Flash news del
08/01/2019

Sicilia: approvate le linee guida per il Piano della mobilità elettrica

La D.G.R. Sicilia n. 549 del 28/12/2018 ha approvato le Linee guida per il Piano della mobilità elettrica della Regione, redatto in osservanza delle normative statali e comunitarie, utile a supportare la creazione di una rete efficiente, distribuita ed interoperabile con infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici a livello territoriale.

La Delib. G.R. Sicilia 28/12/2018, n. 549 ha approvato, previa modifica con l’inserimento dell’obbligo di installazione delle colonnine elettriche su tutti gli impianti di nuova costruzione, nonché sugli impianti stradali esistenti, se sottoposti a ristrutturazione totale, le “Linee guida per il Piano della mobilità elettrica”.
Le disposizioni approvate sono da considerarsi strumento fondamentale indirizzato a tutti quei soggetti che vogliano condurre iniziative di mobilità elettrica sul territorio regionale.

In linea con il contesto normativo europeo e nazionale, la Regione identifica le Linee Guida regionali necessarie a supportare la creazione di una rete efficiente, distribuita ed interoperabile di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici, e si propone come cabina di regia, nonché come punto catalizzatore, delle policy normative, organizzative e finanziarie per lo sviluppo diffuso di una mobilità sostenibile a carattere elettrico.
Il documento si struttura in tre parti fondamentali:
- Parte 1, nella quale viene riportato un inquadramento normativo, dello stato dell’arte comunitario, nazionale e regionale della mobilità elettrica (Capitoli 2 e 3);
- Parte 2, che individua le caratteristiche di sviluppo della rete di ricarica regionale, comprensive dei requisiti tecnici e dei possibili modelli di gestione della rete di ricarica (Capitoli 4, 5 e 6);
- Parte 3, in cui sono identificate le misure di attuazione per la diffusione della mobilità elettrica, stime e scenari economici, oltre che alcune disposizioni per gli enti locali per la realizzazione delle infrastrutture di ricarica sul territorio regionale (Capitoli 7, 8 e 9).

CRITERI DI LOCALIZZAZIONE - In rispetto a quanto stabilito dalle normative europee e nazionali e allo scopo di ottimizzare la fruibilità delle infrastrutture di ricarica, Regione prevede che nella scelta della localizzazione dei punti di ricarica vengano osservati i seguenti criteri:
- l’infrastrutturazione delle aree urbane e metropolitane deve prevedere un congruo rapporto tra le infrastrutture residenziali e quelle accessibili al pubblico;
- al fine di minimizzare l’impatto sull’utilizzo del suolo pubblico ogni infrastruttura di ricarica, fatte salve le capacità della rete elettrica presente, dovrà permettere la ricarica simultanea di almeno due veicoli;
- in caso di nuova costruzione tale predisposizione dovrà essere indicata in sede di progetto e garantire una percentuale dei posti dedicati ai veicoli elettrici pari almeno al 5% del numero complessivo dei posti messi a disposizione;
- per tutte le autorimesse, parcheggi privati e pubblici e nello specifico per la Grande Distribuzione Organizzata, dei Centri Commerciali e dei Cinema si auspica la predisposizione di un numero adeguato di stalli da allestire con sistemi di ricarica.

In considerazione dell’importanza che la mobilità sostenibile rappresenta per la tutela dell’ambiente, l’obiettivo della Regione è quello della collocazione, entro il 2022, di circa duemila colonnine per la ricarica elettrica su tutto il territorio.
 

Dalla redazione