FAST FIND : NR28385

L. R. Puglia 24/09/2012, n. 25

Regolazione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- Sentenza C. Cost. 17/12/2013, n. 307
- L.R. 07/08/2017, n. 34
- L.R. 29/12/2017, n. 67
- L.R. 16/07/2018, n. 38
- L.R. 10/08/2018, n. 44
- L.R. 28/12/2018, n. 67
Scarica il pdf completo
745169 5246236
Art. 1 - Principi e finalità

1. Alla luce dei principi e delle finalità contemplati dagli articoli 2, 9, 11, 15 e 51 dello Statuto della Regio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246237
Art. 2 - Piano energetico ambientale regionale e Linee guida regionali

1. La Regione programma e pianifica in materia di produzione, trasporto e distribuzione dell’energia nel rispetto dell’ordinamento statale in materia e dei vincoli derivanti da quello dell’UE e dagli obblighi internazionali.

2. Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge la Regione Puglia adegua e aggiorna il Piano energ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246238
Art. 3 - Norme per la revisione del PEAR e per la programmazione delle FER

1. Per rendere perseguibili in tempi congrui gli obiettivi assegnati alla Regione Puglia con il burden sharing, i Comuni, entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, comunicano alla Regione i titoli abilitativi rilasciati o assentiti ai sensi del decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28 (Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE) e della normativa nazionale e/o regionale previgente e, inoltre, definiscono il potenziale contributo locale, distinto per tipologie di fonti, per l’insediamento di nuovi impianti alimentati dalle FER per il perseguimento degli obiettivi stabiliti dal PEAR.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246239
Art. 4 - Ruolo e competenze delle pubbliche amministrazioni

1. La produzione di energia da FER è attività libera. A essa si accede in condizioni di uguaglianza, senza dis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246240
Art. 5 - Profili localizzativi e procedimentali - Modifiche all’articolo 4 della legge regionale 21 ottobre 2008, n. 31

1. Ai fini dell’applicazione delle Linee guida statali e delle Linee guida regionali, si definiscono “pareri ambientali prescritti” gli atti che presentano cumulativamente i seguenti connotati:

a) tutti gli apporti amministrativi necessari ai fini del rilascio dell’autorizzazione unica e destinati a confluire nel procedimento di cui all’articolo 12 (Razionalizzazione e semplificazione delle procedure autorizzative) del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 (Attuazione della direttiva 2001/77/CE relativa alla promozione dell’energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell’elettricità);

b) inerenti alla tutela o alla gestione di matrici o componenti ambientali in base alla definizione di cui al comma 4 dell’articolo 4 (Finalità) del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale) (l’uomo, la fauna e la flora; il suolo, l’acqua e il clima; i beni materiali e il patrimonio culturale, costituito dai beni culturali e dai beni paesaggistici di cui al comma 1 dell’articolo 2 (Patrimonio culturale) del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’articolo 10 della L. 6 luglio 2002, n. 137); l’interazione tra i fattori di cui sopra);

c) obbligatori in quanto prescritti da leggi, regolamenti o strumenti di pianificazione inerenti a profili di tutela ambientale.

2. Per la realizzazione di impianti off shore trovano applicazione le leggi nazionali.

3. Ai fini autorizzativi sono considerate le opere connesse ed è assicurato il rispetto del paragrafo 3 (Opere connesse e infrastrutture di rete) delle Linee guida statali.

4. Per l’espletamento di attività statistiche e di monitoraggio delle autorizzazioni uniche (AU) la Regione si avvale del supporto del Gestore dei servizi energetici (GSE) s.p.a.

5. In osservanza dell’articolo 51 dello Statuto regionale e del paragrafo 6 (Trasparenza amministrativa) delle Linee guida statali, la Regione pubblica sul portale cartografico regionale le autorizzazioni rilasciate, quelle in corso di autorizzazione a diversi titoli e l’autorità competente per il rilascio del titolo. Inoltre, rende pubbliche le planimetrie delle aree e dei siti non idonei e - nel rispetto delle norme in materia di tutela dei dati personali - le AU rilasciate ai sensi dell’articolo 12 del d.lgs. 387/2003.

6. La Regione dà attuazione a quanto previsto dalla lettera e) del comma 3 dell’articolo 3 (Obiettivi indicativi nazionali e misure di promozione) del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246241
Art. 5-bis - Profili localizzativi e procedimentali per l'Autorizzazione degli impianti ex art. 11 del D.Lgs. 115/2008

N7

1. Fermo restando quanto previsto dal D.Lgs. 152/2006, la costruzione ed esercizio degli impianti di cogenerazione di potenza termica inferiore ai 300 MW, nonché le opere connesse e le infrastrutture indispensabili alla costruzione e all'esercizio degli impianti stessi, sono soggetti al rilascio dell'AU di cui all'articolo 11 del decreto legislativo 30 maggio 2008, n. 115 (Attuazione della direttiva 2006/32/CE relativa all'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi energetici e abrogazione della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246242
Art. 6 - Interventi soggetti a procedura abilitativa semplificata o comunicazione

1. La costruzione e l'esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili di cui ai paragrafi 12.2, 12.4, 12.6 e 12.8 del decreto del Ministero dello sviluppo economico 10 settembre 2010 n. 47987 (Linee guida per l'autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili) sono soggetti alla PAS, disciplinata dall'articolo 6 del decreto legislativo 3 marzo 2011 n. 28 (Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE). Ferma restando l'acquisizione dell'autorizzazione paesaggistica o l'accertamento di compatibilità paesaggistica, se previsi, la PAS trova applicazione anche per gli impianti di seguito indicati:

a) impianti eolici di potenza nominale complessiva superiore a 60 kW e fino a 200 kW, costituiti da un massimo di quattro aerogeneratori, a condizione che non ricadano, anche parzialmente, in aree naturali protette;

b) impianti eolici di potenza nominale superiore a 200 kW e fino a 500 kW costituiti da un unico aerogeneratore a condizione che non ricadano, anche parzialmente, in aree naturali protette e che al progetto non si applichi il procedimento di verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale;

c) impianti solari fotovoltaici di potenza nominale superiore a 20 kW e fino a 200 kW, a condizione che non ricadano, anche parzialmente, in aree naturali protette;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246243
Art. 7 - Modifiche sostanziali e varianti progettuali

1. Le modifiche sostanziali agli impianti di produzione di energia da FER autorizzati ai sensi dell’articolo 12 del d.lgs. 387/2003 sono soggette ad AU regionale.

2. Al procedimento per il rilascio dell’AU, cui partecipano tutte le amministrazioni interessate, si applicano gli articoli 14 e seguenti della legge 241/1990. In sede di conferenza di servizi vengono valutate le modifiche proposte e restano comunque fermi, per quanto attiene agli aspetti non interessati da variazioni, i pareri espressi nell’ambito dell’originario procedimento autorizzativo. Ove le modifiche richieste possano produrre effetti negativi e significativi sull’ambiente, trova applicazione l’articolo 20 del d.lgs. 152/2006.

3. Ai soli fini

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246244
Art. 8 - Autorizzazioni per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili

1. Sono soggetti alla PAS della dichiarazione ovvero alla comunicazione gli impianti solari termici da realizzare sugli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246245
Art. 9 - Integrazione delle fonti rinnovabili negli edifici

1. Per la realizzazione di edifici di nuova costruzione e di ristrutturazioni rilevanti di edifici esistenti, come definiti dal d.lgs. 28/2011, nell’ambito del progetto si prevede l’utilizzo di fonti rinnovabili per la copertura dei cons

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246246
Art. 10 - Promozione della mobilità sostenibile - Integrazione articolo 4 legge regionale 25/2008

1. Per assicurare maggiore efficienza nei trasporti, la Regione promuove, di intesa con gli enti locali, piani di azione per la mobilità sostenibile, anche attraverso l’utilizzo del fondo di cui all’articolo 11, comma 3, che perseguano i seguenti obiettivi:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246247
Art. 11 - Promozione dello sviluppo delle FER

1. La Regione promuove la ricerca e lo sviluppo nel settore dell’energia da fonti rinnovabili con mezzi finanziari dei fondi strutturali e della normativa nazionale in materia o di specifici programmi dell’UE.

