FAST FIND : NR28410

L. R. Piemonte 28/09/2012, n. 11

Disposizioni organiche in materia di enti locali.
Stralcio.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 18/12/2012, n. 14
- L.R. 28/12/2012, n. 18
- L.R. 12/08/2013, n. 17
- L.R. 14/03/2014, n. 3
- L.R. 11/03/2015, n. 3
- L.R. 22/12/2015, n. 26
- L.R. 06/04/2016, n. 6
- L.R. 29/07/2016, n. 16
- L.R. 25/10/2016, n. 19
- L.R. 05/04/2019, n. 14
Scarica il pdf completo
746284 5478964
Capo I. - NORME GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478965
Art. 1. - (Principi generali)

1. La Regione, ai fini di semplificazione amministrativa e contenimento della spesa pubblica, persegue l'obiettivo di procedere al riassetto dei livelli di governo del sistema delle autonomie locali del Piemonte.

2. La Regione, ente di legislazione, pianificazione e programmazione, individua negli enti territoriali

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478966
Art. 2. - (Ambito di applicazione)

1. La Regione disciplina le misure di riorganizzazione dell'esercizio delle funzioni e dei servizi di competenza comunale, al fine di ottemperare alle previsioni stabilite dalle normative statali vigenti in materia di gestione associata obbligatoria delle funzioni e dei servizi comunali con l'obiettivo di incrementare la qualità delle prestazioni riducendo complessivamente gli oneri organizzativi e finanziari.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478967
Capo II. - ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478968
Art. 3. - (Esercizio associato di funzioni e di servizi)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478969
Capo III. - FORME DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E DI SERVIZI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478970
Art. 4. - (Unione di comuni)

1. L'esercizio associato delle funzioni e dei servizi può essere svolto dai comuni attraverso unione di comuni, successivamente denominata unione, costituita secondo le modalità di seguito previste.

2. L'unione è ente locale dotato di personalità giuridica di diritto pubblico.

3. L’unione ha durata determinata dallo statuto per un periodo non inferiore a dieci anni.

4. L'unione è do

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478971
Art. 5. - (Convenzione)

1. L'esercizio associato delle funzioni e dei servizi può essere svolto dai comuni anche attraverso la stipulazione di una convenzione, nel rispetto dei requisiti di aggregazione di cui all’articolo 7.

2. I comuni appartenenti ad un'unione in base all'articolo 4 possono gestire alcune delle funzioni fondamentali attraverso lo strumento della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478972
Capo IV. - AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI E LIMITI MINIMI DEMOGRAFICI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478973
Art. 6. - (Aree territoriali omogenee)

1. La Regione, ai fini dell'esercizio associato delle funzioni comunali, nelle materie di cui all'articolo 117, commi terzo e quarto della Costituzione, individua le seguenti aree territoriali omogenee, alle quali appartengono i comuni del Piemonte:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478974
Art. 7. - (Requisiti di aggregazione)

1. I comuni formulano le proposte di aggregazione di cui al comma 1 dell'articolo 3 nel complessivo rispetto dei criteri di seguito indicati:

a) appartenenza alla medesima area territoriale omogenea;

b) rispetto dei limiti demografici minimi di seguit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478975
Art. 8. - (Procedimento di individuazione degli ambiti territoriali ottimali)

1. Entro novanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, i comuni interessati presentano alla Regione le proposte di aggregazione nel rispetto dei requisiti indicati.

2. I comuni, nelle proposte di aggregazione, indicano le forme prescelte per l'esercizio associato delle funzioni e dei servizi, le funzioni ed i servizi esercitati in forma associata ed i risultati previsti in termini di efficacia, efficienza ed economicità.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478976
Capo V. - SUPPORTO ALL'ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478977
Art. 9. - (Supporto economico per la gestione associata)

1. La Regione destina annualmente, entro l'anno finanziario di riferimento e nei limiti delle disponibilità di bilancio, contributi a sostegno della gestione associata delle funzioni e dei servizi comunali nelle forme consentite dalla normativa statale e regionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478978
Art. 10. - (Supporto tecnico-organizzativo)

