FAST FIND : NR37977

L. R. Sardegna 28/07/2017, n. 16

Norme in materia di turismo.
Scarica il pdf completo
3997381 7596265
Capo I - Disposizioni generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596266
Art. 1 - Finalità della legge

1. La Regione promuove e sostiene il turismo come settore prioritario per lo sviluppo socio-economico e sostenibile della Sardegna, nel rispetto delle componenti strategiche caratterizzanti l'Isola nel panorama dell'offerta turistica mondiale, quali l'ambiente naturale, il paesaggio,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596267
Art. 2 - Obbiettivi

1. La Regione, in attuazione dell'articolo 3 della legge costituzionale 26 febbraio 1948, n. 3 (Statuto speciale per la Sardegna) e nell'ambito delle funzioni di cui all'articolo 30 della legge regionale 12 giugno 2006, n. 9 (Conferimento di funzioni e compiti agli enti locali):

a) promuove politiche orientate allo sviluppo e alla valorizzazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596268
Art. 3 - Competenze della Regione e dei comuni

1. La Regione esercita le proprie competenze attraverso funzioni di indirizzo strategico e di programmazione del sistema turistico regionale e, in particolare:

a) promuove, qualifica e v

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596269
Art. 4 - Conferenza permanente del turismo

1. È istituita presso l'Assessorato regionale competente in materia di turismo, senza nuovi o maggiori oneri per il bilancio regionale, la Conferenza permanente del turismo. La partecipazione alla Conferenza è a titolo gratuito e non dà diritto a corresponsione di compensi, comunque denominati, gettoni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596270
Art. 5 - Piano strategico regionale del turismo

1. La Regione individua nel Piano strategico regionale del turismo lo strumento per l'aggiornamento della politica turistica regionale e per l'esercizio delle funzioni di programmazione, di indirizzo e coordinamento.

2. Il piano di cui al comma 1, agendo su leve quali il marketing di destinazione e l'innovazione tecnologica e organizzativa (governance), ha come obiettivo generale il miglioramento della competitività e attrattività della destinazione Sardegna, in un'ottica di sostenibilità ambientale, economica e sociale.

3. La Giunta r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596271
Art. 6 - Promozione turistica della Regione

1. La Regione promuove l'offerta turistica regionale e l'immagine unitaria della Sardegna e concorre a valorizzare tematismi che favoriscono l'offerta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596272
Art. 7 - Destinazione Sardegna DMO

1. La Giunta regionale individua modalità e strumenti affinché le politiche di promozione e commercializzazione siano attuate attraverso la costituzione di una "Sardegna destination management organization" in seguito denominata Destinazione Sardegna DMO, in forma di società a cui partecipano la Regione e soggetti pubblici e privati al fine di integrare azi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596273
Art. 8 - Osservatorio regionale del turismo

1. Al fine di fornire il supporto tecnico necessario all'azione amministrativa regionale e locale per la programmazione e la promozione turistica e assicurare il supporto informativo e progettuale ai soggetti privati e pubblici che operano nel settore, l'Assessorato regionale competente in materia di turismo, anche mediante ap

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596274
Art. 9 - Sistemi informativi per il comparto turistico regionale

1. La Regione si dota di strumenti informativi finalizzati a favorire la promozione dell'offerta turistica e la valorizzazione della destinazione Sarde

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596275
Art. 10 - Attività di informazione e accoglienza turistica

1. La Regione individua e disciplina i sistemi di informazione e di accoglienza turistica riguardanti l'offerta locale e regionale, garantisce caratteristiche di omogeneità e standard dei servizi offerti e dei segni distintivi utilizzati e individua le condizioni e le garanzie per il potenziamento e l'affidamento dei servizi di informazione turistica agli enti locali e ad altri soggetti.

2. Le attività di informazione e accoglienza

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596276
Art. 11 - Incentivi alle imprese turistiche

1. La Regione sostiene il processo di riqualificazione del sistema turistico tramite incentivi concessi nel rispetto della normativa europea in materia di aiuti di Stato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596277
Art. 12 - Direttive di attuazione

1. La Giunta regionale, su proposta dell'Assessore regionale competente in materia di turismo, emana, con propria deliberazione, entro centottanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, le direttive di attuazione del presente capo, che individuano e disciplinano, in particolar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596278
Capo II - Disposizioni per la disciplina e la classificazione delle strutture ricettive
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596279
Art. 13 - Denominazione delle strutture ricettive

1. Le strutture organizzate per l'esercizio dell'attività ricettiva sono distinte nelle seguenti tipologie:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596280
Art. 14 - Definizione delle strutture ricettive alberghiere

1. Sono "alberghi" le aziende che forniscono alloggio ed eventuale vitto ai clienti, in almeno sette camere anche dotate di eventuali locali e servizi accessori. L'attività può essere svolta in dipendenze situate a non più di 100 metri di distanza dalla casa madre; in essi è consentita la presenza di unità abitative dotate di cucina o angolo cottura nel limite di una capacità ricettiva non superiore al 35 per cento di quella complessiva della struttura.

2. Sono "alberghi residenziali" le aziende che forniscono alloggio ai clienti in unità abitative costituite da uno o più locali con cucina o angolo cottura; in essi è consentita la presenza di camere nel limite di una capacità ricettiva non superiore al 35 per cento di quella complessiva della struttura. L'attività può essere svolta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596281
Art. 14-bis - Strutture degli alberghi rurali

N16

1. Gli alberghi rurali di cui all'articolo 14, comma 3, lettera c), con i relativi servizi integrati, in caso di utilizzo di strutture di nuova realizzazione, devono essere obbligatoriamente l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596282
Art. 15 - Definizione delle strutture ricettive all'aria aperta

1. Sono "campeggi" le aziende ricettive organizzate per la sosta ed il soggiorno di turisti provvisti di tenda o di altri mezzi autonomi di pernottamento che siano trasportabili dal turista per via ordinaria senza ricorrere a trasporto eccezionale; è inoltre consentita la presenza di tende, caravan, autocaravan

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596283
Art. 16 - Definizione delle strutture ricettive extra-alberghiere e istituzione del registro regionale

1. Si intende per "bed&breakfast" l'attività occasionale di ospitalità e somministrazione della prima colazione svolta nell'abitazione di residenza e domicilio abituale per mezzo della propria normale conduzione familiare da effettuarsi in non più di tre stanze e con un massimo di dieci posti letto, più un eventuale letto aggiunto per stanza in caso di minori di dodici anni, senza la fornitura di servizi aggiuntivi e senza organizzazione in forma d'impresa; la porzione di immobile adibita all'ospitalità e alla somministrazione della prima colazione può essere sottoposta a controlli ispettivi sul posto da parte dei soggetti esercenti le funzioni di vigilanza di cui all'articolo 25. Le strutture di cui al presente comma sono inserite in uno specifico registro presso l'Assessorato regionale competente in materia di turismo.

2. Si intende per "domo" l'attività ricettiva di ospitalità ed eventuale somministrazione della prima colazione svolta in non più di sei camere ubicate in un'unica unità immobiliare o in non più di due appartamenti ammobiliati, anche non situati nello stesso stabile, purché localizzati a non più di 100 metri di distanza l'uno dall'altro, nelle quali sono forniti alloggio e servizi complementari che comprendono la pulizia dei locali e la sostituzione della biancheria almeno una volta la settimana e a ogni cambio di cliente. Tale attività è obbligatoriamente iscritta al registro imprese. Le domo possono somministrare, limitatamente alle persone alloggiate, alimenti e bevande. L'attività di domo può essere inoltre esercitata in modo complementare rispetto all'esercizio di ristorazione aperto al pubblico, qualora sia svolta da uno stesso titolare nello stesso stabile. In tal caso l'e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596284
Art. 17 - Classificazione e denominazione

1. Le strutture organizzate per l'esercizio dell'attività ricettiva sono obbligatoriamente soggette a classificazione, da effettuarsi in base ai requisiti posseduti, in armonia con quanto previsto dalla normativa comunitaria e nazionale, secondo i seguenti livelli:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596285
Art. 18 - Procedimento di classificazione

1. La classificazione è effettuata a mezzo di autodichiarazione da parte del gestore dell'attività ricettiva il quale individua la categoria di classificazione attraverso l'auto-valutazione dei requisiti individuati dalle direttive di attuazione di cui all'articolo 24.

