FAST FIND : NR27255

L. R. Friuli Venezia Giulia 22/04/2002, n. 12

Disciplina organica dell'artigianato.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 05/12/2003, n. 18
- L.R. 04/06/2004, n. 18
- L.R. 30/07/2009, n. 13
- L.R. 17/06/2011, n. 7
- L.R. 27/02/2012, n. 2
- L.R. 12/04/2012, n. 7
- L.R. 04/04/2013, n. 4
- L.R. 05/12/2013, n. 21
- L.R. 16/05/2014, n. 10
- L.R. 30/12/2014, n. 27
- L.R. 20/02/2015, n. 3
- L.R. 17/07/2015, n. 19
- L.R. 29/12/2016, n. 25
- L.R. 12/05/2017, n. 14
- L.R. 28/12/2017, n. 45
- L.R. 30/03/2018, n. 14
Scarica il pdf completo
628619 4655403
TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655404
CAPO I - Principi generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655405
Art. 1 - (Finalità)

1. La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in attuazione dell’articolo 4, primo comma, n. 7), della legge costituzionale 31 gennaio 1963,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655406
CAPO II - Funzioni in materia di artigianato
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655407
Art. 2 - (Funzioni della Regione)

1. Sono riservate alla Regione:

a) le funzioni di indirizzo e programmazione per lo sviluppo del settore artigiano;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655408
Art. 3 - (Funzioni delegate alle Camere di commercio)

1. Le funzioni amministrative relative alla tenuta dell'Albo provinciale delle imprese artigiane, di seguito denominato A.I.A., sono delegate alle Camere di c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655409
Art. 4 - (Finanziamenti per l'esercizio delle funzioni delegate)

1. La Regione assume a proprio carico le spese per il funzionamento delle Commissioni provinciali per l'artigianato e rimborsa, forfetariamente, le spese per l'esercizio della delega relativa alla tenuta dell'A.I.A..

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655410
Art. 5 - (Trasmissione dati in via telematica)

1. Al fine di semplificare gli adempimenti amministrativi a carico delle imprese, le Camere di commercio mettono

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655411
Art. 6 - (Funzioni trasferite ai Comuni)

1. Sono trasferite ai Comuni le funzioni relative:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655412
TITOLO II - DISCIPLINA GIURIDICA DELL'IMPRESA ARTIGIANA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655413
CAPO I - Definizione di impresa artigiana
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655414
Art. 7 - (Definizione)

1. Il presente capo definisce l'impresa artigiana in conformità ai principi de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655415
Art. 8 - (Imprenditore artigiano)

1. È imprenditore artigiano colui che esercita professionalmente un'attività economica organizzata secondo i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655416
Art. 9 - (Impresa artigiana)

1. È impresa artigiana l'impresa che risponde ai seguenti requisiti:

a) abbia per scopo prevalente lo svolgimento di attività di produzione, fabbricazione, costruzione e trasformazione; di riparazione, lavorazione, trattamento e manutenzione; di compimento di opere; di prestazione di servizi;

b) sia organizzata e operi con il lavoro personale e professionale dell'imprenditore artigiano ed, eventualmente, con quello dei suoi familiari rientranti nei gradi di parentela e di affinità di cui all’articolo 230 bis del codice civile, dei soci di cui all'articolo 10 e dei dipendenti, a condizione che il lavoro complessivamente organizzato nell'impresa abbia funzione preminente sul capitale.

2. Ai sensi del comma 1, lettera a), sono escluse dall'oggetto dell'attività principale dell'impresa artigiana le attività agricole, le attività commercial

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655417
Art. 10 - (Società artigiana)

1. È artigiana la società avente i requisiti indicati agli articoli 9 e 11 e costituita:

a) in forma di società cooperativa, di piccola società cooperativa, di società in nome collettivo, a condizione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655418
Art. 11 - (Organico dell'impresa artigiana)

1. L'impresa artigiana può essere esercitata con la prestazione d'opera di personale dipendente coordinato e diretto dall'imprenditore artigiano o dagli eventuali soci in possesso dei requisiti indicati all'articolo 8, sempreché non superi il limite massimo di venti addetti.

2. In deroga a quanto previsto dal comma 1:

a) il limite degli addetti è ridotto a dieci per le imprese che lavorano in serie, purché la lavorazione non si svolga con processo del tutto automatizzato;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655419
Art. 12 - (Consorzi e società consortili)

1. I consorzi e le società consortili, anche in forma cooperativa, costituiti fra imprese artigiane, possono essere iscritti nella separata sezione dell'A.I.A., con l'indicazione delle relative imprese consorziate.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655420
CAPO II - Albo provinciale delle imprese artigiane
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655421
Art. 13 - (Albo provinciale delle imprese artigiane)

1. È istituito, presso ciascuna Camera di commercio della regione Friuli Venezia Giulia, l'A.I.A. al quale sono tenute a iscriversi le imprese aventi i requisiti artigiani. Le società artigiane a responsabilità limitata con pluralità di soci hanno la facoltà di iscriversi all'A.I.A., ricorrendo le condizioni previste all'articolo 10, comma 2.

2. Ai fini della tenuta dell'A.I.A. ciascuna Camera di commercio si avvale della Commissione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655422
Art. 14 - (Iscrizione, modificazione e cancellazione dall'A.I.A. mediante comunicazione unica)

1. Ai fini dell'iscrizione all'A.I.A. è presentata una dichiarazione al registro delle imprese territorialmente competente, attestante il possesso dei requisiti di qualifica artigiana, in conformità alla normativa applicabile al settore di attività, unitamente alla Scia nei casi previsti dalla legge. La ricevuta rilasciata dal registro delle imprese costituisce titolo per l'immediato avvio dell'attività imprenditoriale, ove sussistano i presupposti di legge, ai sensi dell’articolo 9, comma 3, del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7 (Misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attività economiche e la nascita di nuove imprese), converti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655423
Art. 14 bis - (Iscrizione, modificazione e cancellazione d'ufficio)

1. Qualsiasi pubblica amministrazione che, nell'esercizio delle proprie funzioni, riscontri l'esistenza, la modificazione o la perdita di uno o più requisiti di cui al capo I del presente titolo, ai fini dell'adozione dei provvedimenti di competenza, è tenuta a segnalarlo all'ufficio dell'Albo competente per territorio.

2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655424
Art. 14 ter - (Conservazione dell'iscrizione all'A.I.A., attività stagionale e cancellazione retroattiva dall'A.I.A.)

1. In caso di invalidità, di morte o di intervenuta sentenza che dichiari l'interdizione o l'inabilitazione dell'imprenditore artigiano, l'impresa può conservare, su richiesta, l'iscrizione all'A.I.A. anche in mancanza di uno dei requisiti previsti dall'articolo 8, per un periodo massimo di cinque anni, a condizione che l'esercizio dell'impresa venga assunto dai familiari e affini, o da un amministratore di sostegno dell'imprenditore invalido, deceduto, interdetto o inabilitato, ovvero dal tutore dei medesimi familiari e affini minorenni fino al compimento della maggiore età.

2. I soggetti di cui al comma 1 possono continuare l'esercizio dell'impresa artigiana avvalendosi, ove ne ricorrano i pres

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655425
Art. 15

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655426
Art. 16 - (Ricorsi)

1. Avverso le decisioni delle Commissioni provinciali per l'artigianato relative alla tenuta dell'A.I.A. e all'inquadramento previdenziale e assistenziale dei soggetti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655427
Art. 17 - (Sanzioni)

1. Ai trasgressori delle seguenti disposizioni sono irrogate le sanzioni amministrative di seguito elencate:

a) da 1.600 euro a 9.900 euro in caso di inosservanza delle disposizioni in materia di esercizio abusivo dell'attività artigiana previste all'articolo 13, comma 5; qualora l'impresa non risulti iscritta al registro delle imprese, in aggiunta alla sanzione pecuniaria è disposta l'immediata interruzione dell'attività e il sequestro delle relative attrezzature;

b) da 1.600 euro a 6.900 euro in caso di inosservanza delle disposizioni in materia di utilizzo di riferimenti all'artigianato, previste all'articolo 13, comma 6, e in materia di utilizzo del titolo di maestro artigiano previste all'articolo 23, comma 6;

c) da 100 euro a 600 euro in caso di inosservanza de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655428
CAPO III - Commissioni provinciali per l'artigianato
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655429
Art. 18 - (Istituzione e funzioni)

1. Le Commissioni provinciali per l'artigianato sono istituite in ciascuna provincia della regione quali organi collegiali della Regione Friuli Venezia Giulia che agiscono in qualità di autorità competente per l'esercizio delle funzioni di cui al comma 2 e hanno sede presso le Camere di commercio.

2. Le Commissioni provvedono:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655430
Art. 19 - (Composizione e funzionamento)

1. Le Commissioni sono costituite con decreto del Presidente della Regione, su conforme deliberazione della Giunta regionale, su proposta dell'Assessore competente, e durano in carica cinque anni. Alla scadenza continuano a esercitare le proprie funzioni fino "all'adozione" N29 del decreto di costituzione delle nuove Commissioni.

2. Ciascuna Commissione è composta:

a) da quattro rappresentanti designati dalle organizzazioni degli artigiani di cui all'articolo 2, comma 2;

b) da un funzionario della Direzione centrale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655431
Art. 19 bis - (Ufficio dell'Albo delle imprese artigiane)

1. L'ufficio dell'Albo delle imprese artigiane, istituito ai sensi dell'articolo 3, comma 2, cura la tenuta dell'A.I.A. in collaborazione con la Commissione, nei termini e con le modalità stabiliti dalla presente legge.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655432
Art. 20 - (Vigilanza)

1. Le Commissioni sono sottoposte alla vigilanza della Direzione centrale attività produttive che ne coordina l'attività e può disporre ispezioni e indagini s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655433
CAPO IV - Commissione regionale per l'artigianato
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655434
Art. 21 - (Commissione regionale per l'artigianato)

1. Presso la Direzione centrale attività produttive è istituita la Commissione regionale per l'artigianato, di seguito denominata Commissione regionale, con funzioni di promozione e tutela dell'artigianato che agisce in qualità di autorità competente per l'esercizio delle funzioni di cui al comma 2.

2. La Commissione regionale è l'organismo nel quale sono di norma sviluppate le attività di concertazione tra l'Assessore competente e le organizzazioni degli artigiani di cui all'articolo 2,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655435
Art. 22 - (Composizione e funzionamento)

1. La Commissione regionale è costituita con decreto del Presidente della Regione, su conforme deliberazione della Giunta regionale, su proposta dell'Assessore competente, e dura in carica cinque anni. Alla scadenza continua a esercitare le proprie funzioni fino alla pubblicazione del decreto di costituzione della nuova Commissione regionale.

2. Essa è composta:

a) dall'Assessore competente che la presiede;

b) dal Direttore centrale attività produttive;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655436
CAPO V - Maestro artigiano e bottega scuola
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655437
Art. 23 - (Maestro artigiano)

1. È istituito il titolo di maestro artigiano.

2. Il titolo di maestro artigiano è attribuito dalla Commissione provinciale per l'artigianato su domanda del titolare di impresa artigiana ovvero del socio di questa, purché partecipi personalmente all'attività, ovvero su proposta delle organizzazioni degli artigiani di cui all'articolo 2, comma 2, o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655438
Art. 23 bis - (Bottega scuola)

1. Al fine di valorizzare i mestieri artigiani e consentire di tramandare, in particolare alle giovani generazioni, le conoscenze del saper fare artigiano, l'Amministrazione regionale promuove la costituzione di botteghe scuola, di cui sia titolare o socio lavoratore un maestro art

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655439
TITOLO III - DISCIPLINA DI PARTICOLARI ATTIVITÀ ARTIGIANE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655440
CAPO I - Disposizioni generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655441
Art. 24 - (Segnalazione certificata di inizio attività)

1. Sono soggette alla segnalazione certificata di inizio attività (Scia) le attività svolte dalle imprese artigiane elencate nella Tabella A al decreto legislativo 25 novembre 2016, n. 222 (Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio attività (Scia), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell'articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124). N32

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655442
Art. 24 bis - (Obbligo di comunicazione)

1. Il registro delle imprese comunica allo sportello unico competente per territorio la cessazione del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655443
Art. 24 ter - (Funzioni di vigilanza)

1. I Comuni e le autorità competenti in materia igienico-sanitaria esercitano

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655444
CAPO II - Disciplina dell'attività di estetista e di acconciatore
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655445
Art. 25 - (Attività di estetista)

1. L'attività di estetista comprende tutte le prestazioni e i trattamenti eseguiti sulla superficie del corpo umano il cui scopo esclusivo o prevalente sia quello di mantenerlo in perfette condizioni, di migliorarne e proteggerne l'aspetto estetico, modificandolo attraverso l'eliminazione e l'attenuazione degli inestetismi presenti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655446
Art. 26 - (Conseguimento della qualificazione professionale di estetista)

1. La qualificazione professionale di estetista si consegue, dopo l'adempimento dell'obbligo di istruzione, mediante il superamento di un esame teorico-pratico preceduto dallo svolgimento, in alternativa, di:

a) un corso di formazione professionale seguito da un corso di specializzazione della durata di un anno oppure da un anno di inserimento presso un'impresa di estetista;

b) una anno di attività lavorativa qualificata presso un'impresa di estetista in qualità di dipendente o collaboratore familiare, successiva allo svolgimento di un rapp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655447
Art. 27 - (Attività di acconciatore)

1. L'attività di acconciatore può essere esercitata sia su persone di s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655448
Art. 28 - (Conseguimento della qualificazione professionale di acconciatore)

1. La qualificazione professionale di acconciatore si consegue, dopo l'adempimento dell'obbligo di istruzione, mediante il superamento di un esame teorico-pratico preceduto, in alternativa:

a) dallo svolgimento di un corso di formazione professionale, seguito da un corso di specializzazione ovvero da un periodo di inserimento della durata di un anno presso un'impresa di acconciatura;

b) da un periodo di inserimento della durata di un anno presso un'impresa di acconciatura successivo allo svolgimento di un rapporto di apprendistato della durata prevista dalla contrattazione collettiva di categoria e dallo svolgimento di un apposito corso integrativo di formazione teorica;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655449
Art. 29 - (Regolamento comunale)

1. L'esercizio dell'attività di estetista e di acconciatore è disciplinato con regolamento comunale.

2. Il regolamento comunale, da adottarsi entro novanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, deve prevedere:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655450
Art. 30 - (Esercizio dell'attività)

N71. L'esercizio dell'attività di estetista o di acconciatore, in luogo pubblico o privato, anche a titolo gratuito, stagionale o temporaneo, è subordinato alla presentazione della Scia di cui all'articolo 24, attestante il possesso della qualificazione professionale, nonché la conformità dei locali e delle attrezzature ai requisiti previsti dal regolamento comunale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655451
Art. 31

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655452
Art. 32 - (Vendita di prodotti cosmetici)

1. Alle imprese artigiane esercenti l'attività di estetista o di acconciatore che vendono o comunque cedono alla propria clien

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655453
Art. 33 - (Attività mista)

1. L'attività di estetista può essere svolta anche unitamente all'attività di acconciatore, in forma di imprese esercitate nella medesima sede avente i requisiti previsti dal regolamen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655454
Art. 34

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655455
Capo II bis - Disciplina dell'attività di tatuaggio e di piercing
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655456
Art. 35

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655457
Art. 35 bis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655458
CAPO III - Disciplina dell'attività di panificazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655459
Art. 36 - (Ambito di applicazione)

1. Il presente capo si applica alle imprese di panificazione:

a) che sono abilitate ad attivare un impianto di panificazione che per struttura e organizzazione del lavoro sono in grado di esercitare, nel proprio ambito, l'intero ciclo di produzione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655460
Art. 37 - (Responsabile di panificazione)

1. Il responsabile di panificazione è il titolare, collaboratore familiare, socio prestatore d’opera o dipendente dell'impresa di panificazione che, su specifica designazione del legale rappresentante dell'impresa stessa, da effettuarsi all'atto della presentazione della Scia, presta in misura prevalente la propria opera nell'ambito dello stesso impianto.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655461
Art. 38 - (Esercizio dell'attività di panificazione)

1. L'esercizio dell'attività di cui all'articolo 36 è subordinato alla presentazione della Scia di cui all'articolo 24, con l'indicazione del responsabile della panificazione. Per ciascun

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655462
Art. 39 - (Formazione e aggiornamento professionale)

1. Al fine di sostenere e valorizzare le specificità dell'attività di p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655463
Art. 40

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655464
Capo III bis - Disciplina dell'attività di tintolavanderia
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655465
Art. 40 bis - (Definizione dell'attività e idoneità professionale)

1. L'attività di tintolavanderia comprende i trattamenti di lavanderia, di pulitura chimica a secco e a umido, di tintoria, di smacchiatura, di stireria, di follatura e affini, di indumenti, capi e accessori per l'abbigliamento, di capi in pelle e pelliccia, naturale e sintetica, di biancheria e tessuti per la casa, a uso industriale e commerciale, nonché a uso sanitario, di tappeti, tappezzeria e rivestimenti per arredamento, nonché di oggetti d'uso, articoli e pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655466
Art. 40 ter - (Esercizio dell'attività)

1. L'esercizio dell'attività di tintolavanderia e di lavanderia self service è disciplinato con regolamento comunale, da adottarsi sentite le organizzazioni di cui all'articolo 2, comma 2, operanti a livello locale. Il regolamento prevede:

a) le superfici minime dei locali;

b) i requisiti di sicurezza e igienico-sanitari dei locali nei quali viene svolta l'attività, delle apparecchiatu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655467
TITOLO IV - INTERVENTI A FAVORE DELLE IMPRESE ARTIGIANE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655468
CAPO I - Disposizioni generali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655469
Art. 41 - (Tipologia di incentivi)

1. Al fine di favorire lo sviluppo delle imprese artigiane, l'Amministrazione regionale concede gli incentivi di seguito indicati:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655470
Art. 42 - (Soggetti beneficiari)

1. Gli incentivi di cui all'articolo 41 sono concessi alle imprese, ai consorzi e alle società consortili, anche in forma cooperativa, iscritti all'A.I.A. e che rientrino nelle definizioni di microimpresa, piccola o media impresa come indicate e aggiornate con decreto del Presidente della Giunta regionale, in conformità alle disposizioni dell'Unione europea, ai sensi dell'articolo 38, comma 3, della legge regionale 7/2000.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655471
Art. 42 bis - (Aiuti alle imprese di nuova costituzione)

1. Le nuove imprese artigiane possono beneficiare degli incentivi in conto capitale s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655472
Art. 43 - (Vincolo di destinazione)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655473
Art. 44 - (Modalità e misure d'intervento)

1. Gli incentivi sono concessi nei limiti di intensità di aiuto consentiti dalla normativa dell'Unione europea per le piccole e medie imprese, comprese le eventuali maggiorazioni spettanti in caso di ammissione di tutto o parte del territorio regionale alla deroga di cui “all'articolo 107”

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655474
Art. 44 bis - (Interventi urbanistici ed edilizi)

1. Gli incentivi alle imprese artigiane per gli interventi aventi rilevanza urbanistica ed edilizia di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655475
CAPO II - Fondo di rotazione a favore delle imprese artigiane del Friuli Venezia Giulia
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655476
Art. 45 - (Fondo di rotazione a favore delle imprese artigiane del Friuli Venezia Giulia)

N141. In attuazione dell’articolo 7 della legge 9 gennaio 1991, n. 19, come sostituito dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655477
Art. 46 - (Finalità del fondo)

N141. Le dotazioni del Fondo sono utilizzate per l'attivazione di finanziamenti a condizioni agevolate, della durata massima di quindici anni, nel r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655478
Art. 47 - (Gestione del fondo)

N141. L'amministrazione del Fondo è affidata ad un Comitato di gestione, di seguito denominato Comitato, con sede presso la banca che assicura il supporto tecnico, amministrativo e organizzativo al Comitato medesimo.

2. Il Comitato è nominato con decreto del Presidente della Regione, previa deliberazione della Giunta regionale, su proposta dell'Assessore competente, ed è composto:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655479
Art. 48 - (Convenzione con l'ente gestore)

N141. Per assicurare al Comitato un adeguato supporto tecnico, amministrativo e organizzativo, l'Amministrazione regionale stipula una convenzione con l'ente gestore, selezionato tramite procedure a evidenza pubblica.

2. La convenzione di cui al comma 1 deve disciplin

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655480
CAPO III - Locazione finanziaria
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655481
Art. 49

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655482
CAPO IV - Finanziamenti agevolati tramite il Mediocredito
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655483
Art. 50 - (Finanziamenti agevolati per sostenere gli investimenti aziendali)

N141. L'Amministrazione regionale è autorizzata

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655484
Art. 51- (Finanziamenti agevolati per sostenere le esigenze di credito a breve termine)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655485
CAPO V - Cassa per il credito alle imprese artigiane SpA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655486
Art. 52

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655487
Art. 52 bis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655488
Art. 53

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655489
CAPO V bis - Finanziamenti per ricerca, sviluppo e trasferimento tecnologico
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655490
Art. 53 bis - (Iniziative finanziabili)

N211. L'Amministrazione regionale, al fine di promuovere l'innovazione e di favorire il trasferimento delle conoscenze al sistema produttivo regionale, è autorizzata a concedere contributi in conto capitale, se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655491
Art. 53 ter - (Criteri per la concessione e per l'erogazione anticipata dei contributi)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655492
CAPO VI - Finanziamenti per sostenere l'artigianato artistico, tradizionale e dell'abbigliamento su misura
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655493
Art. 54 - Finanziamenti a favore dell'artigianato artistico, tradizionale e dell'abbigliamento su misura

1. Al fine di promuovere l'artigianato artistico, tradizionale e dell'abbigliamento su misura nei centri urbani, l'Amministrazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655494
CAPO VII - Finanziamenti per sostenere l'adeguamento di strutture e impianti
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655495
Art. 55 - (Finanziamenti per l'adeguamento di strutture e impianti)

1. L'Amministrazione regionale è autorizzata a concedere alle imprese artigian

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655496
CAPO VII BIS - Contributi per sostenere l’ammodernamento tecnologico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655497
Art. 55 bis - Contributi per l’ammodernamento tecnologico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655498
CAPO VIII - Incentivi per l'acquisizione di servizi e la valorizzazione della produzione e per la diffusione e promozione del commercio elettronico
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655499
Art. 56 - (Acquisizione di servizi e valorizzazione della produzione)

1. L'Amministrazione regionale, al fine di favorire l'ammodernamento delle imprese artigiane e la commercializzazione dei prodotti e dei servizi artigiani, è autorizzata ad assegnare alle imprese stesse contributi nel limite massimo del 50 per cento delle spese ammissibili

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655500
Art. 57 - (Diffusione e promozione del commercio elettronico)

1. L'Amministrazione regionale, al fine di favorire lo sviluppo e l'ammodernamento delle imprese artigiane, è autorizzata a concedere alle imprese stesse e ai loro consorzi contributi per facilitarne l'accesso al commercio elettronico.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655501
CAPO IX - Agevolazioni all'accesso al credito
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655502
Art. 58 - (Consorzi di garanzia fidi)

1. L'Amministrazione regionale è autorizzata a promuovere lo sviluppo e l'attività di consorzi o società consortili anche in form

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655503
Art. 59 - (Finanziamenti ai Congafi)

1. L'Amministrazione regionale è autorizzata ad integrare i fondi rischi dei Congafi, a condizione che:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655504
Art. 60 - (Consorzio di secondo grado)

1. I Congafi possono costituire un consorzio o una società consortile, anche in forma cooperativa, a carattere regionale, volto a convalidare la loro capacit&agrav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655505
Art. 60 bis - (Contributi alle imprese artigiane di piccolissime dimensioni)

1. Al fine di incrementare le possibilità di accesso al credito e di promuovere la bancabilità delle imprese artigiane di piccolissime dimensioni, l'Amministrazione regionale è autorizzata a conced

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655506
CAPO X - Incentivi per la successione nell'impresa
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655507
Art. 61

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655508
Art. 62 - (Successione nell'impresa)

1. L'Amministrazione regionale, al fine di favorire la continuità e il ricambio generazionale dell'impresa artig

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655509
CAPO XI - Agevolazioni inerenti l'imposta regionale sulle attività produttive
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655510
Art. 63 - (Riduzione delle aliquote)

1. La legge finanziaria regionale prevede, a decorrere dal periodo d'imposta in corso all'1 gennaio successivo all'entrata in vigore della presente legge, la riduzione dell'aliquota dell'imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) per le nuove imprese artigiane che si iscriv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655511
Art. 64 - (Contributi in forma di credito d'imposta)

1. L'Amministrazione regionale è autorizzata ad assegnare alle imprese artigiane e loro consorzi aventi il domicilio fiscale nel territorio regionale contributi nella forma del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655512
CAPO XII - Formazione e occupazione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655513
Art. 65 - (Formazione per la nuova imprenditorialità)

1. L'Amministrazione regionale promuove, nell'ambito della programmazione regionale i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655514
Art. 66 - (Informazioni, orientamento e animazione)

1. L'Amministrazione regionale assicura, anche tramite altri soggetti, un servizio di informazione, orientamento e animazione per la costituzione di impresa artigiana. Coloro che intendono avviare per la prima volta un'impresa artigiana o che intendono divenire titolari di impresa artigiana esistente ricevono i predetti servizi gratuitamente.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655515
Art. 67

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655516
Art. 68

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655517
Art. 68 bis - (Interventi a sostegno dell'EBIART)

1. L'Amministrazione regionale è autorizzata ad assegnare all'Ente bilaterale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655518
TITOLO V - DISTRETTI ARTIGIANALI

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655519
TITOLO V BIS - CENTRO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE IMPRESE ARTIGIANE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655520
Capo I - Centro di assistenza tecnica alle imprese artigiane
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655521
Art. 71 bis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655522
Art. 71 ter

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655523
TITOLO VI - CENTRO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE IMPRESE ARTIGIANE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655524
CAPO I - Centro di assistenza tecnica alle imprese artigiane
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655525
Art. 72 - (Centro di assistenza tecnica alle imprese artigiane)

1. Per un efficiente ed efficace esercizio delle funzioni delegate ai sensi dell'articolo 72 bis le organizzazioni di cui all'articolo 2, comma 2, possono attivare processi di aggregazione finalizzat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655526
Art. 72 bis - (Delega di funzioni al CATA)

1. È delegata al CATA l'attuazione del Programma annuale di settore di cui all'articolo 21, comma 3. La Regione assume a proprio carico gli oneri derivanti dall'esercizio di tale delega.

2. Con regolamento sono definiti, da parte della Direzione centrale attività produttive, nel rispetto della normativa comunitaria vigente, i criteri e le modalità per l'attuazione degli interventi previsti al comma 1.

3. Sono, altresì, delegate al CATA le funzioni amministrative concernenti la concessione dei seguenti incentivi:

a) incentivi alle imprese di nuova costituzione di cui all'articolo 42 bis;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655527
Art. 72 ter - (Fondo CATA per gli incentivi alle imprese)

1. Per l'esercizio delle funzioni delegate di cui all'articolo 72 bis, comma 3, è istituito il Fondo CATA per gli incentivi alle imprese, di seguito denominato Fondo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655528
TITOLO VII - NORME FINALI E TRANSITORIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655529
CAPO I - Norme finali e transitorie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655530
Art. 73 - (Trasferimenti di fondi statali)

1. Le risorse statali trasferite ai sensi della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655531
Art. 74 - (Procedimenti in corso)

1. Ai procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della presente legge conti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655532
Art. 75 - (Regolamenti d'esecuzione)

1. Con uno o più regolamenti d'esecuzione da emanarsi entro centottanta giorni dal termine di cui all'articolo 80, comma 2, sono stabilit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655533
Art. 76 - (Norma interpretativa)

1. Il rinvio ad atti legislativi e regolamentari operato dalla presente legge regiona

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655534
Art. 77 - (Norme transitorie)

1. Le imprese, i consorzi e le società consortili artigiane che risultino iscritti, rispettivamente, all'albo di cui all’articolo 2 della legge regionale 24 febbraio 1970, n. 6, e alla separata sezione dell'albo di cui agli articoli 31 bis e 31 ter della medesima legge regionale 6/1970, sono di diritto iscritti all'albo istituito dall'articolo 13 della presente legge.

2. Le autorizzazioni già rilasciate dai Comuni ai sensi della legge 14 febbraio 1963, n. 161, per l'esercizio dell'attività di barbiere, acconciatore, parrucchiere per uomo, parrucchiere per donna, parrucchiere misto si intendono idonee allo svolgimento dell'attività di parrucchiere misto di cui all'articolo 27.

3. Fino all'entrata in vigore del regolamento di cui all'articolo 14, comma 7, continuano a trovare applicazione, in quanto compatibili con le norme della presente legge, le disposizioni di cui alla legge regionale 6/1970 e relativa disciplina attuativa in materia di modulistica e di procedure per l'iscrizione, modifica e cancellazione dall'A.I.A., nonché le disposizioni contenute nell'allegato alla legge regionale 10 aprile 1972, n. 17.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655535
Art. 78 - (Abrogazioni)

1. Sono abrogate con decorrenza dal trentesimo giorno successivo alla data della pubblicazione della presente legge sul Bollettino Ufficiale della Regione, ad eccezione delle disposizioni di modifica o integrazione delle disposizioni elencate al comma 2, le seguenti disposizioni:

a) I capi I, II, IV, VI, VI bis e VII della legge regionale 24 febbraio 1970, n. 6;

b) la legge regionale 1 giugno 1970, n. 17;

c) la legge regionale 27 novembre 1971, n. 52;

d) la legge regionale 10 aprile 1972, n. 17;

e) la legge regionale 1 agosto 1972, n. 32;

f) l’articolo 8 della legge regionale 20 agosto 1973, n. 49;

g) la legge regionale 16 maggio 1974, n. 20;

h) la legge regionale 16 maggio 1974, n. 21;

i) la legge regionale 26 aprile 1977, n. 20;

l) la legge regionale 25 luglio 1977, n. 41;

m) la legge regionale 24 aprile 1978, n. 26;

n) gli articoli da 7 a 14 della legge regionale 28 aprile 1978, n. 30;

o) la legge regionale 22 gennaio 1979, n. 1;

p) la legge regionale 22 gennaio 1979, n. 2;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655536
Art. 79 - (Norme finanziarie)

1. Per le finalità previste dal combinato disposto dei commi 1 e 2 dell'articolo 4 è autorizzata la spesa complessiva di euro 1.032.000, suddivisa in ragione di euro 516.000 per ciascuno degli anni 2003 e 2004, a carico dell'unità previsionale di base 13.1.63.1.336 dello stato di previsione della spesa del bilancio pluriennale per gli anni 2002-2004, con riferimento al capitolo 8608 (1.1.158.2.10.23) che si istituisce, a decorrere dall'anno 2003, nel documento tecnico allegato al citato bilancio - alla rubrica n. 63 - Servizio per lo sviluppo dell'artigianato - con la denominazione “Rimborso annuo alle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura delle spese sostenute per l'esercizio delle funzioni delegate in materia di artigianato e per il funzionamento delle Commissioni provinciali per l'artigianato” e con lo stanziamento complessivo di euro 1.032.000, suddiviso in ragione di euro 516.000 per ciascuno degli anni 2003 e 2004. Al relativo onere si provvede mediante riduzione di pari importo, nell'ambito della medesima unità previsionale di base, dello stanziamento del capitolo 8607 del documento tecnico citato, intendendosi corrispondentemente revocate le relative autorizzazioni di spesa per gli anni 2003 e 2004.

2. Per il finanziamento dei programmi di cui all'articolo 21, comma 2, lettera h), relativamente all'attuazione delle iniziative di cui alle lettere e), f) e g), del medesimo comma 2, è autorizzata la spesa complessiva di euro 600.000, suddivisa in ragione di euro 300.000 per ciascuno degli anni 2003 e 2004, a carico dell'unità previsionale di base 13.1.63.2.1906 “Spese per iniziative di promozione e sviluppo dell'artigianato” che si istituisce, a decorrere dall'anno 2003, nello stato di previsione della spesa del bilancio pluriennale per gli anni 2002-2004 - alla funzione-obiettivo n. 13 - programma n. 1 - rubrica n. 63 - spese d'investimento -, con lo stanziamento complessivo di euro 600.000, suddiviso in ragione di euro 300.000 per ciascuno degli anni 2003 e 2004, riferito al capitolo 8917 (2.1.280.3.10.23) di nuova istituzione, a decorrere dall'anno 2003, nel documento tecnico allegato al citato bilancio - alla rubrica n. 63 - Servizio per la qualità delle imprese artigiane - con la denominazione “Finanziamento dei programmi della Commissione regionale per l'artigianato per l'attuazione di iniziative di promozione e sviluppo dell'artigianato”. Al relativo onere si provvede ai sensi del comma 23.

3. Gli oneri derivanti dall'applicazione dell'articolo 22, commi 11 e 12, e dell'articolo 26, comma 5, fanno carico all'unità previsionale di base 52.3.1.1.663 dello stato di previsione della spesa del bilancio pluriennale per gli anni 2002-2004 e del bilancio per l'anno 2002, con riferimento al capitolo 150 del documento tecnico allegato ai bilanci medesimi.

4. L'Amministrazione regionale è autorizzata ad effettuare conferimenti al "Fondo di rotazione a favore delle imprese artigiane del Friuli Venezia Giulia" di cui all'articolo 45, comma 1, per la concessione dei finanziamenti di cui all'articolo 46, comma 1, ai soggetti indicati all'articolo 42.

5. Per le finalità previste dal comma 4 è autorizzata la spesa complessiva di euro 7.746.000, suddivisa in ragione di euro 5.500.000 per l'anno 2003 e di euro 2.246.000 per l'anno 2004 a carico dell'unità previsionale di base 13.2.9.2.343 dello stato di previsione della spesa del bilancio pluriennale per gli anni 2002-2004, con riferimento al capitolo 1370 (2.1.253.3.10.23) che si istituisce, a decorrere dall'anno 2003, nel documento tecnico allegato al citato bilancio - alla rubrica n. 9 - Servizio del credito - con la denominazione “Conferimenti al Fondo di rotazione a favore delle imprese artigiane del Friuli Venezia Giulia per la concessione di finanziamenti per investimenti aziendali” e con lo stanziamento complessivo di eur

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
628619 4655537
Art. 80 - (Entrata in vigore)

1. La presente legge entra in vigore trenta giorni dopo la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione.

2. Le disposizioni di cui ai titoli IV, V e VI entrano in vigore l'1 gennaio dell'anno successivo alla data della pubblicazione della presente legge sul Bollettino Ufficiale della Regione.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Testo coordinato con modifiche fino alla L.R. 10/2014.

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Imprese

Friuli Venzia Giulia, contributi alle start up artigiane

Contributo a fondo perduto del 40% o 50% per la promozione e sostegno alla nascita di nuove imprese artigiane iscritte all’Albo provinciale delle imprese artigiane (A.I.A.). L‘investimento deve essere compreso tra i 5.000 ed i 75.000 euro. Ammissibili le spese sostenute nei 6 mesi antecedenti l’iscrizione, fino ai 24 mesi successivi, in particolare: spese legali; acquisto di macchinari, attrezzature, arredi e programmi informatici; opere edili e impiantistica; progettazione, direzione lavori e collaudo; salario dei dipendenti a tempo indeterminato; spese per facilitare l’accesso al commercio elettronico.
A cura di:
  • Club Mep Network
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Provvidenze
  • Imprese
  • Finanza pubblica

Molise: high tech business per start up innovative

Contributo a fondo perduto dal 50% al 70%, fino ad un massimo di 100 mila o 120 mila euro, per la creazione e il consolidamento di start up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza ed alle iniziative di spin-off della ricerca. Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente avviso i piani di impresa coerenti con gli ambiti prioritari di intervento di cui alla RIS3 -sistema agroalimentare, industrie culturali, turistiche e creative, scienze della vita, innovazione nel sistema ICT- che prevedono un investimento minimo di 20 mila euro. I piani possono riguardare, fra le altre, la progettazione, lo sviluppo, la personalizzazione, il collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi; consulenze specialistiche tecnologiche.
A cura di:
  • Club Mep Network
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Imprese

Emilia Romagna: sostegno alle start up innovative per il 2018

Contributo in conto capitale fino al 60% delle spese, elevabile al 70% in caso di assunzione di dipendenti a tempo indeterminato entro la fine del progetto, per l’avvio e la crescita di start up innovative ad elevato contenuto tecnologico basate sulla valorizzazione economica dei risultati della ricerca e, comunque, di nuovi prodotti e servizi di alta tecnologia o ad alto contenuto innovativo. Richiesta la documentazione antimafia solo per progetti che superano i 150.000 euro di contributo. Domande dal 02/07/2018 al 15/11/2018.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Fisco e Previdenza
  • Impiantistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Norme tecniche
  • Urbanistica
  • Appalti e contratti pubblici
  • Aree urbane
  • Assicurazione obbligatoria infortuni sul lavoro e malattie professionali
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Autorità di vigilanza
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Procedimenti amministrativi
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Barriere architettoniche
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Informatica
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Istruzione, università e ricerca
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Accise
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Difesa suolo
  • Imposte indirette
  • Mercato del gas e dell'energia
  • Previdenza professionale
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imprese
  • Imposte sul reddito
  • Titoli abilitativi
  • Condominio
  • Lavoro e pensioni
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Tutela ambientale
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi
  • Ospedali e strutture sanitarie

La Legge di Bilancio 2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di Bilancio 2017 (L. 11 dicembre 2016, n. 232), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Imprese
  • Provvidenze
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Finanza pubblica

Smart&Start 2014-2020: il nuovo regime di aiuto alle startup innovative

Con la pubblicazione del D.M. 24/09/2014, e la successiva Circolare 68032/2014, è ufficialmente partito dal 14/11/2014 il nuovo regime "Smart&Start", di sostegno alle "start-up innovative". Molte le novità: dall'estensione a tutto il territorio nazionale, ai soggetti beneficiari, dalla tipologia di finanziamento ai requisiti richiesti. Domande al via il 16/02/2015. AGGIORNAMENTO: D.M. 09/08/2016, pubblicato sulla G.U. del 20/10/2016, n. 246.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Imprese
  • Provvidenze
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Protezione civile
  • Finanza pubblica
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti

Termini di pagamento utenze e fatture varie comuni colpiti dal sisma di agosto 2016 (soggetti con fabbricato inagibile)

  • Imprese
  • Compravendita e locazione
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti
  • Calamità
  • Terremoto Centro Italia 2016

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

  • Finanza pubblica
  • Norme tecniche
  • Protezione civile
  • Provvidenze
  • Calamità/Terremoti
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Calamità

Campania: rischio sismico e contributi per la prevenzione sismica

  • Calamità/Terremoti
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Calamità
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Norme tecniche

Campania: rischio sismico e contributi per la messa in sicurezza degli edifici pubblici

  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Provvidenze

Lombardia, sisma 2012: avviso pubblico per fabbisogno residuo danni per la provincia di Mantova