Flash news del
26/09/2018

Proroga di termini in materia di eventi sismici

Il Decreto "Milleproroghe" 91/2018 prevede il differimento dei termini relativi alle verifiche di vulnerabilità sismica degli edifici scolastici, agli interventi di immediata esecuzione, nonché alla sospensione del pagamento delle fatture relative ai servizi energetici ed idrici, di assicurazioni e telefonia.

Con riferimento agli eventi sismici, il D.L. 91/2018 (cd. "Milleproroghe"), convertito con la L. 21/09/2018, n. 108, dispone diverse proroghe, tra le quali si segnalano le seguenti.

- Proroga al 31/12/2018 (dal 31/08/2018) del termine entro il quale deve essere sottoposto a verifica di vulnerabilità sismica ogni immobile adibito ad uso scolastico situato nelle zone a rischio sismico classificate 1 e 2, con priorità per quelli situati nei comuni compresi negli allegati del D.L. 189/2016, relativo alle regioni del centro Italia colpite dagli eventi sismici 2016 e 2017 (Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria). La proroga è stata disposta tramite modifica dell'art. 20-bis, comma 4, del D.L. 8/2017;

- Proroga al 30/06/2019 - ulteriormente prorogabile fino al 31/12/2019, con ordinanza del Commissario - del termine ultimo per la presentazione della documentazione necessaria per l’ottenimento dei contributi per i lavori di ricostruzione privata eseguiti per interventi di immediata esecuzione. La proroga è stata disposta tramite modifica dell'art. 8, comma 4, del D.L. 189/2016.  

- Proroga al 01/01/2020 (dal 01/01/2019) dei termini di sospensione del pagamento delle fatture relative ai servizi energetici e idrici, assicurazioni e telefonia nei territori delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal sisma del 2016, limitatamente ai soggetti danneggiati che dichiarino l’inagibilità del fabbricato, della casa di abitazione, dello studio professionale o dell’azienda. L'applicazione della suddetta proroga è estesa anche ai comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio di Ischia colpiti dagli eventi sismici del 2017. La proroga è stata disposta tramite modifica dell'art. 2-bis, comma 24, del D.L. 148/2017.

Dalla redazione