FAST FIND : NR20364

L. R. Lazio 06/08/2007, n. 13

Organizzazione del sistema turistico laziale. Modifiche alla L.R. 6 agosto 1999, n. 14 (Organizzazione delle funzioni a livello regionale e locale per la realizzazione del decentramento amministrativo) e successive modifiche.
Scarica il pdf completo
37523 7813778
CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813779
Sezione I - Finalità
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813780
Art. 1 - (Oggetto e finalità)

1. La Regione riconosce il turismo come fenomeno integrato di sviluppo economico sostenibile, di promozione e valorizzazione del territorio, di crescita sociale e culturale della persona e della collettività.

2. La presente legge, nel rispetto dei principi della Costituzione e dello Statuto, nonché degli obblighi comunitari, detta norme in materia di sviluppo del sistema di offerta turistica, per rendere tale offerta motore della crescita sostenibile della comunità regionale.

3. A tal fine la Regione interviene, in particolare, per:

a) favorire l'integrazione tra l'offerta turistica e gli altri settori economici e produtt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813781
Sezione II - Principi generali e ripartizione delle funzioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813782
Art. 2 - (Principi generali)

1. La Regione, ai sensi dell'art

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813783
Art. 3 - (Funzioni della Regione)

1. La Regione, nelle materie disciplinate dalla presente legge, svolge le funzioni amministrative concernenti:

a) l'adozione del piano turistico regionale triennale degli interventi, con il quale sono determinati gli obiettivi da perseguire nel triennio di validità, gli indirizzi, i criteri e le metodologie d'intervento nonché i criteri per la concessione di contributi per le imprese turistiche e le attività ricettive;

b) l'attuazione degli interventi riservati alla Regione dal piano turistico regionale, nonché la definizione e l'attuazione di specifici progetti e programmi di interesse regionale;

c) l'elaborazione e il coordinamento dell'attuazione dei programmi di intervento previsti dall'Unione europea o da leggi statali;

d) i rapporti con gli organi istituzionalmente preposti alla tutela del patrimonio storico, monumentale, naturalistico e culturale, per la valorizzazione del proprio territorio a fini turistici;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813784
Art. 4 - (Funzioni delle province)

1. Nel rispetto degli obiettivi, degli indirizzi e dei criteri contenuti nella programmazione regionale, le province:

a) adottano i piani di valorizzazione, promozione locale ed accoglienza turistica;

b) attuano specifici interventi turistici di rilevanza provinciale previsti nel piano turistico regionale, nonché nei programmi nazionali e comunitari;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813785
Art. 5 - (Funzioni dei comuni e di Roma Capitale)

N13

1. I comuni, singoli o associati, nel rispetto dei principi di cui all'articolo 2, degli obiettivi, degli indirizzi e dei criteri contenuti nella programmazione regionale svolgono le seguenti funzioni concernenti:

a) l'individuazione e la realizzazione degli interventi promozionali di livello comunale, ivi compresi quelli riguardanti il turismo sociale;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813786
Art. 5 bis - (Elenco regionale delle località turistiche)

N51

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813787
Art. 6 - (Comune di Roma)

N15

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813788
Art. 7 - (Atti di direttiva e poteri sostitutivi)

1. Al fine di garantire l'effettivo e corretto svolgimento delle funzioni e dei compiti delegati alle province, la Giunta regionale,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813789
Sezione III - Organizzazione turistica regionale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813790
Art. 8 - (Organizzazione turistica regionale)

1. L'organizzazione turistica regionale si articola in:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813791
Art. 9 - (Sistemi turistici locali)

1. I sistemi turistici locali, di seguito denominati STL, sono il principale ambito di programmazione integrata per lo sviluppo turi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813792
Art. 10 - (Riconoscimento dei sistemi turistici locali)

1. La Giunta regionale, previa concertazione con gli enti pubblici locali, le parti economiche e sociali, gli altri organismi operanti nel settore, entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sentita la commissione consiliare permanente competente in materia di turismo, con propria deliberazione specifica i parametri minimi, utili ai fini del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813793
Art. 11 - (Progetti di sviluppo dei sistemi turistici locali)

1. La Regione, nel rispetto della normativa comunitaria vigente e tenuto conto del piano turistico regionale, cofinanzia progetti di sviluppo predisposti, attraverso forme di programmazione negoziata, dai soggetti di cui all'articolo 9, comma 2, finalizzati a:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813794
Art. 12 - (Agenzia regionale per la promozione turistica di Roma e del Lazio S.p.A.)

1. La Regione, le Province del Lazio, il Comune di Roma, al fine di garantire l'unitarietà, la concertazione e il coordinamento degli interventi in materia di promozione turistica di Roma e del Lazio in Italia e all'estero, si avvalgono dell'Agenzia regionale per la promozione turistica di Roma e del Lazio S.p.A., di seguito denominata Agenzia, costituita ai sensi degli articoli 2325 e seguenti del codice civile, cui partecipano con le modalità di cui all'articolo 13.

2. Per le finalità di cui al comma 1 l'Agenzia in particolare:

a) promuove l'offerta turi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813795
Art. 13 - (Partecipazione e rappresentanza della Regione nell'Agenzia)

1. La partecipazione della Regione alla Agenzia è subordinata alla condizione che lo statuto preveda che:

a) alla Regione sia riservata la maggioranza assoluta delle azioni, da mantenere anche in caso di aumento di capitale o di emissione di obbligazioni convertibili;

b) possano essere azionisti dell'Agenzia, oltre alla Regione, le provin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813796
Art. 14 - (Servizi di informazione e accoglienza turistica)

1. Le province ed il Comune di Roma organizzano sul territorio di propria competenza servizi di informazione e accoglienza turistica, di seguito denominati IAT, sulla base di un piano organico che tenga conto della qualità ed entità delle correnti d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813797
Art. 15 - (Associazioni pro-loco)

1. Le associazioni pro-loco sono associazioni senza scopo di lucro, dirette a favorire la conoscenza, la valorizzazione e la tutela delle risorse turistiche locali.

2. Le associazioni pro-loco, in particolare:

a) promuovono iniziative atte a preservare e diffondere le tradizioni culturali e folkloristiche più significative delle località;

b) svolgono attività di propaganda per la tutela e la valorizzazione delle bellezze naturali, artistiche e monumentali del luogo;

c) svolgono attività ricreative nonché atti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813798
CAPO II - PROGRAMMAZIONE TURISTICA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813799
Art. 16 - (Finalità della programmazione turistica)

1. La Regione riconosce il turismo quale componente essenziale dello sviluppo sostenibile e promuove:

a) l'elaborazione di una strategia organica per il turismo che orienti l'evoluzione delle diverse offerte territoriali esistenti nella regione e individui i raccordi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813800
Art. 17 - (Piano turistico regionale)

1. La Regione, in conformità agli obiettivi di programmazione socio-economica e territoriale comunitaria, nazionale e regionale, adotta un piano turistico triennale delle azioni da realizzare sul territorio regionale, nel quale sono definiti, in particolare:

a) gli obiettivi generali da perseguire nel triennio di validità nonché i criteri e le modalità per la verifica del loro perseguimento;

b) gli obiettivi specifici per il rafforzamento e per la promozione dell'offerta turistica regionale da perseguire anche mediante i proge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813801
Art. 18 - (Procedure per l'adozione del piano turistico regionale)

1. La Giunta regionale, entro il 30 giugno dell'anno precedente il triennio di riferimento, previa concertazione con le associazioni, gli en

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813802
Art. 19 - (Attuazione del piano turistico regionale)

1. Ai fini dell'attuazione del piano turistico regionale, nonché di un suo eventuale aggiornamento, la Giunta regionale, entro il 3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813803
Art. 20 - (Osservatorio regionale del turismo)

1. Al fine di monitorare il settore turistico attraverso l'acquisizione, la gestione e la diffusione delle informazioni e dei dati statistici relativi al flusso tra domanda e offerta tu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813804
CAPO III - IMPRESE TURISTICHE ED ATTIVITÀ RICETTIVA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813805
Sezione I - Definizioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813806
Art. 21 - (Imprese turistiche)

1. Sono imprese turistiche, ai sensi dell'articolo 7, commi 1 e 2, della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813807
Art. 22 - (Attività ricettiva)

1. Si definisce attività ricettiva quella diretta alla produzione ed all'offerta al pubblico di ospitalità intesa come prestazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813808
Sezione II - Strutture ricettive
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813809
Art. 23 - (Individuazione delle strutture ricettive)

1. Le strutture ricettive si distinguono in:

a) strutture ricettive alberghiere;

b) strutture ricettive extralberghiere;

c) strutture ricettive all'aria aperta.

2. Sono strutture ricettive alberghiere le strutture ricettive a gestione unitaria, aperte al pubblico che, ubicate in uno o più stabili o parti di stabili, forniscono alloggio, servizi accessori ed eventualmente ristorazione, in camere, suite e unità abitative fornite di servizio autonomo di cucina.

3. Sono strutture ricettive extralberghiere le strutture ricettive attrezzate per il soggiorno a fini turistici di persone singole o gruppi, organizzate e gestite da persone fisiche, società, enti pubblici o privati senza scopo di lucro, da enti religiosi, da associazioni per il conseguimento di finalità ricreative, assistenziali, sociali, culturali, religiose o sportive, nonché da enti pubblici o privati per il soggiorno dei propri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813810
Art. 24 - (Periodi di apertura e gestione unitaria)

1. I periodi di apertura delle strutture ricettive sono distinti in annuali e stagionali. Per apertura annuale si intende un periodo di apertura di almeno nove mesi complessivi nell'arco dell'anno solare. Per apertura stagionale si intende un periodo d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813811
Art. 25 - (Classificazione delle strutture ricettive)

1. Nei regolamenti di cui all'articolo 56 sono stabiliti i diversi livelli di classificazione delle strutture ricettive e i relativi segni distintivi nonché i corrispondenti requisiti minimi funzionali e strutturali concernenti i seguenti elementi:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813812
Art. 25 bis - (Disposizioni per l’attività edilizia nell’ambito delle strutture ricettive all’aria aperta)

N8

1. Entro il perimetro delle strutture ricettive all’aria aperta di cui all’articolo 23, comma 4, l’installazione e il rimessaggio dei mezzi mobili di pernottamento, dei relativi preingressi e cucinotti, anche se collocati permanentemente, previsti dal citato articolo 23, comma 4, lettera a) e delle altre strutture di cui al medesimo articolo 23, comma 4, lettera d), costituiscono attività edilizia libera e non sono quindi soggetti a titolo abilitativo edilizio, sempre che siano effettuati nel rispetto delle condizioni strutturali e di mobilità stabilite dal regolamento di cui all’articolo 56, fatto comunque salvo quanto stabilito dagli articoli 5, comma 5, 6, comma 6 e 10, comma 8 bis, della legge regionale 6 luglio 1998, n. 24 (Pianificazione paesistica e tutela dei beni e delle aree sottoposti a vincolo paesistico) e successive modifiche, considerato che le installazioni ed il rimessaggio dei predetti mezzi nelle strutture ricettive all’aria aperta collocate all’interno di aree naturali protette regionali, fatte salve le eventuali ulteriori modalità esecutive fissate nel piano e nel relativo regolamento approvati ai sensi degli articoli 26 e 27 della legge regionale 6 ottobre 1997, n. 29 (Norme in materia di aree naturali protette regionali) e successive modifiche, non comportano modifiche sostanziali sotto il profilo ambientale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813813
Sezione III - Esercizio delle attività ricettive
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813814
Art. 26 - (Esercizio delle attività)

N27

1. L’esercizio dell’attività ricettiva alberghiera, extralberghiera e all’aria aperta è subordinato alla presentazione della SCIA, ai sensi dell’articolo 19 della legge 7 agosto 1990, n. 241 (Nuove norme in materia di p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813815
Art. 27 - (Sospensione e divieto di prosecuzione dell’attività)

N27

1. Nel caso di carenze di alcuni requisiti oggettivi previsti e quando l’attività svolta abbia dato luogo ad irregolarità tecnico-amministrative, ad evasione fiscale o contributiva o ad inosservanza dell’applicazione delle norme contrattuali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813816
Sezione IV - Disposizioni comuni. vigilanza, controllo e sanzioni amministrative
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813817
Art. 28 - (Comunicazione a fini statistici)

1. Tutti i soggetti titolari N28 o gestori di esercizio ricettivo comunican

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813818
Art. 29 - (Informazioni sui prezzi e sui periodi di apertura)

N27

1. Nel rispetto del principio di pubblicità e di trasparenza dei prezzi dei servizi, i titolari o i gestori delle strutture ricettive provvedono ad esporre, in modo ben visibile al pubblico nelle stanze e all'ingresso della struttura, nonché sui siti web e sulle pagine web delle struttur

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813819
Art. 30 - (Compiti di vigilanza e controllo)

1. Le funzioni di vigilanza e di controllo sull'osservanza delle disposizioni di cui al presente capo sono esercitate dai comuni e d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813820
Art. 31 - (Sanzioni amministrative pecuniarie)

1. L’esercizio di un’attività ricettiva in violazione di quanto stabilito dall’articolo 26 è soggetto a sanzione amministrativa da 5.000 a 10.000 euro e all’immediata chiusura dell’attività. N26

2. L'inosservanza delle disposizioni in materia di classificazione, da parte delle strutture ricettive soggette alla stessa, comporta la sanzione amministrativa da 1.000 a 5.000 euro.

3. N29

4. La mancata esposizione da parte delle strutture ricettive del segno distintivo N30 di classificazione, N31 comporta la sanzione amministrativa da 500 a 2.000 euro.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813821
CAPO IV - AGENZIE DI VIAGGI E TURISMO ED ALTRI ORGANISMI OPERANTI NEL SETTORE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813822
Sezione I - Agenzie di viaggi e turismo
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813823
Art. 32 - (Definizione delle agenzie di viaggi e turismo. Elenchi delle agenzie di viaggi e turismo)

1. Sono agenzie di viaggi e turismo le imprese che esercitano l'attività di produzione ed organizzazione di viaggi e soggiorni o di intermediazione nell'acquisto di tali servizi o entrambe le attività, ivi compresi i compiti di assistenza ed accoglienza ai turisti, secondo quanto previsto dalla Convenzione internazionale relativa ai contratti di viaggio, di cui alla legge 27 dicembre 1977, n. 1084 (Ratifica ed esecuzione della convenzione internazionale relativa al contratto di viaggio "CCV", firmata a Bruxelles il 23 aprile 1970) nonché dal decreto legislativo 6 settemb

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813824
Art. 33 - (Garanzia assicurativa e deposito cauzionale)

1. Le agenzie di viaggi e turismo sono tenute a stipulare polizze assicurative di responsabilità civile a garanzia dell'esatto adempimento degli obblighi assunti verso gli utenti dei servizi turistici ed a copertura dei rischi derivanti alle persone dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813825
Art. 34 - (Condizioni per l'apertura delle agenzie di viaggi e turismo e per l'esercizio delle attività)

1. L'apertura delle agenzie di viaggi e turismo nonché l'esercizio della relativa attività sono soggetti ad autorizzazione da parte della provincia competente per territorio, rilasciata alla persona fisica o alla società nella persona del legale rappresentante che ne abbiano fatto richiesta. L'autorizzazione è annuale e viene tacitamente rinnovata con il pagame

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813826
Art. 35 - (Rilascio dell'autorizzazione all'apertura ed ai mutamenti nell'organizzazione delle agenzie di viaggi e turismo)

1. La provincia rilascia l'autorizzazione all'apertura delle agenzie di viaggi e turismo con apposito provvedimento che indica espressamente:

a) la denominazione dell'agenzia di viaggi e turismo;

b) il titolare, persona fisica o giuridica e, relativamente alle società, la denominazione, la ragione sociale ed il legale rappresentante;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813827
Art. 35 bis (Direttore tecnico dell’agenzia di viaggi e turismo)

N51

1. Ai fini del rilascio dell’autorizzazione di cui all’articolo 35,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813828
Art. 36 (Sospensione e decadenza dell'autorizzazione)

1. La provincia dispone la sospensione dell'autorizzazione per un periodo da un minimo di quindici giorni ad un massimo di sei mesi:

a) quando vengano esercitat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813829
Art. 37 - (Elenco regionale delle agenzie sicure)

1. Presso l'assessorato regionale competente in materia di turismo è istituito l'elenco regionale delle agenzie sicure, di seguito

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813830
Art. 38 - (Esclusione)

1. Non sono soggetti alle disposizioni di cui alla presente sezione:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813831
Sezione II - Altri organismi operanti nel settore
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813832
Art. 39 - (Associazioni ed altri enti senza scopo di lucro operanti a livello nazionale)

1. È istituito presso l'assessorato regionale competente in materia di turismo l'elenco delle associazioni e degli altri enti senza scopo di lucro operanti a livello nazionale per finalità ricreative, culturali, religiose e sociali che abbiano sedi operative nel Lazio ed almeno in altre tre regioni e che, ai sensi della normativa vigente, svolgano in modo continuativo ed esclusivamente per i propri associati l'attività di organizzazione e vendita di viaggi e soggiorni.

2. Ai fini

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813833
Art. 40 - (Associazioni ed altri enti senza scopo di lucro, gruppi sociali e comunità, operanti a livello locale)

1. Le associazioni e gli altri enti senza scopo di lucro, i gruppi sociali e le comunità, operanti a livello locale aventi finalit�

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813834
Sezione III - Vigilanza, controllo e sanzioni amministrative
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813835
Art. 41 - (Vigilanza e controllo)

1. Le funzioni di vigilanza e controllo sull'osservanza delle disposizioni di cui al presente capo sono esercitate dalla provincia c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813836
Art. 42 - (Sanzioni amministrative pecuniarie)

1. Salva l'applicazione delle norme penali, chiunque intraprenda o svolga in forma continuativa od occasionale, anche senza scopo di lucro, le attività delle agenzie di viaggi e turismo senza aver ottenuto le autorizzazioni prescritte dalla presente legge è soggetto al pagamento di una somma da 5.000 a 10.000 euro, tenuto conto delle attività abusivamente esercitate.

2. L'inosservanza delle prescrizioni relative alla reda

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813837
CAPO V - STRUMENTI PER LO SVILUPPO TURISTICO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813838
Art. 43 - (Marchio turistico regionale)

1. È istituito il marchio turistico regionale mirato a riconoscere l'eccellenza in ambito turistico di aree territoriali, comuni, strutture ricettive e imprese turi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813839
Art. 44 - (Scuola di alta formazione per il turismo)

1. Al fine di favorire una continua crescita professionale e manageriale degli operatori del comparto turistico regionale, la Regione promuove la costituzione di una fondazione denominata "Scuola di alta formazione per il turismo", di seguito denominata scuola, quale ente di interesse pubblico senza fini di lucro, con sede legale in Roma ed eventuali sedi operative in comuni a forte vocazione turistica, in cui sono presenti istituti pubblici di formazione nelle attività turistiche.

