01 gen 2020

FAST FIND : SC1266

Ultimo aggiornamento
28/01/2018

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

Ai sensi dell’art. 6 del D.M. 560/2017, le stazioni appaltanti richiedono in via obbligatoria l’uso del BIM nell’ambito delle attività di progettazione e di verifica della progettazione, secondo le tempistiche riportate nella seguente tabella, che prevede la piena introduzione dell’obbligo, per qualsiasi tipologia di lavori e di importo a base di gara, a partire dal 2025.

Si segnala peraltro che, nel rispetto delle condizioni stabilite dal decreto in esame (adempimenti preliminari e contenuti obbligatori del capitolato speciale d’appalto, di cui si dirà più avanti), le stazioni appaltanti hanno facoltà di richiedere le metodologie BIM a far data dall’entrata in vigore del D.M. 560/2017 (27/01/2018).

 

Tipologia di opera

Data di decorrenza dell’obbligo

Lavori complessi relativi a opere di importo a base di gara pari o superiore a 100 milioni di Euro

01/01/2019

Lavori complessi relativi a opere di importo a base di gara pari o superiore a 50 milioni di Euro

01/01/2020

Lavori complessi relativi a opere di importo a base di gara pari o superiore a 15 milioni di Euro

01/01/2021

Opere (dunque anche in caso di lavori non “complessi”) di importo pari o superiore alla soglia comunitaria di cui all’art. 35 del D. Leg.vo 50/2016

01/01/2022

Opere (dunque anche in caso di lavori non “complessi”) di importo pari o superiore a 1 milione di Euro

01/01/2023

Opere (dunque anche in caso di lavori non “complessi”) di qualsiasi importo

01/01/2025

 

Dalla redazione

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Il Building Information Modeling (Bim) nelle opere pubbliche

IL D.M. 560/2017 SUL “BIM”: CONTENUTI E VIGENZA - SOGGETTI TENUTI ALL’OBBLIGO DI UTILIZZARE STRUMENTI BIM - TEMPISTICHE DI INTRODUZIONE OBBLIGATORIA DEL BIM - SPECIFICHE TECNICHE - ADEMPIMENTI NECESSARI ALL’UTILIZZO DEL BIM (Adempimenti preliminari e organizzativi; Contenuti del capitolato speciale d’appalto; Valenza contrattuale del capitolato).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta

  • Norme tecniche
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Ecodesign display elettronici

  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign sorgenti luminose e unità di alimentazione separate

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione