Flash news del
11/10/2017

SCIA e sanatoria edilizia: regime precedente e successivo al D. Leg.vo 222/2016

La Corte di cassazione, sez. III penale, sentenza 10 ottobre 2017, n. 46480, ha affermato che, nel caso di un intervento edilizio per il quale occorre un permesso di costruire, la presentazione di una SCIA “ordinaria” effettuata (poco) prima dell’entrata in vigore del D. Leg.vo 222/2016 non rende legittimo l’intervento che nel nuovo regime è assoggettato a SCIA sostitutiva al permesso di costruire (c.d. Super SCIA). La Corte ha evidenziato le ragioni che non consentono di assimilare i due regimi della segnalazione certificata di inizio attività regolamentati ora rispettivamente dall'art. 22, comma 1 e 23 del D.P.R. 380/2001.

Dalla redazione