FAST FIND : NN8999

D. Min. Sviluppo Econ. 22/01/2008, n. 37

Regolamento concernente l’attuazione dell’articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n. 248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici.
In vigore dal 27.3.2008.
Con le modifiche introdotte da:
- L. 06/08/2008, n. 133
- D. Min. Svilup. Econ. 19/05/2010
- L. 13/07/2015, n. 107
Scarica il pdf completo
61229 2884917
Art. 1. - Ambito di applicazione

1. Il presente decreto si applica agli impianti posti al servizio degli edifici, indipendentemente dalla destinazione d’uso, collocati all’interno degli stessi o delle relative pertinenze. Se l’impianto è connesso a reti di distribuzione si applica a partire dal punto di consegna della fornitura.

2. Gli impianti di cui al comma 1 sono classificati come segue:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884918
Art. 2. - Definizioni relative agli impianti

1. Ai fini del presente decreto si intende per:

a) punto di consegna delle forniture: il punto in cui l’azienda fornitrice o distributrice rende disponibile all’utente l’energia elettrica, il gas naturale o diverso, l’acqua, ovvero il punto di immissione del combustibile nel deposito collocato, anche mediante comodato, presso l’utente;

b) potenza impegnata: il valore maggiore tra la potenza impegnata contrattualmente con l’eventuale fornitore di energia, e la potenza nominale complessiva degli impianti di autoproduzione eventualmente installati;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884919
Art. 3. - Imprese abilitate

1. Le imprese, iscritte nel registro delle imprese di cui al decreto del Presidente della Repubblica 7 dicembre 1995, n. 581, e successive modificazioni, di seguito registro delle imprese, o nell’Albo provinciale delle imprese artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443, R di seguito albo delle imprese artigiane, sono abilitate all’esercizio delle attività di cui all’articolo 1, se l’imprenditore individuale o il legale rappresentante ovvero il responsabile tecnico da essi preposto con atto formale, è in po

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884920
Art. 4. - Requisiti tecnico-professionali

1. I requisiti tecnico-professionali sono, in alternativa, uno dei seguenti:

a) diploma di laurea in materia tecnica specifica conseguito presso una università statale o legalmente riconosciuta;

a-bis) diploma di tecnico superiore previsto dalle linee guida di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 25 gennaio 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 86

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884921
Art. 5. - Progettazione degli impianti

1. Per l’installazione, la trasformazione e l’ampliamento degli impianti di cui all’articolo 1, comma 2, lettere a), b), c), d), e), g), è redatto un progetto. Fatta salva l’osservanza delle normative più rigorose in materia di progettazione, nei casi indicati al comma 2, il progetto è redatto da un professionista iscritto negli albi professionali secondo la specifica competenza tecnica richiesta mentre, negli altri casi, il progetto, come specificato all’articolo 7, comma 2, è redatto, in alternativa, dal responsabile tecnico dell’impresa installatrice.

2. Il progetto per l’installazione, trasformazione e ampliamento, è redatto da un professionista iscritto agli albi professionali secondo le specifiche competenze tecniche richieste, nei seguenti casi:

a) impianti di cui all’articolo 1, comma 2, lettera a), per tutte le utenze condominiali e per utenze domestiche di singole unità abitativ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884922
Art. 6. - Realizzazione ed installazione degli impianti

1. Le imprese realizzano gli impianti secondo la regola dell’arte, in conformità alla normativa vigente e sono responsabili della corretta esecuzione degli stessi. Gli impianti realizzati in conformit&agrav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884923
Art. 7. - Dichiarazione di conformità

N4

1. Al termine dei lavori, previa effettuazione delle verifiche previste dalla normativa vigente, comprese quelle di funzionalità dell’impianto, l’impresa installatrice rilascia al committente la dichiarazione di conformità degli impianti realizzati nel rispetto delle norme di cui all’articolo 6. Di tale dichiarazione, resa sulla base del modello di cui all’allegato I, fanno parte integrante la relazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884924
Art. 8. - Obblighi del committente o del proprietario

1. Il committente è tenuto ad affidare i lavori di installazione, di trasformazione, di ampliamento e di manutenzione straordinaria degli impianti indicati all’articolo 1, comma 2, ad imprese abilitate ai sensi dell’articolo 3.

2. Il proprietario dell’impianto adotta le misure necessarie per c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884925
Art. 9. - Certificato di agibilità

1. Il certificato di agibilità è rilasciato dalle autorità compe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884926
Art. 10. - Manutenzione degli impianti

1. La manutenzione ordinaria degli impianti di cui all’articolo 1 non comporta la redazione del progetto né il rilascio dell’attestazione di collaudo, n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884927
Art. 11. - Deposito presso lo sportello unico per l’edilizia del progetto, della dichiarazione di conformità o del certificato di collaudo

1. Per il rifacimento o l’installazione di nuovi impianti di cui all’articolo 1, comma 2, lettere a), b), c), d), e), g) ed h), relativi ad edifici per i quali è già stato rilasciato il certificato di agibilità, fermi restando gli obblighi di acquisizione di atti di assenso comunque denominati, l’impresa installatrice deposita, entro 30 giorni dalla conclusione dei lavori, presso lo sportello unico per l’edilizia, di cui all

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884928
Art. 12. - Contenuto del cartello informativo

1. All’inizio dei lavori per la costruzione o ristrutturazione dell’edifi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884929
Art. 13. - Documentazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884930
Art. 14. - Finanziamento dell’attività di normazione tecnica

1. In attuazione dell’articolo 8 della legge n. 46/1990, R all

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884931
Art. 15. - Sanzioni

1. Alle violazioni degli obblighi derivanti dall’articolo 7 del presente decreto si applicano le sanzioni amministrative da euro 100,00 ad euro 1.000,00 con riferimento all’entità e complessità dell’impianto, al grado di pericolosità ed alle altre circostanze obiettive e soggettive della violazione.

2. Alle violazioni degli altri obblighi derivanti dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884932
Allegato I - Dichiarazione di conformità dell’impianto alla regola dell’arte (di cui all’art. 7)

N2

Il sottoscritto ………………………………………………………………….. titolare o legale rappresentante dell’impresa (ragione sociale) ………………………….. operante nel settore .................................................... con sede in via …………………........................... n. ........... comune .................................. (prov. .............) tel …………………… part. IVA ...........................................

iscritta nel registro delle imprese (D.P.R. 07/12/1995, n. 581)della Camera C.I.A.A. di ...................................................... n. ...............

iscritta all’albo Provinciale delle imprese artigiane (L. 08/08/1985, n. 443) di .................................. .................... n. .................... esecutrice dell’impianto (descrizione schematica) ....................................

inteso come:

nuovo impianto trasformazione ampliamento

manutenzione straordinaria

altro (1)

Nota Per gli impianti a gas specificare il tipo di gas distribuito: canalizzato della 1° 2° 3° famiglia; GPL da recipienti mobili; GPL da serbatoio fisso. Per gli impianti elettrici specificare la potenza massima impegnabile.

commissionato da: ............................................................................................... installato nei locali siti nel comune di ....................................... (prov. ............) via ................................................................................

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61229 2884933
Allegato II - Dichiarazione di conformità dell’impianto alla regola dell’arte (di cui all’art. 7) - Fac-simile ad uso degli uffici tecnici interni di imprese non installatrici

N2

Il sottoscritto ............................................ qualifica ................................ responsabile dell’Ufficio Tecnico interno dell’impresa non installatrice (ragione sociale) ……............................ operante nel settore ........................................... con sede in via ................................................... n. ........... comune .................................. (prov. ................) tel. ................................................ fax .............................. Email box ...........................................@ ............................................................ esecutrice dell’impianto (descrizione schematica) ................................................................................................................ inteso come:

nuovo impianto trasformazione ampliamento manutenzione straordinaria altro (1)


Nota – Per gli impianti a gas specificare il tipo di gas distribuito: canalizzato della 1° 2° 3° famiglia; GPL da recipienti mobili; GPL da serbatoio fisso. Per gli impianti elettrici specificare la potenza massima impegnabile.

