FAST FIND : NR5776

L. R. Lazio 22/12/1999, n. 38

Norme sul governo del territorio.
Scarica il pdf completo
22922 6011987
TITOLO I - FINALITÀ E PRINCIPI GENERALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6011988
CAPO I - FINALITÀ


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6011989
Art. 1 - (Scopo)

1. La presente legge, in attuazione delle previsioni contenute negli articoli 44, 45 e 46 dello Statuto ed ai sensi degli articoli 191, comma 3 e 194, comma 3, della legge regionale 6 agosto 1999, n. 14, detta norme sul governo del territorio, finalizzate alla regolazione della tutela,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6011990
Art. 2 - (Finalità delle attività di governo del territorio e definizioni)

1. Le attività di governo del territorio sono finalizzate alla realizzazione della tutela dell'integrità fisica e dell'identità culturale del territorio stesso, nonché al miglioramento qualitativo del sistema insediativo ed all'eliminazione di squilibri sociali, territoriali e di settore, in modo da garantire uno sviluppo sostenibile della Regione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6011991
CAPO II - PRINCIPI GENERALI E SOGGETTI DELLA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE ED URBANISTICA REGIONALE


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6011992
Art. 3 - (Pianificazione territoriale ed urbanistica)

1. La Regione e gli enti pubblici territoriali subregionali provvedono al governo del territorio adottando, quale metodo generale, la pianificazione territoriale ed urbanistica, in conformità a quanto previsto dalla presente legge.

2. La pianificazione territoriale ed urbanistica regola le trasformazioni fisiche e funzionali del territorio aventi rilevanza collettiva, nonché le azioni che determinano tali trasformazioni in modo da garantire:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6011993
Art. 4 - (Funzioni e compiti amministrativi)

1. Le funzioni ed i compiti amministrativi concernenti la materia oggetto della prese

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6011994
Art. 5 - (Trasparenza, partecipazione, informazione e cooperazione istituzionale)

1. Nell'ambito dei procedimenti per l'adozione degli strumenti di pianificazione territoriale ed urbanistica deve essere garantita la più ampia partecipazione dei soggetti coinvolti nella pianificazione, anche attraverso l'utilizzo delle forme previste dalla I.r. 14/1999.

2. La Regione e gli enti territoriali su

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6011995
Art. 6 - (Soggetti della pianificazione territoriale ed urbanistica)

1. L'adozione degli strumenti di pianificazione territoriale ed urbanistica, nonch&ea

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6011996
TITOLO II - PIANIFICAZIONE TERRITORIALE


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6011997
CAPO I - PIANIFICAZIONE TERRITORIALE REGIONALE


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6011998
Art. 7 - (Pianificazione territoriale regionale)

1. La Regione provvede alla pianificazione territoriale regionale nel rispetto della legislazione statale vigente, in armonia con gli obiettivi fissati dalla programmazione statale ed in coerenza con i contenuti della programmazione socio-economica regionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6011999
Art. 8 - (Strumenti della pianificazione territoriale regionale)

1. La pianificazione territoriale regionale si esplica mediante il piano territoriale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012000
Art. 9 - (Contenuti del PTRG)

1. Il PTRG, nel rispetto di quanto previsto dagli articoli 2, 3 e 7, definisce gli obiettivi generali da perseguire in relazione all'uso ed all'assetto del territorio della regione, dettando disposizioni strutturali e programmatiche.

2. In particolare, le disposizioni strutturali del PTRG:

a) definiscono il quadro generale della tutela dell'integrità fisica e dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012001
Art. 10 - (Formazione ed adozione del PTRG)

1. Al fine di adottare il PTRG in armonia con le previsioni dei piani e dei programmi nazionali ed in conformità con i regimi vincolistici disposti dallo Stato, la Giunta regionale, preliminarmente all'adozione dello schema di piano, elabora le linee guida da sottoporre alla valutazione di una conferenza con le amministrazioni statali interessate, indetta dal Presidente della Giunta regionale, tenendo conto, anche, di eventuali contributi conoscitivi trasmessi dalle province e dalla Città metropolitana di Roma e da altri enti interessati.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012002
Art. 11 - (Aggiornamento e variazione del PTRG)

1. Qualora si verifichino modifiche della normativa vigente o della programmazione te

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012003
Art. 12 - (Piani regionali di settore)

1. I piani regionali di settore che hanno ad oggetto ambiti di attività aventi implicazioni di tipo territoriale, integrano il PTRG coerentemente agli obiettivi ed

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012004
Art. 13 - (Efficacia del PTRG e dei piani regionali di settore)

1. Il PTRG ha efficacia fino agli aggiornamenti od alle variazioni di cui all'articolo 11.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012005
Art. 14 - (Particolare efficacia del PTRG)

1. Fatto salvo quanto previsto dall'articolo 19, il PTRG assume efficacia di piano urbanistico-territorial

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012006
Art. 15 - (Relazione sullo stato della pianificazione)

1. La Giunta regionale trasmette ogni anno al Consiglio regionale, in occasione della presentazione della proposta del bilancio regionale di pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012007
Art. 16 - (Comitato regionale per il territorio)

1. È istituito il comitato regionale per il territorio, di seguito denominato comitato, quale organo consultivo della Regione nella materia della pianificazione territoriale ed urbanistica. Il comitato, in particolare, esprime pareri su:

a) il PTRG ed i piani settoriali regionali contenenti disposizioni di rilevanza regionale;

b) i piani territoriali paesistici;

c) N23

d) i piani delle aree e dei nuclei di sviluppo industriale;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012008
Art. 17 - (Sistema informativo territoriale regionale)

1. È istituito il sistema informativo territoriale regionale (SITR), quale rete informatica unica per tutto il territorio regionale.

2. Il SITR conti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012009
CAPO II - PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PROVINCIALE


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012010
Art. 18 - (Pianificazione territoriale provinciale)

N34

1. Le funzioni di pianificazione territoriale esercitate dalle province, quali enti con funzioni di area vasta, sono limitate alle sole funzioni fondamentali di cui all’articolo 1, comma 85, lettera a) della legge 7 aprile 2014, n. 56 (Di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012011
Art. 19 - (Strumenti della pianificazione territoriale provinciale)

1. La pianificazione territoriale provinciale si esplica mediante il piano territoriale provinciale generale (PTPG), con funzioni di piano territoriale di coordinamento ai sensi dell'articolo 15 della I. 142/1990 e successive modificazioni.

2. Ai sensi dell'articolo 57 d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012012
Art. 20 - (Contenuti del PTPG)

1. Il PTPG determina, nel rispetto di quanto previsto dall'articolo 18, gli indirizzi generali dell'assetto del territorio provinciale, dettando disposizioni strutturali e programmatiche.

2. Le disposizioni strutturali stabiliscono in particolare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012013
Art. 20 bis - (Conferenza di pianificazione)

1. Prima di avviare la formazione del PTPG o di varianti ad esso, la provincia adotta un documento preliminare di indirizzo del PTPG, da pubblicare sul BUR, che deve contenere i seguenti elementi:

a) la relazione sul

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012014
Art. 21 - (Adozione e verifica del PTPG)

N22

1. La provincia provvede alla formazione del proprio PTPG mediante la conclusione di un apposito accordo di pianificazione, con il quale la provincia stessa e la Regione definiscono consensualmente i contenuti dello strumento di pianificazione provinciale, secondo le forme e le modalità di cui ai commi successivi.

2. La provincia adotta lo schema di PTPG. Qualora il PTPG assuma la particolare efficacia dei piani settoriali nelle materie di cui all'articolo 19, comma 2, la provincia convoca, preliminarmente all'adozione dello schema di PTPG, le amministrazioni statali interessate, l'amministrazione regionale, nonché gli enti comunque competenti per la pianificazione nelle citate materie, al fine di acquisire le intese di cui all'articolo 19, comma 3.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012015
Art. 22 - (Aggiornamenti e variazioni del PTPG)

1. Qualora si verifichino modifiche della normativa vigente o della pianificazione te

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012016
Art. 23 - (Piani provinciali di settore)

1. I piani provinciali di settore che hanno ad oggetto ambiti di attività aventi implicazioni di tipo territo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012017
Art. 24 - (Efficacia del PTPG)

1. Il PTPG ha efficacia fino agli aggiornamenti ed alle variazioni di cui all'articol

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012018
Art. 25 - (Misure di salvaguardia)

1. A decorrere dalla data di adozione del PTPG, ai sensi dell'articolo 21 e fino all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012019
Art. 26 - (Organismi consultivi provinciali in materia di pianificazione territoriale ed urbanistica)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012020
CAPO III - PIANIFICAZIONE TERRITORIALE DELLA CITTÀ METROPOLITANA DI ROMA


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012021
Art. 27 - (Pianificazione territoriale della Città metropolitana di Roma)

1. La Città metropolitana di Roma esercita sul proprio territorio le funzioni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012022
TITOLO III - PIANIFICAZIONE URBANISTICA COMUNALE


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012023
CAPO I - STRUMENTI DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA COMUNALE E PIANO URBANISTICO COMUNALE GENERALE


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012024
Art. 28 - (Strumenti della pianificazione urbanistica comunale)

1. La pianificazione urbanistica comunale opera nel rispetto delle vigenti disposizioni legislative e regolamentari, statali e regionali e di quelle det

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012025
Art. 29 - (Contenuti del PUCG - Disposizioni strutturali)

1. Le disposizioni strutturali dei PUCG, tenuto conto di quanto previsto negli articoli 2 e 3, recepiscono le individuazioni delle componenti territoriali indicate dalle pianificazioni regionali e provinciali, generali e settoriali, nonché le disposizioni da esse dettate ed i vincoli discendenti dalla legislazione vigente. Esse possono assoggettare a vincoli ulteriori categorie di beni che risultano meritevoli di una disciplina particolare finalizzata alla tutela, alla riqualificazione ed alla valorizzazione dei beni stessi.

2. Le disposizioni strutturali sono finalizzate:

a) a delineare i cardini dell'assetto del territorio comunale;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012026
Art. 30 - (Contenuti del PUCG - Disposizioni programmatiche)

1. Le disposizioni programmatiche del PUCG specificano le disposizioni strutturali del PUCG, precisandone i tempi di attuazione ed in particolare:

a) i perimetri delle zone da sottoporre alla redazione del PUOC;

b) quali PUOC devono essere formati ed i termini entro i quali devono essere compiuti i relativi adempimenti;

c) i caratteri delle trasformazioni fisiche e funzionali ammissibili negli ambiti urbani non assoggettati alla redazione del PUOC, specificando le modalità di attuazione delle trasformazioni;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012027
Art. 31 - (Specifica efficacia delle disposizioni programmatiche)

1. Qualora gli aventi titolo ad effettuare le trasformazioni previste dall'articolo 30, comma 1, lettera d), non presentino le relative richieste di concessione edilizia entro i termini previsti dal PUCG per l'attuazione delle stess

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012028
Art. 32 - (Conferenza di pianificazione)

1. Prima di avviare la formazione di un nuovo PUGC o di varianti al PUGC, il comune adotta un documento preliminare di indirizzo del PUGC, che deve contenere almeno i seguenti elementi:

a) la relazione sulle linee di sviluppo storico delle trasformazioni del territorio comunale ed il loro rapporto con gli strumenti di pianif

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012029
Art. 33 - (Adozione e verifica del PUCG)

N22

1. Il comune provvede alla formazione del proprio PUCG mediante la conclusione di un apposito accordo di pianificazione, con il quale il comune stesso e la provincia definiscono consensualmente i contenuti dello strumento urbanistico comunale, secondo le forme e le modalità di cui ai commi successivi.

2. Il comune adotta il PUCG ai sensi della l. 1150/1942 e successive modifiche dopo aver effettuato consultazioni con gli enti pubblici e con le organizzazioni sociali, culturali, ambientaliste, economico-professionali e sindacali interessate, e comunque avendo attivato processi di partecipazione e informazione finalizzati a promuovere forme

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012030
Art. 34 - (Aggiornamento e variazione del PUCG)

1. Qualora si verifichino modifiche della normativa vigente o della pianificazione territoriale provinciale, ovvero sopravveng

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012031
Art. 35 - (Efficacia del PUCG)

1. Il PUCG ha efficacia fino agli aggiornamenti ed alle variazioni di cui all'articol

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012032
Art. 36 - (Misure di salvaguardia)

1. Dalla data di adozione del PUCG ai sensi dell'articolo 33, comma 1, fino alla data

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012033
Art. 37 - (Relazione geologica, agro-pedologica, archeologica e di uso dei suoli)

