FAST FIND : NR28936

Ord. Comm. Del.R. Emilia Romagna 21/12/2012, n. 92

Regolamento per la disciplina del fondo incentivante ex art. 92 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. relativo alla Struttura commissariale prevista dall'art. 1, comma 3, del D.L. 74/2012 e s.m.i.. Approvazione.
Scarica il pdf completo
832562 834221
[Premessa]



IL PRESIDENTE

IN QUALITA’ DI COMMISSARIO DELEGATO


ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L. n. 74/2012 R convertito con modificazioni dalla legge n. 122/2012 R

Visto il decreto-legge 6 giugno 2012, n. 74, recante “Interventi urgenti in favore delle aree colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e 29 maggio 2012”, convertito, con modificazioni, con Legge 1 agosto 2012 n. 122, pubblicata sulla G.U. n. 180 del 3 agosto 2012 ed in particolare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
832562 834222
Articolo 1 (Ambito di applicazione)

1. Il presente regolamento disciplina i criteri per la ripartizione del fondo costituito ai sensi del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
832562 834223
Articolo 2 (Costituzione e quantificazione del fondo)

1. Il fondo di cui all'art. 92 del D.Lgs. 163/2006 è costituito da una somma progressiva in rapporto all’entità dell’opera nelle seguenti percentuali:

- per interventi con costi fino a 25 milioni di Euro 0,6%

- per interventi con costi tra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
832562 834224
Articolo 3 (Caratteristiche dei progetti)

1. Il grado di elaborazione dei progetti da ammettere all'incentivazione tiene conto delle deroghe co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
832562 834225
Articolo 4 (Programmazione delle attività progettuali)

1. Gli importi per la realizzazione dei singoli lavori e appalti misti, devono essere comprensivi del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
832562 834226
Articolo 5 (Criteri di ripartizione del fondo per l'incentivazione della progettazione e loro liquidazione)

1. Il fondo per l'incentivazione della progettazione di cui all’articolo 2 comma 1, viene ripartito, per ogni opera o lavoro, come segue:



Ruolo – attività

Percentuale

A)

Direzione e coordinamento generale

dal 4% al 5%

B)

Responsabile Unico del Procedimento

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
832562 834227
Articolo 6 (Gruppo di progettazione)

1. Il gruppo di lavoro costituito per ciascuna procedura di gara è composto dal personale regionale e/o assegnato alla struttura del commissario delegato o da altri soggetti individuati temporaneamente,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
832562 834228
Articolo 7 (Attività di collaudo)

1. Per le attività di collaudo, compatibilmente con le esigenze delle strutture regionali coin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
832562 834229
Articolo 8 (Liquidazione incentivo)

1. Completate le prestazioni previste all’articolo 5 il responsabile unico del procedimento redige una relazione finale certificando il raggiungimento degli obiettivi ed il rispetto dei tempi previsti nel provvedimento di costituzione del gruppo di lavoro;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
832562 834230
Articolo 9 (Disposizioni inali)

1. Il presente regolamento trova applicazione per tutte le procedure poste in essere dalla struttura

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Concordato preventivo e partecipazione ad affidamenti pubblici

PREMESSA E NORMATIVA DI RIFERIMENTO - CONCORDATO CON CONTINUITÀ AZIENDALE (Chiarimenti ANAC) - ORIENTAMENTI DELLA GIURISPRUDENZA (Stipula e prosecuzione dei contratti di appalto; Partecipazione alla gara nelle more dell’ammissione al concordato; Raggruppamenti temporanei di imprese) - DISPOSIZIONI DERIVANTI DAL D.L. 32/2019 E DAL CODICE DELLA CRISI D’IMPRESA.
A cura di:
  • Angela Perazzolo
  • Appalti e contratti pubblici

Codice dei contratti pubblici: emanazione, entrata in vigore, norme abrogate e ancora vigenti, governance di settore

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI E DECRETO “CORRETTIVO” (Emanazione del Codice e del “Correttivo”; Entrata in vigore; Indicazioni per le procedure in corso) - FILOSOFIA DEL NUOVO CODICE E PROVVEDIMENTI ATTUATIVI /Principi cardine del Codice dei contratti pubblici; Provvedimenti attuativi, “soft law” vs. “hard law”) - MAPPA DELLE NORME ABROGATE E DI QUELLE ANCORA VIGENTI - ALTRE DISPOSIZIONI GIÀ VIGENTI IN BASE ALLA LEGGE DELEGA 11/2016 (Responsabile e Direttore dei lavori negli affidamenti a contraente generale; Garanzia globale di esecuzione) - GOVERNANCE DEL SETTORE DEI CONTRATTI PUBBLICI (La Cabina di regia; Emanazione di atti e provvedimenti da parte dell’ANAC; Pareri di precontenzioso e poteri di intervento dell’ANAC; Potere sanzionatorio dell'ANAC).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Appalti e contratti pubblici
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

I lavori pubblici su beni culturali

NORMATIVA DI RIFERIMENTO (Ambito di applicazione e contenuti del D.M. 154/2017; Entrata in vigore del D.M. 154/2017 e abrogazioni, possibile vuoto normativo in tema di progettazione) - REQUISITI DI QUALIFICAZIONE DEI SOGGETTI ESECUTORI (Idoneità tecnica - Certificazione dei lavori eseguiti; Qualificazione per affidamenti di importo inferiore a 150.000 euro; Idoneità tecnica - Idonea direzione tecnica; Mantenimento dei requisiti di qualificazione) - PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI (Progettazione; Direzione lavori e supporto al RUP; Tecnici interni alle stazioni appaltanti; Elaborati progettuali; Verifica dei progetti) - AFFIDAMENTO (Modalità di affidamento, procedure e criteri di scelta del contraente; Somma urgenza) - ESECUZIONE E COLLAUDO DEI LAVORI (Varianti; Collaudo; Consuntivo scientifico al termine dei lavori) - SPONSORIZZAZIONE.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Precontenzioso, contenzioso e giurisdizione

Rimedi alternativi per la risoluzione delle controversie nei contratti pubblici

PREMESSA E CRITERI GENERALI CONTENUTI NELLA L. 11/2016 - ACCORDO BONARIO (Generalità. Obbligatorietà dell’accordo bonario e differenza con la transazione; Accordo bonario nei contratti di lavori, attivazione; Accordo bonario nei contratti di lavori, procedimento; Accordo bonario nei contratti di servizi e forniture) - TRANSAZIONE (Generalità, residualità rispetto agli altri rimedi alternativi al contenzioso; Procedimento e caratteristiche) - ARBITRATO (Generalità e novità rispetto alla disciplina previgente; Applicazione a gare precedenti al D. Leg.vo 50/2016; Clausola compromissoria e attivazione dell’arbitrato; Camera arbitrale, composizione del Collegio arbitrale; Albo degli arbitri; Procedimento di arbitrato; Compenso degli arbitri; Compenso dei consulenti tecnici) - PARERI DI PRECONTENZIOSO E POTERI DI INTERVENTO DELL’ANAC (Pareri di precontenzioso; Poteri di intervento dell’ANAC, le nuove disposizioni introdotte dal D.L. 50/2017; Potere sanzionatorio dell’ANAC) - TABELLA RIEPILOGATIVA.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Pubblica Amministrazione
  • Appalti e contratti pubblici

Criteri ambientali minimi negli appalti pubblici (CAM)

IL PIANO D’AZIONE NAZIONALE PER IL GPP (PAN-GPP) - CRITERI AMBIENTALI MINIMI NEGLI APPALTI DI SERVIZI E FORNITURE (Obbligatorietà dei criteri ambientali minimi; Applicazione all’intero valore dell’appalto; Criteri ambientali minimi nell’offerta economicamente più vantaggiosa; Documentazione progettuale) - CAM IN VIGORE PER LE VARIE CATEGORIE DI SERVIZI E FORNITURE (Struttura dei decreti di approvazione dei CAM; Elenco completo dei CAM in vigore, risposte a FAQ e chiarimenti vari) - PUNTEGGI PREMIANTI PER UTILIZZO DI MATERIALI RICICLATI NEGLI APPALTI (Norme sulle azioni premianti per l’utilizzo di materiali riciclati negli appalti; Previsione di decreti attuativi; Previsioni già inserite nei decreti attuativi del PAN-GPP; Punteggi premianti stabiliti dal D.M. 24/05/2016).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Protezione civile
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Alluvione Veneto ed Emilia Romagna 2014
  • Calamità/Terremoti

Sospensione rate mutui nei comuni colpiti da sisma 2012 ed alluvione 2014

  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Fisco e Previdenza

Sisma maggio 2012: termine ultimo esenzione IMU per i fabbricati dichiarati inagibili

  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Protezione civile

Sisma centro Italia 2016: ripresa versamenti tributari (persone fisiche)

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia e immobili
  • Protezione civile
  • Norme tecniche
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Contributi per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dal sisma a far data dal 24/08/2016