2. Possono partecipare alla scuola, in qualità di soci fondatori, oltre alla Regione e agli enti locali, anche istituzioni, enti, imprese, pubbliche o private, regionali, statali e internazionali, che ne condividano le finalità.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813840
Art. 45 - (Interventi a favore del turista)

1. La Regione sostiene le attività per la tutela dei diritti del turista, comprese forme non giudiziali di soluzione delle controversie, a partire dalle commissioni arbitrali e conci

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813841
CAPO VI - UTILIZZAZIONE DEL DEMANIO MARITTIMO PER FINALITÀ TURISTICHE E RICREATIVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813842
Art. 46 - (Piano di utilizzazione delle aree del demanio marittimo)

1. Per garantire l'utilizzazione programmata e razionale delle aree del demanio marittimo per finalità turistiche e ricreative, la Regione adotta, sulla base della cartografia catastale nonché dei dati forniti dal Sistema informativo del demanio marittimo (SID), ai sensi dall'articolo 6, comma 3, del decreto legge 5 ottobre 1993, n. 400 (Dispo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813843
Art. 46 bis (Valenza turistica delle aree del demanio marittimo)

N35

1. I comuni provvedono a classificare le aree demaniali marittime, i manufatti, le pertinenze e gli specchi acquei destinati ad un utilizzo per finalità turistiche e ricreative in conformità a quanto previsto dall’articolo 03, com

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813844
Art. 47 - (Concessioni delle aree del demanio marittimo e di quelle immediatamente prospicienti per finalità turistiche e ricreative)

1. I comuni nel cui territorio sono comprese le relative aree demaniali provvedono al rilascio, N38 alla decadenza e alla revoca, non

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813845
Art. 48 - (Deposito cauzionale)

1. I concessionari, a garanzia dell'osservanza degli obblighi assunti con la concessione, prima del rilascio della stessa, provvedon

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813846
Art. 49 - (Revoca e decadenza dalla concessione)

1. I provvedimenti di revoca e decadenza delle concessioni sono adottati dal comune competente con provvedimento adeguatamente motivato.

2. In caso di revoca di una concessione per motivi di pubblico interesse non riconducibili a fatto del concessionario o, per quanto riguarda la concessione di aree del demanio marittimo, in caso di contrasto sopravvenuto con il piano di cui all'articolo 46, il c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813847
Art. 50 - (Affidamento ad altri delle attività. Subingresso nella concessione)

1. Il comune concedente rilascia:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813848
Art. 51 - (Canone e imposta regionale sulle concessioni delle aree demaniali marittime)

1. Le concessioni delle aree demaniali marittime sono soggette al pagamento del canone nella misura stabilita dalla normativa vigente, nonché al pagam

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813849
Art. 52 - (Tipologie di utilizzazione delle aree demaniali per finalità turistiche e ricreative)

1. Rientrano tra le tipologie di utilizzazione delle aree demaniali marittime per finalità turistiche e ricreative, in particolare:

a) gli stabilimenti balneari;

b) spiagge libere con servizi; N40

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813850
Art. 52 bis - (Periodo di apertura delle attività)

N41

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813851
Art. 53 - (Esercizio delle attività oggetto di concessione)

N42

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813852
Art. 53 bis - (Trasparenza delle concessioni)

N41

1. I comuni sono tenuti a pubblicare, sui propri siti istituziona

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813853
Art. 54 - (Vigilanza)

1. Ferme restando le funzioni di polizia marittime disciplinate dal codice della navigazione e dal relativo regolamento di esecuzion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813854
Art. 55 - (Sanzioni amministrative pecuniarie)

1. L'esercizio delle attività oggetto della concessione “senza la presentazione della SCIA” N37 comporta la sanzione amministrativa da 2.500 a 5.000 euro e l'immediata chiu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813855
CAPO VII - DISPOSIZIONI FINALI E TRANSITORIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813856
Sezione I - Disposizioni finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813857
Art. 56 - (Regolamenti autorizzati)

1. Entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge la Giunta regionale adotta uno o più regolamenti regionali autorizzati ai sensi dell' articolo 47, comma 2, lettera c), de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813858
Art. 57 - (Rispetto della normativa comunitaria sugli aiuti di Stato. Clausola di sospensione degli aiuti)

1. I contributi previsti dalla presente legge sono concessi nel rispetto della normativa comunitaria vigente relativa agli aiuti di Stato, tenendo conto, in particolare, di quanto disciplinato ai commi 2 e 3.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813859
Art. 58 - (Modifiche alla l.r. 14/1999 e successive modifiche)

1. Al comma 1 dell'articolo 75 della l.r. 14/1999 e successive modifiche sono apportate le seguenti modifiche:

a) dopo la lettera a) sono inserite le seguenti:

"a bis) l'attuazione degli interventi riservati alla Regione dal piano turistico regionale, nonché la definizione e l'attuazione di specifici progetti e programmi di interesse regionale;

a ter) l'elaborazione ed il coordinamento dell'attuazione dei programmi d'intervento previsti dall'Unione europea o da leggi statali;

a quater) i rapporti con gli organi istituzionalmente preposti alla tutela del patrimonio storico, monumentale, naturalistico e culturale, per la valorizzazione del proprio territorio a fini turistici;";

b) le lettere b), c) ed e) sono sostituite dalle seguenti:

"b) la determinazione dei requisiti minimi funzionali e strutturali per la classificazione delle strutture ricettive nonché per la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813860
Art. 59 - (Abrogazioni)

1. "Fatto salvo quanto previsto dal comma 1 bis, sono abrogate le seguenti disposizioni:" N2

a) la legge regionale 8 gennaio 1975, n. 1 (Istituzione dell'Albo regionale delle associazioni pro-loco);

b) la legge regionale 17 settembre 1984, n. 53 (Interventi finanziari per la qualificazione e lo sviluppo delle attività ricettive);

c) il regolamento regionale 4 marzo 1985, n. 1 (Regolamento di esecuzione della legge regionale 17 settembre 1984, n. 53, concernente: "Interventi finanziari per la qualificazione e lo sviluppo delle attività ricettive");

d) il regolamento regionale 4 marzo 1985, n. 2 (Modifica dell'articolo 6 del regolamento regionale 4 marzo 1985, n. 1, concernente: "Regolamento di esecuzione della legge regionale 17 settembre 1984, n. 53");

e) la legge regionale 3 maggio 1985, n. 59 (Disciplina dei compl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813861
Sezione II - Disposizioni transitorie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813862
Art. 59 bis - (Modifica dello statuto dell'Agenzia regionale per la promozione turistica del Lazio S.p.a.)

N3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813863
Art. 60 - (Esercizio provvisorio delle funzioni di competenza delle APT. Soppressione delle APT)

N16

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813864
Art. 61 - (Primo piano turistico regionale)

1. La Regione adotta, ai sensi dell'articolo 17, il primo piano turistico regionale entro centottanta giorni dalla data di entrata i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813865
Sezione III - Disposizioni finanziarie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
37523 7813866
Art. 62 - (Disposizioni finanziarie)

1. Agli oneri derivanti dall'applicazione della presente legge si provvede mediante gli stanziamenti degli appositi capitoli di cui alle UPB B41, B43 e B44.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Enti locali
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Provvidenze
  • Impianti sportivi

Puglia: contributi per il potenziamento del patrimonio impiantistico sportivo dei Comuni

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Mediazione civile e commerciale
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Enti locali
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • DURC
  • Appalti e contratti pubblici
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Imposte sul reddito
  • Partenariato pubblico privato
  • Servizi pubblici locali
  • Edilizia scolastica
  • Lavoro e pensioni
  • Impianti sportivi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Professioni
  • Protezione civile
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Fonti alternative
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Compravendita e locazione

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili

La certificazione di agibilità degli edifici

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Pubblica Amministrazione
  • Demanio idrico
  • Demanio
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Concessioni demaniali marittime, canoni aggiornati, proroghe e scadenze

A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali
  • Procedimenti amministrativi

Norme di trasparenza e anticorruzione per Ordini e Collegi professionali

A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Rosalisa Lancia
  • Compravendita e locazione
  • Imprese
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Calamità
  • Protezione civile

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)