Flash news del
07/08/2019

Veneto: spettano agli enti locali i controlli della qualità degli A.P.E.

È stata pubblicata sul BURV 02/08/2019, n. 86 la Delib. G.R. Veneto n. 1090/2019 che ha definito le modalità per l'effettuazione dei controlli della qualità dell'attestazione della prestazione energetica degli edifici residenziali e non residenziali resa dai soggetti certificatori con l'A.P.E.

La Delib. G.R. Veneto 30/07/2019, n. 1090 ha stabilito che la competenza per i controlli sugli Attestati di prestazione energetica (A.P.E.) è attribuita alle medesime autorità competenti per i controlli sugli impianti termici, e quindi alle Province e i Comuni.
L'attività dei controlli in materia di A.P.E. definita dal provvedimento ha carattere sperimentale e la Struttura competente potrà effettuare gli approfondimenti chiesti e condotti sulla base dei dati che emergeranno dalla prima applicazione della disciplina.

Il provvedimento ha previsto che la Città metropolitana di Venezia, le Province (per i Comuni con popolazione fino a 30.000 abitanti) e i Comuni con popolazione superiore a 30.000 abitanti devono controllare in ogni anno solare almeno il 2% degli A.P.E., relativi al territorio di propria competenza, registrati nell'applicativo della Regione Ve.Net.energia-edifici raggiungibile all’indirizzo https://venet-energia-edifici.regione.veneto.it/VeNet/ .

I controlli
I controlli, prioritariamente orientati alle classi energetiche più efficienti, comprendono tipicamente:
- l'accertamento documentale degli A.P.E., inclusa la verifica del rispetto delle procedure di cui alle Linee guida contenute nel D.M. 26/06/2015;
- le valutazioni di congruità e coerenza dei dati di progetto o di diagnosi con la procedura di calcolo ed i risultati espressi;
- le ispezioni delle opere o dell'edificio.

Le risorse finanziare e le modalità di erogazione per l’anno 2019
Le risorse finanziarie previste per gli enti locali per l'esercizio delle attività sono quantificate per l'anno in corso in 150.000,00 €. Tali risorse saranno ripartite tra le Amministrazioni in base al numero stimato dei controlli di competenza di ciascun ente, calcolato in ragione del 2% degli A.P.E. registrati nell'anno corrente nel territorio di competenza, considerando un costo massimo di 100,00 € per ogni A.P.E. controllato.
Si procederà all'erogazione dell'intero importo previsto a favore delle Amministrazioni in un'unica soluzione e sulla base di apposita dichiarazione - a firma congiunta dei Direttori generali delle Province e della Città metropolitana di Venezia e del Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti dell'Ente - da trasmettere entro il 02/09/2019, contenente le previsioni di spesa per i controlli di competenza nell'anno corrente, prendendo a riferimento il numero di A.P.E. registrati nel territorio di ciascun Ente nell'anno precedente. L'eventuale residuo derivante da minore spesa potrà essere utilizzato nell'esercizio successivo per la medesima attività.
 

Dalla redazione