FAST FIND : NR38393

L. P. Bolzano 16/11/2017, n. 18

Riordino degli enti locali.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.P. 11/07/2018, n. 10
Scarica il pdf completo
4223471 4832475
Art. 1 - Oggetto e finalità della legge

1. Con la presente legge la Provincia autonoma di Bolzano, di seguito denominata Provincia, stabilisce principi e regole sul riordino delle funzioni e dei servizi svolti dagli enti locali e dalla Provincia stessa ai fini di:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832476
Art. 2 - Principi generali sull'autonomia dei Comuni

1. La Provincia rispetta il ruolo primario e fondamentale del Comune, quale ente che rappresenta la propria comunità, ne cura gli interessi e ne promuove lo sviluppo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832477
Art. 3 - Collaborazione tra Provincia e Comuni

1. Nelle materie di interesse dei Comuni, la Provincia assicura, nell'esercizio delle potestà legislative, regolamentari e amministrative, il coinvolgimento del Consiglio dei Comuni, secondo quanto previsto dalla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832478
Art. 4 - Trasferimento ai Comuni di funzioni amministrative e servizi della Provincia

1. Nelle materie di propria competenza, la Provincia trasferisce ai Comuni le funzioni amministrative e i servizi pubblici a esse eventualmente connessi, che non richiedono un esercizio unitario a livello provinciale e che sono compatibili con le dimensioni dei territori dei Comuni. A tale scopo si considera anche l'opportunità di svolgere le funzioni e i servizi in forma collaborativa.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832479
Art. 5 - Autonomia finanziaria dei Comuni

1. La Provincia assicura ai Comuni le risorse finanziarie e non finanziarie necessarie per svolgere integralmente e in modo adeguato le funzioni e i servizi attribuiti, secondo i seguenti principi:

a) considerazione dell'effettivo fabbisogno dei Comuni;

b) considerazione delle risorse proprie dei Comuni e della loro possibilità di autofinanziamento;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832480
Art. 6 - Svolgimento delle funzioni e dei servizi comunali

1. I Comuni svolgono le funzioni e i servizi di loro competenza secondo i principi di buon andamento e di imparzialità dell'amministrazione, nel rispetto della legislazione in materia di ordinamento dei

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832481
Art. 7 - Forme collaborative intercomunali

1. Per lo svolgimento delle funzioni e dei servizi attribuiti dalla legge provinciale, i Comuni possono utilizzare le forme collaborative intercomunali previste dalle leggi sull'ordinamento dei Comuni della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol, compreso l'utilizzo in avvalimento delle strutture organizzative di un altro Comune o di una altra forma collaborativa.

2. Il ricorso a forme collaborative intercomunali è diretto principalmente a garantire la qualità e l'efficienza nello svolgimento delle funzioni e dei servizi pubblici.

3. La legge provinciale stabilisce quali funzioni e servizi sono svolti dai Comuni attraverso una forma collaborativa intercomunale, in attuazione dei principi di sussidiarietà, adeguatezza, differenziazione, efficienza, qualità, economicità e semplificazione, o in adempimento di obblighi derivanti dalla normativa statale o dell'Unione europea, ovve

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832482
Art. 8 - Poteri della Provincia

1. Oltre alle funzioni e ai servizi di rilevanza sovracomunale e provinciale, alla Provincia spettano le funzioni di programmazione, di indirizzo e coordinamento, di monitoraggio e vigilanza, finalizzate anche a garantire livelli minimi di omogeneità e integrazione dei contenuti nello svolgimento delle funzioni amministrative e dei servizi pubblici su tutto il territorio provinciale.

2. Nelle materie trasferite ai Comuni, la P

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832483
Art. 9 - Verifica dell'adeguatezza del trasferimento di funzioni, servizi e relative risorse strumentali ai Comuni

1. Qualora dai controlli effettuati dalla Giunta provinciale, ovvero da documentate segnalazioni dei Comuni interessati o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832484
Art. 10 - Potere sostitutivo della Provincia

1. La Giunta provinciale esercita il potere sostitutivo nei confronti dei Comuni, in caso di mancata adozione di atti obbligatori per previsione di legge o per regolamento al quale la legge rinvia.

2. La Giunta provincia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832485
Art. 11 - Misure sanzionatorie in ordine a inadempimenti dei Comuni

1. Salve specifiche disposizioni di legge, gli accordi sulla finanza locale di cui all'articolo 81 dello Statuto di autono

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832486
Art. 12 - Norme di prima applicazione sul trasferimento di funzioni provinciali

1. In prima applicazione della presente legge, sono trasferiti ai Comuni le seguenti funzioni e i seguenti compiti:

a) funzioni e compiti relativi al finanziamento dei comitati per l'educazione permanente ai sensi dell'articolo 13, commi 1 e 2, della legge provinciale 7 novembre 1983, n. 41, e successive modifiche;

b) funzioni e compiti relativi al finanziamento delle scuole dell'infanzia, ai sensi dell'articolo 8, commi 1 e 2, della legge provinciale 16 luglio 2008, n. 5. È fatto salvo che

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832487
Art. 13 - Modifica della legge provinciale 13 maggio 1992, n. 13, "Norme in materia di pubblico spettacolo"

1. Il comma 1 dell'articolo 2 della legge provinciale 13 maggio 1992, n. 13, e successive modifiche, è così sostituito:

"1. Il rilascio delle autorizzazioni per l'esercizio di sale da ballo, da bigliardo, da gioco e di attrazione, nonché il rilascio delle autorizzazioni per lo svolgimento di spettacoli pubblici che ricadono nella competenza territor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832488
Art. 14 - Modifica della legge provinciale 7 novembre 1983, n. 41, "Per la disciplina dell'educazione permanente e del sistema di biblioteche pubbliche"

1. I commi 3, 4 e 5 dell'articolo 13 della legge provinciale 7 novembre 1983, n. 41, e successive modifiche, sono così sostituiti:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832489
Art. 15 - Modifica della legge provinciale 10 agosto 1995, n. 17, "Disposizioni finanziarie in connessione con l'assestamento del bilancio di previsione della Provincia per l'anno finanziario 1995 e per il triennio 1995-1997"

1. Dopo il comma 1 dell'articolo 6 della legge provinciale 10 agosto 1995, n. 17, è inserito il seguente comma:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832490
Art. 16 - Modifiche della legge provinciale 14 febbraio 1992, n. 6, "Disposizioni in materia di finanza locale".

1. Dopo il comma 2-bis dell'articolo 7-bis della legge provinciale 14 febbraio 1992, n. 6, sono inseriti i seguenti commi 2-ter, 2-quater e 2-quinquies:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832491
Art. 17 - Norme finali e transitorie

1. Restano fermi le funzioni, i compiti e i servizi già attribuiti o delegati ai Comuni, ai sindaci e alle sindache alla data di entrata in vigore della presente legge.

2. Fino al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832492
Art. 18 - Disposizione finanziaria

1. Alla copertura degli oneri derivanti dall'attuazione della presente legge, pari a 8.300.000,00 euro a decorrere dall'anno 2019, si provvede:

a) quanto a eur

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4223471 4832493
Art. 19 - Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali

Valle D’Aosta: efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico

Avviso per l'efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico dei Comuni e delle Unités des Communes valdôtaines. Stanziati complessivamente due milioni di euro a favore degli enti locali valdostani per gli anni dal 2020 al 2022. Previsti contributi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni climalteranti attraverso interventi sul patrimonio edilizio di ottimizzazione energetica e/o utilizzo di fonti energetiche rinnovabili. L'importo massimo finanziabile per ogni singolo intervento è pari a 400 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione

Calabria: contributi per l’efficienza energetica degli edifici pubblici nelle aree interne

È di oltre 21,4 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Calabria per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico negli edifici dei Comuni inseriti nella Strategia Regionale per le Aree Interne (SRAI). Gli interventi, che possono essere finanziati fino al 100% delle spese ammissibili, devono conseguire un risparmio di energia primaria non rinnovabile rispetto alla situazione ante intervento non inferiore al 20% per ciascun edificio oggetto di intervento. Il valore del contributo richiesto dovrà essere compreso tra 100 mila e 500 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali
  • Procedimenti amministrativi

Norme di trasparenza e anticorruzione per Ordini e Collegi professionali

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - OBBLIGHI E SANZIONI (Sintesi dei principali obblighi; Scelta del RPCT in Consigli nazionali, Ordini e Collegi professionali; Decorrenza degli obblighi e controlli dell’ANAC; Sanzioni).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Rosalisa Lancia
  • Impianti sportivi
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione

Puglia: contributi per il potenziamento del patrimonio impiantistico sportivo dei Comuni

Disponibili 8 milioni di euro per la concessione di contributi in conto capitale a sostegno della realizzazione di progetti volti all'ampliamento delle possibilità di utilizzo degli spazi e/o degli impianti sportivi comunali esistenti e alla creazione di nuovi. Attraverso l'avviso la Regione Puglia sostiene la realizzazione di proposte progettuali da parte dei Comuni; ciascun Comune può ottenere un contributo complessivo pari a 100 mila euro e presentare massimo due proposte progettuali.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Enti locali
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Lombardia: 8 milioni di euro per la sicurezza stradale

La Regione Lombardia concede contributi a fondo perduto per la realizzazione di interventi di riduzione dell’incidentalità stradale sulla rete viaria dei Comuni e Province. Sono ammessi a finanziamento le spese sostenute relativamente ai seguenti progetti: opere infrastrutturali, interventi per la messa in sicurezza, segnaletica, piste e percorsi ciclabili, impianti di illuminazione a basso consumo energetico. Disponibili in tutto 8 milioni di euro suddivisi per gli anni 2019, 2020 e 2021. Il cofinanziamento è riconosciuto fino al 50% del costo totale delle spese ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Commercio e mercati
  • Procedimenti amministrativi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018

  • Demanio idrico
  • Demanio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Pubblica Amministrazione

Scadenza concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative e varie