FAST FIND : NR3604

L. R. Campania 07/05/1996, n. 11

Modifiche ed integrazioni alle L.R. 28.02.1987, n. 13, concernente la delega in materia di economia, bonifica montana e difesa del suolo.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 30/12/2019, n. 27
- Reg. R. 28/09/2017, n. 3
- L.R. 07/08/2014, n. 16
- L.R. 06/05/2013, n. 5
- L.R. 21/05/2012, n. 13
- L.R. 30/03/2012, n. 5
- L.R. 27/01/2012, n. 1
- L.R. 15/03/2011, n. 4
- L.R. 19/01/2007, n. 1
- L.R. 24/07/2006, n. 14
- L.R. 11/08/2005, n. 15
- D.P.G.R. 16/06/2003, n. 387
Scarica il pdf completo
20746 6100290
Articolo 1 - Finalità

1. La presente legge, nel quadro degli obiettivi di sviluppo economico e sociale della Campania, persegue le seguenti finalità:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100291
Articolo 2 - Natura degli interventi

1. Per il conseguimento delle finalità di cui alla presente legge, si attuano i seguenti interventi:

a) creazione dell'inventario regionale dei boschi, dei pascoli, dei coltivi abbandonati e delle opere di viabilità e bonifica montana;

b) rimboschimento di terreni nudi e cespugliati e ricostituzione dei boschi degradati o distrutti da incendi;

c) produzione vivaistica;

d) sviluppo della selvicoltura e della arboricoltura da legno a scopi prevalentemente produttivi;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100292
Articolo 3 - Conferimento di funzioni

1. Le funzioni amministrative previste dall’articolo 2, comma 1, lettere b), d), e), f), g), h), l), i), m), e n), sono conferite alle province e alle Comunità montane, di cui alla

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100293
Articolo 4 - Comitato per la pianificazione finanziaria e la programmazione degli interventi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100294
Articolo 5 - Documenti generali di programmazione forestale regionale

N8

1. Sono documenti generali di programmazione forestale regionale:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100295
Articolo 5 bis - Istituzione del comitato per la programmazione finanziaria ed il controllo di gestione in materia forestale e documento esecutivo di programmazione forestale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100296
Articolo 5 ter - Documento esecutivo di programmazione forestale

N10

1. Il documento esecutivo di programmazione forestale identifica, in attuazione degli obiettivi e delle strategie definite nei documenti generali di cui all’articolo 5:

a) gli interventi prioritari in materia forestale per il periodo di sua validit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100297
Articolo 6 - Ripartizione delle risorse e attuazione degli interventi

1. Gli enti di cui all’articolo 3, comma 1 sulla base del Documento di programmazione N37, elaborano i loro programmi N38 che sono approvati N39 sulla base di un istruttoria condotta dalle strutture competenti e del finanziamento stabilito con delibera di Giunta regionale. N11

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100298
Articolo 6-bis - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100299
Articolo 6-ter

N3

1. La ripartizione delle risorse di cui all'articolo 6, comma 1, é effettuata in ragione della forza lavoro legittimamente presente alla data del 31 dicembre dell'anno precedente all'esercizio finanziario di riferimento ed avviata al lavoro.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100300
Articolo 7 - Settore per il Piano Forestale Generale

1. L'attuale Settore per le Foreste Demaniali di cui alla legge regionale 4 luglio 1991, n. 11, assume la denominazione di " Settore per il Piano Forestale Generale". N53

2. Il Settore di cui al comma 1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100301
Articolo 8 - Demanio Forestale Regionale

1. Il patrimonio agro - silvo - pastorale della Regione compreso nell'inventario dei beni regionali di cui all'art. 3 della legge regionale 3 novembre 1993 n. 38, è costituito:

a) dalle foreste, dai terreni, dai fabbricati e dagli impianti, già di proprietà dello Stato;

b) dai vivai forestali già di proprietà dello Stato;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100302
Articolo 9 - Gestione del Demanio Forestale

1. Il Demanio Forestale Regionale, di cui all'art. 8, è gestito dalla Amministrazione Regionale attraverso l'Area Generale di Coordinamento Sviluppo Attività Settore Primario - Settori Tecnici Amministrativi Provinciali Foreste.

2. Essi curano

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100303
Articolo 10 - Patrimoni silvo - pastorali dei Comuni e di altri Enti Pubblici

1. I beni silvo - pastorali di proprietà dei Comuni e degli Enti Pubblici debbono essere utilizzati in conformità di appositi Piani di Assestamento con validità decennale N108 redatti a cura degli Enti proprietari o degli Enti pubblici da loro incaricati N61.

2. Con i Piani di Assestamento sono disciplin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100304
Articolo 11 - Personale ex Azienda Speciale Cervati

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100305
Articolo 12 - Rimboschimento a scopo protettivo e per gli altri scopi di pubblico interesse

1. Sono posti a totale carico della Regione gli interventi di rimboschimento a scopo protettivo o ad altro scopo di pubblico interesse nonché gli interventi per la difesa dei boschi di proprietà pubblica dagli incendi.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100306
Articolo 13 - Incentivi per la forestazione a scopo produttivo e per la castanicoltura

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100307
Articolo 14 - Definizione di bosco e di pascolo montano

1. Sono da considerarsi boschi i terreni sui quali esista o venga comunque a costituirsi, per via naturale o artificiale, un popolamento di specie legnose forestali arboree od arbustive a densità piena, a qualsiasi stadio di sviluppo si trovino, dalle quali si possono trarre, come principale utilità, prodotti comunemente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100308
Articolo 15 - Colture ed apprezzamenti non considerati boschi

1. Agli effetti della presente legge non sono considerati boschi e sono esenti dalla relativa disciplina:

a) i pioppeti specializzati in avvicendamento alle colture agrarie, i noccioleti e le piantagioni arboree dei giardini e pa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100309
Articolo 16 - Manutenzione dei rimboschimenti e delle colture accelerate da legno

1. I proprietari interessati,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100310
Articolo 17 - Taglio dei boschi

1. Chiunque intende effettuare il taglio dei boschi di cui all'art. 14, deve farne preventiva richiesta alle Comunità Montane per i territori dei Comuni membri e dei Comuni interclusi ed alle Amministrazioni Provinciali per il restante territorio. Tale disposizione non si applica per i boschi cedui di superficie inferiore ad ettari 20.

1 bis. Per i tagli boschivi inferiori a due ettari di superficie cadente al taglio N73. È vietato l’artificioso frazionamento delle superfici cadenti al taglio.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100311
Articolo 18 - Esercizio del pascolo nei boschi e nei pascoli montani sottoposti al vincolo

1. Il pascolo nei boschi e nei pascoli sottoposti a vincolo idrogeologico deve essere esercitato in conformità delle prescrizioni di massima e di polizia forestale vigenti.

2. Anche nei pascoli montani possono, per fini idrogeologici e colturali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100312
Articolo 19 - Opere di sistemazione idraulico - forestali e di difesa del suolo

1. Sono posti a totale carico della Regione gli interventi pubblici di sistemazione idraulico - forestale e di difesa del suolo, volti a conseguire la sta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100314
Articolo 20 - Occupazione temporanea dei terreni

1. Ai proprietari dei terreni da rimboschire o da sistemare è concessa una indennità per occupazione temporanea, di durata no

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100315
Articolo 21 - Altre opere pubbliche di bonifica montana

1. Oltre alle opere per il riassetto fisico del territorio di cui all'articolo 19, possono trovare attuazione tutte le altre opere pubbliche di bonifica finalizzate alla valorizzazione agricola e forestale del territorio.

2. A tal fine, l'Ente delegato attua progetti intesi soprattutto alla realizzazione delle seguenti opere da destinare ad utilizzazioni c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100316
Articolo 22 - Opere di manutenzione

1. Sono posti a totale carico della Regione gli interventi per la manutenzione e la c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100317
Articolo 23 - Trasformazione e mutamento di destinazione dei boschi e dei terreni sottoposti a vincolo idrogeologico

1. Nei terreni e nei boschi di cui all'articolo 14, sottoposti a vincolo idrogeologico, i movimenti di terra nonché la soppressione di piante, arbusti e cespugli, finalizzati ad una diversa destinazione o uso dei medesimi, sono soggetti ad autorizzazione ai sensi dell'articolo 7 del RD 3 dicembre 1923, n. 3267.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100318
Articolo 24 - Deroga al vincolo idrogeologico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100319
Articolo 25 - Norme di polizia forestale

1. Ferme restando le norme di carattere penale, coloro che nei boschi vincolati ai sensi del RD n. 3267 del 30 dicembre 1923, tagliano o danneggiano piante o arrecano altri danni in violazione alle prescrizioni di massima e di polizia forestale vigenti, alle indicazioni contenute nei Piani di assestamento e nei progetti di taglio redatti ai sensi della presente legge, sono puniti con la sanzione amministrativa dal doppio al quadruplo del valore delle piante tagliate o del danno comunque cagionato.

2. La valutazione delle piante destinate a crescere ad alto fusto e dei polloni dei cedui, tagliati in contravvenzione alle norme contenute nella presente legge, è fatta prendendo per base il valore di mercato del legname ritraibile da piante della stessa specie e dimensione di quelle tagliate senza alcuna deduzione per spese di abbattimento e trasporto. Tale valore è determinato in base alla media dei prezzi correnti di mercato.

3. La valutazione del danno, cagionato con la distruzione o asportazione delle ceppaie di piante e/o polloni abusivamente abbattuti, è desunta dal rilievo del soprassuolo esistente nelle immediate vicinanze.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100320
Articolo 26 - Comitato Tecnico Regionale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100321
Articolo 27 - Compiti e funzioni del Comitato Tecnico Regionale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100322
Articolo 28 - Demanio armentizio

1. Le funzioni amministrative inerenti il demanio armentizio, trasferite alla Giunta Regionale ai sensi del DPR 24 luglio 1977, n. 616, art. 66, e la gestione dello stesso sono esercitate attraverso l'Area Generale di Coordinamento Sviluppo Attività Setto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100323
Articolo 29 - Interventi di emergenza

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100324
Articolo 30 - Garanzie occupazionali

1. Gli interventi previsti dall'articolo 2, realizzati in economia nella forma della amministrazione diretta, sono eseguiti mediante l'impiego del personale idraulico-forestale legittimamente in attività presso gli enti delegati ed i settori regionali forestali decentrati, nel rispetto dei contratti nazionale ed integrativo regionale per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico-forestale e idraulico-agraria. N3

2. Gli Enti delegati e la R

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100325
Articolo 31 - Norme transitorie

1. N97

2.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100326
Articolo 32 - Norme finanziarie

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100327
Articolo 33 - Norme finali

1. Tutte le norme precedentemente emanate in materia di forestazione e bonifica monta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100328
Articolo 34 - Dichiarazione d'urgenza

1. La presente legge è dichiarata urgente, ai sensi e per gli effetti del seco

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100329
Allegato A - Regolamento redazione dei piani di assestamento forestale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100330
Allegato B - Taglio dei boschi norme per il taglio dei boschi e per gli interventi di bonifica montana, di forestazione e riforestazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100331
Allegato C - Prescrizioni di massima e di polizia forestale prescrizioni di massima e di polizia forestale

Articolo 1 - Articolo 46


CAPO III - SANZIONI AMMINISTRATIVE PER LE INFRAZIONI ALLE PRESTAZIONI DI MASSIMA

Articolo 47 - Sanzioni amministrative per le infrazioni alle Prescrizioni di Massima e di Polizia Forestale N111

1. Per la violazione alle prescrizioni della presente legge ed alle Prescrizioni di Massima e di Polizia Forestale, indicate dai regolamenti previsti dall’articolo 12 della legge regionale 20 gennaio 2017, n. 3 (Disposizioni per la formazione del bilancio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
20746 6100332
Allegato D - Gestione del demanio armentizio norme per la gestione del demanio armentizio

Articolo 1 - Articolo 6


Articolo 6 bis.

