FAST FIND : NE228

Dir. Cons. UE 21/05/1992, n. 43

DIRETTIVA 92/43/CEE DEL CONSIGLIO del 21 maggio 1992 relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche.

Dalla redazione

Valutazione Ambientale Strategica di piani e programmi urbanistici di iniziativa pubblica e privata

In questa analisi si cerca di capire in quali casi piani e programmi urbanistici debbano essere sottoposti alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica, ed in particolare se debba esserlo o meno un piano attuativo di iniziativa privata. Cogliendo l’occasione di una importante pronuncia Giurisprudenziale viene inoltre chiarito quale sia la legittimazione ad agire in giudizio avverso piani e programmi urbanistici intrapresi dai vicini e dalle associazioni ambientaliste. Viene inoltre tratteggiata la V.A.S., a partire dalle fonti normative che la regolano fino alle relazioni con la V.I.A. (Valutazione Impatto Ambientale), alle competenze, alle fasi ed all’ambito di applicabilità a piani, programmi e progetti.
A cura di:
  • Donato Palombella

I lavori pubblici su beni culturali

Approfondimento a seguito del D.M. 22/08/2017, n. 154, previsto dall’art. 146, comma 4, del D. Leg.vo 50/2016, relativo agli appalti pubblici di lavori riguardanti i beni culturali tutelati. Normativa di riferimento; Entrata in vigore del D.M. 154/2017 e abrogazioni; Qualificazione soggetti esecutori; Progettazione e direzione lavori; Dettaglio elaborati progettuali; Progettazione semplificata per lavori di manutenzione; Verifica dei progetti; Affidamento; Somma urgenza; Esecuzione e collaudo; Varianti; Contratti di sponsorizzazione.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Interventi esclusi da autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura semplificata (D.P.R. 31/2017)

Il D.P.R. 31/2017- pubblicato nella G.U. del 22/03/2017, n. 68 - definisce una serie di interventi “di lieve entità” esclusi dalla necessità di richiedere il nulla osta, ed altri sottoposti a procedimento semplificato. Il procedimento semplificato è ulteriormente snellito e sono definiti il modello unico per l’istanza e lo schema di relazione paesaggistica semplificata. La Circolare del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo 21/07/2017, n. 42, fornisce ampi chiarimenti interpretativi per l'applicazione del D.P.R. 31/2017.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Costruzioni in aree vincolate e manufatti precari (C. Stato 2152/2017)

Il vincolo di inedificabilità spiega efficacia fin dalla data di apposizione; a prescindere dalla trascrizione; un manufatto stagionale non può essere considerato “precario”; per la natura di “precario” di un manufatto non hanno rilevanza i materiali utilizzati; è sempre non precario un manufatto destinato ad attività commerciale e di somministrazione. Questi in sintesi i chiarimenti forniti dall’importante sentenza.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica

Autorizzazione paesaggistica: interventi e procedure dopo il D.P.R. 31/2017

Riepilogo del regime degli interventi da eseguire su beni o aree di interesse paesaggistico aggiornato al D.P.R. 31/2017. Tabelle complete degli interventi corredate di note, condizioni e limiti dell’intervento, e relative procedure.
A cura di:
  • Studio Groenlandia