FAST FIND : NR28422

D. Pres.P. Trento 03/11/2008, n. 51-158/Leg.

Regolamento concernente le modalità di raccolta, di acquisizione e di cessione di materiale forestale di moltiplicazione, l’elenco provinciale delle imprese forestali, i parametri dimensionali e le caratteristiche tecniche delle infrastrutture forestali, la composizione, le funzioni e i criteri di funzionamento della cabina di regia della filiera foresta - legno, le modalità di funzionamento della commissione provinciale forestale e di gestione e di utilizzazione del fondo forestale provinciale nonché la disciplina attuativa della viabilità forestale (articoli 31, 32, 61, 62, 65, 93, 94, 95 e 100 della legge provinciale 23 maggio 2007, n. 11).
Stralcio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- D. Pres. P. 01/12/ 2011 n. 15-73/Leg.
- D. Pres. P. 27/09/2012 n. 20-95/Leg.
- D. Pres. P. 12/04/2016, n. 2-36/Leg.
- D. Pres. P. 24/11/2017, n. 22-75/Leg.
- L.P. 29/12/2017, n. 18
Scarica il pdf completo
746419 4512156
Art. 1 - Oggetto e definizioni

1. In attuazione degli articoli 31, 32, 61, 62, 65, 93, 94, 95 e 100 della legge provinciale 23 maggio 2007, n. 11 (Governo del territorio forestale e montano, dei corsi d'acqua e delle aree protette) questo regolamento disciplina:

a) le modalità di raccolta, di acquisizione e di cessione di materiale forestale di moltiplicazione;

a.1) l’elenco provinciale delle imprese forestali;

a bis) i parametri dimensionali e le caratteristiche tecniche delle infrastrutture fore

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512157
Titolo I - Produzione e commercializzazione di materiali di propagazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512158
Capo I - Materiali di base e di moltiplicazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512159
Art. 2 - Comunicazione ai proprietari dei materiali di base

1. In attuazione dell'articolo 31 della legge provinciale, la struttura provinciale competente rende noto ai proprietari di boschi la presenza sui fondi di loro proprietà di materia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512160
Art. 3 - Modalità di raccolta di materiale di moltiplicazione

1. Salvo quanto previsto dal comma 4, chiunque intende raccogliere materiale forestale di moltiplicazione per fini forestali ne dà comunicazione alla struttura provinciale competente, con l'indicazione delle particelle fondiarie interessate, del periodo programmato e dei nominativi delle persone addette alla raccolta nonché

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512161
Capo II - Attività diretta di produzione, acquisizione e cessione a terzi
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512162
Art. 4 - Modalità di acquisizione da parte della struttura provinciale competente

1. Per le finalità previste dall'articolo 32, comma 3, della legge provinciale, la struttura provinciale competente può provvedere all'acqui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512163
Art. 5 - Cessione di materiale vivaistico per fini forestali

1. La struttura provinciale competente può disporre la cessione a titolo gratuito del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512164
Art. 6 - Cessione di materiale vivaistico per scopi ornamentali

1. Compatibilmente con le disponibilità effettive, la struttura provinciale competente può disporre, a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512165
Titolo I.1 - Elenco provinciale delle imprese forestali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512166
Art. 6.1 - Criteri e procedure per la tenuta dell’elenco provinciale delle imprese forestali

1. Ai sensi dell’articolo 61 della legge provinciale la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Trento (CCIAA) provvede alla tenuta dell’elenco provinciale delle imprese forestali con le modalità stabilite con l’a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512167
Art. 6.2 - Effetti dell’iscrizione all’elenco

1. Fermi restando gli effetti previsti dall’articolo 61 della legge provinciale, l’iscrizione delle imprese all’elenco è finalizzata anche a:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512168
Art. 6.3 - Criteri per l’iscrizione all’elenco

1. Ai sensi dell’articolo 61 della legge provinciale e fermo restando quanto previsto dall’articolo 91 della stessa, sono iscritte all’elenco le imprese in possesso delle capacità tecnico-professionali valutate dalla CCIAA nel rispetto dei requisiti previsti da questo articolo nonché le imprese iscritte in analoghi elenchi regionali istituiti ai sensi del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 227 (Orientamento e modernizzazione del settore forestale, a norma dell'articolo 7 della l. 5 marzo 2001, n. 57), o in analogo registro pubblico dello Stato di appartenenza per le imprese aventi sede legale in uno dei paesi membri dell’Unione europea.

2. Le capacità tecnico-professionali delle imprese per l’esecuzione delle attività previste dall’articolo 61, comma 1, della legge provinciale consistono nel possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

a) svolgimento da parte di almeno un operatore legato all’impresa in modo stabile ed esclusivo delle predette attività, nei tre anni precedenti alla data d’iscrizione;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512169
Art. 6.4 - Iscrizione, rinnovo o decadenza dall’elenco

1. L’impresa, mediante il suo titolare o il legale rappresentante, presenta alla CCIAA la domanda di iscrizione all'elenco utilizzando i modelli predisposti dalla CCIAA. La domanda è corredata dalla documentazione, anche in forma di dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del decreto del President

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512170
Art. 6.5 - Criteri e procedure per la sospensione dall’elenco

1. La sospensione dell’iscrizione all’elenco è disposta nei seguenti casi:

a) mancanza, perdita o falsa dichiarazione dei requisiti per l’iscrizione dell’impresa ai sensi dell’articolo 6.3;

b) risoluzione del contratto per gravi inadempienze rispetto alle attività previste dall’articolo 61, comma 2, della legge provinciale a ca

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512171
Art. 6.6 - Informazioni sull’impresa

1. Per consentire alla CCIAA la creazione del profilo informativo previsto dall’articolo 6.1, comma 2, al momento della presentazione della domanda d’iscrizione o di rinnovo l’impresa forestale fornisce, anche in forma di dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del d.p.r. n. 445 del 2000, le seguenti informazioni essenziali ai fini dell’iscrizione, riferite all’anno precedente a quello della domanda:

a) elenco di attrezzature e macchinari rilevanti per la caratterizzazione dell’impres

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512172
Art. 6.7 - Disposizioni finali e transitorie

1. Fino al massimo di un anno decorrente dalla data di entrata in vigore di questo titolo le imprese possono svolger

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512173
Titolo I bis - Parametri dimensionali e caratteristiche tecniche delle infrastrutture forestali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512174
Art. 6 bis - Oggetto

N6

1. In attuazione dell'articolo 62, comma 2 della legge provinciale, i parametri dimensionali e le caratteristiche tecniche delle infrastrutture forestali riguardano:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512175
Art. 6 ter - Parametri e caratteristiche delle strade forestali

N6

1. Le strade forestali sono distinte nelle categorie di strada forestale ordinaria e di strada forestale camionabile. I parametri dimensionali e le caratteristiche tecniche delle strade forestali sono riportati nell'allegato B bis a questo regolamento.

2. Le strade forestali sono collegate alla viabilità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512176
Art. 6 quater - Parametri e caratteristiche delle piste d'esbosco

N6

1. I parametri dimensionali e le caratteristiche tecniche delle piste d'esbosco sono riportati nell'allegato B bis a questo regolamento.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512177
Art. 6 quinquies - Parametri e caratteristiche dei piazzali forestali

N6

1. I piazzali forestali consentono la prima lavorazione ed il deposito del legname, a supporto dell'attività produttiva connessa a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512178
Art. 6 sexies - Parametri e caratteristiche dei rifugi forestali

N6

1. I rifugi forestali sottoposti a questa disciplina ai sensi dell'articolo 6 bis, comma 3, hanno una dotazione minima costituita da una cucin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512179
Art. 6 septies - Parametri e caratteristiche delle rimesse forestali

N6

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512180
Art. 6 octies - Parametri e caratteristiche dei sentieri forestali

N6

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512181
Titolo II - Cabina di regia della filiera foresta - legno
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512182
Art. 7 - Funzioni

1. La cabina di regia della filiera foresta - legno, istituita ai sensi dell'articolo 65 della legge provinciale, è organo di consulenza tecnica della Giunta provinciale e svolge le seguenti funzioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512183
Art. 8 - Composizione della cabina di regia della filiera foresta - legno

1. La cabina di regia, nel rispetto del principio delle pari opportunità, è costituita dalla Giunta provinciale ed è composta da:

a) il Presidente della Provincia, o un assessore provinciale suo delegato, che la presiede;

b) l'assessore provinciale all'industria;

c) l'assessore provinciale in materia di foreste;

d) l'assessore provinciale in materia di ricerca e innovazione;

e) il dirigente generale del dipartimento competente in materia di risorse forestali;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512184
Art. 9 - Criteri di funzionamento

1. Le modalità di funzionamento della cabina di regia sono disciplinate con apposito regolamento interno approvato dai due terzi dei componenti della cabina stessa, attenendosi ai seguenti criteri:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512185
Titolo III - Fondo forestale provinciale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512186
Titolo IV - Disciplina della viabilità forestale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512187
Capo I - Criteri e procedure per la classificazione della viabilità forestale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512188
Art. 22 - Criteri per la classificazione delle strade forestali

1. In relazione a quanto previsto dall'articolo 100, comma 4, della legge provinciale sono classificate quali strade forestali ad esclusivo servizio del bosco, denominate di tipo A, le strade che servono esclusivamente aree forestali, pubbliche o private, nel cui ambito possono ricadere:

a) singoli fienili ed edifici sparsi utilizzati in modo non continuativo nell'arco dell'anno;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512189
Art. 22 bis - Strade forestali di arroccamento

1. Le strade forestali di arroccamento a vasti complessi montani, comunque classificate, rappresentano la via principale d'accesso alle porzioni sommitali di complessi montani di ampia superficie, tenuto anche conto della gestione faunistica del territorio, così come articolato nel regime riservistico di cui al capo III della legge provinciale 9 dicembre 1991, n. 24 (legge provinciale sulla caccia). Non sono considerate strade di arroc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512190
Art. 23 - Piste d'esbosco

1. Ai fini della loro classificazione, le piste d'esbosco sono equiparate alle strade

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512191
Art. 24 - Procedura per la classificazione delle strade forestali e delle piste d'esbosco

1. Questo articolo disciplina la procedura per la classificazione di nuove strade forestali e di nuove piste d'esbosco o di strade o di piste non ancora classificate, nonché per la variazione della classificazione di quelle già classificate strade forestali o piste d'esbosco ai sensi della disciplina normativa previgente.

2. Dal 1° gennaio al 31 marzo di ogni anno i proprietari della strada e la struttura provinciale competente in materia di foreste possono richiedere al comune amministrativo territorialmente competente la nuova classificazione della viabilità forestale o la variazione di quella in atto. Le richieste sono pubblicate all'albo comunale per un periodo di quindici giorni al fine di consentire, entro i quindici giorni successivi all'ultimo di pubblicazione, la presentazione di osservazioni.

3. Il comune amministrativo, anche al di fuori del citato periodo, pure in assenza di richieste presentate ai sensi del medesimo comma 2, può dare avvio di propria iniziativa, alla procedura per la nuova classificazione della viabilità forestale o per la variazione di quella in atto, dandone avviso pubblico secondo le modalità previste dal comma 2, ultimo periodo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512192
Art. 25 - Ricorsi

1. Salvo quanto previsto dal comma 2, avverso i provvedimenti di individuazione, di nuova classificazione o di variazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512193
Capo II - Disposizioni relative al transito sulle strade forestali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512194
Art. 26 - Art. 33 - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512195
Art. 34 - Segnaletica

1. La fornitura e la posa della segnaletica indicante il divieto al transito e delle eventuali barriere sono a carico del comune o del proprietario; il cartello di divieto deve essere conforme al modello descritto nell'allegato G e riportare, anche su apposito pannello, gli estremi della legge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512196
Art. 35 - Esclusione della responsabilità

1. Il transito dei veicoli a motore sulle strade forestali attuato in applicazione de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512197
Titolo V - Disposizioni finali e comuni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512198
Art. 36 - Efficacia della legge, disposizioni transitorie e abrogazioni

1. In attuazione di quanto disposto dall'articolo 114, comma 2, della legge provinciale, le disposizioni degli articoli 31, 32, 65, 93, 94, 100 e 111, comma 1, lettere i) e j), della medesima legge trovano applicazione a decorrere dalla data di entrata in vigore di questo regolamento.

2. L

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512199
Art. 37 - Entrata in vigore

1. Questo regolamento entra in vigore il giorno successivo a quello di pubblicazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512200
Allegato A - Certificato principale d'identità per i materiali di moltiplicazione provenienti da fonti di semi e soprassuoli

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512201
Allegato B - Dichiarazione operazioni di raccolta di materiali da riproduzione per fini forestali (Strobili e frutti forestali)

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512202
Allegato B bis (Articolo 6 bis, comma 5) - Parametri dimensionali e caratteristiche tecniche di strade forestali e piste d'esbosco

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512203
Allegato C - Allegato F - Omissis


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746419 4512204
Allegato G (articolo 34, comma 1)

N12


Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Testo coordinato con modifiche fino al D. Pres.P. 27/09/2012, n. 20-95/Leg.

Dalla redazione

  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Titoli abilitativi
  • Inquinamento acustico
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Gestione delle risorse idriche
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Rifiuti
  • Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • Catasto e registri immobiliari
  • Difesa suolo
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tutela ambientale
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Procedimenti amministrativi
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impianti elettrici
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Fonti alternative
  • Acque per consumo umano
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Demanio
  • Appalti e contratti pubblici
  • Espropriazioni per pubblica utilità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Acque di balneazione

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Fisco e Previdenza
  • Protezione civile
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agevolazioni per la prima casa
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Agevolazioni
  • Accise
  • Acque
  • Acque di balneazione
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Interventi vari
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Fonti alternative
  • Barriere architettoniche
  • Beni culturali e paesaggio
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Concessioni governative
  • Demanio
  • Calamità/Terremoti
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Commercio e mercati
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Calamità
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Aree urbane
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Imposte sul reddito
  • Edilizia residenziale
  • Tutela ambientale
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Edifici di culto
  • Edilizia penitenziaria
  • Previdenza professionale
  • Rifiuti
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Scarichi ed acque reflue
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Catasto e registri immobiliari
  • Imposte indirette
  • Mercato del gas e dell'energia

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Appalti e contratti pubblici
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Calamità/Terremoti
  • Pubblica Amministrazione
  • Impiantistica
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Prevenzione Incendi
  • Professioni
  • Difesa suolo
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Compravendita e locazione
  • Provvidenze
  • Servizi pubblici locali
  • Rifiuti
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Lavoro e pensioni
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Tutela ambientale
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Edilizia scolastica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Procedimenti amministrativi
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Informatica

Tutti i termini prorogati dal decreto-legge «Milleproroghe» 192/2014 (L. 11/2015)

Libretto di centrale impianti termici; Smaltimento rifiuti in discarica; SISTRI; Gestione dei rifiuti in Campania; Anticipazione prezzo nei lavori pubblici; Centrali uniche di committenza; Qualificazione contraente generale; Appaltabilità e cantierabilità grandi opere; Messa in sicurezza edifici scolastici; Interventi per il dissesto idrogeologico; Antincendio strutture ricettive; Antincendio nuove attività esistenti; Zone a burocrazia zero; Impianti a fonti rinnovabili e Conto energia in zone terremotate; Macchine agricole; Contribuenti minimi; Locazione immobili pubblici; Sfratti esecutivi; Processo amministrativo digitale; Affidamento servizio distribuzione gas; Accise sul combustibile impiegato per la cogenerazione.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Informatica
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Federalismo fiscale
  • DURC
  • Enti locali
  • Aree urbane
  • Appalti e contratti pubblici
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Lavoro e pensioni
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Catasto e registri immobiliari
  • Difesa suolo
  • Imposte indirette
  • Imposte sul reddito
  • Provvidenze
  • Edilizia residenziale
  • Tutela ambientale
  • Servizi pubblici locali
  • Rifiuti
  • Pubblica Amministrazione
  • Impiantistica
  • Urbanistica
  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Terremoto regioni meridionali
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici

La legge di stabilità 2015 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella legge di Stabilità 2015 (L. 23 dicembre 2014 n. 190), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Provvidenze
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Rifiuti
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Pianificazione del territorio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Distanze tra le costruzioni
  • Appalti e contratti pubblici
  • Formazione
  • Cantieri temporanei e mobili
  • Sicurezza
  • Fisco e Previdenza
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Tutte le misure contenute nel D.L. 69/2013 («decreto del fare») dopo la conversione in legge

INFRASTRUTTURE E OPERE PUBBLICHE: Piano città; Fondi sblocca cantieri; Expo 2015; Infrastrutture strategiche. SEMPLIFICAZIONE PER L’EDILIZIA: Modifica della sagoma e ristrutturazione edilizia; Distanze tra edifici; Interventi di edilizia libera; Permesso di costruire in presenza di vincoli; SCIA e comunicazione di inizio lavori; Agibilità; Proroga titoli abilitativi e convenzioni urbanistiche; Tariffe Consiglio superiore dei LL.PP.; Strutture ricettive all’aperto. AMBIENTE: Autorizzazione paesaggistica; Acque sotterranee emunte; Materiali di scavo; Norme Impianti poco inquinanti. APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI: Anticipazione del prezzo; Dimostrazione requisiti; Offerte anomale; Appalti su lotti; Garanzia globale di esecuzione; Subcontratti di fornitura; Banca dati sui contratti pubblici; Determinazione del prezzo. FISCO E PREVIDENZA: Responsabilità solidale fiscale; Impignorabilità della prima casa; Durc. SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO E NEI CANTIERI: Volontariato; Duvri; Attività a basso rischio; Corsi di formazione; Verifiche periodiche attrezzature di lavoro; Semplificazione adempimenti nei cantieri; Prestazioni lavorative di breve durata. FINANZA PUBBLICA: Fondo di garanzia e incentivi alle PMI; Utilizzo dei fondi strutturali europei; Indennizzo per ritardi nei procedimenti amministrativi. TESTI NORMATIVI AGGIORNATI: Testo Unico dell’Edilizia; Testo Unico della sicurezza; Codice dei contratti pubblici e Regolamento di attuazione; Codice dell’ambiente.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Massimo Pipino
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica
  • Tutela ambientale
  • Enti locali
  • Aree urbane
  • Difesa suolo
  • Provvidenze

Sicilia: aiuti ai Comuni per la tutela e lo sviluppo del territorio

  • Costi di costruzione
  • Aree rurali
  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Urbanistica
  • Edilizia e immobili
  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi

Trento: obbligo di adeguamento dei Comuni al Regolamento urbanistico-edilizio provinciale

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Beni culturali e paesaggio

Emilia Romagna, percorsi escursionistici: contributi per la manutenzione e la segnaletica - Anno 2019

  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Caratteristica di pericolo HP 14 rifiuti ecotossici

  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali

26/03/2018

02/12/2017