1. La Regione promuove ogni attività volta a fornire ai comuni del Piemonte ap

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478979
Capo VI. - FUSIONE E INCORPORAZIONE DI COMUNI

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478980
Art. 11. - (Fusione e incorporazione di comuni)

N18

1. La fusione “e l’incorporazione” N19 di comuni e la conseguente istituzione di un nuovo comune sono disciplinate dagli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478981
Capo VII. - NORME RELATIVE ALLE COMUNITÀ MONTANE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478982
Art. 12. - (Unioni montane di comuni)

1. L'assemblea dei sindaci di ciascuna delle attuali comunità montane, entro il termine perentorio di novanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, con deliberazione assunta a maggioranza può chiedere alla Regione che l'ambito territoriale della comunità montana sia individuato come ambito ottimale di gestione associata per la costituzione di una o più unioni montane di comuni.

2. Il Presidente dell'assemblea dei sindaci notifica la richiesta di cui al comma 1 ai singoli comuni entro il termine perentorio di quindici giorni dalla data di adozione della deliberazione dell'assemblea.

3. Entro il termine peren

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478983
Art. 13. - (Funzioni delle forme associative montane)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478984
Art. 14. - (Superamento delle comunità montane)

1. Il Presidente della Giunta regionale, decorso il termine perentorio di cui al comma 3 dell'articolo 12 e, ad esclusione dei casi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478985
Art. 15. - (Nomina del commissario e procedure di liquidazione)

1. Il decreto del Presidente della Giunta regionale di nomina del commissario ne determina il relativo compenso.

2. I commissari svolgono la loro attività nel rispetto dei principi previsti dall'ordinamento in materia di enti locali. In particolare:

a) garantiscono il regolare espletamento delle funzioni proprie, delegate e trasferite con riferimento all'ordinaria amministrazione;

b) assicurano la continuità nella gestione in forma associata dei servizi di competenza comunale, fino a nuova determinazione dei comuni interessati;

c) adottano

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478986
Art. 16. - (Estinzione delle comunità montane)

1. Al termine della procedura di liquidazione, il Presidente della Giunta regionale,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478987
Art. 17. - (Trasferimento di funzioni delle preesistenti comunità montane)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478988
Art. 18. - (Norme in materia di personale delle comunità montane)

N22

1. La Regione e i suoi enti strumentali, dipendenti e ausiliari, in relazione ai rispettivi piani occupazionali, ricoprono i posti vacanti delle rispettive dotazioni organiche prioritariamente attraverso la mobilità del personale a tempo indeterminato delle soppresse comunità montane, in applicazione delle disposizioni di cui all'articolo 30 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 (Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche).

2. Ai lavoratori assunti con contratto a tempo determinato è assicurata la continuità nel rapporto di lavoro fino alla scadenza prevista dallo stesso.

3. La Regione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478989
Capo VIII. - MODIFICHE DI NORME
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478990
Art. 19. - (Sostituzione dell'articolo 50 della legge regionale 2 luglio 1999, n. 16)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478991
Art. 20. - (Sostituzione dell'articolo 51 della legge regionale 2 luglio 1999, n. 16)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478992
Capo IX. - DISPOSIZIONI FINALI E TRANSITORIE E ABROGAZIONE DI NORME

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478993
Art. 21. - (Disposizioni finali e transitorie)

N22

1. La Regione, nel rispetto dei principi generali di cui all'articolo 1, entro trecentosessanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478994
Art. 22. - (Abrogazione di norme)

1. A far data dall'entrata in vigore della presente legge sono abrogate le norme contrarie o incompatibili con la medesima.

2. Sono abrogate, in particolare, le seguenti disposizioni:

a) omissis;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478995
Capo X. - DISPOSIZIONI FINANZIARIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478996
Art. 23. - (Disposizioni finanziarie)

1. Per l'attuazione della presente legge nello stato di previsione della spesa per l'anno finanziario 2012, agli oneri per la gestione associata di funzioni e servizi c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478997
Capo XI. - DICHIARAZIONE D'URGENZA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
746284 5478998
Art. 24. - (Dichiarazione d'urgenza)

1. La presente legge è dichiarata urgente, ai sensi dell'articolo 47 dello Statuto, ed entra in vigore il giorno della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte.

La presente legge regionale sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Provvidenze
  • Enti locali
  • Aree urbane
  • Finanza pubblica

Toscana: finanziamenti per interventi di rigenerazione urbana nelle aree interne

Bando da oltre 4 milioni di euro per finanziare interventi di rigenerazione urbana nelle aree interne della Toscana. L'obiettivo è quello aiutare i Comuni, grandi e piccoli, a migliorare e innovare il tessuto urbano, prevenire il degrado, recuperare “aree critiche” ed immobili di grandi dimensioni abbandonati o in rovina grazie ad interventi mirati, che mettano a frutto lo spirito della legge sul governo del territorio (L.R. Toscana n. 65/2014) e riattivino aree interne al perimetro urbanizzato dando loro nuova vita e nuove finalità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Finanza pubblica
  • Enti locali

Lombardia: 8 milioni di euro per la sicurezza stradale

La Regione Lombardia concede contributi a fondo perduto per la realizzazione di interventi di riduzione dell’incidentalità stradale sulla rete viaria dei Comuni e Province. Sono ammessi a finanziamento le spese sostenute relativamente ai seguenti progetti: opere infrastrutturali, interventi per la messa in sicurezza, segnaletica, piste e percorsi ciclabili, impianti di illuminazione a basso consumo energetico. Disponibili in tutto 8 milioni di euro suddivisi per gli anni 2019, 2020 e 2021. Il cofinanziamento è riconosciuto fino al 50% del costo totale delle spese ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione
  • Beni culturali e paesaggio
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica

Lazio: valorizzazione del patrimonio culturale dei piccoli comuni

Il Bando regionale prevede la concessione di 2.000.000 € di contributi nel triennio 2019-2021 destinati alla riqualificazione di spazi, strutture e beni di valore storico e simbolico per i piccoli comuni del Lazio. I comuni potranno presentare proposte di intervento per contributi in conto capitale fino a 40 mila euro da assegnare in base a specifici criteri di priorità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Enti locali

Piemonte: 2 milioni di euro per la rimozione dell’amianto dagli edifici pubblici

Il bando è aperto ai Comuni piemontesi, e prevede la disponibilità di oltre 2 milioni di euro. Le risorse saranno assegnate per contribuire alla bonifica, mediante rimozione, di edifici e strutture di proprietà comunale con manufatti contenenti amianto. Gli interventi dovranno essere realizzati dai Comuni beneficiari del contributo entro il 30/11/2020. Il finanziamento regionale coprirà il 100% dell'importo netto dei costi di bonifica e dei costi per il ripristino, strettamente conseguenti alla rimozione dei manufatti contenenti amianto, oltre all'importo netto degli oneri per la sicurezza.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione

Campania: 40 mln per finanziare progetti di riduzione dei consumi energetici pubblici

Concessione di contributi per l'efficientamento energetico negli edifici pubblici e nell'edilizia abitativa pubblica, l'installazione di sistemi di produzione di energia da fonti rinnovabili e l'adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica. Il contributo viene concesso fino al 100% del costo dell’intervento, per un importo massimo finanziabile pari a € 3.000.000,00. Possono presentare domanda i Comuni, anche in forma associata, le Aziende Sanitarie Locali, le Aziende Ospedaliere e gli Istituti Autonomi Case Popolari/ACER.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Procedimenti amministrativi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Commercio e mercati

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede agibile al 31/12/2018

  • Commercio e mercati
  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Procedimenti amministrativi

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018

  • Appalti e contratti pubblici
  • Pubblica Amministrazione
  • Autorità di vigilanza

Pubblicazione attestazioni OIV 2019

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Patrimonio immobiliare pubblico

Locazione immobili pubblici: blocco adeguamento ISTAT dei canoni