2. Con l'autodichiarazione di cui al comma 1, il gestore attesta, se presenti, la sussistenza nella propria struttura dei requisiti di acces

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596286
Art. 19 - Obblighi delle strutture organizzate per l'esercizio dell'attività ricettiva

1. Tutte le strutture organizzate per l'esercizio dell'attività ricettiva sono soggette ai seguenti, ulteriori, obblighi:

a) esporre in modo ben visibile all'esterno della struttura ricettiva e all'interno delle pagine in rete dedica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596287
Art. 19-bis - Realizzazione dei campeggi oltre la fascia dei 300 metri dalla linea di battigia

N19

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596288
Art. 20 - Uso occasionale di immobili e aree per campeggio

1. La Regione riconosce e tutela le attività educative, didattiche, culturali, religiose, ricreative, sociali e sportive che associazioni, enti o organizzazioni operanti senza fini di lucro realizzano nell'ambito dei loro fini istituzionali mediante l'attivazione di soggiorni e campeggi sul territorio regionale.

2. Il c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596289
Art. 21 - Aree di sosta temporanea a fini turistici

1. Sono "aree di sosta di autocaravan e di caravan omologati a norma delle disposizioni vigenti" le aree destinate esclusivamente al parcheggio degli stessi mezzi per un periodo massimo di 48 ore consecutive.

2. Sono "aree attrezzate di sosta temporanea" le aree riservate esclusivamente alla sosta occasionale di caravan e autocaravan per un massimo di 48 ore consecutive.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596290
Art. 21-bis - Locazione occasionale a fini ricettivi

N12

1. La loc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596291
Art. 22 - Divieto di campeggio libero

1. Su tutto il territorio regionale è vietato il campeggio con tende, caravan, autocaravan, camper o altri simili mezzi mobili di pernottamento al di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596292
Art. 23 - Stabilimenti balneari

1. Sono "strutture o stabilimenti balneari" le aree scoperte demaniali marittime a uso pubblico gestite in qualità di imprese turistiche in regime di concessione, attrezzate prevalentemente per la balneazione. Gli stabilimenti balneari possono essere dotati di impianti e attrezzature per la balneazione, per l'elioterapia e di impianti e di attrezzature sportive e di ricreazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596293
Art. 24 - Direttive di attuazione

1. La Giunta regionale, su proposta dell'Assessore regionale competente in materia di turismo, sentite le organizzazioni degli imprenditori turistici maggiormente rappresentative a livello regionale, emana, con propria deliberazione, entro centottanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, le direttive di attuazione del presente capo, disciplinanti, in particolare:

a) le caratteristiche, i requisiti, le modalità strutturali e di esercizio delle strutture organizzate per l'esercizio dell'attività ricettiva ai fini della loro apertura e gestione;

b) e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596294
Art. 25 - Vigilanza e controlli

1. Le funzioni di vigilanza, di controllo, di contestazione e di irrogazione delle sanzioni amministrative di cui al presente capo sono esercitate dai comuni territorialmente competenti, dall'Am

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596295
Art. 26 - Sanzioni amministrative

1. Fatta salva l'applicazione delle sanzioni penali o amministrative previste da altre disposizioni di legge, per la violazione delle disposizioni di cui al presente capo si applicano le sanzioni amministrative di cui ai successivi commi.

2. Chiunque esercita abusivamente le attività di cui all'articolo 13 è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 2.000 a euro 12.000.

3. È soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 1.000 a euro 6.000 l'operatore che:

a) non esponga il segno distintivo di cui all'articolo 19, comma 1, lettera a);

b) attribuisca pubblicamente al proprio esercizio,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596296
Capo III - Modifiche alla legge regionale n. 8 del 2016 e diversificazione della proposta turistica, allungamento della stagione, valorizzazione del turismo attivo
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596297
Art. 27 - Integrazione alla legge regionale n. 8 del 2016 (Rete escursionistica regionale)

1. Al titolo II della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596298
Art. 28 - Rete escursionistica della Sardegna (RES)

1. Dopo l'articolo 14 della legge regionale n. 8 del 2016 è aggiunto il seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596299
Art. 29 - Piano per l'istituzione e la gestione della RES