Al fine del completamento e del mantenimento del piano di stabilizzazione della manodopera idraulico-forestale, approvato con delibera di Giunta regionale 7 giugno 2002, n. 2244, ed in esecuzione della deliberazione del Consiglio regionale n. 238/3 del 21 ottobre 2003, in via transitoria e per il solo esercizio finanziario 2005, l'attribuzione agli enti delegati delle risorse di cui all'articolo 6, in deroga a quanto ivi previsto, avviene esclusivamente in ragione della forza lavoro presente alla data del 31 dicembre 2004. Per il personale non incluso tra quello stabilizzato sono assicurate le stesse giornate lavorative effettuate nell'anno 2003. N2


Articolo 7 - Tutela dei suoli demaniali armentizi

1. Compete alla Giunta Regionale l'attività di tutela per l'integrità e la conservazione dei suoli demaniali armentizi.

2. L'esercizio di tale azione è esplicata a mezzo dell'Area Generale di Coordinamento Sviluppo Attività Settore Primario - Settore Foreste, Caccia e Pesca e Settori Tecnici Amministrativi Provinciali Foreste competenti e del Corpo Forestale dello Stato (Norme regolamentari in materia di tratturi e trazzere contenute nei RRDD 29/12/1927, n. 2801 e 16/07/1936, n. 1706 - art. 53).

3. Fermo restando il sistema sanzionatorio amministrativo e le violazioni vigenti di cui al RD 30/12/1923, n. 3244 nonché le violazioni alle presenti norme, per l'accertamento, la contestazione, la notifica ed il pagamento delle sanzioni stesse si applicano le disposizioni della legge regionale 10 gennaio 1983 n. 13.

4. fermo restando le sanzioni di carattere penale, a coloro che violino le presenti norme e quelle di cui al RD 30/12/1923, n. 3244, viene comminata una sanzione amministrativa così determinata:

a) per ogni metro quadrato di suolo demaniale armentizio occupato abusivamente, scavato, dissodato o comunque manomesso: da un minimo “di euro 7,50 ad un massimo di euro 18,70” N110, oltre al ripristino dello sta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Enti locali
  • Difesa suolo
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lombardia: contributi per la manutenzione urgente del territorio a favore dei piccoli comuni

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Difesa suolo

Lombardia: contributi per interventi ed opere di difesa del suolo e regimazione idraulica

La Regione Lombardia ha stanziato 10 milioni di euro per la concessione di contributi a fondo perduto, da un minimo di 5 mila ad un massimo di 100 mila euro, a favore dei Comuni con popolazione fino a 15.000 abitanti per interventi e opere di difesa del suolo e di regimazione idraulica. Gli interventi finanziati devono ripristinare situazioni di dissesto o danni causati o indotti da fenomeni naturali. Sono ammissibili a finanziamento spese tecniche, espropri, lavori, fornitura di beni e attrezzature strettamente connessi alla realizzazione degli interventi.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Tutela ambientale
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Mobilità sostenibile e realizzazione della rete nazionale di percorribilità ciclistica

Si illustrano le principali disposizioni della Legge 11/01/2018, n. 2, pubblicata nella G.U. 31/01/2018, n. 25, che persegue l’obiettivo di promuovere l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto alternativo all'automobile e prevede che lo stato, le regioni e gli enti locali rendano lo sviluppo della mobilità ciclistica e delle necessarie infrastrutture di rete una componente fondamentale delle politiche della mobilità in tutto il territorio nazionale.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico
  • Tutela ambientale
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti

Contributi a enti locali e regioni per la realizzazione di piste ciclabili - 2021

La misura prevede la concessione di contributi a comuni, città metropolitane, province e regioni per l’abbattimento degli interessi sui mutui relativi ad investimenti per la realizzazione di piste ciclabili. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 4 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Avvisi e bandi di gara
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Edilizia e immobili
  • Tutela ambientale
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Pubblica Amministrazione

D.L. 76/2020: semplificazioni e altre misure in materia edilizia

Analisi puntuale delle disposizioni in materia di edilizia introdotte dal D.L. 76/2020 (c.d. Decreto Semplificazioni) dopo la sua conversione in legge, avvenuta con L. 11/09/2020, n. 120. Testo a fronte delle parti modificate del Testo unico edilizia (modifiche in giallo).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Rifiuti
  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW