FAST FIND : NN15398

D. P.C.M. 14/07/2016

Modalità di funzionamento del «Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico», di cui all'articolo 55 della legge 28 dicembre 2015, n. 221.
Scarica il pdf completo
3047670 3100318
[Premessa]


IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400R, che disciplina l'attività del Governo e l'ordinamento della Presidenza del Consiglio dei ministri, e in particolare l'art. 5;

Visto l'art. 10 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91R, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 116, concernente, tra l'altro, misure straordinarie per accelerare l'utilizzo delle risorse e l'esecuzione degli interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico nel territorio nazionale;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 27 maggio 2014, istitutivo della Struttura di missione contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche, di seguito Struttura di missione;

Visto l'art. 7 del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3047670 3100319
Art. 1 - Oggetto e finalità del fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico

1. Il «Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico», da istituire nello stato di previsione del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare ai sensi dell'a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3047670 3100320
Art. 2 - Soggetti beneficiari e finalità dei finanziamenti

1. Sono beneficiari delle risorse del «Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico» i Presidenti delle regioni, in qualità di commissari di Governo contro il dissesto idrog

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3047670 3100321
Art. 3 - Modalità di accesso al Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico

1. Le risorse del Fondo sono allocate su base regionale attraverso graduatorie di progettazione di interventi (una graduatoria per regione) sino alla concorrenza delle somme attribuite a ciascuna regione sulla base dei criteri di riparto stabiliti con successivo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri.

2. In via prioritaria sono finanziate le progettazioni degli interventi inseriti nelle tabelle C e D del «Piano stralcio per le aree metropolitane e le aree urbane con alto liv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3047670 3100322
Art. 4 - Verifica di ammissibilità e criteri di valutazione

1. Ai fini dell'ammissibilità al finanziamento del «Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico», gli interventi di cui all'art. 3 devono essere selezionati secondo le procedure previste dall'Allegato al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 28 maggio 2015 relativo alla «Individuazione dei criteri e delle modalità per stabilire le priorità di attribuzione delle risorse agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico», limitatamente alla fase 1 «accertamento dell'ammissibilità del finanziamento» e alla fase 2 «classificazione delle richieste ammissibili», aggiornata secondo le disposi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3047670 3100323
Art. 5 - Entità del finanziamento

1. Il finanziamento concesso per la redazione del progetto esecutivo di cui al precedente art. 2, comma 2, è determinato, in relazione alla tipologia dell'inter

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3047670 3100324
Art. 6 - Erogazione del finanziamento

1. Gli elenchi di cui al precedente art. 4, articolati su base regionale, sono approvati con decreto del direttore generale per la salvaguardia del territorio e delle acque del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, che col medesimo atto o con atti successivi accorda il finanziamento al presidente della regione nella qualità di commissario di governo e dispone il trasferimento della prima quota di finanziamento alla contabilità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3047670 3100325
Art. 7 - Monitoraggio degli interventi

1. Allo scopo di assicurare un efficiente utilizzo delle risorse e garantire la tempestività dell'azione volta alla progettazione degli interventi, è utilizzato il Sistema di Monitoraggio Unita

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3047670 3100326
Art. 8 - Restituzione del finanziamento

1. Al momento del finanziamento dell'esecuzione dell'intervento, la cui progettazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3047670 3100327
Allegato 1


TABELLA 1. PERCENTUALI DA APPLICARE ALL'IMPORTO COMPLESSIVO DEGLI INTERVENTI PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE DI RIFERIMENTO PER IL COMPUTO DEL FINANZIAMENTO DELLA PROGETTAZIONE

Importo complessivo dell'intervento in euro

Percentuali di applicazione

Fino a

250.000,00

9,40%

sull'eccedenza fino a

500.000,00

8,00%

sull'eccedenza fino a

1.000.000,00

7,00%

sull'eccedenza fino a

5.000.000,00

4,40%

sull'eccedenza fino a

10.000.000,00

3,60%

sull'eccedenza fino a

20.000.000,00

3,10%

sull'eccedenza fino a

40.000.000,00

2,70%

sull'eccedenza


2,40%

Per ciascuna tipologia d'intervento l'importo del finanziamento per la progettazione è quindi calcolato moltiplicando il valore di riferimento, desunto applicando le percentuali della tabella 1, per i seguenti coefficienti:

