FAST FIND : NN10346

Circ. Ag. Entrate 04/08/2004, n. 35/E

Rideterminazione dei valori di acquisto delle partecipazioni e dei terreni - Proroga dei termini - Articolo 6-bis del decreto-legge 24 dicembre 2003, n. 355, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2004, n. 47.
Scarica il pdf completo
62587 520927
[Premessa]



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62587 520928
Premessa

L’articolo 6-bis del decreto-legge 24 dicembre 2003, n. 355, inserito in sede di conversione da

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62587 520929
Rideterminazione del valore al 1° gennaio 2002

Come noto, gli articoli 5 e 7 della legge 28 dicembre 2001, n. 448 R (legge finanziaria per il 2002) hanno inizialmente consentito ai contribuenti che detenevano alla data del 1° gennaio 2002 titoli, quote o diritti, non negoziati in mercati regolamentati, nonché terre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62587 520930
Rideterminazione del valore al 1° gennaio 2003

Successivamente, l’articolo 2, comma 2, del decreto-legge 24 dicembre 2002, n. 282, convertito dalla legge 21 febbraio 2003, n. 27, R ha previsto l’applicazione degli articoli 5 e 7 dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62587 520931
Rideterminazione del valore al 1° luglio 2003

Ciò premesso, si fa presente che il termine del 30 settembre 2004, da ultimo previsto dall’articolo 6-bis del decreto-legge n. 355 del 2003, si riferisce alle partecipazioni e ai terreni detenuti alla data del 1° luglio 2003. Come già chiarito, da ultimo nel comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate dell’11 marzo 2004, anche detta disposizione non va intesa come proroga dei precedenti termini.

Pertanto, il contribuente che abbia proceduto a rideterminare il valore delle partecipazioni e/o dei terreni alla data del 1° gennaio 2003 (ovvero alla data del 1° gennaio 2002), ove lo ritenga opportuno, potrà usufruire della nuova norma agevolativa, ma dovrà in tal caso determinare mediante una nuova perizia giurata di stima il valore delle partecipazioni e/o dei terreni al 1° luglio 2003, nonché procedere al versamento dell’impost

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62587 520932
1. La perizia giurata di stima

Come accennato, alla luce delle nuove disposizioni previste dall’articolo 6-bis del decreto-legge n. 355 del 2003, i contribuenti che detengono partecipazioni non negoziate in mercati regolamentati e terreni edificabili e con destinazione agricola, alla data del 1° luglio 2003, possono rideterminare i valori di acquisto di tali partecipazioni e/o terreni a tale data.

Il nuovo valore è determinato sulla base di una perizia giurata di stima; in particolare, per le partecipazioni il valore è determinato in relazione alla frazione del patrimonio netto della società (associazione o ente) rappresentativa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62587 520933
2. Il pagamento dell’imposta sostitutiva

I contribuenti che intendono avvalersi della rideterminazione dei valori di acquisto delle partecipazioni e/o dei terreni, alla data del 1° luglio 2003, devono corrispondere un’imposta sostitutiva nella misura del:

- 2 percento del valore risultante dalla perizia, per le partecipazioni non qualificate;

- 4 percento del valore risultante dalla perizia, per le partecipazioni qualificate e per i terreni.

L’imposta può essere versata entro il 30 settembre 2004 in un’unica soluzione ovvero essere rateizzata fino ad un massimo di tre rate annuali di pari importo, a decorrere dalla medesima data. Sull’importo delle rate successive alla prima sono dovuti gli interessi nella misura del 3 per cento annuo da versarsi contestualmente a ciascuna rata (30 settembre 2005 e 30 settembre 2006).

Per i contribuenti che si sono avvalsi della rideterminazione dei valori alla data del 1° gennaio 2003 – e non in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62587 520934
3. Ulteriori adempimenti

I contribuenti che determinano i redditi diversi di natura finanziaria ai sensi dell’articolo 5 del D.Lgs. n. 461 del 1997 (regime dichiarativo), devono indicare i dati relativi alla rideterminazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62587 520935
4 Casi particolari: partecipazioni ricevute in donazione

Si ritiene opportuno fornire alcune precisazioni per i casi in cui la partecipazione sia pervenuta al contribuente per effetto di una donazione.

In particolare, si fa riferimento all’ipotesi in cui sia stata trasmessa a più soggetti, per donazione o altro atto di liberalità tra vivi, una partecipazione qualificata ed i beneficiari acquisiscono ciascuno una quota della stessa che rappresenta una partecipazione non qualificata.

In tale caso, qualora uno o più dei beneficiari della donazione intendano rideterminare il valore della prop

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62587 520936
5. Il valore di acquisto dei terreni edificabili e con destinazione agricola

L’articolo 7, comma 6, della legge n. 448 del 2001 stabilisce che “la rideterminazione del valore di acquisto dei terreni edificabili costituisce valore normale minimo di riferimento, ai fini delle imposte sui redditi, dell’imposta di registro e dell’imposta ipotecaria e catastale”.

Con circolare 1° febbraio 2002, n. 15/E è stato chiarito che, qualora il venditore intenda discostarsi dal valore attribuito a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

Rivalutazione dei terreni edificabili e agricoli e delle partecipazioni non negoziate

DISCIPLINA DELLA RIVALUTAZIONE DEI TERRENI EDIFICABILI E AGRICOLI (Regole generali del meccanismo e vantaggi; Tempistiche e termini di scadenza e aliquota d’imposta; Dettagli della disciplina; Recupero delle imposte pagate in eventuali precedenti rivalutazioni; Esempi pratici applicativi) - PRINCIPALI INDICAZIONI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE (Versamento effettuato oltre la scadenza; Mancato utilizzo del valore rivalutato; Mancato versamento delle rate successive; Giuramento perizia successivo all’atto; Omessa indicazione del valore rivalutato nell’atto; Ulteriori precisazioni varie) - VALUTAZIONI DI CONVENIENZA (Variabili di convenienza generali; Valutazioni in caso di trasferimento di diritti reali di godimento; Riepilogo delle variabili di convenienza) - RIVALUTAZIONE DI PARTECIPAZIONI SOCIETARIE - MODALITÀ DI VERSAMENTO E INDICAZIONE IN DICHIARAZIONE DEI REDDITI.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici

Agevolazioni fiscali per acquisto di abitazioni in fabbricati interamente ristrutturati

TIPOLOGIE DI AGEVOLAZIONI E NORMATIVA DI RIFERIMENTO (Detrazioni fiscali per interventi di recupero in generale; Detrazioni fiscali per acquisto di immobili in fabbricati interamente ristrutturati; Acquisto dall’impresa di immobili demoliti e ricostruiti con miglioramento sismico) - AMBITO SOGGETTIVO E OGGETTIVO DI APPLICAZIONE DELLA DETRAZIONE (Soggetti che possono usufruire della detrazione; Tipologie di immobili che possono essere acquistati; Interventi di recupero ammissibili sul fabbricato; Imprese che possono effettuare gli interventi e la successiva vendita; Successivo trasferimento dell’immobile) - CONDIZIONI E CASI PARTICOLARI PER LA FRUIZIONE DELLA DETRAZIONE (Ristrutturazione dell’intero fabbricato; Tempo limite per effettuare l’acquisto dalla fine dell’intervento; Cumulabilità della detrazione con altre agevolazioni; Pagamenti in acconto; Acquisto pro-quota; Acquisto di più unità immobiliari; Forma dei pagamenti e adempimenti vari; Costituzione del diritto di usufrutto) - ESEMPI - CESSIONE DEL CREDITO FISCALE DERIVANTE DALL’AGEVOLAZIONE - IMPOSTE INDIRETTE (IVA, REGISTRO E IPOCATASTALI) SUGLI ATTI.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Trattamento fiscale delle convenzioni urbanistiche e degli atti conseguenti

BREVE QUADRO NORMATIVO (Agevolazioni per edilizia economica e popolare e Piani degli insediamenti produttivi; Estensione all’edilizia convenzionata in genere ad opera della L. 10/1977; Ampliamento dell’agevolazione per l’edilizia convenzionata; Permanenza in vigore delle agevolazioni; Approfondimenti sulle convenzioni urbanistiche) - TIPOLOGIE DI ATTI RIENTRANTI NELL’AGEVOLAZIONE (In generale; Piani di lottizzazione ad iniziativa privata; Applicazione dell’agevolazione anche in assenza di consorzio tra colottizzanti; Ammissibilità agevolazioni a prescindere dal titolo di acquisizione delle aree; Ammissibilità agevolazioni anche in assenza di esproprio; Atti di ridistribuzione immobiliare fra colottizzanti; Trasformazione del diritto di superficie in piena proprietà degli alloggi di edilizia economica e popolare; Cessione di opere di urbanizzazione al Comune; Cessione di diritti edificatori da parte del Comune; Asservimento di area a parcheggio ai sensi dell’art. 18 della L. 765/1967; Acquisizione di un complesso immobiliare di un privato da parte di un Comune; Cessione da Comune a privato per successiva esecuzione piano di recupero; Conferimento e redistribuzione di aree in un consorzio di urbanizzazione) - ULTERIORI REQUISITI SOGGETTIVI ED OGGETTIVI PER L’APPLICAZIONE DEL REGIME DI FAVORE - ALTRE AGEVOLAZIONI SOPPRESSE DAL 01/01/2014 (Agevolazioni per trasferimenti di immobili compresi in piani urbanistici particolareggiati; Agevolazioni per trasferimenti di immobili compresi in piani di recupero).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza

Ammortamento maggiorato su beni strumentali nuovi (c.d. super ammortamento)

Il “Super-ammortamento” è un incentivo fiscale che prevede che per imprese e professionisti che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi è maggiorato il costo di acquisizione di tali beni, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria. Aumentando gli ammortamenti, i contribuenti possano alzare in modo figurativo i costi, riducendo le imposte da pagare. La misura è stata introdotta dalla L. 208/2015 ed in seguito prorogata e rimodulata da successive disposizioni.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Imposte sul reddito
  • Compravendita e locazione
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza

Caratteristiche e disciplina delle locazioni brevi

DISCIPLINA CIVILISTICA DELLE LOCAZIONI E RATIO DELLA NORMA SPECIALE - DEFINIZIONE E CARATTERISTICHE DEL CONTRATTO DI LOCAZIONE BREVE Caratteristiche dei soggetti; Oggetto del contratto; Durata del contratto - REGIME FISCALE DELLE LOCAZIONI BREVI - INTERMEDIARI COINVOLTI NELLA STIPULA DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE BREVE - ADEMPIMENTI A CARICO DEGLI INTERMEDIARI Trasmissione dei dati; Applicazione della ritenuta; Pagamento dell’imposta di soggiorno; Conservazione dei dati; Sanzioni - BANCA DATI DELLE STRUTTURE RICETTIVE E IMMOBILI DESTINATI ALLE LOCAZIONI BREVI
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Protezione civile
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Fisco e Previdenza
  • Calamità/Terremoti

Sisma maggio 2012: termine ultimo esenzione IMU per i fabbricati dichiarati inagibili