Flash news del
19/10/2018

L'ampliamento di un balcone non è un intervento di manutenzione straordinaria

Il T.A.R. Lombardia ha chiarito che l’opera di ampliamento di un balcone eccede i limiti della manutenzione straordinaria poiché non consiste nel ripristino o rinnovamento di elementi dell’edificio.

Nel caso di specie, le opere di ampliamento del balcone consistevano nella realizzazione di una maggiore larghezza di 50 cm, per l’intera lunghezza di 4 m del balcone, con la conseguente realizzazione di una maggiore superficie di 2 mq. Tale incremento risultava di entità non trascurabile in rapporto alle dimensioni del balcone originariamente progettate e determinava una modifica del prospetto dell’edificio.

In proposito, la Sent. TAR. Lombardia Milano 06/09/2018, n. 2049 ha chiarito che l’ampliamento di un balcone non è configurabile come intervento di manutenzione straordinaria poiché non è diretto a una mera finalità conservativa, ma comporta la formazione di ulteriore superficie utile non residenziale all’esterno del volume del fabbricato rispetto a quanto previsto dal titolo.
 

Dalla redazione