Interventi di difesa idraulica

1

Interventi di difesa costiera

1,35

Frane e interventi di difesa dalle valanghe

2,10


TABELLA 2. INCIDENZA DEI LIVELLI PROGETTUALI IN PERCENTUALE DELL'IMPORTO TOTALE DEL FINANZIAMENTO DELLA PROGETTAZIONE

Progetto di fattibilità tecnica ed economica comprese indagini e relative elaborazioni

26%

Progetto definitivo

47%

Progetto esecutivo

27%



NOTA SUL CALCOLO DELL'ENTITÀ DEL FINANZIAMENTO DELLA PROGETTAZIONE

(articolo 5, comma 1, e Allegato 1)


Il finanziamento deve coprire i corrispettivi da porre a base di gara per l'affidamento delle attività di progettazione e di indagine necessarie per redigere il progetto esecutivo.

Per ciascuna tipologia di intervento (d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Provvidenze
  • Difesa suolo
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Lombardia: contributi per interventi ed opere di difesa del suolo e regimazione idraulica

La Regione Lombardia ha stanziato 10 milioni di euro per la concessione di contributi a fondo perduto, da un minimo di 5 mila ad un massimo di 100 mila euro, a favore dei Comuni con popolazione fino a 15.000 abitanti per interventi e opere di difesa del suolo e di regimazione idraulica. Gli interventi finanziati devono ripristinare situazioni di dissesto o danni causati o indotti da fenomeni naturali. Sono ammissibili a finanziamento spese tecniche, espropri, lavori, fornitura di beni e attrezzature strettamente connessi alla realizzazione degli interventi.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Enti locali
  • Provvidenze
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Difesa suolo
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lombardia: contributi per la manutenzione urgente del territorio a favore dei piccoli comuni

Previsti 2 mln di euro per il cofinanziamento di interventi di manutenzione urgente presentati dai piccoli Comuni lombardi e dalle Unioni di Comuni, con particolare riferimento alla messa in sicurezza del territorio ed alla manutenzione delle strutture e fabbricati pubblici. Gli interventi ammessi al finanziamento regionale dovranno essere realizzati e rendicontati secondo il modulo allegato all'invito entro il 15/12/2019.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Finanza pubblica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Provvidenze
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali

Lazio: 10 milioni di euro per i Comuni del litorale

Ammonta a 10 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Lazio per la riqualificazione e la sostenibilità delle aree costiere, destinato ai 24 Comuni litoranei, che potranno partecipare singolarmente o anche in forma associata. Il contributo regionale può raggiungere un massimo del 90% del costo dei progetti presentati, con l’importo concedibile compreso tra un minimo di 500 mila euro e un massimo di 3 milioni di euro. Molti i tipi di intervento ammessi, tutti con un’impostazione generale nettamente orientata a promuovere l’innovazione e l'ecosostenibilità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Difesa suolo
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Toscana: contributi per interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico

Dalla Regione Toscana 5 milioni di euro destinati al sostegno di investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici. Il contributo concedibile è pari all'80% della spesa prevista a progetto per le aziende agricole e del 100% per gli enti pubblici o progetti collettivi. L’importo massimo di contributo erogabile è pari a 400 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Difesa suolo

Liguria: contributi a favore dei Comuni per la bonifica di siti inquinati

Le risorse disponibili per l’anno 2019 per la bonifica dei siti contaminati nella Regione Liguria ammontano a 385.496,40 euro. I Comuni avranno tempo fino al 26/07/2019 per presentare le domande, che dovranno essere corredate da relazione tecnica descrittiva e quadro economico, cartografia della zona di intervento, dati catastali, cronoprogramma dei tempi di realizzazione. Gli interventi devono riguardare esclusivamente aree pubbliche o aree in cui le amministrazioni pubbliche ritengono di dover intervenire in sostituzione del soggetto preposto.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti