FAST FIND : NR28443

L. P. Trento 04/10/2012, n. 20

Legge provinciale sull'energia a attuazione dell'articolo 13 della direttiva 2009/28/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 aprile 2009 sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.P. 27/12/2012, n. 25
- L.P. 15/05/2013, n. 9
- L.P. 09/08/2013, n. 16
- L.P. 17/09/2013, n. 19
- C. Cost. 10/04/2014, n. 86
- L.P. 22/04/2014, n. 1
- L.P. 30/12/2014, n. 14
- L.P. 04/08/2015, n. 15
- L.P. 30/12/2015, n. 20
- L.P. 09/03/2016, n. 2
- L.P. 29/12/2016, n. 19
- L.P. 29/12/2016, n. 20
- L.P. 30/06/2017, n. 6
- L.P. 02/08/2017, n. 9
- L.P. 29/12/2017, n. 18
Scarica il pdf completo
747620 4512518
Capo I - Disposizioni generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512519
Art. 1 - Finalità

1. La Provincia autonoma di Trento, in accordo con la politica energetica nazionale e dell'Unione europea, promuove e coordina, con il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, iniziative dirette ad un uso razionale delle fonti energetiche fossili, alla valorizzazione delle fonti energetiche rinnovabili, all'efficienza e al risparmio energetico nonché ad un miglioramento complessivo della qualità della vita, nel contesto di un modello di sviluppo sostenibile, riducendo, al contempo, le esternalità negative emergenti che potrebbero cagionare un danno alla vita sociale del territorio e alla sua economia.

2. La Provincia, le comunità e i comuni, nell'a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512520
Art. 2 - Programmazione provinciale degli interventi

1. Per perseguire le finalità di questa legge la Provincia, nell'ambito delle politiche di sviluppo, approva e attua il piano energetico-ambientale provinciale, approva i suoi provvedimenti attuativi e il documento di monitoraggio e valutazione, tenendo conto delle funzioni stabilite dall'articolo 3.

2. Il piano energetico-ambientale provinciale, in linea con gli indirizzi del programma di sviluppo provinciale, individua le linee generali necessarie per il raggiungimento delle finalità dell'articolo 1 e definisce le strategie dirette al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Gli strumenti della programmazione provinciale di settore tengono conto degli obiettivi identificati nel piano energetico-ambientale provinciale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512521
Capo II - Funzioni e soggetti
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512522
Art. 3 - Funzioni della Provincia

1. Nel rispetto di quanto sancito dallo Statuto speciale e dalle norme di attuazione, alla Provincia compete, in particolare:

a) l'esercizio delle funzioni di programmazione, di indirizzo e di coordinamento in materia di energia;

b) la definizione delle misure da adottare per l'attuazione delle finalità previste dall'articolo 1;

c) l'approvazione del piano energetico-ambientale provinciale e dei provvedimenti che lo attuano;

d) il rilascio delle autorizzazioni per l'installazione e l'esercizio de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512523
Art. 4 - Funzioni delle comunità

1. Le comunità istituite ai sensi dell'articolo 14 della legge provinciale n. 3 del 2006, nel quadro delle politiche energetiche provinciali e in armonia con esse, provve

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512524
Art. 5 - Funzioni dei comuni

1. Nel quadro delle politiche energetiche provinciali i comuni, nell'ambito delle proprie competenze, adottano misure e iniziative volte a promuovere e incrementare la produzione di energia d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512525
Art. 6 - Comitato tecnico per l'energia

1. Presso la struttura provinciale competente in materia di energia è costituito un organo consultivo per l'applicazione di questa legge, denominato comitato tecnico per l'energia.

2. Il comitato è composto da:

a) il dirigente della struttura provinciale competente in materia di energia, che lo presiede;

b) il dirigente del servizio provinciale competente in materia di pianificazione energetica, con funzioni di vicepresidente;

c) l'energy manager provinciale;

d) il direttore dell'Agenzia provinciale per la protezione dell'ambiente;

e) il dirigente del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512526
Art. 7 - Osservatorio provinciale dell'energia

1. Per assicurare conoscenze e analisi adeguate ad un'efficace programmazione di settore, la Provincia assicura lo svolgimento delle funzioni di osservatorio provinciale dell'energia.

2. Le funzioni di osservatorio comportano, in particolare:

a) la raccolta, l'aggiornamento e l'elaborazione dei dati relativi alla domanda e all'offerta di energi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512527
Art. 8 - Coordinamento per l'attuazione delle politiche energetiche ambientali provinciali

1. Per il coordinamento delle azioni provinciali nei diversi ambiti, i documenti di programmazione settoriale sono redatti in coerenza con gli obiettivi indicati nel

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512528
Art. 9 - Energy manager

1. La Provincia e le comunità, le agenzie o gli enti strumentali della Provincia e gli altri enti pubblici ad ordinamento provinciale che nell'anno precedente hanno avuto un consumo di energia superiore a mille tonnellate equivalent

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512529
Art. 10 - Bilancio energetico-ambientale

1. La Giunta provinciale approva e pubblica annualmente il bilancio energetico-ambientale dell'amministrazione provinciale, relativo alle proprie strutture e attività e a quelle delle agenzie e degli enti strumentali della Provincia.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512530
Capo III - Strumenti di monitoraggio e attività di controllo sugli impianti termici civili
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512531
Art. 11 - Catasto degli impianti termici civili

1. Questo articolo e gli articoli 12 e 13 disciplinano gli impianti termici civili sotto il profilo energetico.

2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512532
Art. 12 - Controllo degli impianti termici civili

1. Il responsabile dell'esercizio e della manutenzione e il manutentore sono responsabili del corretto stato di manutenzione dell'impianto secondo le vigenti disposizioni statali.

2. La Provincia effettua su tutto il territorio provinciale le ispezioni e i controlli sullo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512533
Art. 13 - Sanzioni

1. Il responsabile dell'esercizio e della manutenzione dell'impianto termico civile soggiace alle seguenti sanzioni amministrative pecuniarie:

a) pagamento di una somma non inferiore a 700 euro e non superiore a 5.000 euro, in caso di mancanza del libretto di impianto o del libretto di centrale previsti dal decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. 412 (Regolamento recante norme per la progettazione, l'installazione, l'esercizio e la manutenzione degli impianti termici degli edifici ai fini del contenimento dei consumi di energia, in attuazione dell'articolo 4, comma 4, della legge 9 gennaio 1991, n. 10);

b) pagamento di una somma non inferiore a 500 euro e non superiore a 3.000 euro, in caso di omessa esecuzione delle manutenzioni o delle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512534
Capo IV - Sostegno della domanda e dell'offerta di energia da fonti rinnovabili e alternative e dell'efficienza energetica
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512535
Art. 14 - Incentivazione dei soggetti pubblici e privati

1. In coerenza con gli obiettivi stabiliti dal piano energetico-ambientale provinciale la Provincia sostiene e incentiva gli investimenti pubblici e privati diretti ad un uso razionale dell'energia, all'efficienza energetica e all'impiego delle fonti rinnovabili di energia.

2. Per le finalità previste dal comma 1 la Provincia può concedere contributi a soggetti pubblici e privati, anche organizzati in forma di partenariato pubblico privato, fino alla misura massima del 70 per cento della spesa ritenuta ammissibile, nel rispetto delle norme dell'Unione europea in materia di aiuti di Stato, per interventi diretti a:

a) l'utilizzazione delle fonti rinnovabili di energia;

b) l'attività di ricerca e di sviluppo di sistemi innovativi di produzione e di trasporto di energia;

c) il miglioramento dell'efficienza energetica;

d) la realizzazione di diagnosi energetiche di edifici e impianti, di studi di fattibilità, la redazione di progetti e l'attuazione di impianti dimostrativi per l'utilizzazione delle fonti energetiche rinnovabili e assimilate, di prototipi di prodotti o dispositivi a basso consumo energetico o riduttivi dei consumi di fonti fossili di energia;

e) la realizzazione di iniziative innovative nel settore della sostenibilità, la redazione di piani d'azione per

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512536
Art. 14-bis - Incentivazione dei soggetti privati per interventi di riqualificazione dei condomini volti all'efficientamento energetico e all'impiego di fonti rinnovabili

N14

1. Le misure previste da questo articolo promuovono gli investimenti privati diretti all'efficientamento energetico e all'impiego delle fonti rinnovabili di energia nell'ambito di interventi di riqualificazione dei condomini.

