FAST FIND : NN10303

Circ. Min. Economia e Fin. 09/07/2010, n. 16063

Valorizzazione immobili pubblici. Linee guida generali per la costituzione di un fascicolo immobiliare.
Scarica il pdf completo
62544 537102
[Premessa]



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62544 537103
Finalità della circolare


Le presenti Linee Guida generali per la c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62544 537104
Cenni sulla normativa

La normativa di riferimento si rinviene nella legge 23 dicembre 1998, n. 448, R all'art. 19 (Beni immobili statali); nel decreto legge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62544 537105
La conoscenza del patrimonio immobiliare: fase della ricognizione

La ricognizione degli immobili di proprietà degli enti non territoriali deve avere come obiettivo l'acquisizione delle informazioni riguardanti i beni oggetto del compendio, per le quali si distinguono tre tipologie: tecnica, amministrativogestionale, storicoartistica.

In particolare, le informazioni tecniche si riferiscono ai dati che consentono la localizzazione geografica e l'identificazione catastale completa dei beni.

Gli immobili esistenti sul territorio nazionale, a seguito di dichiarazione da parte dei soggetti obbligati, so

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62544 537106
Il fascicolo immobiliare: elementi costitutivi

Il fascicolo immobiliare è la carta d'identità dell'immobile, inteso nelle sue accezioni di complesso, fabbricato o singola unità. Esso è predisposto dall'Ente e deve essere opportunamente composto dai seguenti documenti, organizzati, a seconda del caso, in documenti relativi al complesso immobiliare, ai singoli fabbricati che lo compongono o alle singole unità immobiliari in cui i fabbricati sono articolati:

— titolo di provenienza, ove esistente, e copia della nota di trascrizione rilasciata dai Servizi di pubblicità immobiliare dell'Agenzia del territorio. In assenza di specifiche norme che ne attestano la proprietà (cfr. artt. 1 e 3, commi 18 e 19, del decreto legge 25 settembre 2001, n. 351, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 novembre 2001, n. 410), R i titoli di provenienza devono essere acquisiti agli atti. Nel caso in cui la proprietà in capo agli Enti sia garantita per legge, la ricostruzione documentale dei vari passaggi di proprietà costituisce elemento conoscitivo indispensabile.

Per gli immobili situati nei territori ove vige il sistema del libro fondiario, denominato anche sistema catastale tavolare, si rinvia ai relativi atti di iscrizione tavolare;

— dichiarazione urbanistica sulla data di costruzione del fabbricato, prevista ai fini della validit�

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Pubblica Amministrazione

Il programma per la riqualificazione energetica degli immobili delle P.A. centrali

NORMATIVA DI RIFERIMENTO (l programma di interventi (C.D. “PREPAC”); Risorse finanziarie; Presentazione dei progetti e linee guida) - DETTAGLI ATTUATIVI ED ESECUTIVI (Ambito di applicazione; Esclusioni; Interventi ammessi ai finanziamenti; Criteri di valutazione dei progetti; Ulteriori dettagli attuativi).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Pubblica Amministrazione
  • Fonti alternative
  • Patrimonio immobiliare pubblico

Marche: interventi di efficienza energetica negli edifici pubblici

Il bando promuove la riduzione dei consumi energetici negli edifici pubblici, non residenziali né sportivi, e l’integrazione di fonti rinnovabili per favorire uno sviluppo energetico regionale equilibrato e sostenibile. L’entità del contributo a fondo perduto è pari al 75% delle spese fino ad un massimo di 500 mila euro. Sono ammissibili le spese tecniche, nonché le spese per la realizzazione di opere civili murarie, l’installazione di impianti anche da fonti rinnovabili, l’acquisto di apparecchiature per il monitoraggio.
A cura di:
  • Club Mep Network
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Provvidenze
  • Pubblica Amministrazione

Bonifica amianto edifici pubblici: finanziamenti per la progettazione (bando 2017)

Scheda tecnica del bando per il finanziamento della progettazione preliminare e definitiva di interventi di bonifica di edifici pubblici contaminati da amianto, con riferimento all'annualità 2017 (6,018 mln di Euro). Caratteristiche, importi e dotazione finanziaria dell’agevolazione con tabella riepilogativa; Soggetti beneficiari, scadenza e contenuti tecnici delle domande; Interventi finanziabili ed esclusioni; Criteri di priorità; Erogazione dei finanziamenti e cause di revoca.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Energia e risparmio energetico
  • Pubblica Amministrazione
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Patrimonio immobiliare pubblico

Toscana, efficientamento energetico degli immobili pubblici

Concessione di un contributo in c/capitale fino ad un massimo dell’80% delle spese totali per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico degli immobili pubblici esistenti. Ammissibilità, fra le altre, delle spese per investimenti materiali (impianti, macchinari attrezzature, sistemi e materiali); opere edili e impiantistiche (inclusi oneri sicurezza e rimozione e smaltimento amianto su edifici costruiti o oggetto di interventi ante 28/04/1992); delle spese tecniche (progettazioni, diagnosi energetiche, studi e consulenze professionali, etc.); IVA se indetraibile.
A cura di:
  • Club Mep Network
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Fonti alternative
  • Pubblica Amministrazione

Piemonte, efficientamento energetico e fonti rinnovabili nei piccoli comuni

Sostegno ai Comuni, in forma singola o associata, ed alle Unioni di Comuni, con popolazione fino a 5.000 abitanti, per interventi di riduzione dei consumi energetici e delle emissioni climalteranti mediante la riqualificazione energetica e/o l’utilizzo di fonti rinnovabili degli edifici pubblici.
A cura di:
  • Club Mep Network
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Compravendita e locazione
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Finanza pubblica
  • Patrimonio immobiliare pubblico

Locazione immobili pubblici: blocco adeguamento ISTAT dei canoni

  • Procedimenti amministrativi
  • Commercio e mercati
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede agibile al 31/12/2018

  • Pubblica Amministrazione
  • Urbanistica
  • Procedimenti amministrativi
  • Commercio e mercati

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale

Aumento progressivo dell'applicazione dei criteri ambientali minimi negli appalti pubblici di servizi e forniture