1. Dopo l'articolo 14-bis della legge regionale n. 8 del 2016, come introdotto dalla presente legge, è aggiunto il seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596300
Art. 30 - Dichiarazione di pubblico interesse

1. Dopo l'articolo 14-ter della legge regionale n. 8 del 2016, come introdotto dalla presente legge, è aggiunto il seguente:

"Art. 14-quater (Dichiarazione di pubblico intere

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596301
Art. 31 - Gestione della rete escursionistica regionale

1. Dopo l'articolo 37 della legge regionale n. 8 del 2016 è aggiunto il seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596302
Art. 32 - Piano di gestione degli itinerari ciclabili della Sardegna

1. Al fine di favorire lo sviluppo del cicloturismo e dell'hand bike turismo in Sardegna, la Giunta regionale, su proposta dell'Assessore regionale com

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596303
Art. 33 - Tratte ferroviarie di rilevanza naturalistica

1. La Regione riconosce l'importanza del proprio patrimonio di ferrovie a scartamento ridotto quale strumento di promozione turistica dei territori e delle zone attraversate e ne

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596304
Art. 34 - Turismo equestre

1. La Regione riconosce l'importanza del settore ippico nella tradizione regionale e ne promuove le attività legate al turismo con particolare riferimento:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596305
Art. 35 - Registro delle ippovie

1. La Regione promuove e sostiene l'impiego degli equidi (cavalli e asini), quale strumento di valorizzazione e conoscenza del patrimonio turistico e ambie

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596306
Art. 36 - Turismo naturista

1. La Regione promuove la progettazione e la realizzazione di una rete di aree attrezzate per la pratica del turismo naturista in equilibrio con il con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596307
Art. 37 - Turismo sportivo

1. La Regione promuove ogni forma di attività sportiva che possa contribuire alla crescita del turismo nell'Isola.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596308
Art. 38 - Percorsi, cammini e itinerari storici, culturali e religiosi

1. La Regione individua e valorizza la rete dei percorsi, dei cammini e degli itinerari di carattere culturale, storico e religioso.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596309
Art. 39 - Rete dei borghi della Sardegna

1. La Regione riconosce il crescente ruolo dei piccoli centri nello sviluppo del turismo legato al patrimonio storico, culturale e identitario.

2. È istituita la Rete dei borghi caratteristici della Sardegna e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596310
Art. 39-bis - Pianificazione e gestione nelle aree protette e nei siti della Rete Natura 2000

N6

1. L'attività di programmazione e gest

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596311
Art. 40 - Sanzioni e vigilanza

1. Chiunque danneggi la segnaletica, le opere realizzate per la percorribilità e la sosta lungo gli itinerari della Rete escursionistica della Sardegna (RES), esegua interventi non autorizzati, faccia uso di segnaletica difforme da quella

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596312
Capo IV - Agenzie di viaggio e turismo
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596313
Art. 41 - Agenzie di viaggio e turismo

1. Sono agenzie di viaggio e turismo le imprese che esercitano, anche esclusivamente on line e senza l'utilizzo di locali aperti al pubblico, attività di produzione, organizzazione di viaggi, soggiorni o crociere, per persone singole o per gruppi, di intermediazione nei predetti servizi o entrambe le attività o altri servizi turistici, ivi compresi i compiti di assistenza e accoglienza ai turisti.

2. Le agenzie di viaggio possono svolgere, inoltre, le seguenti attività:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596314
Art. 42 - Requisiti per l'esercizio dell'attività di agenzia di viaggio e turismo

1. L'esercizio dell'attività di agenzia di viaggio e turismo è subordinato al possesso dei seguenti requisiti:

a) denominazione, diversa da quella di comuni, province o regioni italiane e che non sia uguale o simile a quella di altre agenzie operanti nel territorio nazionale;

b) capacità finanziaria, rapportata anche per le ditte individuali al capitale minimo previsto dalla legge per le società a responsabilità limitata;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596315
Art. 43 - Associazioni senza scopo di lucro

1. Le associazioni senza scopo di lucro operanti con carattere di continuità a livello regionale per finalità culturali, politiche, religiose, ricreative, sportive o sociali, possono esercitare le attività di agenzia di viaggi e turismo, fatta eccezione per quelle di prenotaz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596316
Art. 44 - Direttive di attuazione

1. La Giunta regionale, su proposta dell'Assessore regionale competente in materia di turismo, sentite le organizzazioni degli imprenditori turistici maggiormente rappresentative a livello regionale, emana, con propri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596317
Art. 45 - Sanzioni amministrative

1. Fatta salva l'applicazione delle sanzioni penali o amministrative previste da altre disposizioni di legge, per la violazione delle disposizioni di cui al presente capo si applicano le sanzioni amministrative di cui ai commi 2 e 3.

