Flash news del
09/02/2018

Anche la piscina fuori terra determina una trasformazione urbanistica

Il T.A.R. della Calabria ha affermato che anche una struttura costituita da una piscina “fuori terra”, soprattutto se di dimensioni ragguardevoli, determina una permanente trasformazione urbanistica.

Secondo la Sent. TAR. Calabria Catanzaro 13/12/2017, n. 1991, Il fatto che una piscina sia facilmente amovibile e sia realizzata in materiale plastico e lamellare, non vale ad esimere dall’acquisizione del titolo edilizio, poiché ciò che rileva è che il manufatto sia destinato a durare nel tempo, ampliando il godimento dell’immobile e non sia volto a sopperire ad esigenze temporanee e contingenti.

 

Dalla redazione