Flash news del
25/01/2019

Prevenzione incendi in impianti di trattamento dei rifiuti: circolare del Ministero dell'ambiente

Il Ministero dell'ambiente, in data 21/01/2019, ha pubblicato la circolare recante le “Linee guida per la gestione operativa degli stoccaggi negli impianti di gestione dei rifiuti e per la prevenzione dei rischi”

A seguito dei numerosi incendi che interessano gli impianti di gestione dei rifiuti, con conseguenti ripercussioni sulla gestione dell’intero sistema paese, con la Circ. Min. Ambiente e Tutela Terr. e Mare 21/01/2019, n. 1121 sono state adottate le Linee guida che indicano criteri operativi e gestionali per una gestione ottimale degli stoccaggi negli impianti che gestiscono rifiuti, ai fini di prevenzione e riduzione del rischio connesso allo sviluppo di incendi.

La Circolare tratta in particolare il contesto autorizzativo degli stoccaggi dei rifiuti, la prestazione delle garanzie finanziarie, la prevenzione del rischio negli impianti di gestione dei rifiuti, le prescrizioni generali da richiamare negli atti autorizzativi - con particolare riferimento all'ubicazione degli impianti, l'organizzazione e i requisiti generali degli impianti in cui vengono effettuati stoccaggi di rifiuti, gli impianti tecnologici e i sistemi di protezione e sicurezza ambientale -, le modalità di gestione, i controlli ambientali.

Relativamente agli impianti tecnologici e ai sistemi di protezione e sicurezza ambientale, si precisa che in fase di progettazione, e di successivo esercizio, in tutti gli impianti che gestiscono rifiuti devono essere previsti:
- impianto di videosorveglianza;
- impianti e dispositivi di protezione attiva antincendio;
- impianto di aspirazione e trattamento dell’aria afferente ai locali in cui si effettuano specifiche operazioni di trattamento sui rifiuti;
- impianto per l’approvvigionamento e la distribuzione interna di acqua per servizi igienici, lavaggio piazzali, mezzi e contenitori;
- impianto elettrico idoneo per ambienti ATEX (laddove necessario, in seguito alla valutazione del rischio) per l’alimentazione delle varie attrezzature presenti, realizzato in conformità alle norme vigenti;
- sistemi di convogliamento delle acque meteoriche dotati di pozzetti per il drenaggio, vasche di raccolta e di decantazione, muniti di separatori per oli, e di separazione delle acque di prima pioggia adeguatamente dimensionati;
- adeguato sistema di raccolta e di trattamento dei reflui, conformemente a quanto previsto dalla normativa vigente in materia ambientale e sanitaria;
- impianto di illuminazione, anche di sicurezza, interna ed esterna, realizzato in conformità alle norme vigenti;
- riscaldamento del locale ad uso ufficio realizzato in conformità alle normative vigenti;
- allacciamento alla rete telefonica o altra modalità di comunicazione del personale in servizio presso l’impianto con l’esterno;
- impianto di produzione di acqua calda per i servizi igienici.

La Circolare, di carattere non cogente, annulla e sostituisce la Circ. Min. Ambiente e Tutela Terr. e Mare 15/03/2018, n. 4064.

Dalla redazione