Flash news del
08/01/2019

Diritti di usufrutto a vita, rendite e pensioni: nuovi coefficienti dal 2019

Pubblicato il decreto recante l'adeguamento delle modalità di calcolo dei diritti di usufrutto a vita e delle rendite o pensioni in materia di imposta di registro e di imposta sulle successioni e donazioni, in relazione alla variazione del tasso di interesse legale. Applicazione dal 01/01/2019.

Con il D. Min. Economia e Fin. 19/12/2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 300 del 28/12/2018, il Ministero dell’economia e delle finanze ha aggiornato i valori per i calcoli di usufrutto, rendite e pensioni.
Si ricorda che l'art. 3 della L. 662/1996, comma 164, demanda al Ministro delle Finanze l’adeguamento delle modalità di calcolo dei diritti di usufrutto a vita e delle rendite o pensioni, in ragione della modificazione della misura del saggio legale degli interessi.
Detta modifica è recentemente avvenuta con il D. Min. Economia e Fin. 12/12/2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 291 del 15/12/2018, che ha portato il saggio di interesse legale allo 0,8% a decorrere dal 01/01/2019.
Le disposizioni di cui al decreto si applicano dunque agli atti pubblici formati, agli atti giudiziari pubblicati o emanati, alle scritture private autenticate e a quelle non autenticate presentate per la registrazione, alle successioni apertesi ed alle donazioni fatte a decorrere dalla data del 01/01/2019.

Dalla redazione