministrazione procedente.

2. La conferenza di servizi decisoria è sempre indetta dall’amministrazione procedente quando la conclusione positiva del procedimento è subordinata all’acquisizione di più pareri, intese, concerti, nulla osta o altri atti di assenso, comunque denominati, resi da diverse amministrazioni, inclusi i gestori di beni o servizi pubblici. Quando l&rs

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651519
Art. 18. - Conferenza semplificata

1. La conferenza decisoria di cui all’articolo 17, comma 2, si svolge in forma semplificata e in modalità asincrona, salvo i casi di cui ai commi 6 e 7. Le comunicazioni avvengono secondo le modalità previste dall’articolo 47 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e successive modifiche ed integrazioni.

2. La conferenza è indetta dall’amministrazione procedente, entro cinque giorni dall’inizio del procedimento d’ufficio o dal ricevimento della domanda se il procedimento è ad iniziativa di parte. A tal fine, l’amministrazione procedente comunica alle altre amministrazioni interessate:

a) l’oggetto della determinazione da assumere, l’istanza e la relativa documentazione ovvero le credenziali per l’accesso telematico alle informazioni e ai documenti utili ai fini dello svolgimento dell’istruttoria;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651520
Art. 19. - Conferenza simultanea

1. La riunione della conferenza dei servizi in forma simultanea e in modalità sincrona si svolge nella data previamente comunicata ai sensi dell’articolo 18, comma 2, lettera d), con la partecipazione contestuale, ove possibile anche in via telematica, dei rappresentanti delle amministrazioni competenti.

2. I lavori della conferenza si concludono non oltre quarantacinque giorni decorrenti dalla data della riunione di cui al comma 1, fermo restando l’obbligo di rispettare il termine finale di conclusione del procedimento.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651521
Art. 19-bis. - Conferenza di servizi obbligatoria in via telematica

N3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651522
Art. 20. - Decisione della conferenza di servizi

1. La determinazione motivata di conclusione della conferenza, adottata dall’amministrazione procedente all’esito della stessa, sostituisce ad ogni effetto tutti gli atti di assenso, comunque denominati, di competenza delle amministrazioni e dei ge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651523
Art. 21. - Rimedi per le amministrazioni dissenzienti

1. Se il motivato dissenso di cui all’articolo 18, comma 3, è espresso da un’amministrazione regionale o locale preposta alla tutela ambientale, paesaggistico-territoriale, del patrimonio storico-artistico, della salute o dell’incolumità pubblica, quest’ultima ha facoltà di proporre opposizione alla Giunta regionale entro dieci giorni dalla comunica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651524
Art. 22. - Accordi fra pubbliche amministrazioni

1. Anche al di fuori delle ipotesi previste dall’articolo 17, le pubbliche amministrazioni possono concludere tra di loro accordi per disciplinare lo svolgi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651525
Art. 23. - Attività consultiva

1. Fatte salve le disposizioni relative agli organi consultivi dello Stato dei quali l’amministrazione regionale può avvalersi, quando l’amministrazione procedente debba obbligatoriamente sentire un organo consultivo, questo deve trasmettere il proprio parere entro il termine previsto dalle disposizioni normative vigenti o, in mancanza di apposite disposizioni, entro venti giorni dalla ricezione della richiesta. Qualora siano richiesti pareri facoltativi, l’organo consultivo è tenuto a dare immediata comunicazione all’amministrazione richiedente del termine entro il quale il parere sarà reso, che comunque non può superare i venti giorni dal ricevimento

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651526
Art. 24. - Valutazioni tecniche

1. Qualora per l’adozione di un provvedimento si renda necessaria, per disposizione normativa, l’acquisizione di valutazioni tecniche di speciali organi ed enti e tali organi ed enti non provvedano o non rappresentino esigenze istruttorie di c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651527
Art. 25. - Autocertificazione

1. Le amministrazioni adottano le misure organizzative idonee a garantire l’applicazione delle disposizioni in materia di autocertificazione e di presentazione di atti e documenti da parte di cittadini a pubbliche amministrazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651528
Art. 26. - Presentazione di istanze, segnalazioni o comunicazioni

1. Dell’avvenuta presentazione di istanze, segnalazioni o comunicazioni è rilasciata immediatamente, anche in via telematica, una ricevuta, che attesta l’avvenuta presentazione dell’istanza, della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651529
Art. 27. - Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)

1. Ogni atto di autorizzazione, licenza, concessione non costitutiva, permesso o nulla osta comunque denominato, comprese le domande per le iscrizioni in albi o ruoli richieste per l’esercizio di attività imprenditoriale, commerciale o artigianale, il cui rilascio dipenda esclusivamente dall’accertamento di requisiti e presupposti richiesti dalla legge o da atti amministrativi a contenuto generale, e non sia previsto alcun limite o contingente complessivo o specifici strumenti di programmazione settoriale per il rilascio degli atti stessi, è sostituito da una segnalazione dell’interessato.

2. Con uno o più decreti del Presidente della Regione, su proposta dell’Assessore regionale per le autonomie locali e per la funzione pubblica, di concerto con gli assessori regionali competenti, sono individuati i procedimenti oggetto di segnalazione, quelli per i quali è necessario un provvedimento espresso nonché quelli pe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651530
Art. 28. - Concentrazione dei regimi amministrativi

1. Qualora per lo svolgimento di un’attività soggetta a segnalazione ai sensi dell’articolo 27 siano necessarie altre segnalazioni, comunicazioni, attestazioni, asseverazioni e notifiche, l’interessato presenta un’unica segnalazione all’amministrazione competente. L’attività può essere iniziata dalla data di presentazione della segnalazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651531
Art. 29. - Silenzio-assenso

1. Fatta salva l’applicazione dell’articolo 26, nei procedimenti ad istanza di parte per il rilascio di provvedimenti amministrativi il silenzio dell’amministrazione competente equivale a provvedimento di accoglimento della domanda, senza necessità di ulteriori istanze o diffide, se la medesima amministrazione non comunica all’interessato, nel termine di cui all’articolo 2, commi 2 o 3, il provvedimento di diniego ovvero non procede ai sensi del comma 5.

2. Con uno o più decreti del Presidente della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651532
Art. 30. - Silenzio-assenso tra amministrazioni pubbliche e tra amministrazioni pubbliche e gestori di beni o servizi pubblici

1. Nei casi in cui è prevista l’acquisizione di assensi, concerti o nulla osta comunque denominati di amministrazioni pubbliche e di gestori di beni o servizi pubblici per l’adozione di provvedimenti normativi e amministrativi di competenza di altre amministrazioni pubbliche, le amministrazioni o i gestori competenti comunicano il proprio assenso, concerto o nulla osta entro trenta giorni dal ricevimento dello schema di provvedimento, corredato del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651533
Art. 31. - Disposizioni sanzionatorie

1. Trovano applicazione nella Regione le disposizioni di cui all’articolo 19, comma 6, ed all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651534
TITOLO V - Accesso e trasparenza amministrativa
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651535
Art. 32. - Accesso ai documenti amministrativi

1. Trovano applicazione nella Regione le disposizioni di cui agli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651536
Art. 33. - Diritto di accesso dei deputati dell’Assemblea regionale siciliana ai documenti amministrativi

1. I deputati dell’Assemblea regionale siciliana, per l’esercizio delle loro funzioni, hanno diritto di access

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651537
Art. 34. - Pubblicità degli atti

1. Ferme restando le disposizioni vigenti per le pubblicazioni nella Gazzetta Ufficiale della Regione, trovano applicazione nella Regione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651538
TITOLO VI - Disposizioni finali e transitorie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651539
Art. 35. - Abrogazioni e modifiche di norme

2. Sono fatti salvi i regolamenti emanati in attuazione dell’articolo 2, commi 2 bis e 2 ter, della legge regionale n. 10/1991 approvati, rispettivament

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651540
Art. 36. - Disposizione transitorie e di rinvio

1. La presente legge non si applica ai procedimenti già iniziati alla data di entrata in vigore della medesima.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651541
Art. 37. - Testo coordinato in materia di azione amministrativa regionale

1. Il Presidente della Regione è autorizzato a pubblicare nella Gazzetta Ufficiale della Regione, entro tre mesi da

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5587173 6651542
Art. 38. - Norma finale

1. La presente legge sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.

2. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Prevenzione Incendi
  • Pubblica Amministrazione
  • Locali di pubblico spettacolo
  • Procedimenti amministrativi

