FAST FIND : NR27682

L. R. Piemonte 24/05/2012, n. 7

Disposizioni in materia di servizio idrico integrato e di gestione integrata dei rifiuti urbani.

Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 10/01/2018, n. 1

Scarica il pdf completo
696116 4608225
Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608226
Art. 1 - (Oggetto e finalità)

1. Ferme restando le competenze regionali, provinciali e della Città metropolitana di Torino in materia di pianificazione e programmazione, in materia di risorse idriche e gestione integrata dei rifiuti, la presente legge, in attuazione della normativa nazionale di settore, detta norme in materia di servizio idrico integrato e di servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani. La presente legge istituisce e disciplina altresì la Conf

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608227
Capo II - SERVIZIO IDRICO INTEGRATO


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608228
Art. 2 - (Organizzazione del servizio idrico integrato)

1. Le funzioni di organizzazione del servizio idrico integrato, ivi comprese quelle di elaborazione, approvazione e aggiornamento del relativo piano d’ambito, di scelta della fo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608229
Capo III - SERVIZIO DI GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI URBANI

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608230
Art. 3. - (Servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani)

N9

1

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608231
Art. 4 - Art. 6

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608232
Capo IV - REGOLAZIONE REGIONALE DEI SERVIZI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608233
Art. 7 - (Finalità)

1. Al fine di garantire l’efficacia, l’efficienza e l’economicità dei servizi, nonché la conformità dei piani d’ambito alla pianificazione regionale di settore, la regolazione del servizio idrico integrato e del servizio di gestione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608234
Art. 8 - (Controllo di sistema)

1. La Giunta regionale esercita, avvalendosi delle elaborazioni degli osservatori regionali, il controllo di sistema del servizio idrico integrato e del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani, provvedendo in particolare:

a) alla formulazione di indirizzi e linee guida per l’organizzazione e la gestione dei servizi secondo i principi e le finalità della presente legge ", della l.r. 13/1997 e della deliberazione legislativa approvata dal Consiglio regio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608235
Art. 9 - (Osservatori regionali)

1. Presso le strutture regionali competenti per materia operano l’osservatorio regionale dei servizi idrici e l’osservatorio regionale dei rifiuti, di seguito denominati osservatori regionali.

2. Gli osservatori regionali, mediante la costituzione e la gestione di banche dati anche in connessione con i sistemi informativi dei soggetti che detengono informazioni nel settore, svolgono su scala regionale le funzioni di raccolta, elaborazione e restituzione di dati statistici e conoscitivi inerenti:

a) i piani d’ambito, i piani finanziari e i bilanci separati relativi ai servizi di cui alla presente legge;

b) i modelli adottati per l’esercizio delle funzioni di organizzazione, gestione, controllo e programmazione dei servizi ed i relativi costi;

c) il censimento dei soggetti gestori dei servizi e relativi dati dimensionali, tecnici e finanziari di esercizio;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608236
Art. 10 - (Controllo diretto sull’erogazione dei servizi)

1. Gli uffici "delle autorità competenti"

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608237
Art. 11 - (Poteri sostitutivi)

1. In caso di inerzia "delle autorità competenti"N3 nello svolgimento delle funzioni loro attribuite, la Giunt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608238
Art. 12 - (Sanzioni)

1. Per la violazione degli obblighi inerenti la fornitura delle informazioni agli osservatori regionali, si applica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608239
Capo V - CONFERENZA REGIONALE DELL’AMBIENTE


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608240
Art. 13 - (Conferenza regionale dell’ambiente)

1. Ai fini del coordinamento e della verifica delle funzioni dei soggetti istituzionali regionali competenti in materia di ambiente, nonché per la formulazione e l’espressione agli stessi di proposte e pareri, il Presidente della Giunta regionale istituisce, con decreto, la conferenza regionale dell’ambiente.

2. Fanno parte della conferenza regionale dell’ambiente:

a) il Presidente della Giunta regionale o l’assessore da lui delegato, con funzioni di presidente della conferenza;

a bis) il Sindaco della Città metropolitana di Torino o un consigliere delegato;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608241
Capo VI - DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608242
Art. 14 - (Norme transitorie)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608243
Art. 15 - (Consorzio obbligatorio dei comuni per l’Acquedotto del Monferrato)

1. Sono fatti salvi i diritti del Consorzio obbligatorio dei Comuni per l’Acque

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608244
Art. 16 - (Abrogazioni)

1. L’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
696116 4608245
Art. 17 - (Dichiarazione d’urgenza)

1. La presente legge è dichiarata urgente ai sensi dell’articolo 47 dello Statuto ed entra in vigore il giorno della sua pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Piemonte.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Titoli abilitativi
  • Inquinamento acustico
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Gestione delle risorse idriche
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Rifiuti
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • Catasto e registri immobiliari
  • Difesa suolo
  • Edilizia e immobili
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Procedimenti amministrativi
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impianti elettrici
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Fonti alternative
  • Acque per consumo umano
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Demanio
  • Appalti e contratti pubblici
  • Espropriazioni per pubblica utilità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Acque di balneazione

Il “Collegato ambientale” 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella L. 28/12/2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, cosiddetta “Legge sulla green economy” o “Collegato ambientale”), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Concessioni governative
  • Demanio
  • Calamità/Terremoti
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Commercio e mercati
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Calamità
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Imposte sul reddito
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Inquinamento atmosferico
  • Servizio idrico integrato
  • Edifici di culto
  • Edilizia penitenziaria
  • Previdenza professionale
  • Rifiuti
  • Edilizia residenziale
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Scarichi ed acque reflue
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Catasto e registri immobiliari
  • Imposte indirette
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Interventi vari
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Parchi e aree naturali protette
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Fonti alternative
  • Barriere architettoniche
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agevolazioni per la prima casa
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Agevolazioni
  • Accise
  • Acque
  • Acque di balneazione
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica

La Legge di Stabilità 2016 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Prevenzione Incendi
  • Protezione civile
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvedimenti di proroga termini
  • Lavoro e pensioni
  • Demanio idrico
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Tracciabilità
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Rifiuti
  • Beni culturali e paesaggio
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Terremoto Abruzzo
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Accise
  • Acque
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Uffici e luoghi di lavoro
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Scuole
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Appalti e contratti pubblici
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Calamità/Terremoti
  • Commercio e mercati
  • Avvisi e bandi di gara
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Tutti i termini prorogati dal Decreto-Legge “Milleproroghe” 244/2016 (L. 19/2017)

Rassegna completa di tutti i termini in scadenza di interesse di professionisti tecnici, enti e pubbliche amministrazioni, imprese, prorogati dal consueto decreto-legge “Milleproroghe” (D.L. 244/2016 convertito in legge dalla L. 19/2017). Prevenzione incendi; Protezione civile, calamità e terremoti; Appalti, opere e infrastrutture; Pubblica amministrazione; Ambiente, fonti rinnovabili e sicurezza sul lavoro; Varie.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Rifiuti
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Le modifiche al Testo Unico Ambientale introdotte dal D.L. 133/2014 (L. 164/2014) e dalla L. 161/2014

Questo articolo riporta la sintesi operativa di tutte le modifiche introdotte al Testo Unico ambientale di cui al D. Leg.vo 152/2006 ad opera del D.L. 12/09/2014, n. 133 (cosiddetto decreto “sblocca Italia”, convertito in legge dalla L. 11/11/2014, n. 164) e della L. 30/10/2014, n. 161 (cosiddetta “legge europea-bis”), accompagnate, per una migliore comprensione, dai testi delle parti normative modificate. Le modifiche attengono a: gestione del servizio idrico integrato; scarichi di acque reflue; bonifica di siti contaminati; rifiuti; autorizzazioni ambientali; ricerca e coltivazione di idrocarburi; camini e condotti in plastica.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Rifiuti
  • Tutela ambientale
  • Scarichi ed acque reflue
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Le modifiche al Testo Unico ambientale introdotte dal D.L. 91/2014 (conv. L. 116/2014)

Presentiamo una panoramica completa dei numerosi articoli del Codice Ambientale di cui al D. Leg.vo 152/2006 interessati dalle modifiche ed integrazioni introdotte dal D.L. 90/2014, convertito in legge dalla L. 116/2014.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Rifiuti
  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tracciabilità
  • Rifiuti

SISTRI: sanzioni per omessa iscrizione e omesso pagamento

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tracciabilità
  • Rifiuti

SISTRI: applicazione sistema sanzionatorio

  • Scarichi ed acque reflue
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Toscana, scarichi: conclusione degli interventi di realizzazione o adeguamento

  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Demanio
  • Demanio idrico

Scadenza concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative e varie

02/12/2017

24/02/2017

19/11/2016

24/10/2016