Flash news del
29/05/2019

Toscana, rischio sismico: importanti modifiche alla legge su prevenzione e riduzione

Due le novità introdotte con la L.R. Toscana n. 24 del 2019 in materia di rischio sismico: la costituzione del Comitato tecnico consultivo e la redazione del documento di programmazione annuale su obiettivi, priorità e risorse.

È stata pubblicata sul BURT n. 25 del 29/05/2019 la L.R. Toscana 21/05/2019, n. 24 che ha modificato la L.R. Toscana 16/10/2009, n. 58 recante disposizioni in materia di prevenzione e diminuzione del rischio sismico.

La legge modifica la normativa previgente con l’obiettivo di garantire una visione sempre più strategica del territorio e di consentire un monitoraggio costante su difese passive (qualità degli edifici pubblici e privati) e analisi degli investimenti introdotti.

Il breve articolato del provvedimento, composto da sette articoli, introduce due significative novità:
- la costituzione di un Comitato tecnico scientifico; il Comitato rappresenterà l’organo di consulenza tecnica e sarà composto da esperti di università toscane, ingegneri e geologi. L'organo supporterà la Giunta regionale per le analisi ritenute necessarie in termini di prevenzione e riduzione del rischio sismico;
- la redazione di un documento operativo per la prevenzione sismica (DOPS); il documento sarà lo strumento da utilizzare per una programmazione ancora più efficiente ed efficace in termini di investimenti sul territorio, obiettivi e priorità. La Giunta regionale approverà annualmente il documento, che indicherà gli obiettivi operativi, le attività da svolgere con le risorse stanziate, le modalità di intervento e il relativo quadro finanziario, definendo anche i criteri di priorità per l’assegnazione delle risorse in materia di prevenzione del rischio.
 

Dalla redazione