FAST FIND : NE11

Dir. UE 23/04/2009, n. 28

DIRETTIVA 2009/28/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 23 aprile 2009 sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE.

Dalla redazione

Fonti rinnovabili: energia idraulica generata da corsi d’acqua artificiali

La Corte di giustizia UE, con la sentenza 02/03/2017, C-4/16, ha incluso nella nozione di energia da fonti rinnovabili di cui all'articolo 2, comma 2, lettera a), della Direttiva 2009/28/CE l’energia idraulica generata utilizzando flussi d’acqua artificiali, specificandone le condizioni.
A cura di:
  • Angela Perazzolo

Promozione dei carburanti da fonti rinnovabili (Direttiva UE 1513/2015)

La Direttiva (UE) n. 2015/1513 - da recepire negli Stati membri entro il 10 settembre 2017 - stabilisce nuovi obiettivi per la promozione dei carburanti provenienti da fonti rinnovabili. Obiettivo principale, garantire un mercato unico per i carburanti destinati ai trasporti stradali e alle macchine mobili non stradali, nonché di assicurare il rispetto dei livelli minimi di protezione dell’ambiente previsti nell’uso di tali carburanti.
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese

Produzione di biocarburanti e i bioliquidi da terreni erbosi

Con il Regolamento n. 1307/2014, la Commissione europea ha definito i criteri e i limiti geografici per la produzione di biocarburanti e bioliquidi da terreni erbosi ad elevata biodiversità, in attuazione dell'art. 7-ter, paragrafo 3, lettera c), della Direttiva n. 98/70/CE relativa alla qualità della benzina e del combustibile diesel e dell'art. 17, paragrafo 3, lettera c), della Direttiva n. 2009/28/CE sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese

Energia rinnovabile a pompe di calore: Decisione n. 2013/114/UE

Nuove norme e linee guida per calcolare l’energia rinnovabile prodotta da tecnologie a pompe di calore.
A cura di:
  • Vincenzo Soragnese

I nuovi incentivi per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni

Una guida chiara ed esaustiva agli incentivi del cosiddetto «Conto termico» introdotti dal Decreto interministeriale 28/12/2012. L’articolo tratta tutti gli aspetti relativi a: interventi e soggetti ammessi e risorse disponibili; spese ammissibili ai fini del calcolo degli incentivi; ammontare e durata degli incentivi; non cumulabilità con altri incentivi statali; procedure per la fruizione e ruoli attribuiti a GSE ed ENEA. Ampio spazio viene poi lasciato a considerazioni di convenienza economica e finanziaria tra le detrazioni fiscali del «36 - 50 per cento» e «55 per cento» e gli incentivi del «Conto termico», con esempi ed una tabella comparativa tra i diversi regimi di incentivazione.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi