FAST FIND : NN12326

D. Leg.vo 19/06/1997, n. 218

Disposizioni in materia di accertamento con adesione e di conciliazione giudiziale.
Scarica il pdf completo
956558 4994080
[Premessa]



IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994081
TITOLO I - ACCERTAMENTO CON ADESIONE E CONCILIAZIONE GIUDIZIALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994082
Capo I - Accertamento con adesione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994083
Art. 1. - Definizione degli accertamenti

1. L'accertamento delle imposte sui redditi e dell'imposta sul valore aggiunto pu&ogr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994084
Art. 2. - Definizione degli accertamenti nelle imposte sui redditi e nell'imposta sul valore aggiunto

N34

1. La definizione delle imposte sui redditi ha effetto anche per l'imposta sul valore aggiunto, relativamente alle fattispecie per essa rilevanti. In tal caso l'imposta sul valore aggiunto è liquidata applicando, sui maggiori componenti positivi di reddito rilevanti ai fini della stessa, l'aliquota media risultante dal rapporto tra l'imposta relativa alle operazioni imponibili, diminuita di quella relativa alle cessioni di beni ammortizzabili e di quella considerata detraibile forfettariamente in relazione ai singoli regimi speciali adottati, e il volume d'affari incrementato delle operazioni non soggette ad imposta e di quelle per le quali non sussiste l'obbligo di dichiarazione. Possono formare oggetto della definizione anche le fattispecie rilevanti ai soli fini dell'imposta sul valore aggiunto.

2. Può essere oggetto di definizione anche la determinazione sintetica del reddito complessivo netto.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994085
Art. 3. - Definizione degli accertamenti nelle altre imposte indirette

N34

1. La definizione ha effetto per tutti i tributi di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994086
Capo II - Procedimento per la definizione degli accertamenti nelle imposte sui redditi e nell'imposta sul valore aggiunto
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994087
Art. 4 - Competenza degli uffici

1. Competente alla definizione è l'ufficio delle entrate, nella cui circoscrizione il contribuente ha il domicilio fiscale.

2. Nel caso di esercizio di attività d'impresa o di arti e professioni in forma associata, di cui all'artico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994088
Art. 5 - Avvio del procedimento

1. L'ufficio invia al contribuente un invito a comparire, nel quale sono indicati:

a) i periodi di imposta suscettibili di accertamento;

b) il giorno e il luogo della comparizione per definire l'accertamento con adesione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994089
Art. 5-bis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994090
Art. 6. - Istanza del contribuente

1. Il contribuente nei cui confronti sono stati effettuati accessi, ispezioni o verifiche ai sensi degli articoli 33 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, e 52 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, pu&ograv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994091
Art. 7. - Atto di accertamento con adesione

1. L'accertamento con adesione è redatto con atto scritto in duplice esemplare, sottoscritto dal contribuente e dal capo dell'ufficio o da un suo delegato. Nell'atto sono indicati, separatamente per ciascun tributo, gli elementi e la motivazione su cui la definizione si fonda, nonch&eacu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994092
Art. 8. - Adempimenti successivi

N28

1. Il versamento delle somme dovute per effetto dell’accertamento con adesione è eseguito entro v

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994093
Art. 9. - Perfezionamento della definizione

1. La definizione si perfeziona con il versamento di cui all'articolo 8, comma 1, ovv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994094
Art. 9-bis - Soggetti aderenti al consolidato nazionale

N9

1. Al procedimento di accertamento con adesione avente ad oggetto le rettifiche previste dal comma 2 dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994095
Capo III - Procedimento per la definizione di altre imposte indirette
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994096
Art. 10. - Competenza degli uffici

1. Competente alla definizione è l'ufficio delle entrate.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994097
Art. 11 - Avvio del procedimento

1. L'ufficio invia ai soggetti obbligati un invito a comparire, nel quale sono indicati:

a) gli elementi identificativi dell'atto,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994098
Art. 12. - Istanza del contribuente

1. Nel caso in cui sia stato notificato avviso di accertamento, non preceduto dall'invito di cui all'articolo 11, il contribuente, anteriormente all'impugnazione dell'atto innanzi la commissione tributaria prov

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994099
Art. 13. - Atto di accertamento con adesione, adempimenti successivi e definizione

1. La definizione si perfeziona secondo quanto previsto dagli articoli 7, 8 e 9. Il v

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994100
Capo IV - Conciliazione giudiziale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994101
Art. 14. - Disposizioni in materia di conciliazione giudiziale

1. L'articolo 48 del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 546, come sostituito dall'articolo 12 del decreto - legge 8 agosto 1996, n. 437, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 ottobre 1996, n. 556, è sostituito dal seguente:

"Art. 48 (Conciliazione giudiziale). - 1. Ciascuna delle parti con l'istanza prevista dall'articolo 33, può proporre all'altra parte la conciliazione totale o parziale della controversia.

2. La conciliazione pu&og

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994102
TITOLO II - DISPOSIZIONI FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994103
Art. 15 - Sanzioni applicabili nel caso di omessa impugnazione

1. Le sanzioni irrogate per le violazioni indicate nell'articolo 2, comma 5, del presente decreto, “negli articoli 71 e 72” N29 del testo unico delle disposizioni concernenti l'imposta di registro, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131, e “negli articoli 50 e 51”

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994104
Art. 15-bis - Modalità di pagamento

N32

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994105
Art. 16. - Controlli sulla base della copia delle dichiarazioni

1. Qualora successivamente all'accertamento le dichiarazioni presentate ai fini delle imposte sui redditi e dell'imposta sul valore ag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
956558 4994106
Art. 17. - Abrogazioni e delegificazione

1. Sono abrogati:

a) i commi 2 e 3 dell'articolo 5 del decreto-legge 27 aprile 1990, n. 90, riguardanti la definizione delle pendenze tributarie;

b) gli articoli 2 -bis e 2 -ter del decreto - legge 30 settembre 1994, n. 564, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 novembre 1994, n. 656, riguardanti l'accertamento con adesione;

c)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Testo completo aggiornato, vigente alla data di caricamento (26/01/2014).

Dalla redazione

  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Provvidenze

Piemonte: fondi ai Comuni per l’illuminazione pubblica

Ammonta a 10 milioni di euro la dotazione finanziaria del bando emesso dalla Regione Piemonte per dare ai Comuni l’opportunità di migliorare l’illuminazione pubblica. L’agevolazione è costituita da un contributo in conto capitale a fondo perduto fino all’80% dei costi ammissibili. Il Bando è finalizzato a promuovere interventi di efficientamento energetico delle reti di illuminazione pubblica per consentire una significativa riduzione dei consumi e quindi la diminuzione dei costi energetici sostenuti dagli Enti locali.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Compravendita e locazione
  • Edilizia e immobili