La licenza di agibilità per i pubblici spettacoli ed i trattenimenti

PREMESSA (Quadro normativo; Documentazione aggiuntiva disponibile; Normativa di prevenzione incendi e altre norme di sicurezza applicabili) - COMPOSIZIONE, MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO E ATTRIBUZIONI DELLE COMMISSIONI PER LA VIGILANZA (Compiti delle Commissioni di vigilanza; Quando è competente la Commissione provinciale; Controlli periodici) - ESCLUSIONI PARZIALI E CASI PARTICOLARI (La relazione tecnica sostitutiva di parere, verifiche ed accertamenti; L’intervento del D. Leg.vo 222/2016 e la tabella dei regimi; Eventi entro i 200 partecipanti che si svolgono entro le ore 24; Eventi entro i 1.000 partecipanti che si svolgono tra le 8 e le 23; Allestimenti temporanei che si ripetono nel tempo; Manifestazioni in luoghi e spazi all’aperto senza recinzioni e allestimenti per il pubblico).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Procedimenti amministrativi
  • Appalti e contratti pubblici
  • Precontenzioso, contenzioso e giurisdizione
  • Pubblica Amministrazione

L’accesso civico (FOIA) e l'accesso agli atti nei procedimenti di appalti e contratti pubblici

ACCESSO AGLI ATTI E ACCESSO CIVICO (Normativa di riferimento; Differenze) - ACCESSO CIVICO E PROCEDURE DI APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI (Disciplina specifica dell’art. 53 del Codice dei contratti pubblici; Orientamenti della giurisprudenza amministrativa e dell'ANAC) - ACCESSO AGLI ATTI E PROCEDURE DI APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI (Indicazioni generali e finalità del diritto di accesso; Soggetti aventi diritto; Documenti oggetto dell’accesso e documenti esclusi; Tutela dei segreti industriali o commerciali; Provvedimenti o inerzia dell’amministrazione, opposizione, esecuzione differita; Termine per proporre ricorso al TAR, contenzioso).
A cura di:
  • Rosalisa Lancia
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali
  • Procedimenti amministrativi

Norme di trasparenza e anticorruzione per Ordini e Collegi professionali

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - OBBLIGHI E SANZIONI (Sintesi dei principali obblighi; Scelta del RPCT in Consigli nazionali, Ordini e Collegi professionali; Decorrenza degli obblighi e controlli dell’ANAC; Sanzioni).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Rosalisa Lancia
  • Pubblica Amministrazione
  • Impiantistica
  • Procedimenti amministrativi
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Impianti alimentati da fonti rinnovabili: regime e procedure autorizzative

INDICAZIONI GENERALI SUGLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI (Normativa di riferimento sugli impianti alimentati da fonti rinnovabili; Definizione di impianto per la produzione di energia da fonti rinnovabili; Libertà di installazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili; Incentivi; Prerogative regionali per gli impianti alimentati da fonti rinnovabili) - PROCEDURE AUTORIZZATIVE PER GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI (Procedure a disposizione; L’autorizzazione unica (AU); La procedura abilitativa semplificata (PAS); Impianti alimentati da fonti rinnovabili in regime libero o previa comunicazione) - CASI PARTICOLARI (Impianti “ibridi”, alimentati solo parzialmente da fonti rinnovabili; Impianti off shore) - RIEPILOGO REGIME AUTORIZZATIVO IMPIANTI A FONTI RINNOVABILI (Premessa e avvertenza; Fonte solare fotovoltaica; Fonte solare termica; Fonte eolica e torri anemometriche; Fonte da biomasse, gas di discarica, gas residuati dai processi di depurazione e biogas; Fonte idraulica e geotermica; Pompe di calore, microcogenerazione, altre fattispecie residuali; Impianti per la produzione di biometano) - COLLEGAMENTO DEGLI IMPIANTI ALLA RETE ELETTRICA - SANZIONI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Studio Groenlandia
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione

Accesso civico generalizzato (FOIA), disciplina e indicazioni operative per enti e P.A.

ACCESSO AGLI ATTI E ACCESSO CIVICO (Normativa di riferimento; Differenze) - INDICAZIONI PROCEDURALI PER ENTI E P.A. (Indicazioni generali; Modalità di presentazione della richiesta; Uffici competenti; Tempi e termini della decisione; Controinteressati; Gestione delle richieste di accesso - Dinieghi; Richieste massive o manifestamente irragionevoli; Soluzioni tecnico-organizzative) - IL FOIA NELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E NELL’ESECUZIONE DI CONTRATTI PUBBLICI.
A cura di:
  • Rosalisa Lancia
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Commercio e mercati
  • Procedimenti amministrativi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018

  • Demanio idrico
  • Demanio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Pubblica Amministrazione

Scadenza concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative e varie