Flash news del
18/07/2019

Linee guida ANAC n. 15 su individuazione e gestione dei conflitti di interesse

L'ANAC ha pubblicato Linee guida che forniscono indicazioni in merito all'applicazione dell'art. 42 del D. Leg.vo 50/2016 in tema di conflitto di interessi nelle procedure di aggiudicazione ed esecuzione di contratti pubblici.

Le Linee guida - adottate con Delib. ANAC 05/06/2019, n. 494 - forniscono in particolare indicazioni concernenti:
- la corretta definizione delle situazioni di conflitto di interessi e l'ambito applicativo delle relative disposizioni, correlando l'art. 42 del D. Leg.vo 50/2016 con le altre disposizioni in proposito rilevanti (art. 7 del D.P.R. 62/2013; art. 6-bis della L. 241/1990; art. 53 del D. Leg.vo 165/2001);
- gli obblighi dichiarativi e comunicativi che gravano in capo al RUP nonché ai dipendenti ed agli altri soggetti competenti ad adottare pareri, valutazioni tecniche, atti endoprocedimentali nonché il provvedimento finale, sia in generale che in riferimento alla singola procedura di gara;
- gli eventuali obblighi di astensione e adozione delle conseguenti misure da parte della stazione appaltante, nonché di esclusione del concorrente dalla gara o di annullamento dell'aggiudicazione o di risoluzione del contratto, come ipotesi residuali;
- l'individuazione degli eventi rischiosi nelle varie fasi delle procedure di gara e le relative misure di prevenzione, con l'ausilio anche di una tabella che, con riferimento a ciascuna fase della procedura, individua processi, soggetti coinvolti e potenziali situazioni di rischio.

Essendo state emanate ai sensi dell'art. 213 del D. Leg.vo 50/2016, comma 2, le Linee guida in oggetto hanno carattere non vincolante, con la conseguenza che la stazione appaltante che intenda discostarsene potrà farlo, a patto di fornire adeguata ed esauriente motivazione in ordine alle scelte che hanno motivato la differente scelta amministrativa.

Dalla redazione