Compravendita di immobili e cessioni di cubatura

LA FASE DELLE TRATTATIVE PER L’ACQUISTO DI UN IMMOBILE (Usuali accertamenti da eseguire nel corso delle trattative preliminari ; Eventuale incarico ad agente immobiliare; Proposta irrevocabile di acquisto) - IL CONTRATTO PRELIMINARE DI VENDITA DELL’IMMOBILE (C.D. “COMPROMESSO”) (Finalità e contenuti del preliminare immobiliare; Eventuale trascrizione e/o registrazione del preliminare; Scoperta di vizi di carattere giuridico o di fatto dopo la stipula del preliminare; Preliminare di vendita di immobile altrui; Rifiuto della banca di concedere il mutuo necessario all’acquirente; Il c.d. “preliminare di preliminare”) - IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA DI IMMOBILI (Nozione ed elementi essenziali; Acquisto da parte di soggetti coniugati in regime di comunione dei beni; Compravendita stipulata per atto pubblico (rogito notarile); Documenti necessari per procedere alla stipula del rogito; Indicazione del prezzo della compravendita e criterio del c.d. “prezzo valore”; Agevolazioni fiscali per l’acquisto della prima casa) - VIZI DELL’IMMOBILE OGGETTO DI COMPRAVENDITA - RESPONSABILITÀ DEL COSTRUTTORE E DEL VENDITORE (Differenza tra responsabilità del costruttore-venditore e del venditore; Tutela degli acquirenti di immobili da costruire; Garanzia per rovina e difetti di cose immobili (art. 1669 del Codice civile)) - LE AZIONI A TUTELA DELL’ACQUIRENTE - GLI ONERI CONDOMINIALI IN CASO DI VENDITA IMMOBILIARE - LA VENDITA DI IMMOBILI DA COSTRUIRE - LA CESSIONE DI CUBATURA - IL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA VENDITA - C.D. “RENT TO BUY”.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia e immobili
  • Barriere architettoniche

Eliminazione delle barriere architettoniche

DEFINIZIONE DI BARRIERE ARCHITETTONICHE - PRESCRIZIONI TECNICHE PER EDIFICI PRIVATI (Prescrizioni generali; Prescrizioni tecniche integrative per specifiche categorie di edifici) - PRESCRIZIONI TECNICHE PER EDIFICI PUBBLICI - OPERE DI URBANIZZAZIONE E ARREDO URBANO - BENI CULTURALI - DEROGHE E SOLUZIONI ALTERNATIVE (Interventi di ristrutturazione - Impossibilità tecnica a conseguire i requisiti; Soluzioni alternative dagli esiti equipollenti a quelli di legge; Normative incompatibili con quella per l’eliminazione delle barriere architettoniche) - DEROGHE ALLE NORME COMUNI (Distanze, cortili, chiostrine; Esclusione dell’autorizzazione sismica; Maggioranze condominiali) - SANZIONI E RESPONSABILITÀ - INCENTIVI ECONOMICI; NORME REGIONALI E REGOLAMENTI EDILIZI.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Provvidenze
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Finanza pubblica
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Agricoltura e Foreste
  • Aree rurali

Emilia Romagna: azioni di prevenzione per ridurre le conseguenze di calamità naturali e avversità climatiche

La Regione Emilia Romagna mette a disposizione 17 milioni di euro per sostenere interventi di prevenzione dei danni che le frane, innescate da maltempo o calamità naturali, possono causare a terreni coltivati e fabbricati produttivi agricoli. Oltre alle spese sostenute per gli interventi sul territorio, (ovvero interventi a carattere strutturale per la riduzione del rischio di dissesto idro-geologico) sono ammissibili a contributo le spese tecniche generali, incluse le indagini geognostiche, come onorari di professionisti o consulenti. L’azione del bando non riguarda azioni di ripristino di danni già avvenuti.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Tutela ambientale
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Liguria: promozione dell'eco-efficienza e riduzione consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche

Contributi a fondo perduto nella misura massima del 70% per le Province, la città metropolitana di Genova ed i Comuni con popolazione superiore a 2 mila abitanti per interventi finalizzati alla riduzione dei consumi di energia primaria e delle emissioni inquinanti negli edifici e nelle strutture pubbliche. Le risorse previste ammontano a 5 milioni di euro e le domande dovranno essere redatte esclusivamente on line. Gli interventi dovranno riguardare l'intero immobile ed essere almeno di ristrutturazione importante di primo livello.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Acque

Lombardia: presentazione o aggiornamento della Comunicazione nitrati per l'anno 2019

  • Agricoltura e Foreste
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Lombardia: domanda di adesione alla deroga nitrati per l'anno 2019

  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Autorità di vigilanza
  • Appalti e contratti pubblici

Operatività Albo commissari di gara presso l'ANAC per procedure di affidamento