Installato nei locali siti nel comune di .......................................................................................................... (prov. ............) via ………………………........................................ n. .............. scala ............. piano ............ interno .......... di proprietà di (nome, cognome o ragione sociale e indirizzo) ................................................................................... in edificio adibito dall’impresa non installatrice ad uso:

industriale civile commerciale altri usi


DICHIARA

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Impiantistica
  • Sicurezza

Norme per la sicurezza degli impianti: guida all'applicazione del D.M. 37/2008

Quadro normativo di riferimento - Campo di applicazione - Soggetti coinvolti nell’applicazione delle norme: Imprese abilitate e iter per l’autorizzazione, Responsabili tecnici delle imprese: requisiti richiesti e differenze con la normativa previgente, Ruolo dei liberi professionisti, Committenti o proprietari e relativi obblighi - Attività e obblighi previsti: Progettazione degli impianti, Realizzazione, installazione e manutenzione degli impianti, Apposizione di cartello informativo, Dichiarazione di conformità, Dichiarazione di rispondenza, Altri adempimenti burocratici ed obblighi documentali Obblighi in caso di trasferimento di un immobile.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Informatica
  • Pianificazione del territorio
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia e immobili
  • Piano Casa
  • Norme tecniche
  • Impiantistica
  • Sicurezza
  • Urbanistica

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Istruzione, università e ricerca
  • Professioni
  • Impiantistica
  • Certificazione energetica

Diploma di Tecnico Superiore e accesso alle professioni tecniche

La L. 107/2015 - di riforma degli ordinamenti scolastici - ha introdotto importanti norme che prevedono nuovi sbocchi professionali per i diplomati degli Istituti Tecnici Superiori (ITS), che potranno accedere agli esami di Stato per le professioni di agrotecnico, geometra, perito agrario e perito industriale, alla professione di Certificatore energetico ed a quella di Responsabile tecnico delle imprese abilitate per gli impianti.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Urbanistica
  • Edilizia e immobili

La semplificazione per l’edilizia operata dal «decreto del fare»

Il c.d. «decreto del fare», D.L. 21 giugno 2013 n. 69, convertito a fine agosto, prevede ulteriori semplificazioni in materia edilizia, che non sembrano in grado di portare certezza in un settore entrato in confusione a seguito della pluralità di provvedimenti che si sono succeduti senza un reciproco coordinamento e, soprattutto, senza delineare un orizzonte strategico dove la semplificazione discenda dalla certezza delle norme e dei procedimenti. Anche questa volta, in attesa di una specifica sistematizzazione della materia, si è persa una occasione per cercare di risolvere i nodi che attualmente risultano maggiormente ostativi ad una ripresa delle iniziative nel settore delle costruzioni.
A cura di:
  • Roberto Gallia
  • Impianti di telefonia e comunicazione
  • Informatica
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Impiantistica
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Regole tecniche per impianti d’antenna centralizzati condominiali

Emanate le nuove regole tecniche sulle antenne condominiali riceventi del servizio di radiodiffusione terrestre e satellitare, finalizzate a garantire la massima libertà di scelta da parte dell’utenza e l’utilizzo di sistemi interattivi evoluti. I criteri realizzativi individuati si applicano anche agli impianti non centralizzati.
A cura di:
  • Denis Peraro
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Energia e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Professioni

Emilia Romagna, aggiornamento triennale degli installatori di impianti energetici da fonti rinnovabili

  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Certificazione energetica
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impiantistica
  • Professioni

Puglia: obbligo di formazione dei certificatori energetici

  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Professioni
  • Energia e risparmio energetico

Toscana, formazione installatori impianti alimentati da FER: avvio e proroga termine

  • Impiantistica
  • Professioni
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Fonti alternative
  • Energia e risparmio energetico

Piemonte, formazione installatori impianti alimentati da FER: scadenza e proroga termine

  • Fonti alternative
  • Impiantistica
  • Certificazione energetica
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Cogenza parametri verifica prestazione energetica edifici (D.M. 26/06/2015) - Edifici privati