FAST FIND : NR38276

L. R. Toscana 03/01/2005, n. 7

Gestione delle risorse ittiche e regolamentazione della pesca nelle acque interne.
Scarica il pdf completo
4174371 4808813
Capo I - Disposizioni generali e organizzative
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808814
Art. 1 - Oggetto e finalità

1. Nel rispetto dei principi di tutela e salvaguardia degli ecosistemi acquatici, la presente legge disciplina “la gestione della fauna ittica e la pesca nelle acque inter

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808815
Art. 2 - Acque interne

1. Sono soggette alla disciplina della presente legge le acque pubbliche interne di interesse per la pesca “, ad esclusione delle acque interne presenti nelle aree protette di cui alla legge 6 dicembre 1991, n. 394 (Legge quadro sulle aree protette) e nel sistema regionale delle aree naturali protette di cui alla legge regionale 19 marzo 2015, n. 30 (Norme per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturalistico-ambientale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808816
Art. 3 - Competenze della Regione

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808817
Art. 4 - Consulta ittica regionale

1. Il Presidente della Giunta regionale, entro centoventi giorni dall'entrata in vigore della presente legge, istituisce la Consulta ittica regionale, organo consultivo della Giunta regionale.

2. La Consulta è presieduta dal Presidente della Giunta regionale o suo delegato ed è composta:

a) dal dirigente regionale competente;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808818
Art. 4-bis. - Esercizio di funzioni con soggetti terzi

N4

1. La competente struttura della Giunta regionale, previo svolgimento di procedure di selezione idonee ad assicurare il rispetto dei principi di trasparenza, di non discriminazione e di efficienza, può avvalersi di soggetti terzi, in particolare delle as

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808819
Art. 4 ter - Elenco delle associazioni piscatorie dilettantistiche

N25

1. La Giunta regionale, entro centottanta giorni dall’entrata in vigore della legge regionale 17 ottobre 2017, n. 59 (Disposizioni in materia di gestione delle risorse ittiche e regolamentazione della pesca nelle acque interne. Modifiche alla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808820
Art. 5 - Competenze delle province

N5

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808821
Art. 6 - Diritti esclusivi di pesca.

1. N6

2. N7

3. “La Regione può&rdq

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808822
Art. 7 - Concessione di acque per la piscicoltura

1. “Il piano regionale della pesca nelle acque interne di cui all'articolo 8” N1 può prevedere che una percentuale fino al 5 per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808823
Capo II - Pianificazione e programmazione degli interventi

N8

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808824
Art. 8 - Piano regionale per la pesca nelle acque interne

N26

1. Tutte le acque pubbliche interne di interesse per la pesca di cui all’articolo 2 sono soggette a pianificazione.

2. Il Consiglio Regionale approva il piano regionale per la pesca nelle acque interne.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808825
Art. 8-bis - Programmazione degli interventi

N10

1. La Regione stabilisce gli indirizzi e gli obiettivi delle politiche regionali in materia di pesca nelle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808826
Art. 8-ter - Norma transitoria

N11

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808827
Art. 9 - Piani e progetti provinciali per la pesca nelle acque interne

N12

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808828
Art. 10 - Assetto delle acque ai fini della pesca.

1. I corpi idrici della Toscana ai fini della pesca sono suddivisi nelle seguenti zone ittiche:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808829
Art. 11 - Acque di confine

1. Nei corpi idrici della Toscana di confine interregionale, in caso di contrasto fra disposizioni in materia di pesca, si applica la di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808830
Art. 12 - Impianti per la pesca a pagamento

N27

1. L’esercizio degli impianti per la pesca a pagamento in acque private, o pubbliche in derivazione, è comunicato alla competente s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808831
Art. 13 - Retoni

N9

1. Sono denominati retoni le bilance con lato della rete superiore a 5 metri.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808832
Art. 14 - Interventi sui corpi idrici e salvaguardia dell’ittiofauna

N27

1. L’immissione nelle acque interne della Regione di specie ittiche alloctone è vietata.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808833
Capo III - Disciplina della pesca
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808834
Art. 15 - Licenze di pesca

1. L'esercizio della pesca è consentito a chi sia in possesso di una delle seguenti licenze:

a) licenza di tipo A: di durata annuale, autorizza la pesca professionale nonché quella dilettantistica con gli attrezzi di cui alla lettera b);

b) licenza di tipo B: di durata annuale, autorizza l'esercizio della pesca dilettantistica con canna, anche munita di mulinell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808835
Art. 16 - Pesca professionale

1. L'esercizio della pesca professionale è consentito nei corpi idrici individuati a tal fine “dal piano di cui all'articolo 8” N1, in un quadro di sostenibilità nei confronti della risorsa.

2. La pesca professionale può essere esercitata dagli imprenditori ittici di cui al decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 226 (Orientamento e modernizzazione del settore della pesca e del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808836
Art. 17 - Pesca dilettantistica

1. La pesca dilettantistica può essere esercitata da chiunque abbia provveduto al versamento della tassa di concessione regionale per una delle licenze di cui all'articolo 15, comma 1, lettere b), c).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808837
Art. 18 - Commercio e detenzione di specie ittiche

1. È vietata la detenzione e il commercio di specie ittiche allo stato fresco a partire dal terzo giorno da quando ne sia vietata la pesca, o quando siano di misura infe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808838
Art. 18 bis - Divieti

N25

1. È vietato disporre:

a) reti da pesca a una distanza inferiore a 30 metri da scale di monta;

b) reti da posta ad una distanza inferiore a 30 metri da scale di monta, prese d’acqua, da sbocchi di canali, cascate naturali o artificiali, dalle arcate dei ponti e da sbarramenti dei corsi d’acqua.N33

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808839
Art. 19 - Sanzioni amministrative

N27

1. Chi esercita la pesca senza essere munito di licenza è soggetto alla sanzione amministrativa da euro 80,00 a euro 480,00.

2. Chi, pur essendone munito, non è in grado di esibire la licenza, è soggetto alla sanzione amministrativa di euro 30,00. Se entro dieci giorni dalla contestazione il soggetto non provvede a dimostrare il possesso della licenza valida al momento del controllo, all’organo che ha operato l’accertamento, è contestata anche la violazione di cui al comma 1.

3. Chi causa morie di fauna ittica è soggetto alla sanzione amministrativa da euro 300,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808840
Art. 20 - Vigilanza e sanzioni

N27

1. Sono incaricati di far osservare le disposizioni della presente legge gli agenti dipendenti dagli enti locali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808841
Art. 20 bis - Guardie ittiche volontarie

N25

1. La qualifica di guardia ittica volontaria è riconosciuta, ai sensi dell’articolo 138 del testo unico di pubblica sicurezza e dell’articolo 163, comma 3, lettera b), del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112 (Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato all

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808842
Capo IV - Norme finali e transitorie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808843
Art. 21 - Regolamento di attuazione

1. Con il regolamento di attuazione della presente legge sono disciplinati, in particolare:

a) le modalità e i mezzi consentiti per l'esercizio della pesca;

b) luoghi e tempi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808844
Art. 22 - Elenco delle specie di fauna ittica

1. La Giunta regionale, entro centottanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, approva l'elenco delle speci

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808845
Art. 23 - Clausola valutativa

1. A partire dal secondo anno dalla data di applicazione delle disposizioni della presente legge, la Giunta regionale rende periodicamente conto al Consiglio regionale sull'attuazione della legge e sui risultati da essa ottenuti in termini di conservazione, incremento e riequilibrio della fauna ittica in relazione alle attività di pesca dilettantistica e professionale nelle acque interne.

2. A tal fine la Giunta regionale presenta alla commissione consiliare competente, entro i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808846
Art. 24 - Abrogazioni

1. Sono abrogate le seguenti disposizioni:

a) legge regionale 24 aprile 1984, n. 25 (Tutela della fauna ittica e regolamentazione della pesca dilettantistica);

b) lettera c) del comma 1 dell'articolo 5 d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808847
Art. 25 - Norme transitorie

1. Le licenze di pesca in corso alla data di entrata in vigore della presente legge mantengono la loro validità fin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808848
Art. 26 - Norma finanziaria

N20

1. Le ent

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4174371 4808849
Art. 27 - Entrata in vigore

1. Le disposizioni della presente legge si applicano dalla data di entrata in vigore del regolamento di attuazione di cui all'articolo 21.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

L’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)

COSA È L’ AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Finalità dell’AIA e normativa di riferimento; Autorizzazioni e provvedimenti sostituiti dall’AIA; Rapporti tra AIA e Valutazione di impatto ambientale (VIA); Rapporti tra AIA e altre autorizzazioni non ambientali e/o edilizie) - INTERVENTI SOGGETTI AD AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Campo di applicazione dell’AIA; Esclusioni; Competenza al rilascio dell’AIA; Tabella completa impianti soggetti ad Autorizzazione integrata ambientale) - DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Contenuti della domanda di AIA in sede statale; Modulistica per la domanda di AIA in sede statale; Domanda di AIA in sede regionale o delle Province autonome; La relazione di riferimento per le attività che utilizzano sostanze pericolose; Oneri istruttori e spese per rilievi, accertamenti e sopralluoghi) - PROCEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Presentazione della domanda e verifica; Pubblicazione dei dati sulla domanda e osservazioni del pubblico; Istruttoria e acquisizione di atti e prescrizioni; Coordinamento autorizzazioni su parti diverse della stessa installazione; Conclusione del procedimento; Accordi tra gestore ed enti pubblici per impianti di preminente interesse nazionale; Direttiva per la conduzione dei procedimenti di AIA) - PROVVEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Condizioni per il rilascio dell’AIA; Contenuto dell’AIA) - RINNOVO O RIESAME DELL’AIA, MODIFICHE AGLI IMPIANTI (Rinnovo o riesame dell’AIA; Modifiche degli impianti sottoposti ad Autorizzazione integrata ambientale) - SANZIONI (Diffida, sospensione attività e chiusura installazione; Sanzioni penali e amministrative.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Studio Groenlandia
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Finanza pubblica

Piemonte: contributi per la riqualificazione dei corpi idrici

Riqualificazione dei corpi idrici e soluzioni alle criticità prioritarie del reticolo idrografico piemontese individuate negli strumenti di pianificazione vigenti (Piano di gestione del distretto idrografico del Po, Piano di tutela delle acque). Questi sono gli obiettivi del bando della Regione Piemonte relativo all'anno 2020 della Regione Piemonte che ha una dotazione di 2.700.000 euro ed è indirizzato agli enti locali (Comuni in forma singola o associata, Province e Città metropolitana) e agli Enti gestori delle aree naturali protette e dei siti della Rete Natura 2000.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Energia e risparmio energetico

Emilia Romagna: contributi per la redazione del piano di azione per il clima e l'energia sostenibile

Il bando è rivolto agli Enti locali della Regione Emilia-Romagna, per sostenere l'adesione al patto dei sindaci per l'energia ed il clima e la redazione del piano di azione per l'energia sostenibile e il clima (Paesc), e prevede la concessione di un contributo a fondo perduto, a forfait, secondo le soglie di abitanti. Il contributo raddoppia per i Comuni fusi e le Unioni che partecipano con il 100% dei Comuni.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Programma per l’Ambiente e l’Azione per il clima - Bando LIFE 2019

Sovvenzioni per i progetti dei sottoprogrammi Ambiente e Azione per il clima per il 2019 nei settori, tra gli altri, delle energie rinnovabili, dell'efficienza energetica, dell'agricoltura, dell'uso del suolo, della biodiversità, degli habitat naturali.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Aree urbane
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Tutela ambientale
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Urbanistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lazio: 2,8 milioni per la tutela e il recupero dei centri storici

Concessione di contributi in conto capitale ai Comuni del Lazio, ad esclusione di Roma Capitale, per la realizzazione di opere e lavori pubblici finalizzati alla tutela e al recupero dei centri storici. Stanziato un fondo di oltre 2,8 milioni di euro destinato per il 64% ai Comuni sotto i 5.000 abitanti e per il restante 36% ai Comuni con popolazione pari o superiore ai 5.000 abitanti. Verranno stilate due distinte graduatorie e sarà attribuito un punteggio premiante a quei Comuni che presentano progetti con rilevante attenzione al tema della sostenibilità ambientale.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Tutela ambientale
  • Energia e risparmio energetico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Trasporti

Adozione nuovi PUMS secondo le linee guida di cui al D.M. 04/08/2017

  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Prevenzione Incendi

Progetti speciali di prevenzione dei danni in Sardegna

  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale
  • Appalti e contratti pubblici
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Aumento progressivo dell'applicazione dei criteri ambientali minimi negli appalti pubblici di servizi e forniture

  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Scarichi ed acque reflue

Toscana, scarichi: conclusione degli interventi di realizzazione o adeguamento

  • Demanio idrico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Demanio
  • Pubblica Amministrazione

Scadenza concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative e varie