2. La Provincia può destinare risorse al finanziamento di fondi di rotazione finalizzati a promuovere gli investimenti privati di cui al comma 1. La deliberazione prevista dal comma 5 può prevedere anche, in quanto compatibili, l'utilizzo delle modalità e delle procedure previste dalla disciplina di cui all'articolo 34-ter 1, commi 1 e 1-bis, della legge provinciale sugli incentivi alle imprese 1999.

3. La Provincia può inoltre:

a) a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512537
Art. 15 - Sostegno alle attività di riqualificazione energetica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512538
Art. 15 bis - Disposizioni in materia di riqualificazione energetica degli edifici pubblici per agevolare l'utilizzo delle risorse messe a disposizione dal settore bancario anche per interventi diversi dalla mera riqualificazione energetica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512539
Art. 16 - Interventi su immobili non residenziali

1. La concessione di incentivi alle imprese o ad altri soggetti comunque beneficiari di incentivi provinciali, ai se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512540
Art. 17 - Sostegno alle attività di ricerca e di sviluppo

1. Nell'ambito delle agevolazioni disciplinate dall'articolo 5 della legge provinciale 13 dicembre 1999, n. 6 (legge provinciale sugli incentivi alle imprese), la Provincia sostiene le attività di ricerca e di sviluppo in campo energetico effettuate dalle imprese operanti sul territorio pr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512541
Art. 18 - Azioni dell'amministrazione per la promozione della mobilità sostenibile

1. La Provincia sostituisce, entro dieci anni dall'entrata in vigore di questa legge, tutti i veicoli a sua disposizione con mezzi a elevata efficienza energetica e a basso impatto ambientale, fatte salve motivate esigenze relative ai mezzi per gli interventi di primo soccorso e di urgenza in relazione alle attività di prot

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512542
Capo V - Promozione, informazione e formazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512543
Art. 19 - Promozione e informazione

1. Per sviluppare sensibilità e attenzione sui temi dell'efficienza e del risparmio energetico, per aggiornare le conoscenze sulle nuove tecnologie disponibili e sulle misure provinciali a sostegno del settore, la Provincia:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512544
Art. 20 - Formazione

1. Per disporre sul territorio provinciale di risorse umane dotate di competenze adeguate e costantemente aggiornate nel campo delle nuove tecnologie della produzione e dell'efficienza energetica, in grado di accompagnare lo sviluppo delle attività economiche locali operanti nel settore, la Provincia può introdurre apposite opzioni n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512545
Art. 21 - Informazione al Consiglio provinciale e informazione pubblica

1. Con cadenza biennale la Giunta provinciale presenta al Consiglio provinciale un rapporto sull'attuazione della legge e sui risultati ottenuti, in relazione alle sue finalità, evidenziando in particolare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512546
Capo VI - Attuazione dell'articolo 13 della direttiva 2009/28/CE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512547
Art. 22 - Disposizioni attuative dell'articolo 13 della direttiva 2009/28/CE. Autorizzazione integrata per gli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili

1. Nel rispetto di quanto previsto da questo articolo, con regolamento sono ridisciplinate, in coerenza con i principi della legislazione statale e anche in deroga alle procedure previste dalla vigente normativa provinciale, le disposizioni attuative della disciplina europea in materia di promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, con riferimento all'autorizzazione integrata per la costruzione, l'esercizio e la modifica di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili e le infrastrutture indispensabili alla costruzione e all'esercizio degli impianti stessi.

2. L'autorizzazione integrata è rilasciata dalla Provincia a seguito di un procedimento unico a cui partecipano tutte le amministrazioni interessate; il procedimento è svolto nel rispetto dei principi di semplificazione e mediante il ricorso alla conferenza di servizi di cui alla legge provinciale 30 novembre 1992, n. 23 (legge provinciale sull'attività amministrativa). Il regolamento può prevedere che nell'ambito della conferenza di servizi le determinazioni dei dirigenti delle strutture provinciali, nonché dei rappresentanti delle altre amministrazioni interessate, sostituiscono gli atti previsti dalle disposizioni provinciali vigenti, anche se demandati ad organi collegiali della Provincia e delle predette amministrazioni.

3. Il regolamento disciplinato da questo articolo prevede che sono soggetti a concessione edilizia gli impianti di produzione di energia aventi potenzialità superiore alle soglie limite indicate nell'allegata tabella A. Negli altri casi, alla documentazione volta al conseguimento del ti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512548
Capo VII - Disposizioni in materia di obbligo di fornitura di energia elettrica in capo ai concessionari idroelettrici
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512549
Art. 23 - Destinazione dell'energia elettrica fornita a titolo gratuito alla Provincia ai sensi dell'articolo 13 dello Statuto speciale e di quella acquisita ai sensi dell'articolo 8 del decreto del Presidente della Repubblica n. 235 del 1977

1. L'energia elettrica spettante alla Provincia di Trento ai sensi dell'articolo 13, primo comma, dello Statuto speciale o acquisita ai sensi dell'articolo 8, secondo comma, del decreto del Presidente della Repubblica n. 235 del 1977 può essere destinata, in tutto o in parte, secondo criteri di gestione e modalità da stabilirsi con apposito piano approvato annualmente dalla Giunta provinciale, nel rispetto delle disposizioni comunitarie e nazionali in materia di aiuti di Stato, ad utenze elettriche destinate all'alimenta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512550
Art. 24 - Disposizioni per l'attuazione dell'articolo 13 dello Statuto speciale

1. L'obbligo di fornitura di energia elettrica a carico dei concessionari di derivazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512551
Capo VIII - Disposizioni modificative e finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512552
Art. 25 - Modificazione dell'articolo 16 novies della legge provinciale 8 luglio 1976, n. 18 (legge provinciale sulle acque pubbliche)

N81. Dopo il comma 3 dell'articolo 16 novies della legge provinciale sulle acque pubbliche &eg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512553
Art. 26 - Modificazione dell'articolo 12 della legge provinciale sulla valutazione d'impatto ambientale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512554
Art. 27 - Modificazione dell'articolo 56 della legge provinciale sui lavori pubblici

1. Dopo la lettera e) del comma 1 dell'articolo 56 della legge provinciale sui lavori

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512555
Art. 28 - Modificazione dell'articolo 21 della legge urbanistica provinciale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512556
Art. 29 - Sostituzione dell'articolo 85 della legge urbanistica provinciale

1. L'articolo 85 della legge urbanistica provinciale è sostituito dal seguente:

"Art. 85 (Certificazione della sostenibilità ambientale degli edifici) — 1. La Provincia promuove misure per definire, diffondere, organizzare e promuovere sistemi e metodologie di certificazione e altre forme di valutazione di conformità concernenti la sostenibilità ambientale degli edifici.

2. In caso di concession

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512557
Art. 30 - Modificazione dell'articolo 97 della legge urbanistica provinciale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512558
Art. 31 - Sostituzione dell'articolo 91 della legge urbanistica provinciale

1. L'articolo 91 della legge urbanistica provinciale è sostituito dal seguente:

"Art. 91 (Vigilanza sul rispetto delle disposizioni in materia di prestazione e di certificazione energetica degli edifici) — 1. L'Agenzia provinciale per l'energia svolge attività di vigilanza sull'attività di certificazione energetica e di certificazione della sostenibilità ambientale degli edifici svolta dai soggetti abilitati, anche avvalendosi, sulla base di apposita convenzione, del supporto dei soggetti indicati dall'articolo 89, comma 1, lettera b), eventualmente irrogando le sanzioni previste dai commi 4, 5 e 6. La vigilanza è effettuata anche mediante controlli a campione sulle certificazioni rilasciate e mediante verifiche sulle caratteristiche e sui componenti degli edifici certificati, entro cinque anni dalla data di emissione del certificato. Le somme riscosse sono introitate nel bilancio della Provincia.

