15 gen 2020

FAST FIND : SC1066

Ultimo aggiornamento
25/10/2019

Sisma centro Italia 2016: ripresa versamenti tributari (persone fisiche)

In base al combinato disposto tra il D.M. 01/09/2016 e l’art. 48, commi 10 e 10-bis, del D.L. 189/2016 (con le modifiche in seguito apportate dal D.L. 8/2017, dal D.L. 50/2017 e con la proroga disposta dall'art. 1, comma 736, della L. 205/2017 e le modifiche dell'art. 1, del D.L. 29/05/2018, n. 55), sono previste le seguenti sospensioni di termini.
Nei confronti dei soggetti diversi dalle persone fisiche che alla data del 24/08/2016, avevano la residenza ovvero la sede operativa nel territorio dei comuni danneggiati dal sisma di agosto 2016 (individuati dall’allegato 1 al D.L. 189/2016), sono sospesi i termini dei versamenti e degli adempimenti tributari (escluse le ritenute alla fonte, per le quali è disposta diversa e separata proroga), scadenti nel periodo compreso tra il 24/08/2016 ed il 30/11/2017.
Quanto invece alle persone fisiche aventi la sede legale o la sede operativa nel territorio degli stessi comuni, il termine è ulteriormente stato prorogato al 31/12/2017, ad opera dell'art. 43, comma 1, lettera b), del D.L. 50/2017.
Non si procede al rimborso di quanto già versato.
Nei confronti dei soggetti diversi dalle persone fisiche che alla data del 26/10/2016, avevano la residenza ovvero la sede operativa nel territorio dei comuni danneggiati dal sisma di ottobre 2016 (individuati dall’allegato 2 al D.L. 189/2016), sono sospesi i termini dei versamenti e degli adempimenti tributari (escluse le ritenute alla fonte, per le quali è disposta diversa e separata proroga), scadenti nel periodo compreso tra il 26/10/2016 ed il 30/11/2017.
Quanto invece alle persone fisiche aventi la sede legale o la sede operativa nel territorio degli stessi comuni, il termine è ulteriormente stato prorogato al 31/12/2017, ad opera dell'art. 43, comma 1, lettera b), del D.L. 50/2017.
Non si procede al rimborso di quanto già versato.
La ripresa dei versamenti avviene, in entrambi i casi, entro il 16/12/2017 per i soggetti diversi dalle persone fisiche ed entro il 15/01/2020 per le persone fisiche, ai sensi dell’art. 48, comma 11, del D.L. 189/2016 (con le modifiche in seguito apportate prima dal D.L. 8/2017, poi dal D.L. 50/2017, poi con la proroga disposta dall'art. 1, comma 736, della L. 205/2017, con l'art. 1, del D.L. 29/05/2018, n. 55, con la L. 30/12/2018, n. 145, con il D.L. 32/2019 e il D.L. 14/10/2019, n. 111). A partire dalla medesima data del 15/01/2020, le persone fisiche possono versare le somme oggetto di sospensione, nel limite del 40% degli importi dovuti, senza applicazione di sanzioni e interessi, mediante rateizzazione fino a un massimo di 120 rate mensili di pari importo, con il versamento dell'importo della prima rata. 
La ripresa degli adempimenti diversi dai versamenti avviene in entrambi i casi entro il 28/02/2018, ai sensi dell’art. 48, comma 12, del D.L. 189/2016 (con le modifiche in seguito apportate prima dal D.L. 8/2017 e poi dal D.L. 50/2017).

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Impianti sportivi

Finanziamento per impianti sportivi nelle periferie urbane e aree svantaggiate

La misura prevede il finanziamento di interventi per la realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi per l’attività agonistica localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane; l’obiettivo è di ridurre i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale anche attraverso la promozione di attività sportiva. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 140 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Imprese
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Agevolazioni alle PMI per investimenti innovativi nelle regioni meno sviluppate

Il nuovo bando Macchinari innovativi sostiene la realizzazione di programmi di investimento finalizzati alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa nei territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. La dotazione finanziaria complessiva dello strumento è pari a 265 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Aree rurali
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Urbanistica

Emilia Romagna: Bando Montagna 2020

Contributi prima casa in montagna e lo scopo è quello di rivitalizzare le aree montane e recuperare il il patrimonio edilizio esistente. Il Bando Montagna 2020 concede contributi fino a 30.000 euro ai nuclei familiari già residenti in montagna o che desiderano trasferirvisi acquistando la prima casa, limitatamente a immobili già esistenti o recuperando il patrimonio edilizio esistente (o un mix delle due modalità).
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Sicurezza

Toscana: Bando per la sicurezza stradale 2020

Azioni Regionali per la Sicurezza Stradale. Approvazione del Bando regionale per la presentazione delle domande da parte di Città Metropolitana, Province e Comuni della Toscana in attuazione del PRIIM. Il bando regionale mette a disposizione 5 milioni di euro per mettere in atto tutte le misure necessarie al fine di contrastare il fenomeno dell'incidentalità stradale.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Informatica
  • Professioni
  • Calamità
  • Imprese

Umbria: Bridge to Digital 2020

Bridge to digital", un ponte per il digitale: tre milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Umbria per favorire la trasformazione digitale delle micro e piccole imprese e dei liberi professionisti per renderli più competitivi nei mercati nazionali ed interazionali ed aumentarne la capacità di reazione alla congiuntura negativa dovuta al COVID-19.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta