Flash news del
19/12/2018

D.L. "Semplificazioni" pubblicato in G.U. ed in vigore dal 15/12/2018

È stato pubblicato nella G.U. del 14/12/2018, n. 290 il D.L. 135/2018 (cd. D.L. Semplificazioni), in vigore dal 15/12/2018, recante disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione.

Tra le disposizioni recate dal D.L. 14/12/2018, n. 135 si segnala quanto segue:
- viene istituita, con una dotazione finanziaria iniziale di 50 milioni di Euro una sezione speciale del Fondo di garanzia per le PMI dedicata a interventi di garanzia, a condizioni di mercato, in favore delle piccole e medie imprese in difficoltà nella restituzione delle rate di finanziamenti già contratti con banche e intermediari finanziari e che siano anche titolari di crediti nei confronti delle pubbliche Amministrazioni;
- viene abrogato l'obbligo della modalità telematica per la tenuta del Libro unico del lavoro, previsto dall’’art. 15 del D. Leg.vo 151/2015;
- sono introdotte modifiche al Codice di procedura civile in materia di esecuzione forzata nei confronti dei soggetti creditori della pubblica amministrazione;
- sono introdotte modifiche all’art. 80 del D. Leg.vo 50/2016 (Codice dei contratti pubblici), riferite ai motivi di esclusione, ed in particolare tese a considerare in maniera autonoma le fattispecie di esclusione in precedenza indicate solo a titolo esemplificativo nella lettera c) del comma 5;
- è soppresso dal 01/01/2019 il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI);
- in materia di edilizia penitenziaria, vengono affidate al personale del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria nuove funzioni concernenti in sintesi: l’effettuazione di progetti e perizie per la ristrutturazione e manutenzione, anche straordinaria, degli immobili in uso governativo all’amministrazione penitenziaria nonché per la realizzazione di nuove strutture carcerarie; la gestione delle procedure di affidamento degli interventi di cui in precedenza; l’individuazione di immobili nella disponibilità dello Stato o di enti pubblici, dismessi e idonei alla riconversione al fine della realizzazione di nuove strutture carcerarie.

Dalla redazione