FAST FIND : NR30128

Circ. Ass.R. Sicilia 23/07/2013, n. 1304

Indicazioni per l’applicazione del decreto dell’Assessorato regionale della salute 5 settembre 2012 “Norme sulle misure di prevenzione e protezione dai rischi di caduta dall’alto da predisporre negli edifici per l’esecuzione dei lavori di manutenzione sulle coperture in condizioni di sicurezza”.
Scarica il pdf completo
994057 1005187
1. Premessa

Il decreto dell’Assessorato della salute della Regione siciliana n. 1754 del 5 settembre 2012 “Norme sulle misure di prevenzione e protezione dai rischi di caduta dall’alto da predisporre negli edifici per l’esecuzione dei lavori di manutenzione sulle coperture in condizioni di sicurezza”, di seguito D.A. n. 1754/2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana n. 42 del 5 o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
994057 1005188
2. Ambiti di non applicazione del D.A. n. 1754/12

Ad ulteriore chiarimento di quanto già previsto all’art. 2 del D.A. n. 1754, si ribadisce che le disposizioni in esso contenute non si applicano:

a) alle istanze per il rilascio di titoli abilitativi, o alle varianti ai medesimi, relative ad interventi che non riguardano le coperture (a titolo esemplificativo sono esclusi dall’applicazione della presente norma: cambio di destinazione d’uso, frazionamenti di unità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
994057 1005189
3. Impianti fotovoltaici

Nell’ambito di applicazione delle disposizioni del D.A. n. 1754/2012 vengono inclusi gli interventi inerenti le installazioni degli impianti fotovoltaici sulle coperture degli edifici (primo comma, ultimo periodo, dell&rs

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
994057 1005190
4. Lavori pubblici

Si ribadisce che il decreto si applica anche ai lavori rientranti nel campo di applicazione del D.Lgs. n. 163/2006, reso applicabile in Sicilia a seguito della legge regionale del 12 luglio 2011, n. 12

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
994057 1005191
5. Misure preventive e protettive già realizzate

Qualora in sede di rilievi si riscontrasse l’adozione di misure preventive e protettive, di cui all’art. 7 del decreto, già realizzate, la conformità delle stesse potrà essere attestata dal professionista abi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
994057 1005192
6. Conclusioni

Nei casi in cui non sia possibile adottare misure di tipo permanente nell’elaborato tecnico delle coperture devono essere specificate le motivazioni in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Sicurezza
  • Appalti e contratti pubblici
  • Cantieri temporanei e mobili
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Disciplina economica dei contratti pubblici

Costo del lavoro nei contratti pubblici: tabelle ministeriali e giurisprudenza

Indicazioni relative alla valutazione dell’anomalia delle offerte nei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, con particolare riguardo al costo del lavoro. Decreti ministeriali con le tabelle di riferimento, aggiornati al D.M. 123/2017, e indicazioni della giurisprudenza, anche alla luce del quadro normativo mutato con il D. Leg.vo 50/2016.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Professioni
  • Sicurezza
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)
  • Cantieri temporanei e mobili

Vigilanza del coordinatore per l’esecuzione, obblighi e responsabilità (Cass. Pen. 45862/2017)

In materia di sicurezza sul lavoro nei cantieri il coordinatore per l’esecuzione riveste un ruolo di “alta vigilanza” che riguarda la generale configurazione delle lavorazioni e non la puntuale e stringente vigilanza, momento per momento, demandata ad altre figure operative, ossia al datore di lavoro, al dirigente, al preposto. Tuttavia il suo controllo non può essere meramente formale, ma va svolto in concreto, secondo modalità che derivano dalla conformazione delle lavorazioni con le eventuali conseguenti responsabilità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Sicurezza
  • Cantieri temporanei e mobili

Albo imprese specializzate in bonifiche da ordigni esplosivi residuati bellici

Sintesi delle disposizioni contenute nel D. Leg.vo 81/2008 concernenti la bonifica dagli ordigni bellici inesplosi e del D.M. 11/05/2015 - che disciplina le modalità attraverso le quali è tenuto e aggiornato l'albo delle imprese specializzate in queste attività - con particolare riguardo ai requisiti tecnico-economici che occorre possedere per l’iscrizione. Contributo aggiornato al D.M. 28/02/2017 che ha rivisto l’organizzazione del servizio di bonifica e la disciplina della formazione del personale.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Sicurezza
  • Fisco e Previdenza
  • Cantieri temporanei e mobili
  • Edilizia e immobili
  • Lavoro e pensioni

Jobs act: tutte le principali novità contenute nei decreti attuativi della L. 183/2014

Breve sintesi dei principali contenuti del "Jobs act". Decreto correttivo 185/2016 e tutti i decreti attuativi della riforma sul lavoro.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Cantieri temporanei e mobili
  • Sicurezza

Gli obblighi dell’impresa affidataria nei cantieri temporanei e mobili

Pagina informativa sintetica ma esaustiva che riepiloga, alla luce delle disposizioni recate dal Testo unico della sicurezza di cui al D. Leg.vo 81/2008 e dalle interpretazioni fornite dalla Commissione per gli interpelli presso il Ministero del lavoro, gli obblighi gravanti sull’impresa affidataria di lavori da svolgersi nell’ambito di cantieri temporanei e mobili.
A cura di:
  • Alfonso Mancini