1. Il PUCG è definito, nel rispetto delle previsioni dei piani di bacino, sulla base di una relazione geologica, di una relazione agro-pedologica e di una rela

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012034
Art. 38 - (PUCG in forma associata)

1. I comuni ricadenti negli ambiti territoriali ottimali indicati ai sensi dell'articolo 9, comma 2, le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012035
CAPO II - PIANI URBANISTICI OPERATIVI COMUNALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012036
Art. 39 - (Contenuti del PUOC)

1. I PUOC provvedono, nel rispetto delle disposizioni dettate dal PUCG ed in relazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012037
Art. 40 - (Divieto di PUOC in variante)

1. I PUOC non possono comportare variante al PUCG. A tal fine non costituiscono variante al PUCG:

a) la verifica di perimetrazioni conseguenti alla diversa scala di rappresentazione grafica del piano;

b) la variazione non superiore al dieci per cento delle qua

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012038
Art. 41 - (Soggetti abilitati a redigere il PUOC)

1. I PUOC sono redatti:

a) a cura del comune, ove ciò sia previsto dalla normativa vigente o dal PUCG;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012039
Art. 42 - (Formazione ed adozione del PUOC)

1. Il comune, su proposta dei soggetti indicati dall'articolo 41, comma 1, lettere b) e c), ovvero d'ufficio, adotta lo schema di PUOC. Nel caso di proposta da parte dei soggetti indicati dall'articolo 41, comma 1, lettere b) e c), il comune può introdurre, in sede di adozione dello schema di PUOC, le modifiche necessarie o ritenute opportune, oppure può respingere motivatamente la proposta entro il termine perentorio di centoventi giorni dalla ricezione della stessa.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012040
Art. 43 - (Efficacia del PUOC)

1. I PUOC possono dettare disposizioni immediatamente precettive e vincolanti per i s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012041
Art. 44 - (Contenuti e particolare efficacia del PUOC)

1. I PUOC hanno i contenuti e l'efficacia:

a) dei piani particolareggiati di cui all'articolo 13 della l. 1150/1942;

b) dei piani di lottizzazione di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012042
Art. 45 - (Relazione sullo stato della pianificazione urbanistica comunale)

1. Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge e, a regime, e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012043
CAPO III - ATTUAZIONE DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012044
Art. 46 - (Attuazione degli strumenti di pianificazione urbanistica previa espropriazione degli immobili)

1. Nei casi in cui il comune debba procedere all'attuazione degli strumenti di pianificazione urbanistica attraverso l'espropriazione di immobili, gli immobili espropriati sono acquisiti dai soggetti esproprianti ai sensi della normat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012045
Art. 47 - (Società di trasformazione urbana)

1. I comuni, la Città metropolitana di Roma, anche con la eventuale partecipazione delle province e della Region

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012046
Art. 48 - (Attuazione del PUOC mediante comparti edificatori)

1. Le trasformazioni previste dai PUOC possono essere eseguite attraverso comparti edificatori individuati o nel PUOC stesso o, successivamente, su istanza dei proprietari degli immobili interessati.

2. Formato il comparto, il comune invita i proprietari interessati a dichiarare, entro un termine stabilito nell'atto di notifica, se intendano procedere da soli, se proprietari

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012047
Art. 49 - (Accordi di programma)

1. Per la definizione e la realizzazione di programmi d'intervento o di opere pubbliche "ovvero di opere ed interventi di iniziativa privata di rilevante interesse pubblico"

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012048
Art. 49 bis - (Progetti di ricostruzione nei territori colpiti dal sisma)

N59

1. Ai fini della ricostruz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012049
Art. 50 - (Decadenza dei vincoli)

1. Qualora i vincoli previsti dagli strumenti di pianificazione territoriale ed urbanistica su determinati immobili perdano efficacia per decorso del tempo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012050
Art. 50 bis (Norme di semplificazione concernenti le varianti urbanistiche per la realizzazione di opere pubbliche o di pubblica utilità)

N28

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012051
TITOLO IV - TUTELA E DISCIPLINA DELL'USO AGRO-FORESTALE DEL SUOLO


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012052
CAPO I - INDIRIZZI PER LA REDAZIONE DEGLI STRUMENTI URBANISTICI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012053
Art. 51 - (Finalità)

1. Il presente titolo disciplina la tutela e l'uso del territorio agro-forestale, al fine di:

a) favorire la piena e razionale utilizzazione delle risorse naturali e del patrimonio insediativo ed infrastrutturale esistente;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012054
Art. 52 - (Piano agricolo regionale)

N50

1. Il Piano agricolo regionale (PAR) disciplina le zone omogenee E di cui all'articolo 2 del decreto del Ministero dei lavori pubblici 1444/1968 e rappresenta il piano regionale di settore ai sensi dell’articolo 12.

2. IL PAR rileva ed analizza le caratteristiche fisiche e climatiche del territorio agrico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012055
Art. 52 bis - (Indirizzi per la pianificazione urbanistica dei comuni)

N51

1. I comuni nell’elaborazione del piano regolatore generale ass

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012056
Art. 53 - (Indirizzi per la redazione del PUCG)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012057
Art. 53 bis - (Indirizzi per la redazione dei regolamenti edilizi)

N30

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012058
CAPO II - EDIFICAZIONE IN ZONA AGRICOLA


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012059
Art. 54 - (Trasformazioni urbanistiche in zona agricola)

N41

1. Fatto salvo quanto previsto dalla legge regionale 6 ottobre 1997, n. 29, dalla legge regionale 6 luglio 1998, n. 24 e dalla legge regionale 2 novembre 2006, n. 14, e successive modifiche, nelle zone agricole è vietata:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012060
Art. 55 (Edificazione in zona agricola)

N42

1. Fermo restando l'obbligo di procedere prioritariamente al recupero delle strutture esistenti, la nuova edificazione in zona agricola è consentita soltanto se necessaria per l'esercizio delle attività di cui all'articolo 54, comma 2, nel rispetto di quanto previsto dal presente articolo e dagli articoli 57 e 57-bis.

2. Gli edifici esistenti in zona agricola alla data di entrata in vigore della presente legge possono essere soggetti a interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, con il vincolo di non superare le superfici lorde utili esistenti, salvo un aumento, per una sola volta, del 10 per cento delle sole superfici o volumi con destinazione residenziale per motivi di adeguamento igienico sanitario.

3. Gli edifici di cui al comma 2 ubicati entro le aree di rispetto stradale, in caso di demolizione e ricostruzione, devono essere delocalizzati quanto più possibile per osservare le norme di tale rispetto, beneficiando comunque di un incremento delle superfici lorde utili fino al 15 per cento.

3 bis. Per gli edifici esistenti nelle zone di cui al presente articolo, ai sensi dell’articolo 3, comma 1, lettera b), del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia) sono consentiti interventi di manutenzione straordinaria consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere anche se comportanti la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari nonché

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012061
Art. 56 (Insediamenti residenziali estensivi)

N19

1. Il PUCG o le sue varianti possono stabilire che limitate porzioni del territorio agricolo, contraddistinte da un elevato frazionamento delle proprietà fondiarie, siano destinate a nuovi insediamenti a bassa densità edilizia. Tali porzioni di territorio devono essere classificate come zone di espansione di cui alla lettera C del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012062
Art. 57 (Piani di utilizzazione aziendale)

N42

1. I CD, così come definiti dagli articoli 1 e 2 della L. 1047/1957 e gli IAP, singoli o associati, così come definiti all'articolo 1 del D.Lgs. 99/2004, possono presentare al comune un PUA per l'attuazione dei programmi di sviluppo delle aziende agricole.

2. Il PUA deve indicare i risultati aziendali che si intendono conseguire ed è richiesto per:

a) “la demolizione e ricostruzione con sagoma diversa ed eventuale delocalizzazione”N45 all'interno della stessa azienda agricola degli edifici legittimi esistenti con l'obbligo di non superare le superfici lorde utili e di non modificare le destinazioni d'uso esistenti;

b) la deroga all'altezza degli annessi agricoli di cui all'articolo 55, “comma 6”N45, esclusivamente per comprovate esigenze tecniche;

c) la deroga alle dimensioni del lotto minimo per gli annessi agricoli di cui all'articolo 55, “comma 6”N45 e comunque nel rispetto dell'unità minima aziendale;

d) la deroga agli indici per gli annessi agricoli di nuova edificazione di cui all'articolo 55, “comma 6”N45 e comunque nel rispetto delle dimensioni del lotto minimo, esclusivamente per valide e motivate esigenze di sviluppo delle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012063
Art. 57-bis (PUA per le attività integrate e complementari)

N43

1. Le attività integrate e complementari di cui all'articolo 54, comma 2, lettera b), possono essere introdotte e svolte all'interno dell'azienda agricola in regime di connessione con le attività agricole aziendali previa approvazione di un PUA ai sensi dell'articolo 57, comma 1, con le seguenti prescrizioni e integrazioni:

a) il PUA è integrato con il programma di connessione e con la documentazione di cui al regolamento regionale di cui al comma 12;

b) la Commissione agraria di cui all'articolo 57, “comma 6”N45, verificato il prioritario recupero delle strutture esistenti, si esprime altresì in merito alla compatibilità con la destinazione agricola della zona degli interventi proposti, tenuto conto delle caratteristiche morfologiche e architettoniche nonché delle infrastrutture correlate;

c) il PUA per lo svolgimento delle attività integrate e complementari è approvato dalla struttura tecnica comunale competente.

2. Le attività integrate e complementari cui all'articolo 54, comma 2, lettera b), possono essere svolte anche da soggetti diversi da quelli di cui all'articolo 57, comma 1; in tal caso devono essere svolte in regime di connessione con l'attività agricola. Nell'ambito del regime di connessione gli imprenditori agricoli sono denominati "soggetti agricoli" e gli imprenditori non agricoli che esercitano le attività integrate e complementari sono denominati "soggetti connessi". Il regime di conness

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012064
Art. 57 ter - (Definizione di edifici legittimi esistenti)

N61

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012065
Art. 58 - (Vincolo di inedificabilità)

1. All'atto del rilascio della concessione edilizia per le costruzioni da realizzare ai sensi degli articoli 55, 56 "57 e 57-bis,”

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012066
TITOLO V - TUTELA E RECUPERO DEGLI INSEDIAMENTI URBANI STORICI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012067
CAPO I - FINALITÀ


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012068
Art. 59 - (Finalità)

1. All'interno degli insediamenti urbani storici aggregati o centri storici e degli insediamenti storici puntuali come definiti dall'articolo 60, gli interventi sono finalizzati a conservare od a ricostruire il patrimonio edilizio e le pertinenze inedificate per consentire la piena utilizzazione, rifunzionalizzazione ed i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012069
Art. 60 - (Definizione degli insediamenti urbani storici aggregati o centri storici e degli insediamenti storici puntuali)

1. Sono centri storici gli organismi urbani di antica formazione che hanno dato origine alle città contemporanee. Essi si individuano come strutture urbane che hanno mantenut

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012070
CAPO II - PROGRAMMAZIONE REGIONALE


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012071
Art. 61 - (Programma pluriennale regionale di intervento per gli insediamenti urbani storici)

1. Per le finalità di cui all'articolo 59, la Regione approva un programma pluriennale regionale di intervento per gli insediamenti urbani storici, che indichi, in particolare:

a) gli interventi da realizzare, nel rispetto del PUCG, nonché la localizzazione degli stessi, la durata ed i tempi di realizzazione;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012072
TITOLO VI - DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012073
CAPO I - DISPOSIZIONI TRANSITORIE


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012074
Art. 62 - (Primo PTRG)

1. In sede di prima applicazione della presente legge, ed in deroga a quanto previsto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012075
Art. 63 - (Verifica di compatibilità dei piani regionali di settore esistenti)

1. Entro un anno dalla data di esecutività del primo PTRG di cui all'articolo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012076
Art. 63 bis - (Primo PTPG e prima verifica di compatibilità del PUCG)

N10

1. In sede di prima applicazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012077
Art. 64 - (Disposizioni transitorie per la Città metropolitana di Roma)

1. Fino alla costituzione della Città metropolitana di Roma, al comune di Roma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012078
Art. 65 - (Termini per l'adozione del PUCG)

1. I comuni sono obbligati ad adottare i PUCG di cui al titolo III, capo I, entro tre anni "dalla data di pubblicazione del PTPG ai sensi dell'articolo 21, comma 12"N11 se capoluogo di provincia o se aventi popolazione superiore ai cinquantamila abitanti ed entro cinque anni negli altri casi “, ovvero ad adeguare i piani regolatori generali al PTPG di cui all’articolo 66, comma 2” N36.

2. Nei comuni sprovvisti di strumento urbanistico generale e nei comuni dotati di programma di fabbricazione sono consentiti soltanto gli interventi di cui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012079
Art. 65 bis (Disposizioni transitorie per le zone agricole)

1. Ai fini degli adempimenti comunali di cui all'articolo 52, la Giunta regionale, entro il 15 dicembre 2000, con propria deliberazione, detta appositi criteri ed indirizzi per la definizione della diverse aree p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012080
Art. 66 - (Applicazione transitoria delle vigenti leggi urbanistiche)

1. Fino alla data di adozione del PUCG e, comunque, fino alla scadenza del termine previsto sia per l’adeguamento dei piani regolatori generali ai PTPG sia per il recepimento del PTPR ai sensi dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012081
Art. 66 bis - (Disposizioni transitorie per la formazione ed approvazione dello strumento urbanistico generale del Comune di Roma)

N22

1. In relazione alla particolare condizione di Roma quale Capitale della Repubblica, ribadita dall'articolo 114 della Costituzione, alla sua configurazione istituzionale di capoluogo di area metropolitana riconosciuta dall'articolo 22 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali), tenuto conto dei principi costituzionali di adeguatezza e differenziazione, richiamati nell'articolo 16 dello Statuto regionale, nonché delle oggettive peculiarità connesse alla dimensione territoriale, demografica e sociale della Capitale ed alla ricaduta sul suo assetto e sviluppo urbanistico, il Comune d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012082
Art. 67 - (Disposizioni transitorie per il comitato)

1. Il comitato di cui all'articolo 16 è nominato entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge. Qualora il Consiglio regionale non proceda alle designazioni previste dall'articolo 16, comma 3, alle designazioni stesse provvede il Presidente del Con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012083
CAPO II - DISPOSIZIONI FINALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012084
Art. 68 - (Compatibilità urbanistico-territoriale ed ambientale degli interventi ed opere di interesse regionale e provinciale)

1. Qualora per la realizzazione di interventi ed opere di interesse regionale o provi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012085
Art. 69 - (Istruzioni tecniche per la redazione degli strumenti di pianificazione territoriale ed urbanistica subregionali)

1. Entro centottanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012086
Art. 70 - (Criteri generali per l'adozione dei regolamenti edilizi)

1. La Giunta regionale adotta una deliberazione per la determinazione dei criteri generali per la formazione dei regolamenti edilizi e per consentirne

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012087
Art. 71 - (Regolamenti edilizi)

1. I comuni adottano i regolamenti edilizi di cui all'articolo 33 della l. 1150/1942 nel rispetto dei criteri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012088
Art. 72 - (Criteri per i PUCG per la stima dei fabbisogni di spazi per le diverse funzioni)

1. Entro centottanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012089
Art. 73 - (Sportello urbanistico)

1. Al fine di accelerare l'acquisizione dei pareri relativi ai regimi vincolistici pr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012090
Art. 74 - (Poteri sostitutivi)

1. La Regione provvede all'attivazione dei poteri sostitutivi ai sensi della normativ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012091
Art. 75 - (Collaborazione fra le strutture tecniche)

1. La Regione, le province, i comuni, la Città metropolitana di Roma e gli alt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012092
Art. 76 - (Convenzioni tra enti pubblici e privati)

1. Le convenzioni tra enti pubblici e privati previste dalla presente legge devono prevedere almeno:

a) l'impegno dei soggetti attuatori ad effettuare le trasformazioni nel rispetto delle vigenti normative ed in conformit&ag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012093
Art. 77 - (Disposizione finale)

1. Per quanto non disciplinato dalla presente legge continuano ad applicarsi le dispo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012094
Art. 78 - (Abrogazioni)

1. Sono abrogate tutte le disposizioni incompatibili con la presente legge.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012095
Art. 79 - (Risorse per l'esercizio delle funzioni e dei compiti amministrativi in materia di territorio ed urbanistica)

1. Per il conferimento di eventuali risorse necessarie per l'esercizio delle funzioni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
22922 6012096
Art. 80 - (Dichiarazione d'urgenza)

1. La presente legge è dichiarata urgente ai sensi dell'articolo 127 della Costituzione e dell'articolo 31 dello Statuto regionale ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Distanze tra le costruzioni
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica

Distanze legali tra le costruzioni, fasce di rispetto e vincoli di inedificabilità

AMBITO APPLICATIVO DELLE NORME SULLE DISTANZE (Valenza delle norme sulle distanze legali; Concetto di “costruzione” o “edificio” ai fini delle norme sulle distanze legali) - DISTANZE TRA EDIFICI NEI RAPPORTI TRA VICINI (Distanze tra costruzioni; Muro sul confine; Muro di cinta; Particolari manufatti edilizi (pozzi, cisterne, tubi, ecc.); Alberi e siepi; Luci e vedute; Patti in deroga tra privati; Violazione delle norme sulle distanze e tutela dei diritti dei vicini) - DISTANZE TRA EDIFICI AI FINI DEI TITOLI ABILITATIVI EDILIZI (Distanze nelle nuove costruzioni; Distanze negli interventi di demolizione e ricostruzione; Costruzioni in confine con le piazze e le vie pubbliche; Distanze tra edifici e deroghe del Piano Casa; Deroghe a distanze e altezze per interventi finalizzati al risparmio energetico) - MODALITÀ DI CALCOLO DELLE DISTANZE TRA EDIFICI (In genere; Modalità di misurazione; Rilevanza delle sporgenze ai fini del calcolo; Cosa debba intendersi per “parete finestrata”; Computo dei balconi aggettanti) - FASCE DI RISPETTO E VINCOLI DI INEDIFICABILITÀ (Cimiteri ; Strade pubbliche; Ferrovie; Aeroporti; Suoli boschivi interessati da incendi; Corsi d’acqua pubblici; Linee elettriche).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Appalti e contratti pubblici
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica

La realizzazione delle opere di urbanizzazione nel D. Leg.vo 50/2016

PREMESSA (Gli oneri di urbanizzazione; I riferimenti nel T.U. dell’edilizia e nella Legge urbanistica; Quali sono le opere di urbanizzazione) - LA DISCIPLINA NEL “VECCHIO” D. LEG.VO 163/2006 (Procedure per l’affidamento; Livello di progettazione a base di gara; Opere non realizzate a scomputo ma in base a convenzione) - LA DISCIPLINA NEL NUOVO D. LEG.VO 50/2016 (Procedure per l’affidamento; Livello di progettazione a base di gara; Decorrenza della disciplina del D. Leg.vo 50/2016) - ALTRI CASI DI OPERE PUBBLICHE REALIZZATE A SPESE DEL PRIVATO - DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLE OPERE (Criteri di determinazione; Variazione del valore stimato).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Provvidenze
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica
  • Pianificazione del territorio

Emilia Romagna: contributi ai comuni per la redazione dei Piani urbanistici generali (PUG)

Il bando regionale mette a disposizione dei Comuni un milione 800 mila euro per la redazione dei Piani urbanistici generali comunali (PUG). I Comuni potranno avere un contributo fino al 70% della spesa e avranno tempo fino al 15/10/2018 per presentare la domanda, che dovrà contenere un cronoprogramma con le tempistiche e la programmazione finanziaria delle attività per la formazione del Piano.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Standards
  • Urbanistica
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio

Regolamento edilizio comunale tipo: contenuti, valenza, iter di approvazione

Intesa 20/10/2016 della Conferenza unificata che reca il Regolamento edilizio tipo ai sensi del D.L. “sblocca Italia” 133/2014. Nell'articolo sono fornite indicazioni su che cosa è il Regolamento edilizio comunale, i suoi contenuti ed il procedimento di approvazione, sui contenuti del Regolamento tipo, sull'iter della sua approvazione e del successivo recepimento da parte degli enti territoriali.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Urbanistica
  • Norme tecniche
  • Pianificazione del territorio
  • Strade
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti

L’installazione di impianti pubblicitari stradali

Pianificazione delle attività, dimensioni, caratteristiche, ubicazione e distanze da rispettare dentro e fuori dai centri abitati, autorizzazioni (enti competenti, documentazione da produrre, tempistica per il rilascio o il diniego, durata, rinnovo e decadenza, sanzioni, obblighi del titolare, rapporto con le autorizzazioni edilizie), sanzioni.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica
  • Standards

Veneto, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo

  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Standards
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)

  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Procedimenti amministrativi
  • Commercio e mercati

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018