FAST FIND : NR16307

L. P. Trento 14/06/2005, n. 6

Nuova disciplina dell’amministrazione dei beni di uso civico.
Scarica il pdf completo
33464 8208479
Capo I - Norme generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208480
Art. 1 - Oggetto e finalità

1. La Provincia autonoma di Trento, nell'ambito delle competenze ad essa attribuite dallo Statuto speciale di autonomia, tutela e valorizza i beni di uso civico e le proprietà collettive quali elementi fondamentali per la vita e per lo sviluppo delle popolazioni locali e quali strumenti primari p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208481
Art. 2 - Disciplina per il godimento dei beni di uso civico

1. L'esercizio dei diritti e il godimento dei beni di uso civico frazionali o comunali, come definiti ai sensi dell'articolo 1, spettano, in relazione ai propri bisogni, ad ogni nucleo familiare, i cui componenti, di seguito denominati aventi diritto, siano residenti rispettivamente nella frazione o nel comune. Ai fini dell'espressione del voto nelle consultazioni previste da questa legge, gli aventi diritto sono i maggiorenni di ogni nucleo familiare; lo statuto dell'a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208482
Art. 3 - Omissis

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208483
Capo II - Amministrazione dei beni di uso civico
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208484
Art. 4 - Forme di amministrazione dei beni

1. I beni di uso civico sono amministrati nelle forme previste da questo articolo.

2. All'amministrazione dei beni comunali di uso civico provvede il comune; ove siano costituite le circoscrizioni di decentramento ai sensi dell'articolo 20 della legge regionale 4 gennaio 1993, n. 1 (Nuovo ordinamento dei comuni della Regione Trentino - Alto Adige), il comune può affidare l'amministrazione dei beni alla circoscrizione nel cui ambito territoriale ricadono i beni.

3. All'amministrazione dei beni frazionali di uso civico provvede:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208485
Art. 5 - Scelta della forma di amministrazione dei beni frazionali di uso civico

1. Nel caso previsto dall'articolo 4, comma 7, la forma di amministrazione dei beni frazionali di uso civico è scelta dagli aventi diritto mediante apposita consultazione, indetta dal sindaco entro sessanta giorni dalla richiesta. La consultazione si svolge almeno trenta giorni dopo la data dell'indizione e non oltre sessanta giorni dopo la medesima data. La consultazione si svolge la domenica o in un giorno festivo per almeno otto ore fra le ore sette e le ore ventidue. In caso di ritardo od omissione la Giunta provinciale esercita i poteri sostitutivi previsti dall'ordinamento vigente per i comuni. N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208486
Art. 6 - Art. 9 - Omissis

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208487
Art. 10 - Destinazione delle risorse derivanti dai beni di uso civico

1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 16, le risorse finanziarie derivanti dai beni di uso civico comunali o frazionali sono destinate alla manutenzione ordinaria e straordinaria nonché all'amministrazione e alla gestione del patrimonio d'u

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208488
Art. 11 - Omissis

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208489
Art. 12 - Accesso ai benefici delle leggi provinciali

1. Ai fini del riconoscimento del ruolo delle ASUC e della loro valorizzazione nel contesto del territorio provinciale nell'ambito delle finalità di questa legge, le medesime sono ammesse ai benefici previsti dalle leggi provinciali, nel rispetto dei requisiti stabiliti dalle stesse. Questo comma si applica anche alla Magnifica comunità di Fiemme, alle Regole di Spinale e Manez e alle consorte le riconosciute come associazioni agrarie di diritto pubblico.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208490
Capo III - Gestione dei beni di uso civico
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208491
Art. 13 - Principi e disposizioni generali per la gestione dei beni

1. La gestione dei beni di uso civico è volta a conseguire la migliore utilizzazione economica dei beni, nel rispetto dei principi e delle finalità di tutela e di valorizzazione stabiliti dall'articolo 1, comma 1.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208492
Art. 14 - Variazione d'uso dei beni di uso civico

