FAST FIND : NN12466

D.L. 12/09/2013, n. 104

Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca.
In vigore dal 12/09/2013. Stralcio.
Con le modifiche introdotte da:
- L. 08/11/2013, n. 128 (Legge di conversione). In vigore dal 12/11/2013, in corsivo
- D.L. 20/03/2014, n. 34 (L. 16/05/2014, n. 78)
- D.L. 07/04/2014, n. 58 (L. 05/06/2014, n. 87)
- D.L. 12/09/2014, n. 133 (L. 11/11/2014, n. 164)
- D. Leg.vo 15/06/2015, n. 81
- L. 13/07/2015, n. 107
- L. 28/12/2015, n. 208
- D.L. 30/12/2015, n. 210 (L. 25/02/2016, n. 21)
Scarica il pdf completo
996543 2555723
Capo I - Disposizioni per gli studenti e per le famiglie


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555724
Art. 4. - Tutela della salute nelle scuole

1. All'articolo 51 della legge 16 gennaio 2003, n. 3 R, dopo il comma 1 è inserito il seguente:

«1-bis. Il divieto di cui al comma 1 è esteso anche alle aree all'aperto di pertinenza delle istituzioni del sistema educativo di istruzione e di formazione».

1-bis. Il personale delle istituzioni del sistema educativo di istruzione e di formazione incaricato dal dirigente, a norma dell'articolo 4, lettera b), della direttiva del Presidente del Consiglio dei ministri 14 dicembre 1995, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 11 del 15 gennaio 1996, quale preposto alla applicazione del divieto non può rifiutare l'incarico. Le istituzioni scolastiche, nell'ambito delle risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente, attivano incontri degli studenti con esperti delle aziende sanitarie locali del territorio sull'educazione alla salute e sui rischi derivanti dal fumo.

2. È vietato l'utilizzo delle sigarette elettroniche nei locali c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555725
Art. 8-bis. - Istruzione e formazione per il lavoro

1. I percorsi di orientamento di cui all'articolo 8 del presente decreto e i piani di intervento di cui all'articolo 2, comma 14, del decreto-legge 28 giugno 2013, n. 76, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 99 R, da adottare entro il 31 gennaio 2014, co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555726
Capo II - Disposizioni per le scuole
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555727
Art. 10. - Mutui per l'edilizia scolastica e per l'edilizia residenziale universitaria e detrazioni fiscali

1. Al fine di favorire interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico, efficientamento energetico di immobili di proprietà pubblica adibiti all'istruzione scolastica e "all'alta formazione artistica, musicale e coreutica e"N3 di immobili adibiti ad alloggi e residenze per studenti universitari, di proprietà degli enti locali, nonché la costruzione di nuovi edifici scolastici pubblici e la realizzazione di palestre nelle scuole o di interventi volti al miglioramento delle palestre scolastiche esistenti, per la programmazione triennale 2013-2015, le Regioni interessate possono essere autorizzate dal Ministero dell'economia e delle finanze, d'intesa con il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca e con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, a stipulare appositi mutui trentennali, sulla base di criteri di economicità e di contenimento della spesa, con oneri di ammortamento a totale carico dello Stato, con la Banca europea per gli investimenti, con la Banca di Sviluppo del Consiglio d'Europa, con la società Cassa depositi e prestiti Spa, e con i soggetti autorizzati all'esercizio dell'attività bancaria, ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385. Ai sensi dell'articolo 1, comma 75, della legge 30 dicembre 2004, n. 311 R, le rate di ammortamento dei mutui attivati sono pagate agli istituti finanziatori direttamente dallo Stato. A tal fine sono stanziati contributi pluriennali per euro “40 milioni per l'anno 2015 e per euro 50 milioni annui per la durata residua dell'ammortamento del mutuo, a decorrere dall'anno 2016”N5. Le modalità di attuazione della presente disposizione e del comma 2 sono stabilite con decreto del Minis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555728
Art. 10-bis. - Disposizioni in materia di prevenzione degli incendi negli edifici scolastici

1. Le vigenti disposizioni legislative e regolamentari in materia di prevenzione degli incendi per l'edilizia scolastica sono attuate entro il 31 dicembre 2015.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555729
Art. 10-ter. - Interventi di edilizia scolastica

1. Le convenzioni relative ai programmi straordinari stralcio di interventi urgenti sul patrimonio scolastico finali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555730
Art. 11. - Wireless nelle scuole

1. È autorizzata la spesa di euro 5 milioni nell'anno 2013 e di euro 10 milioni nell'anno 2014

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555731
Art. 14. - Istituti tecnici superiori

1. All'articolo 52, comma 2, lettera a), del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5 R, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35, sono soppresse le parole da «con la costituzione» fino alla fine del periodo.

1-bis. All'articolo 52 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35, dopo il comma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555732
Art. 17. - Dirigenti scolastici

1. Al fine di garantire continuità e uniformità a livello nazionale al reclutamento dei dirigenti scolastici, l'articolo 29 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 Rè sostituito dal seguente:

«Art. 29. (Reclutamento dei dirigenti scolastici). — 1. Il reclutamento dei dirigenti scolastici si realizza mediante corso-concorso selettivo di formazione bandito dalla Scuola nazionale dell'amministrazione. Il corso-concorso viene bandito annualmente per tutti i posti vacanti, il cui numero è comunicato dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca alla Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento della funzione pubblica e alla Scuola nazionale dell'amministrazione, sentito il Ministero dell'economia e delle finanze e fermo restando il regime autorizzatorio in materia di assunzioni di cui all'articolo 39, comma 3-bis, della legge 27 dicembre 1997, n. 449

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555733
Capo III - Altre disposizioni


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555734
Art. 26. - Modifiche alle imposte di registro, ipotecaria e catastale

1. Il comma 3 dell'articolo 10 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 R, è sostituito dal seguente:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555735
Art. 27. - Norme finanziarie

1. L'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 10, comma 5, del decreto-legge 29 novembre 2004, n.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
996543 2555736
Art. 28. - Entrata in vigore

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

Compravendite e locazioni immobiliari: prontuario operativo delle imposte indirette (IVA, registro, ipotecaria e catastale)

Analizziamo il regime di tassazione ai fini dell’IVA, dell’Imposta di registro e delle imposte ipotecaria e catastale di tutte le operazioni di compravendita e di locazione di immobili, con taglio prettamente operativo e semplificando i vari regimi applicabili in comode tabelle sinottiche che consentono di identificare rapidamente la tassazione applicabile. Fabbricati abitativi, strumentali e terreni. Disciplina delle casistiche particolari: immobili in costruzione, agevolazioni ancora applicabili dopo il 2014, pertinenze e box auto, appartamenti e case per le vacanze, sublocazioni. Applicazione del reverse charge; determinazione della base imponibile e accertamenti fiscali; moltiplicatori catastali aggiornati. Rinvio ad ulteriori approfondimenti.
A cura di:
  • Dino de Paolis

Mutui per il finanziamento dell'edilizia scolastica

Sintesi delle principali misure approvate per interventi di messa in sicurezza, manutenzione, ristrutturazione e costruzione di nuovi edifici scolastici attraverso la stipula, da parte delle Regioni, di mutui trentennali con oneri di ammortamento a totale carico dello stato.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

La pianificazione triennale dell’edilizia scolastica ai sensi del D.L. 179/2012 e della L. 23/1996

Questo articolo presenta un quadro riepilogativo delle norme e delle procedure per la pianificazione regionale triennale degli interventi in materia di edilizia scolastica, ai sensi dell'articolo 11, commi da 4-bis a 4-septies, del D.L. 179/2012 e degli articoli 4 e 7 della L. 23/1996.
A cura di:
  • Piero de Paolis

Imposte di registro, ipotecarie e catastali per i trasferimenti immobiliari: nuovo assetto dal 2014 ed esemplificazioni pratiche

L’articolo che segue illustra le rilevanti novità che, a partire dal 01/01/2014, incideranno sui trasferimenti di fabbricati, di terreni e di diritti reali immobiliari, a seguito dell’entrata in vigore delle modifiche alla disciplina dei trasferimenti immobiliari a titolo oneroso soggetti alle imposte di registro, ipotecaria e catastale, introdotte dall’art. 10 del D. Leg.vo 23/2011, in materia di federalismo fiscale municipale, e dall’art. 26 del D.L. 104/2013, convertito dalla L. 128/2013. Come emerge dalle esemplificazioni di calcolo riportate nell’articolo, la nuova disciplina in vigore dal 2014 determinerà, in molti casi, esborsi fiscali assai diversi da quelli sinora dovuti.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi

Convertito il D.L. 104/2013: dal 2014 novità su imposte di registro, ipotecaria e catastale

Saranno in vigore dal 01/01/2014 le modifiche alle imposte di registro, ipotecaria e catastale dovute per trasferimenti immobiliari.
A cura di:
  • Denis Peraro