2. I comuni, al fine di assicurare il rispetto delle disposizioni in materia di prestazione energetica degli edifici e delle relative componenti, dispongono controlli a campione sulla documentazione depositata in occasione di trasformazioni urbanistiche ed edilizie nel proprio territorio, eventualmente irrogando le sanzioni previste dai commi 7, 8, 9 e 11. Le somme riscosse sono introitate nel bilancio comunale.

3. Fatto salvo quanto previsto dal comma 4, il certificatore che rilascia l'attestato di certificazione energetica con irregolarità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512559
Art. 32 - Modificazione dell'articolo 1 bis 1 della legge provinciale n. 4 del 1998

1. Alla fine della lettera e) del comma 15 quater dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512560
Art. 33 - Modificazione dell'articolo 19 della legge provinciale 1 luglio 2011, n. 9 (Disciplina delle attività di protezione civile in provincia di Trento)

1. La lettera m) del comma 2 dell'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512561
Art. 34 - Disposizioni in materia di gestione del servizio di distribuzione di gas naturale

1. Il servizio pubblico di distribuzione di gas naturale è svolto in un ambito

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512562
Art. 35 - Modificazione dell'articolo 13 della legge provinciale 22 marzo 2001, n. 3, in materia di distribuzione dell'energia elettrica

1. Dopo il comma 8 dell'articolo 13 della legge provinciale n. 3 del 2001 è inserito il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512563
Art. 36 - Abrogazioni

1. Sono abrogate le seguenti disposizioni:

a) legge provinciale 29 maggio 1980, n. 14 (legge provinciale sul risparmio energetico);

b) legge provinciale 22 dicembre 1980, n. 42 (Intervento per la realizzazione di progetti pilota in campo energetico);

c) legge provinciale 27 aprile 1981, n. 9;

d) articolo 13 della legge provinciale 17 marzo 1983, n. 8;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512564
Art. 37 - Disposizioni finanziarie

1. Alla copertura degli oneri derivanti dall'applicazione dell'articolo 11, stimati nell'importo di 10.000 euro per l'esercizio finanziario 2012 e di 4.000 euro per ciascuno degli esercizi finanziari 2013 e 2014, si provvede con le minori spese riferite all'unità previsionale di base 61.30.210 (Spese in c/capitale nel settore dell'energia) derivanti dall'abrogazione dell'articolo 12 della legge provinciale n. 10 del 1997, come disposta dall'articolo 36 di questa legge. N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512565
Art. 38 - Clausola di salvaguardia

1. Fatte salve le norme dell'Unione europea che prevedono l'esenzione dall'obbligo di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
747620 4512567
Art. 39 - Disposizioni transitorie e finali

1. Le domande di agevolazione presentate prima della data di entrata in vigore di questa legge sono valutate sulla base della normativa vigente al momento della relativa presentazione.

2. Fino all'adozione degli atti previsti da questa legge continuano ad applicarsi gli atti adottati sulla base della normativa vigente prima della data di entrata in vigore della medesima. Le disposizioni delle leggi provinciali abrogate dall'articolo 36 che prevedono misure di incentivazione continuano, ancorché abrogate, ad essere efficaci fino alla data indicata all'articolo 38.

3. Le competenze previste da questa legge in capo alle strutture provinciali competenti possono essere attribuite alle agenzie istituite ai sensi dell'articolo 32 della legge provinciale n. 3 del 2006.

3 bis. In sede di prima applicazione dell'articolo 34, per l'affidamento del servizio pubblico di distribuzione di gas naturale si applica la disciplina statale relativa ai criteri di gara e alla valutazione dell'offerta per l'affidamento del servizio della distribuzione di gas naturale, salvo quanto disposto da questo comma. La Provincia pubblica il bando di gara entro "il 31 dicembre 2018"N15. Le disposizioni st

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Energia e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico
  • Impiantistica

Produzione di biocarburanti e i bioliquidi da terreni erbosi

Con il Regolamento n. 1307/2014, la Commissione europea ha definito i criteri e i limiti geografici per la produzione di biocarburanti e bioliquidi da terreni erbosi ad elevata biodiversità, in attuazione dell'art. 7-ter, paragrafo 3, lettera c), della Direttiva n. 98/70/CE relativa alla qualità della benzina e del combustibile diesel e dell'art. 17, paragrafo 3, lettera c), della Direttiva n. 2009/28/CE sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica

I nuovi incentivi per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni

Una guida chiara ed esaustiva agli incentivi del cosiddetto «Conto termico» introdotti dal Decreto interministeriale 28/12/2012. L’articolo tratta tutti gli aspetti relativi a: interventi e soggetti ammessi e risorse disponibili; spese ammissibili ai fini del calcolo degli incentivi; ammontare e durata degli incentivi; non cumulabilità con altri incentivi statali; procedure per la fruizione e ruoli attribuiti a GSE ed ENEA. Ampio spazio viene poi lasciato a considerazioni di convenienza economica e finanziaria tra le detrazioni fiscali del «36 - 50 per cento» e «55 per cento» e gli incentivi del «Conto termico», con esempi ed una tabella comparativa tra i diversi regimi di incentivazione.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Fonti alternative
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Energia e risparmio energetico

Fonti rinnovabili: energia idraulica generata da corsi d’acqua artificiali

La Corte di giustizia UE, con la sentenza 02/03/2017, C-4/16, ha incluso nella nozione di energia da fonti rinnovabili di cui all'articolo 2, comma 2, lettera a), della Direttiva 2009/28/CE l’energia idraulica generata utilizzando flussi d’acqua artificiali, specificandone le condizioni.
A cura di:
  • Angela Perazzolo
  • Impiantistica
  • Inquinamento atmosferico
  • Tutela ambientale
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Promozione dei carburanti da fonti rinnovabili (Direttiva UE 1513/2015)

La Direttiva (UE) n. 2015/1513 - da recepire negli Stati membri entro il 10 settembre 2017 - stabilisce nuovi obiettivi per la promozione dei carburanti provenienti da fonti rinnovabili. Obiettivo principale, garantire un mercato unico per i carburanti destinati ai trasporti stradali e alle macchine mobili non stradali, nonché di assicurare il rispetto dei livelli minimi di protezione dell’ambiente previsti nell’uso di tali carburanti.
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese
  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Impiantistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fisco e Previdenza
  • Inquinamento acustico
  • Servizio idrico integrato
  • Rifiuti
  • Inquinamento atmosferico
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Catasto e registri immobiliari
  • Difesa suolo
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Gestione delle risorse idriche
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Titoli abilitativi
  • Procedimenti amministrativi
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Impianti elettrici
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Fonti alternative
  • Acque per consumo umano
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Demanio
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Appalti e contratti pubblici
  • Espropriazioni per pubblica utilità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Acque di balneazione

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Energia e risparmio energetico
  • Professioni
  • Impiantistica
  • Fonti alternative

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine

  • Impiantistica
  • Professioni
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico

Piemonte, formazione installatori impianti alimentati da FER: scadenza e proroga termine

  • Professioni
  • Impiantistica
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Energia e risparmio energetico

Emilia Romagna, aggiornamento triennale degli installatori di impianti energetici da fonti rinnovabili

  • Fonti alternative
  • Certificazione energetica
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Cogenza parametri verifica prestazione energetica edifici (D.M. 26/06/2015) - Edifici privati

  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Certificazione energetica

Cogenza parametri verifica prestazione energetica edifici (D.M. 26/06/2015) - Edifici pubblici