1. Per variazione d'uso dei beni di uso civico si intende il cambiamento dell'utilizzazione economica dei beni effettuato nel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208493
Art. 15 - Sospensione del vincolo di uso civico

1. L'amministrazione competente può disporre a favore di terzi la sospensione del vincolo di uso civico per la realizzazione di opere, di interventi o impianti di pubblica utilità, ivi inclusi quelli finalizzati a garantire servizi pubblici essenziali, nonché per consentire la concessione in uso a titolo oneroso di un determinato bene di uso civico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208494
Art. 16 - Estinzione del vincolo di uso civico

1. L'estinzione del vincolo di uso civico gravante su un determinato bene è ammessa eccezionalmente solo nei casi previsti dal comma 3, sempre che la migliore utilizzazione e valorizzazione del bene di uso civico non sia perseguibile mediante altri atti di gestione previsti da questo capo. L'estinzione è deliberata dall'organo competente dell'amministrazione come individuata dall'articolo 4. N5

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208495
Art. 17 - Acquisto di beni

1. L'amministrazione competente ha la facoltà di accrescere il proprio demanio civico con ulteriori beni rispetto a quelli riconosc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208496
Art. 18 - Pianificazione territoriale e mutamento di destinazione

1. L'elaborazione del piano urbanistico provinciale deve tener conto della natura e delle funzioni delle terre di uso civico così come definite da questa legge.

2. Fermo restando quanto disciplinato da questo capo, se in sede di elaborazione degli strumenti urbanistici subordinati al piano urbanistico provinciale (PUP) e delle relative varianti, che non costituiscono un mero adeguamento normativo alla disciplina del PUP di natura obbligatoria, l'ente procedente intende mutare la destinazione in atto dei beni di uso civico, lo stesso ente, dopo aver verificato l'insussist

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208497
Capo IV - Disposizioni finali e transitorie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208498
Art. 19 - Esercizio delle funzioni già attribuite al Commissario regionale per la liquidazione degli usi civici

1. Le funzioni amministrative in materia di usi civici attribuite ai sensi della normativa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208499
Art. 20 - Regolamento di esecuzione

1. Entro centottanta giorni dalla data di entrata in vigore di questa legge la Giunta provinciale delibera il regolamento di esecuzione, sentita la competente commissione permanente del Consiglio provinciale.

2. Il regolamento, oltre a quanto previsto dalle disposizioni di ques

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208500
Art. 21 - Regolarizzazione delle utilizzazioni in atto dei beni di uso civico

1. Le amministrazioni competenti possono presentare alla Provincia richiesta di regolarizzazione relativamente a situazioni di fatto riconducibili alle fattispecie previste dagli articoli 14, 15 e 16, preesistenti alla data dell'entrata in vigore di questa legge e che non risultino conformi alla normativa vigente al momento di questa realizzazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208501
Art. 22 - Consulenza della Provincia

1. Il servizio provinciale provvede a fornire consulenza ai comuni e alle ASUC nelle mater

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208502
Art. 23 - Rinvii

1. Per l'attività contrattuale e per l'esecuzione dei lavori l'ASUC osserva i principi de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208503
Art. 24 - Abrogazioni e disposizioni transitorie

1. Con effetto dalla data di entrata in vigore di questa legge, sono abrogate le seguenti disposizioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
33464 8208504
Art. 25 - Art. 26 - Omissis

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Leggi e manovre finanziarie

La Legge di bilancio 2023

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Compravendita e locazione
  • Edilizia e immobili

I miglioramenti e le addizioni apportate dal conduttore alla cosa locata

A cura di:
  • Maurizio Tarantino
  • Edilizia e immobili
  • Condominio

La manutenzione e l'utilizzo del tetto condominiale

A cura di:
  • Maurizio Tarantino
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

I concorsi di progettazione e di idee negli appalti pubblici

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Partenariato pubblico privato
  • Appalti e contratti pubblici

I contratti di Partenariato Pubblico Privato (PPP)

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Energia e risparmio energetico
  • Mercato del gas e dell'energia

Certificazione dei gestori dei sistemi di stoccaggio del gas

  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione

  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2022

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali