Flash news del
14/05/2019

Mancata comunicazione dell’ordinanza di demolizione

Il TAR Campania-Napoli, con la sentenza del 18/03/2019, n. 1481, chiarisce le conseguenze della mancata comunicazione dell’ordinanza di demolizione dell’immobile abusivo.

Secondo il TAR, la mancata comunicazione al destinatario dell’ordinanza di demolizione per vizi di notifica non è idonea a incidere sulla legittimità di tale provvedimento, ma rende inesigibile l’ordine in esso contenuto, in quanto non conosciuto da chi avrebbe dovuto eseguirlo, determinando conseguentemente l’illegittimità degli atti successivi che su di essa si fondano.

In particolare i giudici hanno affermato che:
- tale mancanza rende viziati, e perciò illegittimi - non essendovi stati i necessari atti prodromici - sia il successivo atto di accertamento della mancata spontanea ottemperanza, sia, ancora più a valle, l’ordine di sgombero dell’immobile interessato dalle opere abusive;
- non essendo stato conosciuto l’ordine, la demolizione non è esigibile dal privato, cosicché non può configurarsi un inadempimento di questi, come pure non può determinarsi la gratuita acquisizione al patrimonio comunale in suo danno.

Dalla redazione