FAST FIND : NR30205

Deliberaz. G.R. Veneto 03/09/2013, n. 1572

Definizione di una metodologia teorica e sperimentale per l'analisi sismica locale a supporto della pianificazione. Linee Guida Regionali per la microzonazione sismica. (D.G.R. 71/2008, D.G.R. 2877/2008 e D.lgs. 163/2006 e abrogazione D.G.R. n. 3308/08).
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- Deliberaz. G.R. 28/06/2019, n. 899
Scarica il pdf completo
1008040 8009923
Testo del provvedimento

 

Con Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 25/4/2006, n. 3519 "Criteri generali per l'individuazione delle zone sismiche e per la formazione e l'aggiornamento degli elenchi delle medesime zone" pubblicato nella G.U. n. 108 del 11/5/2006, sono state stabilite nuove disposizioni per l'individuazione a livello regionale delle zone sismiche. Con lo stesso provvedimento è stata approvata la mappa di pericolosità sismica di riferimento nazionale sulla base delle accelerazioni locali massime attese al suolo, necessarie per redigere il calcolo sismico delle costruzioni. I criteri di classificazione delle zone sismiche e la mappa di pericolosità sismica di cui all'OPCM 3519/2006 sono state oggetto di presa d'atto da parte della Regione Veneto con DGR n. 71CR del 22/1/2008.

La L.R. 23 aprile 2004, n. 11, nuova disciplina regionale per il governo del territorio, ha modificato sensibilmente l'approccio per la pianificazione urbanistica, evidenziando la necessità che anche la materia sismica venga introdotta nelle nuove procedure.

Pertanto, con Deliberazione di Giunta Regionale n. 3308 del 4 novembre 2008, la Giunta Regionale ha inteso dare attuazione alle nuove disposizioni legislative, introdotte con la citata L.R. 11/2004, approvando e rendendo obbligatorie, nelle zone sismiche 1 e 2, come stabilite dall'OPCM 3274/2003 e dalla DGR n. 67 del 3/12/2003, le "modalità operative e indicazioni tecniche per la redazione e la verifica sismica della pianificazione urbanistica". Per tali fini, con proprio decreto n. 69 del 27/5/2010 il Dirigente della Direzione Geologia e Attività Estrattive (ora Geologia e Georisorse) ha adottato le "Linee guida per la realizzazione dello Studio di Compatibilità Sismica per i Piani di Assetto del Territorio comunali e intercomunali (PAT e PATI)".

Nel contempo, i numerosi eventi sismici accaduti in Italia negli ultimi anni, hanno reso maggiormente evidente la vulnerabilità sismica del nostro territorio.

L'osservazione degli effetti dei terremoti degli ultimi decenni, ha evidenziato, inoltre, che i danni alle costruzioni a seguito di eventi sismici si manifestano con differenze notevoli in centri abitati posti anche a piccole distanze tra loro. Le cause di queste situazioni, oltre alla differente tipologia costruttiva, vanno ricercate in una diversa pericolosità sismica locale, accentuata dalle diverse modalità di propagazione delle onde sismiche, funzione delle caratteristiche dei sottosuoli e di quelle morfologiche, nonché dall'instabilità del suolo.

Lo studio delle problematiche sopra descritte è oggetto della microzonazione sismica, con la quale ad un primo livello si individuano le zone stabili, le zone stabili suscettibili di amplificazione locale, e le zone soggette ad instabilità (frane, rotture della superficie per faglie, cedimenti e liquefazioni del terreno).

Il miglioramento della conoscenza in materia prodotto dagli studi di microzonazione sismica può contribuire concretamente, insieme a quelli sulla vulnerabilità ed esposizione, all'ottimizzazione delle risorse rese disponibili per interventi mirati alla mitigazione del rischio sismico.

Facendo seguito alla approvazione nel 2008 da parte del Dipartimento della Protezione civile e della Conferenza Unificata delle Regioni e delle Province autonome, degli "Indirizzi e criteri generali per la microzonazione sismica", anche la Regione Veneto ha deciso di dotarsi di un ulteriore strumento di riferimento, a supporto della pianificazione urbanistica e della progettazione in zona sismica.

Pertanto, con Deliberazione di Giunt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1008040 8009924
Allegato A - Linee guida per l’esecuzione di studi di microzonazione sismica

N1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1008040 8009925
Allegato B - Elenco dei comuni del veneto a cui applicare le linee guida per gli studi di microzonazione sismica

Parte del provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Costruzioni in zone sismiche
  • Imposte sul reddito
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Norme tecniche
  • Fisco e Previdenza

Sismabonus, classificazione del rischio sismico delle costruzioni e attestazione

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile

Inadempimento o ritardo per impossibilità della prestazione ed emergenza sanitaria

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Norme tecniche

La classificazione sismica di tutti i comuni italiani dal 1927 a oggi

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Imposte sul reddito
  • Lavoro e pensioni
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Pubblica Amministrazione
  • Imposte indirette

Sisma centro Italia 2016: scadenzario sospensione dei termini per adempimenti tributari, previdenziali e vari

Catasto dei rifiuti, comunicazioni ambientali e MUD - Rate mutui, finanziamenti e contratti di leasing - Sospensione pagamento utenze e fatture varie - Esenzione imposta di bollo istanze verso la P.A. - Sospensione termini adempimenti contributivi e assicurativi - Sospensione atti di pagamento e riscossione - Sospensione versamenti e adempimenti tributari - Sospensione versamenti sostituti d’imposta - Sospensione dei termini processuali - Obblighi di pubblicazione in materia di anticorruzione e trasparenza - Adempimenti connessi alle attività dell'ISTAT.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Protezione civile
  • Provvidenze
  • Calamità
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Imprese
  • Finanza pubblica

Contributi INAIL per messa in sicurezza immobili produttivi del centro Italia colpiti dal sisma 2016/2017

Il contributo è diretto a sostegno degli interventi per la sicurezza dei lavoratori delle aziende che operano nei territori del centro Italia colpiti dagli eventi sismici del 2016 e 2017 e per il contenimento del contagio da COVID-19, nei cantieri ubicati all'interno di tali territori. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 30 milioni di euro ed è destinata dall'INAIL al finanziamento dei progetti di investimento e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Provvidenze

Esenzione Imposta di bollo istanze verso la P.A. comuni colpiti dal sisma 2016

  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti
  • Alluvione Veneto ed Emilia Romagna 2014
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto

Sospensione rate mutui nei comuni colpiti da sisma 2012 ed alluvione 2014

  • Compravendita e locazione
  • Imprese
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Calamità
  • Protezione civile

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

  • Terremoto Ischia 2017
  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti

Sospensione rate mutui nei Comuni di Ischia colpiti dal sisma dell’agosto 2017

  • Norme tecniche
  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign apparecchi di refrigerazione