2. È soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 2.000 a euro 12.000 chiunque:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596318
Art. 46 - Modifiche alla legge regionale n. 9 del 2006 (Turismo - Funzioni della Regione)
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596319
Capo V - Clausola valutativa, norma finanziaria e abrogazioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596320
Art. 47 - Clausola valutativa

1. La Giunta regionale trasmette alla Commissione consiliare competente per materia, entro due anni dall'entrata in vigore della legge, un'apposita rel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596321
Art. 48 - Norma finanziaria

1. La Regione attua gli interventi previsti agli articoli 1, 2, 3, 4, 5, 6, 8, 9 e 10 con le risorse umane, strumentali e finanziarie già previste a legislazione vigente e stanziate per gli anni 2017, 2018 e 2019 alla missione 07 (Turismo) - programma 01 (Sviluppo e valorizzazione del turismo) del bilancio regionale per gli anni 2017-2019 e, comunque, senza nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio regionale. A decorrere dall'anno 2020, ai sensi dell'articolo 38, comma 1, del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42), la Region

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596322
Art. 49 - Abrogazioni

1. A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge sono abrogate le seguenti disposizioni:

a) la legge regionale 20 giugno 1986, n. 35 (Norme in materia di vigilanza regionale sull'attività turistica in Sardegna a modifica ed integrazione della legge regionale 14 maggio 1984, n. 22);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3997381 7596323
Art. 50 - Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore nel giorno della sua pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione autonoma della Sardegna (Buras).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Rifiuti
  • Protezione civile
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Mezzogiorno e aree depresse

Il D.L. 91/2017 comma per comma

Analisi sintetica delle disposizioni rilevanti del settore tecnico contenute nel D.L. 20/06/2017, n. 91 (c.d. “DL Mezzogiorno” convertito con modificazioni dalla L. 03/08/2017, n. 123), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Inquinamento atmosferico
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti

Contributi a enti locali e regioni per la realizzazione di piste ciclabili - 2021

La misura prevede la concessione di contributi a comuni, città metropolitane, province e regioni per l’abbattimento degli interessi sui mutui relativi ad investimenti per la realizzazione di piste ciclabili. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 4 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fisco e Previdenza
  • Protezione civile
  • Imprese
  • Trasporti
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Calamità
  • Provvidenze
  • Previdenza professionale
  • Imposte sul reddito
  • Calamità/Terremoti

Le misure introdotte dal D.L. 104/2020 (c.d. “Decreto Agosto”)

Analisi delle disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel Decreto Agosto (D.L. 14/08/2020, n. 104, convertito in legge dalla L. 13/10/2020, n. 126), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Inquinamento atmosferico
  • Tutela ambientale
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Trasporti
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Contributi ai comuni per incentivare la mobilità urbana sostenibile

Il programma è destinato ai comuni con popolazione residente non inferiore a 50.000 abitanti ed è finalizzato al cofinanziamento di progetti di mobilità urbana sostenibile alternativi all'uso di autovetture private, quali la realizzazione di nuove piste ciclabili, nonché lo sviluppo del trasporto condiviso e del mobility management. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 15 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Inquinamento atmosferico
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti

Contributi a enti locali e regioni per la realizzazione di piste ciclabili - 2020

La misura prevede la concessione di contributi a comuni, città metropolitane, province e regioni per l’abbattimento degli interessi sui mutui relativi ad investimenti per la realizzazione di piste ciclabili. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 4.053.553,25 euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Prevenzione Incendi
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Prevenzione incendi nuove metropolitane ancora non in esercizio al 29/11/2015 ma in possesso di progetti approvati

  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Prevenzione Incendi
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Prevenzione incendi metropolitane in esercizio al 29/11/2015 non conformi al D.M. 11/01/1988