2. Per la realizzazione di impianti di produzione e delle opere connesse posson

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246248
Art. 12 - Piano straordinario per la promozione delle FER

1. La Regione, nell’ambito degli atti di programmazione generale e di quelli inerenti alla specifica materia delle energie da fonti rinnovabili, tenendo conto delle priorità ambientali, approva un piano straordinario per la promozione e lo sviluppo delle energie da fonti rinnovabili

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246249
Art. 13 - Norme per il recupero, il riciclaggio e/o lo smaltimento di impianti in dismissione

1. La Regione promuove la costituzione di un organismo, anche sotto forma di consorzi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246250
Art. 14 - Consulta regionale per le energie da FER

1. È istituita la Consulta regionale per le energie da fonti rinnovabili composta da nove membri nominati dal Presidente della Giunta regionale sulla base delle indicazioni di ANCI, UPI, organizzazioni sindacali maggiormente rappresenta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246251
Art. 15 - Vigilanza e sanzioni

1. La vigilanza sull’esecuzione dei lavori di realizzazione degli impianti alimentati da FER compete ai Comuni, ai sensi dell’articolo 27 (Vigilanza sull’attività urbanistico-edilizia - Legge 28 febbraio 1985, n. 47, art. 4; decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, articoli 107 e 109) del d.p.r. 380/2001 per assicurarne la rispondenza alla normativa edilizia e urbanistica applicabile e alle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246252
Art. 16 - Archivio delle imprese autorizzate e lotta alla criminalità

1. Per tutti i titoli autorizzativi inerenti la costruzione e l’esercizio di impianti di cui alla presente legge, si applicano le disposizioni dell’articolo 67 (Effetti delle misure di prevenzione) del decreto legislativo 6 settembre 2011, n.159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246253
Art. 17 - Serre fotovoltaiche

1. Per serra fotovoltaica si intende un manufatto adibito, per tutta la durata dell’erogazione dei benefici per la produzione di energia, a una serra dedicata alle coltivazioni agric

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
745169 5246254
Art. 18 - Norma finanziaria

1. Agli oneri derivanti dall’articolo 11, comma 3, si provvede mediante l’istituzione nel bilancio di previsione autonomo della Regione, nell’ambito della U.P.B 02.02.02, del capitolo di spesa di 636036 denominato “Fondo per lo sviluppo delle energie da fonti rinnovabili”, con una dotazione finanziaria per l’anno 2012, in termini di competenza e cassa, di euro 100 mila, alla cui copertura finanziaria si fa fronte con il prelievo di corrispondente somma dal capitolo 1110070 - U.P.B. 06.02.01 - denominato “Fondo globale per il finanziamento di leggi regionali di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Trasporti
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Impiantistica
  • Provvidenze
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Distributori di carburanti
  • Fonti alternative

Emilia Romagna: 6,2 milioni di euro per sanità green e mobilità elettrica

Riqualificazione energetica degli edifici pubblici delle aziende sanitarie regionali e di infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica dei veicoli aziendali. La Regione Emilia-Romagna sostiene le Aziende sanitarie pubbliche regionali affinché vengano conseguiti obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia, valorizzazione delle fonti rinnovabili, riduzione delle emissioni di gas serra, con particolare riferimento allo sviluppo di misure di miglioramento della efficienza energetica negli edifici pubblici e ad incentivare politiche di mobilità elettrica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Finanza pubblica
  • Fonti alternative
  • Imprese

Campania: contributi alle imprese per i piani di investimento nell’efficienza energetica

La Regione Campania concede contributi in conto capitale a fondo perduto a favore delle imprese per la realizzazione di investimenti finalizzati all'efficienza energetica e all'utilizzo delle fonti rinnovabili di energia. In particolare, saranno ammissibili al contributo attività finalizzate all'aumento dell'efficienza energetica nei processi produttivi, l'installazione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento, attività finalizzate all'aumento dell'efficienza energetica degli edifici dove si svolge il ciclo produttivo e attività di installazione di impianti a fonti rinnovabili. Lo stanziamento previsto ammonta a 20 milioni di euro e per la partecipazione è prevista la propedeudicità della diagnosi energetica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Certificazione energetica

Requisiti minimi di prestazione energetica e vincoli per la progettazione di edifici e impianti

RIFERIMENTI LEGISLATIVI E NORMATIVI (Leggi e decreti di riferimento; Norme tecniche per il calcolo della prestazione energetica; Strumenti di calcolo e software commerciali) - TIPOLOGIE EDILIZIE SOGGETTE AL RISPETTO DEI REQUISITI MINIMI (Edilizia privata e edilizia pubblica; Categorie di edifici ; Esclusioni per tipologie di edifici; Tabella riepilogativa degli edifici soggetti agli obblighi) - INTERVENTI EDILIZI SOGGETTI AL RISPETTO DEI REQUISITI MINIMI (Definizione degli interventi edilizi ai fini del rispetto dei requisiti minimi; Applicazione delle prescrizioni alle varie categorie di interventi) - EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO (NZEB), CARATTERISTICHE E OBBLIGHI - REQUISITI MINIMI DI PRESTAZIONE ENERGETICA (Riepilogo dei requisiti di prestazione energetica degli edifici; Prestazione energetica globale dell’edificio; Edificio di riferimento; Requisiti di prestazione energetica per gli impianti termici - Scarico dei fumi) - INTEGRAZIONE DELLE FONTI RINNOVABILI NEGLI EDIFICI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Edilizia e immobili

Fonti rinnovabili negli edifici nuovi e ristrutturati: obblighi e decorrenze

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - PROGETTI COINVOLTI DAGLI OBBLIGHI - DETTAGLIO DEGLI OBBLIGHI (Percentuali di copertura dei consumi; Potenza elettrica degli impianti da installare) - DEROGHE PER GLI EDIFICI PUBBLICI ED I CENTRI STORICI (Le deroghe previste; Copertura del fabbisogno per acqua calda sanitaria; Copertura complessiva del fabbisogno per ACS, riscaldamento e raffrescamento; Potenza elettrica impianti da installare) - ULTERIORI DETTAGLI - PREMIALITÀ.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Imprese
  • Provvidenze
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica

Abruzzo: fondi alle imprese per impianti da fonti rinnovabili ed efficientamento energetico

Il bando intende sostenere, con aiuti in regime di esenzione, le imprese che, all’interno di unità operative ubicate nel territorio regionale, realizzino investimenti per l’autoconsumo, volti all’efficientamento energetico o alla produzione di energia proveniente da fonti rinnovabili da parte delle PMI e, per le Grandi imprese, all’installazione di impianti di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Professioni
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Fonti alternative

Bolzano: aggiornamento obbligatorio installatori impianti FER

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Professioni

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine

  • Professioni
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica

Trento, aggiornamento degli installatori di impianti energetici da fonti rinnovabili

  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Fonti alternative
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Professioni
  • Impiantistica
  • Energia e risparmio energetico

Piemonte, formazione installatori impianti alimentati da FER: scadenza e proroga termine

  • Fonti alternative
  • Professioni
  • Energia e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Friuli Venezia Giulia, aggiornamento degli installatori di impianti energetici da fonti rinnovabili